Archivio del 12 aprile 2017

Monopolio statale e inefficienza. Il sistema Roma difende i suoi pascoli

Il monopolio statale, come ben sanno i lettori di Città Ideale, genera una gestione autoreferenziale, che si approva da sola, perché vengono a mancare nel mercato fornitori con i quali competere. Inefficienza che non si percepisce chiaramente, perché i bilanci sono sempre in utile, in equilibrio. I costi del servizio o fornitura prestati trovano il loro compenso nei “prezzi amministrati”.

In pratica coloro che sono pro tempore alla gestione dello Stato stabiliscono il “prezzo politicamente equo”, “per sensibilità verso le categorie sociali svantaggiate”. Di fatto i prezzi sono così pilotati e generano sovracosti per le imprese, maggiori oneri per i Cittadini (quasi sempre comprendono anche  “gli svantaggiati”, che però sono un bacino elettorale e vivono in una riserva).

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento



SetPageWidth