Archivio del 6 giugno 2017

I moderati non si facciano male da soli ANDIAMO TUTTI A VOTARE

Le elezioni amministrative  2017 per Buccinasco possono davvero portare a una svolta reale, vera. Potremmo anche dire epocale perché senza precedenti. Per la prima volta si registra a Buccinasco la condizione di chiarezza mai verificatasi prima. I partiti storici da un lato,con l’aggiunta di M5S. Quest’ultimo un movimento nuovo, che si presenta come antitesi al sistema, ma portandosi dietro la nascita nazionale, con il dirigismo tipico dei partiti che pretendono di stabilire la linea alle espressioni locali.

Per il resto qualche lista se dicente civica che si presenta qui è là, come supporto ai partiti entro cui sono organiche. Liste che di civico hanno poco; pesa il condizionamento partitico che nascondono dietro un nuovo nome. I nostri Cittadini non sono fessi e hanno imparato da mo’ (come si dice a Napoli) a mettere tutte queste forme come prossime al sistema partitico: “sono la stessa cosa”. “siete tutti eguali”. Prima di conoscerci lo dicono anche di noi, ai banchetti.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Candidato sindaco della sinistra, una cronistoria del mandato passato – parte II

(Andrea Dalseno 05 Giugno 2017) Eccoci alla seconda punta della nostra cronistoria, questa volta più incentrata su questioni oggettive e meno su quelle soggettive. Mi limiterò agli accadimenti principali, affrontando alcune questioni fondamentali, che riguardano una larga fetta delle spese del nostro comune, quali ATM, asilo paritario, rifiuti e verde. In questa puntata asilo paritario e ATM, nella prossima rifiuti e verde.

Iniziamo dal primo capitolo, se non altro in ordine alfabetico, l’asilo paritario. Dopo una nostra battaglia, non appoggiata per non dire osteggiata da quella che poi sarebbe stata la maggioranza, siamo riusciti a far cambiare idea al Commissario prefettizio sulla questione della convenzione con l’asilo paritario di Buccinasco. La questione è essenzialmente pratica, non ideologica: Buccinasco non ha posti sufficienti, come buona parte della Lombardia (anzi dell’Italia), negli asili statali e quindi ha di fronte due scelte.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

Nessun Commento



SetPageWidth