Articoli marcati con tag ‘personale’

Personale in Municipio: le spiegazioni del sindaco a Città Ideale dimostrano incompetenza

La decisione di assumere 14 persone di cui Città Ideale ha dato conto il 30 Gennaio (VEDI), deve aver colpito nel segno, se il giorno successivo il sindaco si scomoda per descrivere la situazione secondo i suoi criteri, ma lo fa sul sito del PD (VEDI). Informazione destinata al proprio partito, non ai Cittadini, che evidentemente per lui non contano nulla.

La risposta fa uso del criterio attenuativo. Il problema non viene descritto nella sostanza posta da Città Ideale. È cosa assurda che l’amministrazione uscente scarichi sulla nuova amministrazione un costo di 14 dipendenti, assunti a fine mandato. Il problema è questo, e questo problema rimane. Anche dopo le spiegazioni del sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Municipio; gestione da ribaltare. Cose da non fare sul personale

Non parliamo della struttura disorganizzata, oltre misura, che quest’amministrazione Maiorano ci sta lasciando.   È lì da vedere e lo denunciano anche loro, in ogni occasione utile: in Consiglio, nei blog, su Buccinasco (dis)informazioni. Ultimo, ecco il neo candidato sindaco PD (dichiarato a ilgiorno 18 Gennaio) nel descrivere il suo programma

“dare spazio alle realtà associative sportive, penalizzate in questi anni da una troppo farraginosa macchina burocratica, come le manutenzioni”

Come è facile per i partitocrati attribuire colpe ai sottoposti!… Lo ripeteremo fino alla noia: la responsabilità delle eventuali inefficienze o organizzazioni pasticciate della struttura, è tutta integralmente del manager, soprattutto al termine di un quinquennio di gestione. Firmano le loro colpe, le loro responsabilità.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Il pro tempore ordina: personale che in municipio trottola

Che questi signori da noi eletti non possiedano la minima esperienza di gestione, è un fatto. Purtroppo non ci si può far niente. Per essere eletti nelle liste elettorali può anche essere che non sia richiesta neppure la licenza elementare. Se i Cittadini eleggono analfabeti, questi hanno diritto di amministrare.

Un paradosso che serve a capire poi quali possono essere le conseguenze se noi Cittadini non andiamo a votare  (nella maggioranza) e gli altri rimanenti, hanno una minoranza residua che in maggioranza vota persone prive di competenza. Alle competenze dobbiamo stare attenti, le conseguene non positive poi ricadono sui Cittadini.

Questa squadra che fa venire alla mente il Circolo Pickwick, che gira per i diversi uffici senza sapere bene di che trattano e come si deve operare, una combinandola, l’altra a seguire identica se non peggiore, si è incaponita di rimettere ordine alla struttura del municipio. Lo ha già ricordato un nostro commentatore che dal 2012 siamo all’ennessima delibera di Giunta che riorganizza il personale. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti


Imperativo categorico a Buccinasco: fai il suddito o ti caccio

Informare sugli interventi e sulle conseguenze della gestione attuale è nostro dovere: farlo senza occhiali colorati.  Cerchiamo di coprire una carenza informativa dei pro tempore, quasi un tenere oscurato ciò che si decide, ciò che non si fa, anche ciò che si sbaglia (purtroppo con frequenza che vorremmo minore).

Siamo ad una vicenda che è triste riepilogare: un dipendente “non allineato” (che significa non ossequiente), ma di ottima competenza, è stato lasciato a casa. Le conseguenze ci vengono descritte in questo articolo: il giudizio conclusivo lo lasciamo ai lettori, per Città Ideale siamo all’assurdo (con perdite attese e arrabbiature a crescere). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

7 Commenti


Municipio e organizzazione del personale: dove stiamo andando?

Del nostro municipio, non conosciamo molti dei funzionari o dipendenti. Diciamo anzi che i contatti diretti si contano in poche persone. Di più quelli indiretti, attraverso e.mail e sms, o segnalazioni anonime con richiesta di alias. Molti di questi contatti, quasi tutti, hanno come tema possibili disorganizzazioni, inefficienze, favoritismi. Ne viene una immagine che, se limitata a ciò, darebbe un giudizio pessimo della gestione.

Sappiamo che non è così, che ciò di cui veniamo a conoscenza sono soprattutto le cose che non funzionano. Normale, umano che sia così. Tuttavia, pur con questa considerazione, che ci siano situazioni di seria problematicità lo si può avvertire dal ripetersi di effetti esterni. Il Movimento Cinque Stelle ci inoltra ora una notizia che ha dello strabiliante. Problemi al servizio catasto.

Catasto: questa funzione a Buccinasco è stata per decenni un fiore all’occhiello tanto che alcuni comuni del circondario hanno affidato a Buccinasco l’aggiornamento del sevizio (con relative entrate di cassa). La riorganizzazione buttata là  in fretta e furia con la palese scusa dell’anticorruzione (i corrotti sono i politici. Anche quando qualcuno esce dalle righe, avviene su suggerimento/ordine di chi  sta sopra, quasi sempre).

Adesso siamo al rovescio, almeno sembra di capire così da quanto ci invia Alberto Schiavone. Naturalmente in questa irresponsabile conduzione pubblica, non ci sarà nessuno che paga. In una azienda il dirigente sarebbe volato fuori, spinto da un appoggio al fondo schiena. Noi Cittadini  dobbiamo invece pagarne gli errori. Che siano sovraccosti o minori entrate:  questi se la ridono alle nostre spalle, indifferenti. Soddisfatti dello strapotere che supera la loro incapacità.

BUCCINASCO:  I RISULTATI DELLA RIVOLUZIONE DEL PERSONALE PER-GIUNTA !!!

(Alberto Schiavone – 03 Dicembre 2014) Nei mesi di Luglio-Agosto come M5S abbiamo volantinato, manifestato e protestato contro la bizzarra ‘rivoluzione del personale comunale’ messa in atto dalla Giunta di Jack, cioè il Sindaco di BucciFiasco. Ne han parlato giornali locali e nazionali e molti siti e blog locali.

Il motto del Sindaco era che gli spostamenti del personale comunale eran una questione ergonomica e di efficienza. Le chilometriche esasperanti file per farsi calcolare la TASI dimostrarono subito che in realtà era una questione di gomitate e di calci in faccia.

La successiva gestione del verde giungla con l’Ambrosia pazza che strumpallazza , ci tolsero quasi ogni dubbio sul fatto che forse questi non ci capivano davvero una mazza di come gestire il comune, dove ormai se cercavi l’anagrafe ti trovavi al catasto e se cercavi il catasto non ti trovavi più tu. Stendiamo un velo pietoso su tutti gli altri disservizi che son derivati da questa brillante rivoluzione, ci sarebbe da piangere, e molto!

Ma , siccome al peggio non c’è mai fine, oggi arriva un altra chicca. Sedetevi che è meglio: Dal 2002 l’ufficio Catasto è sempre stato aperto tutti i giorni come altri uffici . Un fiore all’occhiello dei comuni del sud ovest di Milano. Ma adesso , dal 17/11/14, grazie al genio amministrativo di Jack&Co. udite-udite : sarà aperto solo la mattina di Martedì e di Giovedì .

In più pare che il personale appositamente rivoluzionato possa fare solo visura e planimetrie.  Se per sfiga vi tocca un frazionamento o una pratica più complessa occorre l’aiuto di Gaggiano o di Milano, Il tutto giusto in tempo per i pagamenti delle seconde rate IMU e TASI e tutte le altre scadenze di fine anno, un tempismo eccezionale, ma no, cosa dico, un tempismo anche geniale… geniale perGiunta ! Non c’è che dire

Tag: , ,

10 Commenti


Buccinasco e personale: si va di fretta. Spese in aumento

Col primo Agosto è  arrivato in municipio il dirigente che viene da San Giuliano. Pubblicato sull’Albo il 30 Luglio, il primo Agosto in servizio. Una tempestività sorprendente e anomala. Certo non in linea con l’attesa di 15 giorni della pubblicazione: delibera di giunta pubblicata in giornata, è resa operante  dopo due giorni! Anche se immediatamente esecutiva non rispetta le procedure amministrative.

Anche perché nella delibera non vi è traccia che giustifichi l’urgenza, come non sembra giustificata la procedura del comando che sostituisce quella già in essere della mobilità (con i problemi sindacali che  si portava dietro). Un insieme di situazioni che fanno pensare ad esigenze di turn over improvvise;  o forzate dal dover parare il fianco a criticità delle decisioni precedenti.

Ricordiamoci allora che sulla gara del verde pubblico è in corso una procedura penale; che questa procedura è interconnessa con i cambiamenti di incarico ai membri della commissione di gara.  Su queste nuove nomine, recentissime,  si interviene chiamando da fuori a tamburo battente un dirigente per sovrapporsi?  Per sostituire recenti nomine?  Qualcosa come una autodichiarazione del genere: “abbiamo sbagliato tutto, dobbiamo rifare di corsa”.

Non solo questo, a fare degli ultimi giorni di Luglio, una volata di cambiamenti  potenzialmente correlati alla faccenda: a cominciare da un rifacimento del piano triennale anticorruzione 2014-16 approvato a Gennaio (di cui non sono evidenziati i cambiamenti). Per continuare l’opposizione al TAR  contro un dipendente che  ha ritenuto di dovervi ricorrere. Non hanno trovato un rapporto civile interno alla struttura (tutto pubblicato in albo fra il 30 e il 31 Luglio). Compreso, per finire,  il piano delle performance 2014 a fine Luglio!).

Piano delle performance che determina l’assegnazione dei premi per l’attività svolta nell’anno  e che dovrebbe essere operante già a Gennaio, parte integrante del PEG: il piano esecutivo di gestione, approvato a Marzo. Determinare il piano delle performance quando mancano quattro mesi di lavoro pieno a fine anno, può succedere solo nella  P.A. (in contemporanea con l’inserimento di un dirigente che comincia il giorno dopo;  solo una curiosa coincidenza). Sarà regolare?

Parliamo poi del’ “nuovo acquisto” a prezzo d’affezione. Ci dicono che il prescelto beneficia di un contratto da dirigente (che a Buccinasco non può essere normativamente considerato). Quindi funzionalmente è operativo come quadro ma, .. a  condizioni economiche invariate, da dirigente. Non basta: ha diritto allo spostamento da San Giuliano a Buccinasco e ritorno, due al giorno per 21 giorni: 60 km a  2,5 euro fanno 2.500 euro mese (indennità di spostamento).

La decisione della giunta, all’unanimità. A carico di chi sarà andato il costo? A noi Cittadini, naturalmente. Decidono all’unanimità su due piedi, con inizio il giorno successivo, deliberando costi che poi chiederanno a noi di  coprire.  Tutto per non riordinare in casa rimettendo a posto il pasticcio che hanno combinato a Marzo.

Sempre dalle voci raccolte (quindi, se vogliamo, con beneficio di inventario), il dirigente a San Giuliano è considerato un funzionario  di area PD da tempo immemore. Era a ruolo quando il Commissario Iacontini nel 2011 ha assunto la funzione di commissario. Posto subito  in posizione defilata.  Nel PD succede spesso che esistano due anime: quella cui è partecipe il funzionario ora divenuto nostro, è in questa fase definita minoritaria.

Non ci interessa se renziani o civatiani: sono differenze interne.  Chi conduce è in conflitto ed è stato ben felice di liberarsi di un costo e funzionario la cui permanenza è  considerata ingombrante. Ricordiamoci poi dell’alzata di ingegno  dell’amministrazione di San Giuliano con la holding  comunale Genia che in pochi anni ha generato un buco di trenta milioni. Insomma un curriculum di successi: secondo i nostri pro tempore.

LORO DECIDONO E NOI PAGHIAMO

OH SIGNÙR VARDA GIÒ

GH’EM  BISOGN DE LA SUA MAN SUL CO’

Tag: ,

19 Commenti



SetPageWidth