Archivio del 10 aprile 2017

Pruiti candidato sindaco PD si autocelebra con certificati: e i fatti?

Questo personaggio ha caratteristiche peculiari, che quasi mai lo distinguono nei lati positivi (ammesso che vi siano, il che non è certo). Sta uscendo da una amministrazione di cui è stato il vice, secondo responsabile. Non parla di ciò che ha fatto, di ciò che non ha fatto, di ciò che ha sbagliato, di ciò che è stato positivo nel suo agire.

No! Fa l’elenco delle carte: in un sistema nel quale una montagna, diciamo una collina di situazioni consentono la non iscrizione, oppure la prescrizione (da cui si esce immacolati) per lui importa il certificato penale. Mentre per un candidato sindaco dovrebbero valere e anzi escludere dalla possibilità di concorrere: precedenti (o perfino processi in essere ante sentenza), che riguardano corruzione, concussione, furto, malagestio (pubblica o privata),  ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento



SetPageWidth