Articoli marcati con tag ‘globalizzazione’

L’America nouvelle vague; la direzione è tutt’altro che chiara

Occorre innanzitutto stabilire la legittimità dell’attuale presidenza USA. La Democrazia ha un limite intrinseco: chi viene eletto non necessariamente possiede gli strumenti e le conoscenze per svolgere il suo ruolo. Forse questo limite può essere una forza. Forse; se i candidati fossero sottoposti a esami preventivi, il rischio del conservatorismo può emergere. Potrebbe derivarne l’incapacità nell’affrontare i cambiamenti.

Resta comunque un limite, l’”homo novus” al potere: non sempre si può rivelare capace, non sempre i tempi richiesti dalla crisi, che ha generato l’ascesa, possono essere compatibili con l’urgenza del decidere, del prendere il percorso giusto. Proviamo a vedere qualcosa di questo periodo, che dal Pantheon di Washington fa emergere problemi da risolvere e conseguenze da rettificare.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Credere, tradire, vivere… o meglio crescere nel mutare del mondo

I primi tre verbi formano il titolo di un saggio di Ernesto Galli Della Loggia, docente, storico, editorialista conosciuto. Compie una riflessione autobiografica che si impasta con teorie, valori e temperie della sua vita. Una vita da studioso che si impegna nella formazione e informazione, che si confronta e si misura; Quaderni Storici, il Mulino, le università di ricerca, editorialista di punta al Corriere.

Fa parte della generazione che viene subito dopo le tragedie della seconda guerra, con l’evoluzione che ha stravolto l’Italia, che ha visto la decolonizzazione, le crisi petrolifere, il sessantotto, le BR, strategia della tensione, il craxismo, fino all’indebolimento, la vanificazione delle ideologie, con il rischio di un relativismo scettico che può portare all’indifferenza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


La crisi dell’Occidente e l’antipolitica: un oceano in cui nuotare

Riflessione che muove dalle imminenti elezioni negli Stati Uniti. Probabilmente non passerà Trump, ma non sarà questo a far considerare superato il movimento sociale antipolitico di strati sempre più ampi di popolazione che vedono ridursi o peggio si convincono che per loro il “futuro radioso” non ci sarà più, sta finendo. senza che sia loro dal governo indicata un’alternativa in cui credere.

Il suffragio universale e la forma partito, per come sono andati a compiersi  sembrano aver terminato la loro funzione. In un tema del genere la sintesi è certamente un limite, costretti dagli spazi si deve andare all’essenziale, al nocciolo della questione. Parliamo fin dal titolo di tutto l’Occidente, a partire dagli Stati Uniti dove nel 1786 è rinata la forma Repubblica, che si è sviluppata nel mondo.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


TTIP e globalizzazione: scrolliamoci di dosso il provincialismo

Intanto spieghiamo di che si tratta: è un trattato di libero scambio fra l’area europea e gli USA. segue altri trattati analoghi che riguardano il pacifico, il Sud America e altri ne verranno. Accordi che si propongono una semplificazione degli  scambi, un allargamento dei mercati, maggiore efficienza globale. Un progetto del genere crea problemi alle innumerevoli nicchie che dappertutto sono diffuse. I gruppi di pressione interni ad ogni paese tendono ad opporsi, ragionevolmente o per interesse diretto (più il secondo che il primo intento). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Economia globale e grandi temi: conoscere ci aiuta a capire

L’uso della rete consente di arrivare quasi dappertutto e sembrerebbe inutile o superfluo riprendere articoli, notizie, saggi e contributi diversi che volendolo, ciascuno può andare a prendersi.     Tuttavia vi sono argomenti che colpiscono, che se arrivano in contemporanea rilevando aspetti diversi ma fra loro coinvolti, assumono carattere e occasione per capire meglio, nel loro insieme, come e dove stiamo andando.

Nella globalizzazione abbiamo raggiunto una fase avanzata; ormai abbiamo chiare le aspettative e i condizionamenti nuovi che ciò comporta.    Città Ideale cerca di integrare argomenti che sui media non passano o sembrano sottovalutati, messi al margine.     Come questo per esempio, che una riflessione preoccupata del CsC (centro Studi Confindustria) apparisse su ilsole24ore denunciando prospettive serie di stagnazione secolare (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Globalizzazione, economie continentali e lavoro

Queste riflessioni avranno degli aspetti sorprendenti. Lo sono anche per chi scrive perché sul tema non abbiamo finora trovato argomenti. Apparentemente non sono temi che dovrebbero riguardarci, eppure… ci toccano da vicino, non per noi ora forse, ma per il futuro dei nostri figli e nipoti: allora diventano importanti. I lettori ne prendano cura, perché nei prossimi anni con questi argomenti dovremo interagire, confrontarci. Per noi cambierà poco; per i nostri figli potrà esser tardi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Ideologie, complotti, contro la democrazia… nel 2013

Siamo nel terzo millennio mentre è in corso la rivoluzione più straordinaria che mai sia intervenuta nel pianeta, superiore a ciò alle epopee che spostarono intere popolazioni o eserciti mitici di Gengis Khan o Alessandro Magno. Entro un po’ di decenni il pianeta  sarà composto di aree geografiche e paesi dalle condizioni incomparabilmente meno diseguali fra loro. Un processo planetario che avviene in forma molto meno traumatica di quanto in passato si sia verificato.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Papa Francesco: questioni sociali, globalizzazione, lavoro. Impariamo a conoscerlo

Svolgere il compito di rappresentare tutta la chiesa rende le esternazioni e le prese di posizione economiche e sociali più mediate. Il peso che ha la chiesa e il suo pontefice nel mondo è tale che ha effetti comunque rilevanti senza dover far uso del machete. Non sarà facile quindi sentire giudizi ed espressioni come quelle sotto riportate.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

4 Commenti


Lavoro in Italia e la Fiat. Discorso controcorrente: c’è da piangere

Domanda che nessun politico, sindacalista, ministro, giornalista, mezzobusto o che altro si voglia, si è fino ad ora posto: quante aziende e quanti posti di lavoro tiene fuori dall’Italia la questione Fiom Pomigliano Marchionne? Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , ,

11 Commenti


Globalizzazione: le criticità preoccupano. Ci vuole un governo globale

 Cominciamo con l’intervento di ieri di Bernanke sull’andamento dell’economia americana (e gli scenari connessi a questa: quasi tutto il mondo). Le borse sono rimbalzate in positivo perché il direttore della FED ha dichiarato che farà ciò che è necessario perché l’economia cresca. Sostanzialmente Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , , , ,

2 Commenti


Istruzione: investimenti in Cina!? Tranquilli. è la Francia. A noi non interessa

Rilevo la notizia da Italiaoggi di qualche mese fa. Notizie del genere a mio parere dovrebbero attrarre l’interesse dei mezzi di comunicazione (tv comprese) per il loro contenuto innovativo e l’attenzione che merita ha la notizia. Non ne parla nessuno. Italiaoggi la mette in Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

4 Commenti


Lavoro: riforma che serve o uno sforzo inutile?

Ne scrivono tutti e scrivono tutto. Finisce come sempre che ci si capisce poco, forse può essere utile qualche consiglio, perché il decreto sul lavoro non riguarda il famigerato art.18, ma una serie di norme articolate e complesse. Per chi è interessato ad una descrizione analitica consiglierei Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

2 Commenti


Crisi, economia e finanza globale: le variabili e le criticità

Uno degli effetti della globalizzazione riguarda la diffusione della produzione standard (prodotti maturi, ma oggi i prodotti sono ad un tempo velocemente maturi e altrettanto modificabili) in nuove aree e nuovi Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , ,

Nessun Commento



SetPageWidth