Archivio del 17 aprile 2017

Rifiuti, raccolta differenziata e sanzioni: un altro pasticcio migliorabile

Il capitolato con l’AMSA  riguardo alla raccolta differenziata prevede una clausola curiosa. Si da per scontato che AMSA ottenga una percentuale di differenziata pari al dato regionale (56%). Ciò che viene conferito in più dai Cittadini è di AMSA. Nessun ritorno per il comune, o per i Cittadini. ecco alcuni stralci dal capitolato:

Qualora, in sede di verifica delle percentuali di raccolta differenziata effettivamente raggiunte, così come riconosciuto degli organi regionali preposti, si riscontrasse il raggiungimento di un incremento rispetto agli obblighi di legge indicato come obiettivo minimo, sarà riconosciuta all’impresa appaltatrice una premialità costituita come segue: · per ogni punto percentuale, oltre agli obblighi di legge di raccolta differenziata posto come obiettivo minimo, incremento del canone pari allo 1,0% (uno virgola zero percento, pari a 28mila euro, ndr) del canone annuo contrattuale.

Cosa riguarda l’attività di AMSA relativamente alla raccolta differenziata? Insomma con i 2,8 milioni l’anno cosa viene escluso (e dobbiamo pagare in più?) Semplice: tutto quanto è estraneo alla raccolta differenziata, e neppure l’umido:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento



SetPageWidth