Archivio di gennaio 2018

Cittadinanza onoraria a Nino Di Matteo. Meritata e dovuta. I media zitti. La nostra amministrazione pure

Sono giorni che è in corso la requisitoria, a Palermo, del PM Nino Di Matteo, oggi nostro concittadino (anche) sia pure ancora da formalizzare dopo l’approvazione unanime in Consiglio Comunale, il 06 Dicembre.  Un imbarazzante quasi coincidenza perché è di pochi giorni dopo l’inizio del processo sulla trattativa Stato/mafia.

Ricordiamo in altri tempi e condizioni, una proposta di cittadinanza onoraria a Roberto Saviano, che l’allora Giunta Cereda ritenne di non accordare, motivandolo fra l’altro con un’assenza di un regolamento, considerato indispensabile perché il Consiglio potesse trattare e discuterne. Il regolamento per la concessione  della cittadinanza onoraria venne in seguito deliberato e approvato.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Bilancio 2018 a Buccinasco: altre sorprese e novità oscure che richiedono chiarimenti

Degli allegati al bilancio 2018 (nella delibera di Giunta ve ne sono 24), in una sequenza molto burocratica da cui poco si comprende, stilata secondo le norme richieste dallo Stato, del tutto incomprensibile per i Cittadini. Ricordiamo che sono loro, i Cittadini, gli azionisti che le casse del municipio ogni anno rimpolpano mettendoci 28 milioni di proprie tasse. Macroscopico esempio di non trasparenza.

I medesimi allegati sono stati riproposti nella delibera del Consiglio Comunale che il bilancio 2018 approva. Con eguali lettere, dalla A alla Z per ciascun allegato. Nella versione approvata di allegati ne troviamo altri quattro che, consumate tutte le lettere dell’alfabeto sono denominati tutti: “allegati delibere determine” tutti con il medesimo nome (VEDI Delibera Consiglio 70 del 20 12 2017). A nessuno viene in mente che un allegato nel suo contenuto va indicato con precisione? se non richiamato specificamente nell’atto (qui nessuno lo è), l’allegato va nominato, non basta un codice.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Flat tax e campagna elettorale: nodi che vengono al pettine

Trump viene descritto dai media in termini non certo propri a uno statista di spessore (a essere diplomatici). Però è un imprenditore e ha naso per cogliere il nocciolo delle questioni. In modo semplicistico anche, ma coglie gli elementi essenziali che un imprenditore ha sotto gli occhi da sempre, tutti i giorni. I costi che colpiscono l’impresa: in questo periodo le tasse.

Il tema delle tasse è sempre stato al cuore di ogni analisi di economisti e analisti del fare impresa. Sopportato da sempre in un secolo che ha visto la società affluente, l’economia crescere ininterrotta (nel mondo occidendale soprattutto). In questo contesto le tasse viste dai governanti come una variabile resa sopportabile da una domanda in crescita.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Lavoro, economia, elezioni: niente trucchi, guardiamo alla realtà

Le notizie che riguardano il lavoro in questo mese pre elettorale segnalano qualche aspetto non negativo: aumentano gli occupati e si riduce in modo significativo la disoccupazione dei giovani. Andiamo meglio di prima, da ormai tre anni… lentamente, marginamente, ma il lavoro non diminuisce. Restiamo comunque il paese europeo che ha la minor occupazione, che cresce meno. Quindi?

Facciamo parte dell’Europa anche sul piano economico. Se l’Europa cresce ne abbiamo i riflessi. Andiamo al traino dato che nei dieci anni siamo il paese che è meno cresciuto. Il nostro paese investe meno, molto meno: nel pubblico perché buttiamo quasi tutto nelle spese correnti; nel privato a causa di un’esagerata tassazione. Questo il limite sul piano economico, della nostra crescita.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Sicurezza a Buccinasco o insicurezza diffusa? Il sindaco batta un colpo!

Il tema sicurezza a Buccinasco ha una storia lunga. Inizia nella gestione Maiorano quando gruppi di Cittadini,  non potendone più promuovono una manifestazione pubblica, siamo al 28 Settembre 2014. I temi affrontati da costoro (il sindaco Pruiti già vicesindaco) è bene che siano ricordati. Smentire che esista il problema sicurezza a Buccinasco; sminuire gli eventi che si ripetono.

Contrari alla nuova caserma dei carabinieri; contrari a un’ipotesi di intervento dei Cittadini che si propongono il Controllo di Vicinato (Giugno 2015). Quando questa si organizza la contrastano. Arrivano a ostacolare l’adesione al Controllo di Vicinato obbligando all’associazione autonoma di  Sorveglianza di Quartiere, che comunque ha successo.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Le imprese si confrontano e si incontrano a Buccinasco: per il Bene Comune

Qualcosa che ormai non è più marginale, che comincia a contare, a fare gruppo, finalmente si intravede nel rapporto fra imprese e politica. Quando si parla dell’Italia e del dopoguerra,  si sente il bisogno di una storia nel rapporto imprese/politica. Una storia che si deve conoscere e far conoscere di più, ma non è questa l’occasione per parlarne.

Il Circolo delle Imprese è iniziativa che viene dalla provincia lombarda. Il tessuto intenso di piccole e medie imprese, si muove con la dinamicità e la voglia di fare che le contraddisingue. La coscienza del proprio ruolo, la voglia di far conoscere in positivo la funzione dell’impresa come struttura autonoma (VEDI).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Migranti e loro gestione a Buccinasco: per ora siamo alle spese, aspettiamoci il peggio

Ne abbiamo già parlato, di una spesa prevista nel Bilancio 2018 per 1.080.000 (olte IVA), destinati all’accoglienza di… minori non accompagnati? (cioè quasi diciottenni perché lo hanno auto-dichiarato loro: tutti costoro arrivano privi di documenti e circolano con una dichirazione scritta dell’Ufficio che li ha accolti). Vedremo dei 74 cosa ci manderà il Prefetto.

Fatto sta che il nostro sindaco, l’amministrazione, la maggioranza, approvando il bilancio, hanno approvato questo stanziamento. Spesa già prevista, risorse già accantonate. La nostra maggioranza ha deciso, interpretando così la volontà dei Cittadini. Queste persone dove intende metterle? Nel bilancio c’è la risposta e lo spiega il sindaco in Consiglio (verbale trascritto):

….Quindi, quell’area che noi andiamo a vendere è quella di testa, quella ex Seme Fiorito. L’andremo a vendere, l’andremo a valorizzare come decideremo poi di farlo, nella misura in cui magari andremo anche lì a fare interventi SOCIALI “IN HOUSE” (?) o altro,….

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Ancora il bilancio: in Municipio non siamo su scherzi a parte

Un bilancio è fatto di tanti bilancini di reparto, di settore, per categoria. Nello Statuto di Buccinasco è perfino previsto il bilancio sociale, distinto in diversi reparti, con i numeri e le categorie socialmente supportate (in bilancio definite “portatori d’interessi”). Ecco cosa ci dice lo Statuto (art. 51 Bilancio sociale)

  1. Il bilancio sociale è lo strumento con il quale l’Amministrazione rendiconta la propria attività svolta a favore delle vrie categorie di portatori di interessi appartenenti alla Comunità locale di Buccinasco.
  2. In tale documento le attività sono rilevate non solo in termini eonomico-finanziari, ma anche dal punto di vista dei beneficiari degli interventi, misurando la reale efficacia delle azioni intraprese e i concreti risultati raggiunti.
  3. Il Consiglio Comunale può decidere annualmente che tra gli allegati al conto consuntivo del Comune venga inserito anche il bilancio sociale. In ogni caso tale documento dovrà essere allegato all’ultimo conto consuntivo deliberato dall’Amministrazione uscente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Elezioni e problemi del paese. Il silenzio tombale sul fare impresa

Fare impresa è attività nobile. Vale per l’intendimento in sé di assumersi l’impegno di essere autore e responsabile della sua attività. Con l’obiettivo del successo, col suo impego e a suo rischio. In democrazia l’imprenditore è un Cittadino come gli altri, con un carico e una responsabilità maggiore.

Il suo successo genera benessere per la società oltre che per se medesimo. I benefici che ne trae, sono ulteriori e marginali rispetto al rischio. Affermazione che dovrebbe essere ovvia ma che fatica a passare, a far parte del sentire comune nella nostra società. Anche di questi tempi, quando più che mai lo stato e la società dovrebbe compiere ogni sforzo perché le attività benemerite del fare impresa dovrebbero essere riconosciute.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

11 Commenti


Elezioni e Democrazia nel terzo millennio: dove potrà andare?

La Democrazia del secolo scorso non funziona nel terzo millennio. Per i nostri lettori non è una novità, ma questa constatazione che non si può contestare fatica a entrare nel comune sentire dei molti. Certo estranea alle questioni che dibatte il sistema dei partiti in competizione elettorale: i partiti sono interessati a conservarlo questo modo del fare democrazia che assegna il potere mediante il voto/delega.

Intervenire sui principi della Democrazia è questione di enorme rilievo. Non lo fanno i partiti, che mirano a conservare la delega, disponibili (neanche troppo) a considerare le forme con cui si applica (maggioritario, presidenziale in forma più o meno forte), ecc. ma stiamo vivendo una situazione che le motivazioni del voto/delega dell’Ottocento sono ogni giorno più deboli: analfabetismo diffuso e macchinosità nel raccogliere tempestivamente e agilmente la volontà dei Cittadini, adesso non ci sono più, ormai da decenni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Ambiente, i costi e i benefici. Una tassa può essere conveniente

Parliamone anche qui, perché la questione dell’ambiente rientra fra quelle dall’importanza sempre più rilevante. Il nostro pianeta è troppo antropizzato, in parole povere, siamo in troppi: abbiamo superato i 7 miliardi e, questione di uno o due decenni arriveremo a 10 miliardi. Non disperde prodotti industriali non riciclabili diventa un obbligo imprescindibile.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

3 Commenti


Competenza: gestione tecnica (e politica): il bilancio fa acqua

La democrazia del diritto di voto universale, porta alle cariche elettive Cittadini che: scelti dagli elettori, non sono tenuti a possedere alcuna competenza di gestione. Se può andar bene nel paesino da un centinaio di residenti, la cosa diventa molto diversa in casi come Buccinasco, quando si deve amministrare una struttura complessa che cuba quasi 30 milioni di tasse da gestire.

In uno Stato degno di questa definizione, il compito delle competenze dovrebbe toccare alla struttura stabile: l’organico del Municipio a cominciare dai responsabili tecnici. Che per questo dovrebbero essere autorevoli e autonomi rispetto all’eletto pro tempore. Uno Stato che, nelle sue articolazioni,  questi incarichi  li forma, seleziona, promuove, tutela (ma anche declassa o estromette).

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Contratto illuminazione: cosa c’è che non va? Praticamente tutto

Sono mesi, da questa estate, che sui social network si rincorrono ormai quotidianamente notizie di vie e parchi al buio. Oggi questa, domani l’altra, ecc. quasi sempre si tratta di un oscuramento. Non siamo a qualche lampada bruciata, giunta a fine vita. Se si spegne tutto insieme l’intero parco o viale, qui qualcuno ha staccato la spina, sembra ovvio. Soprattutto se la cosa si ripete in forma così sistematica.

Sembra che in Municipio, ai Cittadini non sanno altro che consigliare di telefonare al fornitore del servizio: il comune stipula un contratto di 9 (NOVE) anni e non ha altro da fare? non sa che oggi è possibile il controllo da remoto della situazione di ogni punto luce? Che può richiedere al fornitore un terminale per la lettura in tempo reale delle anomalie?  O forse questo non è stato previsto?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Bilancio 2018: approvato ma di cui forse qualcosa è sfuggito

Cominciamo con il riportare un contenuto dal Documento Unico di Programmazione (DUP), lo scritto che è parte integrale del bilancio di previsione 2018, quello che è stato approvato nel Consiglio Comunale del 20 Dicembre. Non sappiamo quanto i Consiglieri che hanno votato, conoscano (fra le altre cose) questo scritto  del DUP.

  1. … non si procederà alla approvazione del Regolamento per le emergenze abitative del comune di Buccinasco poiché si sperimenterà un processo di housing sociale, in cui rientrerà anche la gestione degli alloggi di emergenza. (pag 9)
  2. Il comune di Buccinasco predisporrà un progetto per partecipare al bando del Sstema di Protezione Richedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) per l’accogliena di secondo livello dei migranti al fine di assicurare una corretta gestione dei flussi migratori che investiranno il nostro comune. Sarà cura del gestore la ricerca di alloggi disponibili al libero mercato (pag 10).
  3. C) programma biennale degli acquisiti di beni e servizi … ANNO 2018 – Servizio SPRAR – Appalto 3 anni – Luglio 2018/Giugno 2021. Importo 1.080.000 (esclusa IVA) (pag 22)

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento



SetPageWidth