Archivio del 10 aprile 2019

Truffati (dalle banche): le parole che uccidono

L’insopportabile, ripetuto uso della parola truffati, ha fatto montare l’indignazione degl’italiani che hanno un minimo di base culturale in materia di diritto, di economia e di storia. Categoria di nostri connazionali non numerosa purtroppo; soprattutto quasi assente fra gli scribacchini che firmano articoli, abituati a ripetere a pappagallo gli slogan acchiappa voti dei politici di turno.

Abbiamo perso il conto, forse; non ricordiamo uno fra la decina dei giornali che vediamo, on line o cartacei, che non abbia fatto proprio, almeno una volta, il termine “truffati”. Ormai lo sanno anche i sassi che ogni slogan che viene dai politici ha fatto proprio il principio comunicativo di Lenin: lo slogan ripetuto e diffuso in modo sistematico che finisce per diventare realtà condivisa, carburante della rivoluzione.

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti



SetPageWidth