Articoli marcati con tag ‘Raggi Virginia’

Buccinasco: problemi e interessi dei Cittadini? Vengono dopo (la pubblicità)….

Una delle curiosità, che vorremmo chiamare anomalie, della politica locale condotta dai partiti storici ma anche da gruppi più o meno filiazioni politiche in salsa civica, è quella di sfruttare ogni occasione per farsi uno spazio, darsi una visibilità, insomma farsi conoscere sperando di attrarre consenso.

Succede che in queste occasioni spuntano argomenti “politici” nazionali sui quali chiedere una decisione di appoggio o di contrasto, una mozione su cui il Consiglio  viene chiamato a dibattere e decidere. Assumendo, a seconda dei casi un voto “politico, nazionale,” riguardo all’oggetto da dibattere. In questo caso ecco che l’ineffabile Presidente del Consiglio Comunale, presenta  una mozione che chiama il Consiglio  a decidere; in aggiunta a quanto già in odg. Motivata la proposta  per ragioni di indifferibile urgenza:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Azienda davvero pubblica?… dare le azioni ai Cittadini

Un’analisi e un consiglio al sindaco di Roma, dal carattere provocatorio, ma neanche poi tanto. Agire come si fece nelle economie post sovietiche privatizzando le aziende statali, con distribuzione di azioni ai Cittadini. In pochi anni diventate private (e purtroppo rimaste monopoli). Il discorso fila, se si facesse lo spezzatino mettendole in competizione fra loro.

Perdita di economie di scala? Forse, ma compensato da una gestione nella quale ci si deve misurare fra i diversi attori (controllando severamente perché non si formino i cartelli). Condizione in cui Roma non sarebbe la più indicata per un primo test, ma il rischio vale la candela. Una rivoluzione che bloccherebbe per mesi i trasporti pubblici; come la Thatcher all’epoca. Basta tenere duro e sarà una bella ripartenza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Classe politica molto, troppo inferiore alle necessità del paese

La decisione del Sindaco di Roma di non far spendere al Paese 24 miliardi (budget iniziale, con quel che significa), per le olimpiadi a Roma, per la ragione economica, ragionieristica se si vuole, che il Comune non può metterci soldi, essendo quasi disastrato, inizialmente ha bruciato l’establishment e politica romana e nazionale.

Mai sentita una ragione di bilancio a motivare il diniego per una spesa qualsiasi, da esponenti della partitocrazia. La novità ha bruciato mettendo a nudo il malfare di un sistema. La notizia è stata coperta da subito attraverso l’occupazione dei media sparando contro Virginia Raggi, in tutti i modi possibili. Abbiamo personalmente sentito la radio pubblica trasmettere l’intera diretta di una penosa contro-conferenza stampa del presidente del Coni Malagò, per un’ora e mezza, e passa.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

2 Commenti



SetPageWidth