Archivio del 27 febbraio 2018

Buccinasco e Buccinasco più: sul piano penale la questione è finita?

Non siamo giuristi e, francamente, non siamo invogliati a verificare norme e leggi in materia di inquinamento. Sembrerebbe che, ed è convinzione diffusa, i reati di inquinamento non si prescrivono mai, fino  al ripristino dello stato ex quo ante. Dovrebbe ora non essere così, come ci informa Pocketnews (VEDI). i reati penali sono venuti meno per decesso o per prescrizione, dice una sentenza di cul l’articolo ci informa.

Articolo che è interessante e vale la pena di leggere. Invitiamo i lettori a farlo. Vi sono, nella ricostruzione, alcuni aspetti che ci paiono distorsivi e che al riguardo  intendiamo richiamare, convinti. L’articolo certifica un procedere ingiusto che lascia l’amaro in bocca. Ecco gl iaspetti da precisare della ricostruzione che ne fa l’articolo:

  • Il progetto di Buccinasco più è del sindaco Lanati, vero. Il nome è rimasto invariato con la gestione Carbonera, ma il progetto è stato stravolto. Oltre il 30% di costruito in più, ma soprattutto il riempimento a piano campagna del terreno, che Lanati non ha nel progetto, che Carbonera ha introdotto: presupposto per il “riempimento”.
  • Riempimento che è avvenuto tutto durante il mandato Carbonera. Cereda si è trovato il pasticcio già compiuto, gli appartamenti venduti in buona parte. Il problema di dover rilasciare l’abitabilità (senza la quale non è possibile fare il mutuo).
  • Cereda ha compiuto irregolarità, dice la sentenza, ma non ha realizzato il riempimento.
  • Adesso sul piano penale è tutto “sanato”, grazie alla prescrizione.
  • SUL PIANO CIVILE, la sistemazione non è chiarita e risolta. La responsabilità penale assegnata al direttore lavori ora prescritto (Pintus); Sul piano civile dovrebbe riguardare i padroni del complesso, che non sono solo i Pecchia. La nomina è gli è stata assegnata dal consorzio di cooperative che sono le proprietarie del complesso essendo Finman il realizzatore dell’opera su loro mandato.

    Quindi la responsabilità civile è di tutti gli immobiliaristi (14 cooperative o S.r.l., oltre Finman) che lo hanno nominato; sotto il loro mandato ha agito il direttore lavori..  Purtroppo responsabilità civile si è poi trasferita ai singoli acquirenti (come risulterebbe da diversi atti di vendita).

    Un pasticcio inenarrabile la cui responsabilità politica ha nome e cognome, in modo chiaro e non eludibile. La magistratura di questa situazione, sul piano penale non se n’è accorta, o non ha dato peso a questi aspetti non rilevando fattispecie penali. …. Incredibile, ma questo è!

    Quindi la sistemazione non è che con questa sentenza diventa onere esclusivo del comune: hanno più volte tentato di farlo con la gestione Maiorano, perfino infilando in modo un poco furbesco una modifica alla relazione che approva il bilancio nella quale la piazza (su cui insiste la parte maggiore del terreno inquinato) veniva “regalata” al comune con tutto da sistemare, che sarebbe diventato un costo enorme per noi Cittadini.

    11 Commenti



    SetPageWidth