Archivio del 2 luglio 2017

Jus soli, migranti e pasticci romani

Cerchiamo di mettere in fila le questioni, per capire l’ingarbugliato insieme che si accavalla e si finisce per assumere posizioni politiche quasi tutte insulse. Che a ridosso delle elezioni amministrative il governo sia riuscito a mettere in discussione in parlamento la legge dello Jus soli (che nasce in Italia è italiano immediatamente e in ogni caso), dimostra che le idee sono più che confuse. Possibile che non ci si sia resi conto di un argomento stupido fatto per dividere e mettere in crisi il PD?

Primo L’Italia (come la totalità dei paesi avanzati) nell’arco di pochi decenni è destinata a ridursi di un 15/20 milioni di abitanti, il rimanente per lo più pensionati. Quindi la necessità di accogliere stranieri non si può negare. Qualsiasi argomento diverso è sbagliato e debole. Non vi sono alternative; il problema è come.  Lo jus soli non è la soluzione, al massimo può “aiutare”.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti



SetPageWidth