Archivio del 26 giugno 2018

Mozione di sfiducia al sindaco: una dichiarazione dalla maggioranza e le considerazioni che seguono

Un Consigliere di maggioranza, Cesare Di Lieto, nel comunicare via facebook  l’assenza nella votazione del Consiglio prevista per il 2 Luglio, esprime sue valutazioni che, anche con i loro limiti, contengono pure indirizzi e proposte di un percorso diverso, che auspica. Eccone l’estratto:

Auguro ai consiglieri di maggioranza di mantenere la calma durante il prossimo consiglio e non farsi coinvolgere in strumentali discussioni inutili, sull’aria fritta, come purtroppo spesso accade in Consiglio.
Ricordo che i cittadini ci valutano su quello che facciamo per loro in termini pratici sul territorio (sicurezza, manutenzione, investimenti, servizi, assistenza, etc) dimostrando di rappresentarli TUTTI senza distinzione andando incontro ai relativi interessi/bisogni e non per gli hastag o battibecchi sui social.
Ritengo tale Mozione di sfiducia inutile perché non basata su questioni reali come possono essere il PGT, il bilancio, il DUP, un bando, un presunto conflitto d’interessi, etc. Queste ultime sarebbero questioni legittime per una mozione di sfiducia come legittime sono le interrogazioni o mozioni fatte negli scorsi Consigli Comunali dall’opposizione. Queste sono le “armi” (insieme alla partecipazione ai lavori delle Commissioni) che una buona opposizione ha per indirizzare, suggerire e controllare l’azione del governo cittadino. Come maggioranza siamo disponibili a confrontarci su questi temi.
In tale Mozione non ho trovato i suddetti principi o motivazioni mentre riscontro che l’opposizione ci fa spendere soldi pubblici per un Consiglio non necessario.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento



SetPageWidth