Archivio di settembre 2017

Farà crollare il paese, il familismo amorale diffuso che permea tutto l’apparato pubblico

Nei giorni scorsi i media si sono occupati di concorsi alle università, taroccati, com’è abitudine. Candidati vincenti predefiniti la cui “qualità” e l’appartenenza a una cordata baronal;  presidi che si spartiscono i posti. Inquisiti a decine… La cosa che non viene detta ma è da dare per scontata, è il ritorno.

Ognuno di costoro ha il suo orto, riconosciuto dal “sistema interno” per cui al conduttore dell’orto ci si rivolge per ottenere la nomina. Quale sia il corrispettivo, come si dice: l’utilità, possiamo solo immaginarla. Tuttavia è da dare per certo: diversamente, con un sistema nel quale è prevalente l’etica e il valore sociale della propria funzione, i meccanismi sarebbero meritocratici. Andrebbero a insegnare i migliori.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Municipio: il sindaco che dice e si contraddice

La questione dei “Criteri Generali di Organizzazione di Uffici e Servizi”, termine burocratico da far venire i brividi, che riguarda ciò che in azienda si chiama organzziazione del personale, va ripresa e spiegata. Ne siamo costretti da un sindaco che,con dire pacato e faccia priva di emozioni, infila una serie di incoerenze. Sia per per motivare la scelta che per escludere la condivisione nei contenuti delle variazioni introdotte.

Riguardo ai contenuti ne abbiamo parlato ieri, quasi in diretta. Vediamo adesso di riassumere cosa ha detto il sindaco. Quando sarà trascrittto, pubblicheremo il riscontro letterale. Il Presidente del Consiglio riesce a sorprendere:  come il sindaco, ha ricevuto una comunicazione sul punto in questione, di un sindacato provinciale, che chede il preventivo confronto con le organzizazioni sindacali, visto il contenuto.

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Buccinasco: una vicenda che stasera sarà interessante seguire

Il Consiglio Comunale di stasera ha fra gli argomenti una proposta di delibera che riguarda i principi generali  per “l’ordinamento di Uffici e Servizi”. Terminologia burocratica entro cui si tratta dei rapporti col personale, la sua organizzazione, i poteri di intervento dell’amministrazione. Si tratta di una parte, solo i principi generali. Le altre enne pagine non hanno modifiche.

La prima cosa che suscita interesse è quindi: si cambiano i principi generali e non tutto quello che viene dopo relativo ai rapporti col personale? Che logica c’è? cambio i princi cui si uniforma l’intera materia, e tutto resta come prima? Ovvio che non è così, allora bisogna chiarire. Chiarimento che dalla Commissione non è venuto, materia trattata come banale aggiornamento senza modifiche di sostanza.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Buccinasco: qualcosa si sta muovendo per generare allarme. C’entra l’anti-stato?

Il mandato Pruiti è iniziato, appena eletto,  con un’infelice intervista a tutta pagina su ilcorrieredellasera, che dal titolo afferma Buccinasco Platì del Nord, e via sproloquiando, fino a lasciare intendere che i voti della ‘ndrangheta erano stati raccolti dalla coalizione del  suo competitor al ballottaggio Nicolò Licata (con tutto i lcentro destra e BucciRinasco insieme.

Fino al giorno prima sul territorio della ‘ndrangheta non c’erano eventi a essa riconducibili. Solo i rituali eventi messi in atto dalla gestione Maiorano, che nulla possono arrecare in danno all’anti-stato, anzi forse qualche beneficio sì, perché ne fanno una descrizione di strapotere. Però, ci si dimenticava dell’evento inventato, in campagna elettorale, con il parroco don Maurizio sospettato di “inchino” nei confronti d’ un boss.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


‘ndrangheta: colletti bianchi, politici, professionisti e reggimoccolo

Continueremo a parlarne, di questa attività della ‘ndrangheta al Nord che ci riguarda, a noi di Buccinasco, perché le manifestazioni dell’attività, dell’occupazione del potere dell’anti-stato sono del tipo che oggi vengono descritte puntualmente dall’ottimo Roberto Galullo su (VEDI e VEDI).

La vicenda riguarda Seregno, e continua una penetrazione sistematica nell’economia e nella politica locale partita qualche anno fa a Desio. Motore politico dell’inchiesta a Desio, ma adesso anche a Seregno, Lucrezia Ricchiuti. Già vicesindaco PD, ora trasferitasi a Articolo1/MPD. I coinvolti d’oggi sono dell’area centro destra ma, dai fatti si può pensare che i rapporti con politica e affari riguardano anche frange diverse.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Finalmente un primo passo con il mondo delle imprese a Buccinasco

Sempre con l’effetto sorpresa (compreso l’improvviso articoletto encomiastico su ilgiorno, senza neppure un preavviso proposta, un’anticipazione sul blog comunale),veniamo a sapere che l’Assessore al Commercio con Il rappresentante sul territorio di Confcommercio, incontra i commercianti di Buccinasco (VEDI).

Naturalmente con soddisfazione anche di BucciRinasco che, per quanto ci consta, unica, nel suo programma si propone sviluppo e sostegno per il mondo delle imprese (commercianti ma anche artigiani e imprese) per conoscerle, per le criticità che tutti i giorni afforntato le imprese, per individuare ogni percorso di supporto indispensabile alla crescita.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Come un invasore l’amministrazione procede distruggendo la storia

Domenica 24 settembre l’Associazione Orti ecologici propone la “Festa della concordia”.
L’associazione, da sempre attiva a Buccinasco in questi oltre vent’anni, ha generato opere di solidarietà di grande spessore culturale.
Dopo anni di tentate richieste di rinnovo della convenzione l’Amministrazione Pruiti ne decide il fermo legale. Tutti hanno ragione nessuno ha torto, ma il buon senso sembra non trovare una via d’uscita. Da fine settembre l’ambito bar e attività sociale, come gli spazi orti dedicati ai disabili chiude.
Ultima festa con raccolta firme “della concordia” con salamelle e musica. La festa c’è, a partire dalle 12,30 e non mancherà la tristezza di fondo da condividere.

L’Ufficio Tecnico ha dato il diniego. FESTA ANNULLATA

Il modo con cui opera questa amministrazione. Non ci viene il termine giusto che descriva l’impressione che suscita questa manchette presa da SIoNO. Vent’anni di storia che non ha creato mai problemi, che si è distinta per il ben fare. Ordine di chiusura dal 30 Settembre, così ci informa l’articoletto.

Non bastando il procedere che va verso l’esclusione e l’affido a gara senza badare all’esperienza, alla competenza, alla continuità come valore. Un evidente processo di estromissione, siamo facili profeti dell’esito. Ne abbiamo già parlato a Luglio (VEDI e VEDI)).

Naturale che i gestori sviluppino un’attività di difesa civica che prevede la raccolta di firme. Il periodico della zona ne da la notizia e informa della raccolta e di una festicciola che è un riunirsi per solidarietà e simpatia. Nulla di meno che civico e civile.

Non va bene la festa, per la nostra amministrazione. Chissà che ragioni avrà accampato l’Ufficio Tecnico che, come dice l’inserto, ha dato il diniego. Che è responsabilità dell’Ufficio Tecnico competente, perché il sindaco, il suo vice, la Giunta e tutta la maggioranza proprio non c’entrano. Loro sono estranei…

Metteranno in opera ogni strumento per distruggerli, su un presupposto formalmente abborracciato, che ha il significato concreto della protervia: se non sei con me, sarai distrutto. Questo il messaggio che sta dando “l’Ufficio Tecnico”

Noi  diffondiamo la notizia e ci permettiamo di invitare tutti i Cittadini che vogliano esprimere la solidarietà alla gestione dell’Associazione Orti di recarsi in via degli Alpini presso la sede per leggere e, se d’accordo, sottoscrivere. La Festa della Concordia che l’Ufficio Tecnico ha proibito, ci sarà negli animi dei presenti, con la solidarietà e una stretta di mano calorosa. Grazie per i vent’anni di serenità dati a Buccinasco.

DA CITTADINI CIVILI E DEMOCRATICI
DIAMO LA NOSTRA SOLIDARIETA’ ALLA
ASSOCIAZIONE ORTI ECOLOGICI
FIRMIAMO LA NOSTRA SOLIDARIETA’
OGGI 24 SETTEMBRE IN VIA DEGLI ALPINI

2 Commenti


Stipendi comunali: produttività a pioggia e pretese sindacali

Mentre a Buccinasco è in programma una delibera che modifica la gestione del personale comunale che attribuisce alla Giunta di poter fare ciò che vuole, ma di questone parleranno in Consiglio fra poco, nel vicino comune di Trezzano (sempre targato PD) sembra avviata una vertenza sindacale sulla questione del  “fondo di produttività”: quella cosa che nella pubblica amministrazione è distribuita secondo criteri discrezionali ripartendole in funzione delle categorie, un poco a tutti (VEDI).

L’articolo è chiaro e descrive passaggi diversi, grazie alla lettera del sindaco. In pratica il Comune ha assunto 11 nuovi dipendenti (che sono una fonte di consenso nuovo, di voti). Naturale che così  la “produttività” (probabilmente misurata in base alla pianta organica, che forse risale a quando non c’erano ancora i PC), si riduce; la base spalmabile diventa minore.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Loris Cereda: un nostro Cittadino da conoscere per la sua capacità di scrivere

Oltre agli scacchi, naturalmente, di cui è Maestro FIDE, qualifica che in altri sport potrebbe abbinarsi a professionisti, mentre nel nobile gioco della sfida all’analisi successiva dei pezzi, non prevede queste condizioni. Una cosa che lo distingue ulteriormente è lo scrivere. Che noi sinceramente apprezziamo (ma siamo solo lettori, non critici). Ci piace e crediamo di fare cosa utile farlo conoscere.

Riportiamo qui un breve racconto che abbiamo colto da una sua pubblicazione su facebook. Bella la costruzione come la descrizione di una partita di scacchi (naturalmente) quale paradigma del vivere e degli accadimenti che la vita ci può mettere di fronte. Anche con l’avvertenza implicita che ciò che capita dipende anche, e non poco, dalle nostre capacità di analisi e le scelte che ne seguono. Con i replicati complimenti a Loris Cereda

LA FINE DELLA SFIDA

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Il giornalista che offende e non replica, ci da lezione di giornalismo?

Un cronista di cui non citeremo il nome, ci ha fatto la lezione sulla ‘ndrangheta a Buccinasco. Ne abbiamo parlato, abbiamo qui pubblicato i suoi “argomenti” da lui posti in modo poco leggibile su fb (VEDI, ma anche gli articoli correlati del periodo).  Cronista che ha dedicato una pagina del Corriere al neo sindaco, dal titolo  

Buccinasco è ancora la Platì del Nord. In giunta un’Assessore antimafia

A parte il pessimo servizio per la sua città fatto dal sindaco, questi ha anche indicato la coalizione Nicolò Licata come destinataria dei voti della ‘ndrangheta. Al cronista abbiamo contestato un comportamento non professionale, servizievole, nel suo riportare le affermazioni del sindaco senza la minima precisazione, senza il dovuto chiarimento ai lettori, riguardo alle gravi insinuazioni del sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento


Assoluzione di amministratori = onestà e probità? Falso

Lo sappiamo e ne siamo convinti tutti in questo blog. La procedura giudiziaria può avere esiti sorprendenti:  in questa fase succede spesso che a scagionare sia il tempo (prescrizione); oppure comportamento border line imbarazzanti non siano considerate sufficienti per una sicura colpa, un reato penale. Per giungere a questo risultato poi la giustizia è capace di metterci otto, dieci anni e più.

Un sistema e un procedere che certamente è gravemente ingiusto, che dovrebbe essere ripensato totalmente o quasi. Chi dovrebeb farlo questo ripensamento? La Costituzione attribuisce questo potere esclusivo al Parlamento: Camera e Senato dovrebbero intervenire e se non viene fatto sono loro i responsabili.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Parte l’anno scolastico e si comincia con le manutenzioni urgenti (e noi paghiamo)

Come è andato l’anno scorso lo sanno tutti a Buccinasco. In particolare le mamme e i bimbi per numerosissimi incagli cui si è intervenuti d’urgenza, spesso dopo giorni e giorni, ogni volta con assegnazioni spot. Inizia il nuovo anno, anzi in antemprima, a pochi giorni dalla partenza, ed ecco che nell’asilo Petrarca ci si accorge di un guasto al sistema di irrigazione per cui si deve intervenire d’urgenza (VEDI).

Una cosa da poco se si vuole ma indicativa di un modo di gestire le nostre cose, pagate da noi e da noi mantenute, con i nostri soldi, che fa venire un moto di stizza. Cos’è successo da quanto ci racconta la delibera di spesa (1.772,66 euro)?  Semplicemente si è scoperto che, attivando l’impianto di irrigazione, è venuto a galla un guasto con una perdita robusta.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Bilancio a Buccinasco: trasparenza vo’ cercando

Fra gli atti pubblicati in questi giorni ve ne sono un paio che riguardano Buccinasco. Con qualche conferma di cosette che hanno generato proteste e accuse di falsità rivolte a BucciRinasco per aver fatto conoscere che nel 2016 l’amministrazione Maiorano ha perso 1,4 milioni, ad esempio. La conferma la troviamo papale papale e ratificata nel bilancio consolidato 2016 (VEDI). per la precisione la perdita è 1.439.067,54.

Quindi la rendicontazione semestrale di cui si è discusso e polemizzato in Consiglio, che riportava una riepilogazione di comodo da cui risultavano avanzi di gestione per oltre 3 milioni al 31 12 2016 era una foglia di fico che copriva la vergogna della perdita di gestione. La denuncia del Consigliere Caterina Romanello che chiedeva spiegazioni, risulta motivata e giustificata.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Lavoro: contrattazione nazionale e crescita del Paese

Come sempre in economia, le spinte dirigistiche che impongono al mercato obiettivi che sono estranei all’efficienza, all’ottimizzazione dell’insieme mercato, si traducono in condizionamenti pesanti che frenano le legittime aspettative di crscita e si traducono in penalizzazioni per tutti. soprattutto dei meno fortunati. In chi parte svantaggiato.

Naturale che liberare dalla contrattazione nazionale l’area privata, poi farebbe emergere l’illogico privilegio dei dipendenti pubblici che, lavorino  Bolzano o a Scoglitti, percepiscono lo stesso stipendio nazionale, mentre il costo della vita è marcatamente diverso. I sindacati sono portati ad opporsi perché se la lor ofunzione rappresentativa nei contratti appare solo a livello aziendale, il peso e la funzione osciale rimangono ma il condizionamento politico si riduce.

Si prospetta da sempre uno scoglio forte da superare, ma che almeno si assumano la responsabilità, loro sindacati, della funzione di freno, di palla al piede che assumono tenendo ferma soprattutto la parte del paese meno fortunata che ne avrebbe bisogno. Leggiamo la bella riflessione di Lottieri

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Il Sud, il lavoro e la contrattazione nazionale

La questione non viene discussa dai media, per lo meno da quelli più diffusi e popolari. Siccome il tema è di rilevanza primaria (sia per l’origine: FMI il Fondo Monetario Internazionale che per gli effetti che si propone: il rilancio dell’economia in Italia, soprattutto nel Sud), ci sembra giusto sottoporlo.

Prendiamo lo spunto da una riflessione autorevole: Carlo Lottieri, docente in sociologia, filosofia e politica, fra i fondatori di IBL. La pubblicazione avviene in Tempi, settimanale di prestigio dichiaratamente espressione di Comunione e Liberazione.

Il tema riguarda la contrattazione nazionale dei contratti di lavoro, e delle conseguenze negative, che fanno perdurare lo svantaggio e penalizzano il Sud e le diverse aree di minor occupazione nel nostro paese. Lo pubblicheremo in due tempi, perché la lettura sia più agevole.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth