Articoli marcati con tag ‘democrazia diretta’

Comincia la democrazia diretta, finalmente! Grazie a M5S!

GianRoberto Casaleggio, scomparso un anno fa, nel 2012 venne invitato al Forum Ambrosetti a villa Olmo, sul lago di Como, per illustrare la sua visione della politica nell’epoca della rete globale. La rete globale è strumento che consente a tutti di conoscere e partecipare alle decisioni: concetto semplice anche se la sua applicazione pratica e funzionale richiede affinamenti e progressione.

I sistemi di democrazia delegata (o rappresentativa) finora hanno fatto finta che non ci fosse questa possibilità di contatto permanente e in tempo reale fra i Cittadini e gli amministratori. Che fosse possibile rendere a tutti conosciuto ciò che bolle in pentola e si decide in municipio. E’ evidente che una gestione politica nella quale le informazioni sono liberamente disponibili a tutti, comodamente sullo smartphone o nel terminale del computer di casa, riduce il potere decisionale della politica, lo condiziona in modo via via crescente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


A Buccinasco: Città Ideale fa scuola, il PD fumo

Abbiamo trattato della farsa democratica chiamata dalla Commissione che ne sta trattando nientemeno che Regolamento per la Partecipazione Popolare. In termini concreti le modalità con cui i Cittadini possono proporre propri temi da discutere, oppure referendum consultivi. Regole che ricalcano pari pari quelle istituite fin dagli anni ottanta, fatte in modo perché siano un’eccezione, perché siano complesse, sostanzialmente inutili.

Nel nostro articolo (VEDI) si cita l’esempio del mondo che cambia, le infinite App (applicazioni su smartphone o PC) che consentono l’abbattimento della distanza fra amministratori e Cittadini; rendono l’amministrazione totalmente trasparente in tempo reale; facilitano la vita quotidiana; fanno divenire sistematica la consultazione dei Cittadini su tutte le questioni di cui si deve decidere. È l’economia della conoscenza, bellezza e tu politico decrepito non ci puoi far niente, proprio niente. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Referendum e partitocrazia: una sconfitta per la democrazia

Città Ideale ha cercato di mettere a fuoco le perplessità del referendum votato ieri. Non abbiamo avuto dubbi e non ne abbiamo. Concettualmente poco accorto mettere in gioco gli interessi profondi del paese con un referendum che, per sua natura, subisce influenze mediatiche e emotive forti. Oltretutto, come in questo caso, utilizzati da una parte e dall’altra come arma politica: pro o contro Renzi.

Il referendum era sbagliato, profondamente sbagliato anche per la sua genesi: alcune regioni che rifiutano il potere assegnato al Governo con la legge “sblocca Italia” per cui si sentono portato via un potere di condizionamento su decisioni che amerebbero vederli partecipi. Non per il mare pulito, come sui media dichiarano, ma per far valere il potere di partecipazione alla decisione come parte del do ut des per averne ritorni.

Il far uso di un referendum come occasione di lotta politica è cosa impropria, non proprio nobile, anche se in situazioni date può essere comprensibile. Andare a votare pro o contro Renzi quando il quesito riguarda utilità economiche del Paese nell’ordine di decine di miliardi non è logico, si rischia di far male al Paese per un voto di appartenenza. Incoscienti e demagoghi quei politici che ne hanno fatto uso straparlando di ecologia, di pulizia dei mari, di energie rinnovabili, mossi da lotta di governo. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

8 Commenti


Buccinasco Città Ideale: una alternativa possibile

Oggi può sembrare lontanissimo, virtuale, parlare di una Comunità che si sente coesa e unita, nella quale ciascuno sa di contare,  viene chiamato a partecipare, a decidere. Comunità che  viene consultata prima di ogni decisione significativa, che discute (in rete, nei numerosi spazi comuni, non solo in Consiglio). Informata minutamente di ogni centro di costo e di ogni quartiere, ciascuno col proprio bilancino, certificato. Una Comunità che sa, informata del perché di ogni decisione, invitata a proporre e partecipare alla gestione.

Un mondo alternativo, si può dire opposto alla situazione d’oggi.  Questo su un piano di vita davvero democratica nella quale la Comunità è il nucleo fondante in cui tutti si riconoscono. Può sembrare una questione di clima o poco altro. Però è un presupposto indispensabile che definisce il compito, l’animo con cui si devono porre nei confronti dei Cittadini coloro che si candidano ad amministrare. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Democrazia meno delegata: i primi passi già si vedono

Media (tutti) e politica, governanti locali e nazionali, mettono la testa sotto la sabbia, come si dice faccia lo struzzo per non vedere il pericolo. Parliamo di cosa sta succedendo nel mondo riguardo alle interconnessioni globali che consentono ai Cittadini  di avere a disposizione tutto, di sapere, di conoscere, quindi  di esprimersi riguardo alla società e alle Comunità locali.

Si tratta del cambiamento epocale che sta avendo l’umanità intera. Gli effetti dello sviluppo nelle comunicazioni individuali e globali è portano ad una conoscenza e trasparenza della gestione della cosa pubblica, che inevitabilmente rendono profondamente diverso il sistema della delega rappresentato dalla politica e dai partiti, dalla forma partito. Si crea un cortocircuito comunicativo che è destinato a cambiare il modo d’essere dell’uomo. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

7 Commenti


Separazione: l’UK la ha evitata, ma un processo è in moto

Non è stato un testa a testa e l’Union Jack continuerà a sventolare con tutte le sue croci e colori. Crediamo che l’Europa possa tirare un sospiro di sollievo perché una separazione non sarebbe stata senza conseguenze in tutto il continente. Fosse venuta adesso la decisione, così improvvisa anche se preannunciata, avrebbe trovati impreparati tutti gli stati dell’UE, con l’eccezione dei balcani (separatisi in stati autonomi dopo una guerra) e cecoslovacchi (separati pacificamente dopo un referendum).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Imposta Municipale Unica e Berlusconi: gli italiani e i partiti dimenticano troppo facilmente

D’accordo che la campagna elettorale è fatta da demagogia a quintalate… finché il suffragio universale acconsente il voto ancora a semianalfabeti ed analfabeti, nel terzo millennio!  Purtroppo è così: i partiti su questo lato debole del vivere democratico hanno fatto esperienza. Poi è più facile accalappiare voti con slogan semplici e fasulli: viene ancora in mente l’indimenticabile “l’acqua è di tutti, come l’aria, non può essere privatizzata”. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , ,

13 Commenti


Democrazia e consenso nei periodi di crisi prolungata

Problema che non è solo italiano, riguarda tutto il mondo occidentale. La crisi colpisce tutti e in tutti i paesi si avvertono le difficoltà dei governi nel gestire le criticità, nel farlo convincendo la maggioranza dei Cittadini. Difficile; lo sarà sempre di più, man mano che la stagnazione o il calo della capacità di fare mercato globale si prolungano nel tempo. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


Buccinasco: Statuto e partecipazione informata. Cominciamo a parlarne?

Il coinvolgimento dei Cittadini, lo Statuto in discussione, la possibilità di farne una importante Carta della Comunità che si ponga l’obiettivo di coinvolgerli di costituire una Comunità partecipe perché informata. Questo il presupposto quando si affrontano i meccanismi degli open data in una cittadina. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


Buccinasco: il Consiglio Comunale del terzo millennio

Ad una prima lettura dell’ultimo verbale ciò che si rende evidente è una carenza considerevole in termini di circolazione delle informazioni. I consiglieri sono documentati con qualche invio anticipato di  materiale, ma questa è poca cosa ed è ancora supporto documentale parziale e tardo rispetto alla Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

11 Commenti


Buccinasco: il Cittadino chiede rispetto delle regole. Lezione di democrazia

Una notizia che parrebbe di poco conto. Multe comminate, un ricorso e multe annullate. Quasi una cosa di tutti i giorni. Chissà quante volte Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


I Cittadini si ripropongono come la politica nuova e diretta. Grillo e Buccinasco

Lo spunto per questa riflessione viene da un interessante articolo a firma Guido De Franceschi apparso il 22 Maggio su il sole 24 ore con il titolo:  Con Grillo il web diventa la nuova Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , , ,

Nessun Commento



SetPageWidth