Articoli marcati con tag ‘Tillmanns’

Sindaco: amministrare significa gestire, saper gestire. Solo questo: basta e avanza

Non faremo nomi, solo testimonianze. Saremo esemplari sul come riteniamo si debba amministrare; saranno i lettori a comprendere. Dunque: succede che per un evento non prevedibile che genera un’uscita a sorpresa nel bilancio preventivo (oppure manca un sufficiente fondo di copertura), si debba far approvare dal Consiglio una spesa fuori bilancio. Vediamo i comportamenti possibili di un sindaco tipo, anche Assessore al bilancio; come a nostro parere si deve comportare.

Sindaco coerente al suo ruolo super partes e alla sua funzione: “devo presentare questa uscita imprevista per un provvedimento dell’autorità giudiziaria che richiede la provvisoria esecuzione su una vicenda non generata da noi ma che riguarda il nostro comune. La cifra è provvisoria e potrà essere annullata dalla successiva decisione in giudizio cui abbiamo dovuto appellarci poiché non ha avuto esito una nostra proposta transattiva. L’importo non era prevedibile avendo il comune ottenuto, nella tornata precedente, una sentenza a noi favorevole. I fondi di bilancio sono insufficienti a coprirne l’importo (oppure: non è possibile coprire questa spesa con i fondi di bilancio esistenti). Chiedo pertanto al Consiglio l’approvazione, con l’impegno a informare dei successivi passaggi, che confidiamo essere al nostro comune favorevoli”.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Buccinasco: proseguono gli effetti delle stagioni inquinate

Stiamo parlando dei terreni. La faccenda non riguarda in questo caso Buccinasco più, su cui per ora l’unico responsabile resta l’ex Sindaco Cereda per una perizia che ha consentito ai condomini di rogitare. Gli altri responsabili pro tempore fino ad ora se la stanno sfangando, tranne il costruttore.

 

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , , , , ,

6 Commenti


Buccinasco e i tribunali: parliamo delle perdite di sistema

Fare causa a un ente pubblico (come il comune di Buccinasco) può essere un affare. Un anno addietro lessi su ilsole24ore (se non erro) un articolo che descriveva le perdite astronomiche per lo stato conseguenti a grandi opere. L’affare era (diciamo che probabilmente è ancora, se non lo taglierà Bondi) così congegnato: una impresa partecipa ad un bando, poi viene esclusa e fa causa, chiedendo danni stratosferici (stiamo parlando di milioni a decine, se non oltre). Nel 93% dei casi  lo Stato poi deve pagare. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

6 Commenti



SetPageWidth