Archivio di maggio 2018

Buccinasco e la sua politica locale: eventi che è bene siano conosciuti dai Cittadini

I lettori conoscono i principi base della democrazia, sia pure della democrazia declinata a livello locale. Uno di questi è la delega che gli elettori assegnano all’eletto, con la loro manifestazione di voto. Il mio rappresentante, chiamiamolo Tizio, mi rappresenta, l’ho votato e lui ha la mia delega per operare a mio nome come pubblico rappresentante, che sia sindaco, Assessore o Consigliere.

Nelle sue azioni ha la più ampia libertà sostanziale di muoversi, di trattare e discutere con gli altri colleghi pure pubblici rappresentanti. Non ha limiti stabiliti: può avere incontri con la sua parte, con altre parti, che siano della minoranza o maggioranza. Più o meno vicine o distanti. Nulla di strano, a una condizione: che i suoi comportamenti non superino il limite dato dalle posizioni entro cui ha chiesto di essere eletto. Il suo Gruppo, il suo Partito, il suo Movimento.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


A Buccinasco si aggira un alias così: molto prossimo al sindaco

Città Ideale riceve un messaggio del solito sedicente “manolete”. I nostri lettori abituali conoscono il personaggio fantomatico, così come sono a conoscenza della vicinanza, diremmo addirittura dell’intimità che costui descrive con Pruiti, quello in precedenza vicesindaco, oggi sindaco di Buccinasco.

Mercoledi 09 Maggio 2018 h 17.10 Autore: manolete (IP: 93.35.240.183 , 93-35-240-183.ip57.fastwebnet.it) E-mail: manolete@yahoo.it Whois  : http://whois.domaintools.com/93.35.240.183 Commento:

La vostra indegna  “fatwa”, per far sparire da ogni  dove IL Nostro Sindaco, ( vi ricordo che è stato eletto dalla maggioranza dei cittadini)  è da sciamannati gaglioffi!

Ricialtroni!

Neppure per le più acclarate tangibilità, nelle valide proposte, nei fatti concreti. voialtri! per partito preso,e bastiancontrarismo, con tronfia, nonché bolsa retorica, cercate in tutti i modi di sminuirne gli immani sforzi, nonché i sacrifici da Lui fatti  per tutta la Comuniità compresi voialtri.

Acciarponi!

E’ ovvio che seguirà un comunicato da parte del Primo Cittadino su AMAZON.

Sarà uno dei tanti altri “Fiori all’occhiello di questa Amministrazione.

Nel frattempo……ROSIKATE!  Conpermesso

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti


In questi giorni sta girando uno studio /proposta che riguarda l’ipotesi di collegare ai percorsi ciclabili già esistenti l’area Scirea. Si tratta di un’area che nei programmi dell’amministrazione Pruiti è destinata a diventare un polo polisportivo strutturato che comprende anche un palazzetto coperto con ben 500 posti. Risponde a un impegno elettorale che l’allora candidato sindaco ha proposto e presentato.

Quanto a questo progetto siamo a una fase ancora ipotetica. Salvo errori tutta l’area attuale, non proprio ben mantenuta, manca dell’autorizzazione paesaggistica (che adesso dovrebbe essere rilasciata dalla Città Metropolitana, subentrata alla provincia). Questa carenza ancora oggi non sarebbe superata e ciononostante si è destinato un investimento di oltre 70mila euro per la riprogettazione di tutto il complesso (comprensiva del palazzetto).

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Tajani parla a nome dei partiti vecchi: finalmente, e dice cose sagge

Leggendo l’intervista di Domenica su ilsole24ore (VEDI), il giorno prima che il nostro Presidente prenda una decisione sul Governo, arriva l’elenco delle priorità, che sono indispensabili; con un ritardo drammatico, su temi mai affrontati durante la lunga campagna elettorale;  neppure dopo le elezioni. Intervista da leggere… e su cui riflettere, che si affianca a una dichiarazione secca di Monti: il nostro spread resta basso grazie agli acquisti della BCE sulle nostre emissioni del debito pubblico.

Già, perché, altro argomento di cui nessuno dei pensatori in radio o tv,  nessuno parla; commentatori o politici. In pochi anni l’Italia ha venduto alla BCE 330miliardi (trecentotrentamiliardi) di nostri bond. Grazie all’Europa e al QE (quantitative easing) lo spread è narcotizzato; pronto a ripartire alla grande. Perdio, vogliamo guardarla in faccia la condizione miseranda e pericolosa in cui siamo? Vogliamo smetterla di parlare a vanvera promettendo elemosine miliardarie da distribuire a pioggia, avando cassa vuota e un debito stratosferico?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Statalismo e monopolio in versione Buccinasco: adesso tocca alla musica

Lo confessiamo: sulla scuola civica di musica noi di Città Ideale abbiamo un chiodo fisso. Simbolo di spreco di risorse, nostre tasse mal destinate, affidate in gestione a una associazione (si fa per dire), di quelle vicine all’amministrazione. Un regalino da 40mila euro e passa ogni anno mentre la gestione diretta della scuola civica nei trent’anni precedenti non ci è costata nulla o quasi…

La scuola civica vera, quella “civica” perché davvero comunale, per trent’anni se la è cavata da sola: utilizzando strutture comunali. Cosa che succede anche ora, ma con un supporto di 40mila euro. Si potrebbe pensare che queste cifre servano perché i corsi vengono rivolti gratuitamente agli aspiranti musicisti e cantanti. Non è così, perché i corsi costano, e costano abbastanza (VEDI, dal sito comunale).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Biblioteca e libri destinati al macero: il nostro appello ha fatto cambiare idea

Una determina dell’ufficio tecnico che il 16 Gennaio prende atto di una segnalazione di Fondazione per Leggere (il consorzio di comuni che amministra le biblioteche dei comuni), la quale vengono mandati al macero oltre 3700 libri (VEDI). Ora, il gestore della biblioteca è la Fondazione per Leggere, che opera al modico costo di oltre 100mila euro, e altro ancora.

Circa i libri, sempre dall’esimia Fondazione per Leggere, ne cura l’acquisto, naturalmente a spese dei Cittadini di Buccinasco. Così stando la situazione, quando il gestore decide circa libri obsoleti, perché non più utilizzati, superati o altro, questi libri dovrebbe metterli a disposizione dei Cittadini. Son beni di cui ha la gestione ma non il possesso.

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Cosa c’è che non va, anche in ciò che dovrebbe essere il nuovo che viene

Succede ed è una replica. Ci viene in mente l’ex sindaco di Roma (Marino) il quale fa uso del bancomat comunale per andare una o due volte, con amici,  cena non istituzionale. Chissà quante altre volte è successo a più o meno piccoli, medi o grandi pubblici rappresentanti.

Andando al passato ci ricordiamo di una scenetta tutta partenopea di  Pomicino, un ministro all’epoca (o qualcosa del genere), il quale pretende di avere su frequenze riservate, con una sua compagnia di amici e sodali vari, di assistere in diretta a una partita di calcio, entro la sede RAi di Napoli. Con relativa reazione di funzionari che fanno diventare pubblica la smargiassata.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Amazon a Buccinasco: le questioni che ci interessano

La notizia è su tutti i giornali e stamattina anche su ilsole24ore. È una buona notizia? Senz’altro.  Senza trionfalismi, cercando di capire la situazione e i suoi sviluppi. Da parte della nostra amministrazione ci deve essere una grande attenzione sulle esigenze e conseguenze di breve e medio termine, perché la scelta abbia il massimo di ritorni, il minimo di impatti problematici.

Le dichiarazioni soddisfatte ai giornali del sindaco e dell’Assessore (VEDI e VEDI) non tratteggiano gli aspetti nel loro complessso, almeno finora; si avverte per ora la tendenza di attribuirsene il merito. Che non c’è: il deposito è privato e già strutturato per la funzione che va a svolgere. Facciamo un poco di storia, allora. Il magazzino in cui Amazon si insedia riguarda un vecchio insediamento/deposito privato,  della Coca Cola. Qualcuno se ne ricorderà.

Leggi il resto di questo articolo »

9 Commenti


M5S o partitocrazia? Non serve parteggiare … smettiamola di spendere sopra le nostre possibilità

Andrea Dalseno con un suo commento, come al solito diretto e ficcante, sul tema di come fare oggi nella politica nazionale, cerca di trovare le ragioni dei vari “protagonisti”. A noi le varie posizioni del momento proprio non interessano. Stando a questi pedestri livelli, il Paese non ne verrà fuori. Continuerà a spendere più di quanto produce, e rischia di andare a fondo.

Qualsiasi coalizione che veda M5S con il vecchio sistema è destinata a non cambiare niente. Continuerà  il contrasto d’interessi partitici, Quelli del Paese (gli interessi) vengono messi da parte.  M5S è un tentativo di alternativa che ha molti limiti, anche pesanti. Ma finora è fuori dal potere di Governo. Resti  fuori e  vada a governare quando i Cittadini gli avranno accordato la maggioranza. Se si omologa è un suicidio (con chiunque vada).

Da solo farà bene o male? Probabili errori, turbolenze sui mercati, montagne russe peggiori di oggi. Ma saranno costretti a misurarsi con i problemi del Paese: ridurre il costo annuale d’interessi del debito pubblico trasferendo i costi minori in investimenti. Oggi da questo tema non sono vicini (non  ne colgono l’urgenza estrema). Non è il caso di illudersi, per ora.

L’alternativa di un Governo dei partiti che non ne inglobi la grande maggioranza  la trovo incapace di affrontare il problema: devono esserci tutti o quasi. Possono farlo? Possono modificare i percorsi finora perseguiti di  spesa  per costruire futuro consenso? Un terno al lotto; ma è l’unica via. Anche qui con rischi di turbolenza non trascurabili. Ce la faranno? sarà un bene per il Paese. Se falliscono toccherà agli altri: è democrazia.

Per inciso, l’ipotesi di un ballottaggio che dia a una parte la maggioranza, non risolve il problema. Con l’altra metà in minoranza, una risistemazione comporta nel breve termine scelte che penalizzano il consenso. La minoranza va a nozze e raccoglie le proteste; quindi non si farà niente. Il Paese andrà avanti nel pantano, ogni giorno lentamente sprofondando.

Non vedo altre vie utili, altre ipotesi praticabili. Se arrivassimo al disastro, poi chissà cosa potrà succedere. Entrare in una contesa fra questi  protagonisti d’oggi proprio non interessa. Pensiamo al Paese e alle ipotesi praticabili (altre e diverse possono esserci; io non ne vedo).

Leggi il resto di questo articolo »

15 Commenti


Buccinasco: si spendono le nostre tasse per creare consenso

Se si consulta l’Albo Pretorio di Buccinasco si ha l’impressione netta di vivere in una realtà sussidiata, fatta di persone che hanno bisogno, in difficoltà, da sostenere  mediante fondi in vario modo. Ogni giustificazione è buona per fare elemosinedistribuire contributi, riduzioni di costo nei servizi e via discorrendo.

L’ottica di questo Municipio trasformato in centro di assistenza è “caritatevole” con una ricaduta per chi amministra in termini di consenso.  È sufficiente verificare sull’Albo Pretorio per riscontrare la quantità di supporti e sostegni, concessioni di patrocinio, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti



SetPageWidth