Archivio del 26 maggio 2019

M4 e elezioni europee: cosa non si arriva a fare per farsi notare

Il personaggio di oggi è Marco Granelli. Assessore alla mobilità del Comune di Milano (PD, sindaco Sala). Un personaggio d’interesse, cresciuto a Bruzzano, venuto su con associazioni di volontariato, Caritas ambrosiana, Ulivo e poi PD. In questo contesto anche persona nota nel mondo cooperativo. Insomma un’area del mondo lombardo, tipica per caratteristiche e collocazione.

Assessore al volontariato con Pisapia (2006) confermato con la Giunta Sala, spostato però al settore mobilità e ambiente. In questo contesto si interessa anche delle infrastrutture in costruzione fra le quali la M4. Della condizione della M4 e dei suoi sviuppi sappiamo già tutto, ogni due o tre mesi  ce lo ricorda l’esimio sindaco Pruiti raccontandoci in via speranzosa (quasi sicura) di M4 a Buccinasco con una o più fermate, ecc.

Sotto elezioni Granelli o il suo entourage deve aver pensato che giocasse rinfrescare le notizie su M4. Ed ecco che esce un giornalino online che riporta un articolo comunicato (VEDI). che non segnala novità, ma riporta quanto già altre volte comunicato dalla stessa società M4. Lo riepiloghiamo per quanto riguarda i contenuti, che interessano da vicino la nostra Buccinasco.

“A proposito di M4,  l’assessore Granelli ha confermato anche che a Ronchetto, dove ci sarà il deposito dei treni, sarà realizzato un parcheggio di interscambio da mille posti auto,…” L’Assessore indica Ronchetto, il che vorrebbe dire non distante dalla fermata  San Cristoforo (com’è ovvio, essendo allo stato attuale Buccinasco un deposito). La disponibilità data da Pruiti a realizzare il deposito in Buccinasco cercando di cambiarlo con la trasformazione in fermata, finora non fa parte delle cose da fare.

Fin qui d’accordo, ma Buccinasco da questo mega autoparco sarà inevitabilmente coinvolta dal traffico di accesso e uscita. È prevedibile infatti che gran parte dei flussi di traffico verranno dal Sud Ovest, più che da Milano e le nostre strade ne saranno coinvolte. Al riguardo dal Municipio non vengono novità: uno studio di fattibilità, i flussi dove incanalarli, ecc. Hanno appena illustrato una bozza di modifica al PGT (di cui si sa molto poco) che dovrebbe riguardare anche il traffico veicolare, ma del futuro parcheggio e conseguenze non se ne parla.

Si aspetta forse che i giochi li faccia Milano metropolitana per poi dirci che ormai è tutto deciso e si deve solo accettare il fatto compiuto? Il problema del piano urbano di traffico e delle direttrici di attraversamento e  di transito per Buccinasco, mai affrontato e non risolto, è molto rilevante e l’attenzione dovrebbe essere massima. Il  comunicato di Granelli non ne parla, ovviamente, ma da via Roma arriva qualche segnale di fumo o si preferisce continuare nel silenzio?

…. proseguono gli studi per estendere la metropolitana ai comuni limitrofi. “È stata consegnata in questi giorni – ha detto –  la prima fase dello studio di fattibilità per un prolungamento verso Corsico, Buccinasco e Trezzano perché  stiamo ragionando su come fare in modo che il sistema delle metropolitane di Milano sia collegato con i Comuni limitrofi”. I tempi, però saranno molto lunghi.

Due notizie che qualche passo avanti lo fanno, piccolo: circa lo studio di fattibilità, dopo un anno siamo alla “prima fase”…. Si sta ragionando di come collegare il sistema metropolitane ai comuni limitrofi (che può anche lasciar pensare a qualche forma di collegamento con mezzi diversi…)  Tranquilli però perché i tempi saranno “molto lunghi”. Sembra di capire che stiano emergendo incompatibilità di costi, rispetto ai risultati di traffico attesi.. (come del resto è logico che sia, visto che a tirarli fuori i soldi saremo chiamati noi Cittadini).

Infine l’ultima notizia, che è una conferma: il primo treno M4 a San Cristoforo lo vedremo il Giugno 2023. Fra quattro anni, sperando che non intervengano altri intoppi o ritardi. Di come ci si allungherà poi, ne parleremo nel frattempo, ma sarà per il dopo, una volta terminato il tratto approvato e in esecuzione. Naturale che tutti si spera per il meglio, ma le difficoltà non sembrano poche e i risultati meno che probabili, almeno allo stato attuale…

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth