Archivio del 8 marzo 2018

Confindustria e M5S: una dichiarazione di logica presa d’atto

Sostanzialmente assente dal dibattito sulle cose da chiedere alla politica, per tutto il periodo elettorale, continuando in un agire poco interessato ai problemi del paese, Confindustria adesso esce con un comunicato di concreta disponibilità.

Da qui un endorsement al M5S, accreditato come “partito democratico”. Quando i partiti sono tutti dalla gestione proprietaria (le segreterie), tutti fuori dalla Costituzione. Oltretutto i Cinque Stelle non si considerano partito. Prendano questo incoraggiamento come riterranno opportuno e considerino la seria preoccupazione delle reazioni sui mercati internazionali.

Se ne rendano conto: finiti i festeggiamenti, adesso arrivano i problemi. Che non sono loro, anche se è normale che ne abbiano, privi d’esperienza come sono. Si rendano conto che questi sono problemi del paese. Loro scelte o dichiarazioni possono davvero far male: non è prudenza ma aver coscienza della situazione interconnessa globale.

Gli industriali si fidano dei Cinque Stelle

Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia tende una mano ai pentastellati: “M5S non fa paura, è un partito democratico”

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento



SetPageWidth