Archivio del 23 maggio 2019

Consigliere presenta una mozione: ma viene votato solo il suo l’emendamento (!?)

Pubblicato in Albo Pretorio qualcosa di sorprendente di dubbia legittimità procedurale, come minimo). Il Consigliere Schiavone presenta una mozione, che viene accolta dal Presidente del Consiglio.  Accolta ma non presentata come documento, che quindi il Consiglio non conosce; neppure distribuito in copia ai Consiglieri. Che quindi non sono in grado di conoscere e aver letto il contenuto del documento da approvare. Legittimo che venga posto in discussione un documento non conosciuto?

Sconosciuto ufficialmente ai Consiglieri, formalmente perfino al sindaco.  A tutti tranne all’esimio Presidente (salvi i Consiglieri del PD che hanno, unici, il tempo di valutare e redigere una mozione sostitutiva).  Documento sconosciuto al Consiglio, ai Consiglieri, che se la sentono presentare con voce stentorea dal numero uno del PD locale. Che per la presentazione formale la passa a un consigliere PD, il quale ci mette la firma.

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti



SetPageWidth