Articoli marcati con tag ‘Regolamento Consiglio’

Sindaco furioso del Consiglio ove la minoranza lo mette in crisi, intende prevaricare

Domani  19 Luglio vi è una seduta di Commissione Statuto, che ha all’odg la modifica del Regolamento del Consiglio Comunale. La traccia dei cambiamenti fa intuire chi li abbia proposti (sconosciuto). La convocazione, datata 13 Luglio, firmata dal presidente della Commissione Statuto Cesare Di Lieto,  non lo dice. Visto il contenuto  (VEDI) è da ritenere che la mano del sindaco sia stata prevalente.

Come si può vedere dal prospetto allegato alla comunicazione, le modifiche proposte al Regolamento del Consiglio riguardano gli interventi su mozioni, interpellanze, discussione dei punti odg, e materie affini. Lo scopo delle modifiche lo esamineremo dopo aver riflettuto sulla funzione del Consiglio  e dei suoi organismi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

5 Commenti


Buccinasco: il sindaco manda allo Stato una risposta senza senso

Ahimé ci tocca, con questo sindaco, assistere a comportamenti  lontani dalla logica, dalla razionalità. Già capitato;  non poche volte Città Ideale lo ha colto a esprimere cose diverse dal vero. Tuttavia Città Ideale è una lista civica minore, sia pure supportata da un blog che nel suo piccolo ha costruito una sua credibilità, vorremmo dire una autorevolezza, ma non sta a noi stabilirlo.

Dobbiamo tornare sulla questione (che francamente preferiremmo evitare per Buccinasco) tirati per i capelli da un documento, distribuito per conoscenza all’attivo di Coalizione Civica da Fiorello Cortiana. Si tratta di una comunicazione  del sindaco, dovuta al Prefetto perché il capogruppo Cortiana lo aveva informato della sua impossibilità a votare  a causa della insufficiente documentazione nel Consiglio del 30 Novembre che ha approvato il Regolamento del Consiglio comunale. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Albo Pretorio: errori marchiani, presa in giro dei Cittadini o entrambi?

Dobbiamo chiedere ai lettori di darci credito su una nostra affermazione, che Andiamo subito a spiegare: l’Albo Pretorio, per legge, non è più cartaceo.  Viene gestito e reso pubblico attraverso il sito ufficiale del Comune. In questo modo è data pubblicità agli atti che, sempre per  legge, sono resi conosciuti a tutti i Cittadini e agli aventi causa.

A seconda dei tipi di atto, sempre la legge, stabilisce dei termini minimi (sottolineiamo minimi) di pubblicazione. Per la convocazione dei consigli comunali e delle commissioni, il termine è di 5 giorni (interpretato come giorni di calendario, comprensivi quindi di fine settimana e eventuali festività. Il termine minimo di legge questa nostra amministrazione lo interpreta in senso ferreo: non un’ora di più del minimo previsto. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

14 Commenti



SetPageWidth