Archivio del 4 luglio 2018

Imprese e Lavoro: il governo del cambiamento… cicca la prima

Non siamo certo pregiudiziali verso il nuovo che fa prove di governo, convinti che il vecchio fermo e spendaccione, incapace del minimo cambiamento, abbia terminato da tempo il suo ciclo e potrebbe solo far male. Scontiamo una quota di incompetenza, da aprendisti stregoni, per il nuovo assetto, già complicato da una combinazione non proprio omogenea, tenuta insieme da un  “Contratto di Governo”, termine che puzza di compromesso.

La nostra critica non è scontata, vorremo davvero che la gstione effettuale, quella concreta, fosse meno condizionata dai programmi elettoali che economicamente sono insostenibili. I nuovi governanti devono fare un maggiore sforzo di realpolitik e percorrere strade nuove che portino l’Italia verso un percorso di uscita dalla grave situazione in cui è stata trovata.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti



SetPageWidth