Archivio del 17 giugno 2019

Musica italiana del Settecento: ogni giorno si scopre un gioiello

Tanto che viene da commuoversi. Averne perso il ricordo, della versione cameristica (clavicembalo, violoncello flauto) di cui  fece uso Stanley Kubrick nel Barry Lindon (fa quasi sentir colpevoli, ma il film e del 1975. Sono passati 45 anni). In Italia abbiamo tesori straordinari nell’arte, per ogni dove. Basta guardarsi in giro. Ci siamo immersi e spesso ci sfuggono, non ce ne rendiamo conto. Oggi mi è capitato questo che racconto.

Stamani da youtube sono andato a risentire l’intera colonna sonora del Barry Lindon (quasi un’oretta). Un insieme di pezzi che vanno da Handel, Mozart, Schubert, Bach, Vivaldi e Paisiello, oltre a musiche tradizionali con cornamuse e altro, tipiche delle marce militari dell’epoca. Ciò che ha colpito, che ha commosso perfino, è la cavatina di Giovanni Paisiello, tratta dalla sua stesura del Barbiere di Siviglia (meno ripresa e conosciuta di quella rossiniana).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth