Articoli marcati con tag ‘PD’

Elezioni e programmi elettorali: il PD dove vive?

Cosa ha fatto in cinque anni questa amministrazione è sotto gi occhi di tutti i Cittadini, non è neppure il caso di ripetersi tanto è palese il nulla, il degrado, le strutture scolastiche sempre più precarie, il verde e l’arredo urbano lasciato andare, e via dicendo. Che il PD, che ne ha la maggiore responsabilità, difenda la gestione Maiorano è nello stesso tempo comprensibile e paradossale (non può fare diversamente).

Altra cosa potrebbe essere un programma delle cose da fare, che si proporrebbe il candidato sindaco, guardando avanti: indicando quanto da fare, un progetto di sviluppo nel quale inserire Buccinasco, le sue tappe, le difficoltà prevedibili per affrontarlo. Insomma qualche che si chiama un discorso programmatico fatto di obiettivi, tempi, risultati attesi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

5 Commenti


PD, un candidato minore per far vincere Pruiti o Carbonera? Anche no

David Arboit è persona conosciuta a Buccinasco; da Consigliere e Assessore, ma anche prima. Lasciamo stare le varie posizioni assunte nel tempo, visto che da oggi i gruppo locale del PD lo candida come sindaco entro la più ampia coalizione del Centrosinistra che procederà alla consultazione  con le primarie (VEDI il comunicato). Personaggio che quindi si può valutare per la attività politica condotta in questi due ultimi anni.

La vicenda che di gran lunga ha maggior spessore riguarda la lottizzazione Pasin poi dal nome mutato in Green Park, di cui Città Ideale in più occasioni ha dovuto occuparsi (VEDI in Città Ideale cercando Pasin, Arboit). Colpisce che un Assessore in Consiglio, nel motivare un suo comportamento in deliberazioni nelle quali si è trovato in conflitto di interesse, abbia descritto passaggi non corrispondenti al vero. Pubblicamente, in Consiglio, senza che nel luogo siano seguite precisazioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Democrazia e divisione dei poteri: ma non per il PD, a quanto pare

Non parleremo di Buccinasco, oggi. Tratteremo di una vicenda che mette a confronto due città, entrambe storicamente amministrate dall’allora PCI, quindi PDS e ora PD. Stiamo parlando di Rozzano e Livorno. Una città dell’hinterland con 50mila abitanti; un capoluogo toscano con 160mila. Le differenze sono sensibili, ma entrambe sono unite da una vicenda che andremo a riepilogare.

Rozzano nella gestione trascorsa mette in atto una scelta “imprenditoriale” di stile sovietico. Trasferisce a una società monopolistica la gestione di tutti i servizi e la realizzazione del teleriscaldamento. Investimenti di diverse decine di miliardi, definiamoli non prudenti (si potrebbe dire sballati) che generano un buco sui 30 o 40 milioni almeno entro le società controllate dal comune. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

11 Commenti


Sistema romano, sindaco Marino e PD: quanto pesano gli inquinamenti?

Ci ha sorpreso un riepilogo che Alessandro Di Battista (deputato del M5S) ha svolto sui voti raccolti dal Sindaco Ignazio Marino, analizzati con le preferenze che persone della lista PD hanno ottenuto nel primo turno. L’impatto del procedimento chiamato “mafia capitale” ha coinvolto una cinquantina di persone, fra le quali politici di un po’ tutti gli schieramenti (VEDI).

Come sarà noto, le preferenze ai candidati sono possibili solo nel primo turno. L’eventuale ballottaggio riguarda solo il voto al Sindaco e la composizione del Consiglio viene determinata in base alle preferenze del primo turno, con le correzioni che premiano la lista apparentata che ha presentato il candidato risultato vincente. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

2 Commenti


I giovani: impegno sociale e la politica oggi

Ci motiva sull’argomento una lettera di auto-presentazione del più giovane consigliere (PD)  di Buccinasco, entrato per sostituirne altro, divenuto assessore. Un Consigliere a 24 anni! Oggi quasi un miracolo; ben diverse le condizioni mezzo secolo fa, quando la vita lavorativa iniziava dopo le medie inferiori o addirittura prima.  Al di là dell’anagrafe che oggi rende adulto il 18enne, mentre allora la maggiore età era compiuta a 21 anni.

Riflessioni che paiono esterne al tema: gioventù e impegno sociale; a ben penarci non è proprio fuori tema. Intanto: non si nota la contraddizione sociale fra una giovane età anticipata e una maturità ed autonomia sostanziale che continua a protrarsi, sempre più spesso vicino i trenta (ed oltre): nell’uomo come nella donna. Nell’anteguerra un terzo dei matrimoni vedevano sposa una giovane ancora teenager, sotto i vent’anni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

11 Commenti


La società civile rinnova la sinistra: ora tocca ai moderati

Sulla personalizzazione della politica, sul ridurre ad una persona le pulsioni profonde dei mutamenti sociali, non è il caso di approfondire. A personalizzare, semplificando molto, ci stanno pensando tutti i media, con l’obiettivo di metabolizzare uno scossone che, in queste dimensioni nessuno poteva attendersi. La società civile nelle primarie per indicare il segretario del PD ha compiuto una rivoluzione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

5 Commenti


La banca del PD? Detto così è semplificato…. ma è partitocrazia

Finalmente una analisi a largo raggio che scandaglia la galassia di cooperative, società finanziarie ed aziende che girano intorno al mondo Finsoe , una holding che con incroci articolati che coinvolgono Mediobanca, e aggregazioni varie, forma una struttura formalmente estranea al PD in termini di controllo finanziario, ma sostanzialmente intrecciata al mondo PD, Sindacati, Pensionati, Patronati, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , , ,

12 Commenti


Il PD, le primarie e la Democrazia

Leggo sul sito di Franco Gatti la norma concordata per l’esecuzione delle primarie che portano alla elezione del segretario del partito. Questione su cui c’è stata abbastanza battaglia. Franco Gatti ne è sconcertato. Città Ideale, non è il caso di precisarlo, è estranea a questo mondo: sostanzialmente facciano ciò che vogliono. Non abbiamo nulla da dire su come si regolano.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

12 Commenti


I sindaci PD del milanese si iscrivono a Città Ideale!

Batti oggi, batti domani, insisti e ripeti nel totale silenzio al riguardo da parte dei nostri politici, picchia e ripeti sulla Costituzione, sull’autonomia. Tutti in silenzio. Poi arriva una riunione dell’ANCI del Nord Italia, tenuta a Milano la settimana scorsa, che esce sui giornali con la proposta chock al governo: basta tagli. Dateci i soldi o diamo tutti le dimissioni in massa.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

2 Commenti


Partitocrazia di Buccinasco e il sistema della “reciprocità”

L’accolta di partiti e gruppi che compongono la maggioranza che ci sta amministrando, dimostra con frequenza criticità nelle sue scelte. Non è il caso di descriverle: chi ci legge ne vede quasi una ogni giorno. Oltre ai livelli migliorabili di management, vi sono problemi di comunicazione. Tanto prevedibili e ripetitivi i comunicati che si arriva a non leggerli per la loro noiosa tiritera. La botte non ha colpa della qualità del vino che fa uscire dal rubinetto posto al limite inferiore. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , ,

Nessun Commento


Schiavone propone: Città Ideale accoglie

Una questione di trasparenza ma anche e  soprattutto di garanzia, la pubblicazione degli interessi dei nostri amministratori. A Buccinasco e in Italia. Nelle aziende private quando ad un manager, per la sua funzione, i poteri accordati sono  sensibili, con rischi di conflitti potenziali di interesse viene richiesta una dichiarazione di interessi propri e della famiglia, ecc.  Una dimenticanza eventuale comporta non solo il forte rischio di uscita ma anche il pagamento di danni adeguati.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Buccinasco: il PD discute e si confessa. Qualcosa si muove

Il sito PD di Buccinasco riporta uno slogan di Maiorano: “i partiti hanno i dovere di cambiare marcia”. L’uso del plurale è certamente giustificato, ma come slogan di un partito sembra alquanto fuori luogo, indicando un obiettivo della società intera non di una sua parte. Probabile che la valutazione del Sindaco pro tempore abbia un contenuto attenuativo perché se il cambiamento fosse richiesto al solo PD, la frase sarebbe di impatto  forte verso gli aderenti.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Referendum Bologna: una voce ragionevole rompe il silenzio

Nel silenzio (totale?) dei progressisti lombardi,  le sinistre laiciste spingono perché si replichi il referendum per abolire le scuole parificate blindando lo statalismo centralista e monopolistico dell’istruzione anche in Lombardia. Avvicinandosi la data del referendum bolognese si comincia a riflettere.  Qualcuno si accorge che si tratta di una stupidaggine, che non regge.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , ,

20 Commenti


PD e crisi della partitocrazia: una ipotesi del suo agire

Per chi fa impresa nel dover esaminare comportamenti di aziende o situazioni complesse ma anche posizioni individuali, viene naturale quale prima cosa cercare di capire quali possano essere le motivazioni economiche, di interesse, a indirizzare le scelte e orientamenti.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

33 Commenti


PD in mezzo al guado, incapace di guardarsi oltre il naso continua a sbagliare

IL PAESE!  – IL PAESE!

Sembra di rivedere la spocchia e sicurezza della medesima allegra compagnia che riuscì per 20mila voti a prevalere sul PDL. Allora al comando c’era Prodi: sappiamo tutti come finì. Paese spaccato in due, governo che galleggia e cerca in ogni modo di evitare voti del parlamento, condizionato dai sindacati che in queste condizioni detengono un potere di veto. Mercato sottobanco  di voti, astensioni, condizionamenti e altre miserie. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

34 Commenti



SetPageWidth