Archivio di giugno 2018

Consiglio di Buccinasco: palazzetto sport e comportamento paradossale

Nel Consiglio di Buccinasco del 14 Giugno si è rappresentata la penosa, grave, sceneggiata organizzata a livello istituzionale (Presidente del Consiglio Comunale, il vicesindaco Arboit e, non poteva mancare, il nostro sindaco), per un attacco a due ministri della Repubblica.  Per questa sceneggiata la minoranza unita, ha presentato la mozione di sfiducia: rivolta al sindaco ma da considerare relativa all’intera maggioranza PD e lista civica del sindaco.

Questa vicenda, con la sua discussione anticipata, ha messo in secondo piano un altro argomento, oggetto di due distinte iniziative: quella del Consigliere Imberti per la Lega, cui si è data replica l’altra sul tema  palasport  del Consigliere Mercuri. Cosa è intervenuto i pochi che hanno proseguito a seguire lo streaming, oltre ai presenti, lo ricorderanno. La lettura che possiamo adesso compiere con calma e più distacco, è parimenti esemplare di un metodo, francamente intollerabile, poco civile e altrettanto poco democratico.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Mozione di sfiducia al sindaco: una dichiarazione dalla maggioranza e le considerazioni che seguono

Un Consigliere di maggioranza, Cesare Di Lieto, nel comunicare via facebook  l’assenza nella votazione del Consiglio prevista per il 2 Luglio, esprime sue valutazioni che, anche con i loro limiti, contengono pure indirizzi e proposte di un percorso diverso, che auspica. Eccone l’estratto:

Auguro ai consiglieri di maggioranza di mantenere la calma durante il prossimo consiglio e non farsi coinvolgere in strumentali discussioni inutili, sull’aria fritta, come purtroppo spesso accade in Consiglio.
Ricordo che i cittadini ci valutano su quello che facciamo per loro in termini pratici sul territorio (sicurezza, manutenzione, investimenti, servizi, assistenza, etc) dimostrando di rappresentarli TUTTI senza distinzione andando incontro ai relativi interessi/bisogni e non per gli hastag o battibecchi sui social.
Ritengo tale Mozione di sfiducia inutile perché non basata su questioni reali come possono essere il PGT, il bilancio, il DUP, un bando, un presunto conflitto d’interessi, etc. Queste ultime sarebbero questioni legittime per una mozione di sfiducia come legittime sono le interrogazioni o mozioni fatte negli scorsi Consigli Comunali dall’opposizione. Queste sono le “armi” (insieme alla partecipazione ai lavori delle Commissioni) che una buona opposizione ha per indirizzare, suggerire e controllare l’azione del governo cittadino. Come maggioranza siamo disponibili a confrontarci su questi temi.
In tale Mozione non ho trovato i suddetti principi o motivazioni mentre riscontro che l’opposizione ci fa spendere soldi pubblici per un Consiglio non necessario.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


MOZIONE DI SFIDUCIA NEO CONFRONTI DEL SINDACO

Oggi è stato convocato il Consiglio Comunale che porta all’ordine del giorno:

2. MOZIONE DI SFIDUCIA AI SENSI DELL’ART 52 ECC. ECC.

Il punto  riguarda in sostanza:

MOZIONE DI SFIDUCIA NEI CONFRONTI DEL SINDACO RINO PRUITI

in risposta alle gravi esternazioni  pubblicate tramite social durante una seduta di Consiglio

La convocazione del Consiglio è stabilita per

Lunedì 2 Luglio 2018 – ore 21.00

Presso la Sala Consigliare in via Vittorio Emanuele

Nessun Commento


Africa, i disperati della terra, l’Europa, la Chiesa

Riceviamo dal nostro lettore Cesare, copia di un articolo apparso su ilGiornale a firma Michele Brambilla, una penna storica che ha attraversato Corriere, Provincia, La Stampa, Libero, il Giornale, la Gazzetta di Parma. Sensibile ai temi religiosi, come del resto questo di cui ci racconta Cesare.

La questione che affronta Brambilla non è banale e le sue motivazioni le ha, sono concrete se rivolte all’interno del mondo cattolico. Sul tema d’oggi troviamo però l’esigenza di un tiro da alzare, per colpire la politica; a cominciare dall’Europa. La Chiesa ha fatto e altro compie “in situ”; lo fa da secoli ed è meritorio. Ciò che oggi si richiede è qualcosa di più, molto di più.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

5 Commenti


Milano solidale e Salvini: qualcosa non torna

Che Salvini faccia uso di qualsiasi motivazione dal risultato che spera per sé positivo nelle elezioni comunali d’oggi  (o anche nelle europee, che lui segretamente spera anche nazionali, nel Giugno 2019), può essere assodato, dato per pacifico. Intanto una riflessione va fatta: perché questi temi basic trovano attenzione e riscontri nei sondaggi?

Il suo agire rende evidente quanto è stato trascurato o tralasciato dai governi precedenti. La casta partitocratica ha giocato per sé la politica e fatto uso di elemosine per attrarre consenso, lasciando una serie di problemi irrisolti; peggio si potrebbe dire: mercanteggiando un poco di deficit in più in cambio di una politica Europea acquiescente a Bruxelles, Berlino, Parigi.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Una vicenda piccola, da cui si vede il modo d’agire di sindaco e accoliti

La faccenda è scoppiata il giorno successivo al Consiglio del 14 Giugno. L’odg prevedeva diversi punti, all’ultimo dei quali risulta il seguente:

7) Ordine del giorno in difesa dei diritti dell’uomo in  risposta alle gravi esternazioni dei ministri onorevole Salvini e onorevole Fontana.

Ora, i punti precedenti sono tutti, tutti, legati a questioni relative a Buccinasco, alle zone sportive, a interrogazioni presentate da Consiglieri della minoranza e maggioranza. Questo punto all’odg è stato protocollato il giorno 8, a ridosso del limite di 5 giorni non festivi, buon ultimo. Per questa ragione è stato posto in ordine progressivo, tanto più per la sua sostanza esterna, da politica nazionale; per la sua struttura diretta quasi provocatoria, era bene porlo a margine, separato,  dei temi propri di Buccinasco.

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Non possumus: il Contratto di Governo sta arrivando al dunque

Non possiamo certo essere accusati di avere dei pregiudizi nei confronti del nuovo che avanza e oggi governa (non del tutto composto di nuovi per altro, vista la Lega). La coalizione bifronte guarda a cose e indirizzi diversi. Salvini che agita il Ministero degli interni come una clava non lasciando passare l’occasione per rappresentare il nuovo, mentre Di Maio, che ha scelto infelicemente il Ministero del Lavoro e Sviluppo, inchiodato nelle decisioni dalle casse vuote, dal debito del Tesoro.

Non possumus è locuzione latina e curiale che fin dagli inizi del cristianesimo ha testimoniato la fede: risposta a chi chiedeva loro di non predicare il Vangelo, di non manifestarla la fede. Impedimento al silenzio che si fa risalire addirittura a Pietro e Giovanni apostoli. Il termine,  che ha un suo fascino essenziale e assoluto ad un tempo, come spesso avviene nella lingua latina, oggi ne facciamo uso in un significato diverso.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Marx dall’Ideologia all’analisi economica: dimenticato dai sinistri, ricordato dai liberali

Sono passati duecento anni  da quando nacque (Treviri 5 Maggio 1818). Anniversario passato inosservato ai politici. Sorprende in particolare il silenzio di coloro (dai socialdemocratici europei ai comunisti di Est ed Ovest e olltre) che ne conservano la figura barbuta nei quadri e nelle bandiere (oppure che l’hanno prudentemente e forse provvisoriamente tolta, in attesa di tempi migliori).

Pure Marx ha segnato questi duecento anni: si dovrebbe parlarne, se non altro per sintetizzare ciò che è stato applicato del suo pensiero come “analisi di un fallimento”. La sua filosofia il mondo lo ha per lo più peggiorato. Tuttavia, nonostante tutte le sue sviste, Marx rimane una figura monumentale” (lo scrive l’Economist, la principale rivista globale di economia, casualmente oggi controllata dalla famiglia Agnelli).

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Il governo che cambia, i concetti di lavoro e impresa siano chiari o si torna indietro

Città Ideale è abituata a non far sconti; a nessuno. Consideriamo l’attuale Ministro del lavoro un apprendista (come del resto tutti i precedenti, soprattutto DS ma non solo, di provenienza sindacale: quindi esperti nell’aggredire chi il lavoro lo genera, nel creargli difficoltà). È radicata “cultura” nel nostro paese che il Lavoro sia un diritto, con tutto ciò che segue (VEDI l’intervista su ilsole24ore)

Nel pubblico come nel privato, il dipendente una volta assunto stabilmente è titolare di un diritto sostanziale al “posto”. Ogni volta che questo viene toccato, anche solo sfiorato,  interviene la magistratura (saranno decine dimigliaia l’anno le cause per il solo demansionamento).  Fare impresa in queste condizioni è una scommessa che si deve affrontare ogni giorno.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


MOZIONE DI SFIDUCIA VERSO IL SINDACO – esposto ufficiale

Al Signor Sindaco di Buccinasco Rino Pruiti

Al Signor Presidente Del Consiglio Comunale di Buccinasco Martina Villa

MOZIONE DI SFIDUCIA VERSO IL SINDACO RINO PRUITI in risposta alle gravi esternazioni pubblicate tramite social durante una seduta di Consiglio (art. 52 del Tuel).

Lette le gravissime dichiarazione fatte dal sindaco con un post su Facebook durante la discussione dell’ordine del giorno in difesa dei diritti dell’uomo, nel consiglio comunale del 14/06/18 , il cui testo è:

VIA GLI SCIACALLI DA #BUCCINASCO #èfinitalapacchia

Considerato che la frase riportata nell’ hashtag di questo post è quella di cui si dibatteva in quel momento in Consiglio e che, come tutti sanno, a Buccinasco non esistono esemplari di animali quali lo sciacallo, ci pare evidente che il sindaco ha usato una metafora per riferirsi a persone, esseri umani , a suo dire sgradite alla città, che dovrebbero andarsene via.

Queste sue frasi inaccettabili sono, secondo noi, riferite anche alle opposizioni politiche presenti in consiglio comunale.

Vorremmo ricordare che in tutti i regimi reazionari e tirannici della storia, le deportazioni di persone, ritenute avversari politici, sono cominciate proprio con paragoni ad animali apparentemente disgustosi come i ratti, le iene, gli scarafaggi, ecc.

Riteniamo che anche il solo scimmiottare questi comportamenti del passato più oscuro dell’umanità può risultare spaventoso per le persone sinceramente democratiche ed innamorate della libertà.

Visto l’articolo 3 dalla Costituzione, facciamo rilevare che simili affermazioni, oltre ad essere divulgate durante una seduta pubblica, nella quale il sindaco viene chiamato ad intervenire sul tema in modo chiaro e puntuale, sottintendono, in maniera indiscriminata, intimidazioni del tipo ” o con noi o contro di noi”. Una tale condotta mette in discussione l’affidabilità di un sindaco che deve rappresentare e rispettare le idee e le opinioni di ogni cittadino. Dato ciò che abbiamo esposto, i sottoscrittori della mozione che rappresentano -numeri alla mano- la maggioranza dei cittadini di Buccinasco :

CHIEDONO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE VOTI LA SFIDUCIA A QUESTO SINDACO CHE HA DIMOSTRATO DI NON SAPER RAPPRESENTARE E RISPETTARE TUTTI I CITTADINI

I Consiglieri Comunali:

Alberto Schiavone (M5S)

Manuel Imberti (Lega Nord)

  • Caterina Romanello (BucciRinasco)
  • Nicolò Licata (FI)
  • Luigi Iocca(FI)
  • Aldo Scialino (FI)

4 Commenti


BUCCINASCO MOZIONE DI SFIDUCIA PER IL SINDACO RINO PRUITI

MENTRE IN CONSIGLIO COMUNALE SI DISCUTE DELLA DIFESA DEI DIRITTI DELL’UOMO , IL SINDACO SU FACEBOOK INCITA L’ALLONTANAMENTO DI PERSONE , EVIDENTEMENTE AVVERSARI POLITICI , PARAGONANDOLI A SCIACALLI E RICHIAMANDO NELL’HASHTAG PROPRIO LA FRASE DETTA DAL MINISTRO DEGLI INTERNI DA CUI LA SUA MAGGIORANZA CHIEDEVA DI DISSOCIARSI. VERGOGNA !!!

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Aiuti, interventi per umanità debole? solo nel rispetto dell’individuo

La questione degli ultimi: esseri umani poveri e per ciò stesso deboli, perfino debolissimi, incoscienti del proprio futuro, a rischio della salute, perfino della vita. Al punto da divenire facilmente merce di scambio per progetti di ogni tipo: occupazione dalla matrice islamica, forzata, entro aree che possono riceverli? muovendo anche chi lucra. Dalla raccolta all’invio, sul trasporto nel deserto, sulle soste, su imbarchi precari predestinati all’affondamento, ecc..

Fanno parte della catena che su questi uomini-merce le organizzazioni finanziate da enti che si propongono opere nobili, da benefattori; fors’anche in questo caso col supporto di coloro che si propongono di lucrare a loro volta. Tutto si conclude con lo sbarco (quando succede dopo non è cura di altri “benefattori”). Di questa umanità non è forse il caso di conoscerne numeri e ragioni, di avere un quadro di ciò che si muove sotto, sopra; in ogni direzione?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Amministrazione Buccinasco: siccome funziona male, dimenticano la democrazia e fanno caciara

Il Presidente del Consiglio Comunale è nominato dal Consiglio e rappresenta il Consiglio intero. Ha compiti di regolarità e di garanzia democratica per l’intero Consiglio, lo ripetiamo. Anche se eletto entro un gruppo della maggioranza, nelle sue funzioni ciò non deve mai essere evidente. La sua terzietà è garanzia per tutti, anche se ha il legittimo diritto di esprimere le sue libere scelte nelle votazioni.

Se ciò è vero, è già un’anomalia pesante che interpreti il Regolamento  del Consiglio in termini personali e favorevoli al sindaco (come è accaduto nella sua prima seduta di Consiglio). Questione che ha poi dovuto modificare. Adesso ci ricasca: è sostanzialmente fuori luogo che presenti come primo firmatario un odg, che oltretutto riguarda un argomento estraneo alla gestione del municipio e alla sua vita. Questione di sensibilità, e coscienza della sua funzione (evidentemente ancora carente).

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Consiglio a Buccinasco: lezioni di inciviltà, carente di democrazia

Riceviamo da Alberto Schiavone le sue considerazioni sulla rappresentazione intervenuta nel Consiglio del 14 Giugno.  La chiave ironica serve a sdrammatizzare; è comprensibile. Nel caso specifico noi preferiamo essere forse pedanti, volendo mantenere un discorso sul metodo, su cosa devono riflettere, per cambiare.

La minoranza in questo mandato si compone di persone nuove, estranee alla politica ideologica e burocratica  respingente dei politici vecchi. I nuovi fra l’altro ffrontano problemi locali e non danno tregua a quelle che ritengono carenze amministrative. Si danno da fare e spingono sulle cose concrete. Un agire che per la sua modalità semplice e diretta genera fastidio.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Gestione del Municipio a Buccinasco: pasticcioni o collusi?

Il giorno dopo il Consiglio Comunale, tanto per evitare che della vicenda il Consiglio medesimo fosse coinvolto, l’equivalente del C.d.A. (consiglio di amministrazione) nel nostro Municipio (assente Palone), compie un atto conciliativo che reintegra un dipendente licenziato in tronco sei mesi fa, con i conseguenti costi, ma soprattutto, in questo caso, con lo smacco per i medesimi amministratori e per tutti i Cittadini.

Il giorno dopo… ma in fretta e furia prima che i costi che capitano addosso al Municipio siano ancora peggiori. Si tratta di una vicenda da repubblica delle banane. Comportamenti di stalking che risalgono al 2009, di cui precedenti amministrazioni non hanno assunto le decisioni responsabili. Il nostro sindaco (e il precedente) hanno più volte sostenuto l’impossibilità per la commissione di disciplina di assumere decisioni fino al compimento della procedura giudiziaria.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti



SetPageWidth