Archivio di gennaio 2017

La politica che deve cambiare e le elezioni a Buccinasco

Il futuro ha un cuore antico… un titolo evocativo su un libro di Carlo Levi del dopoguerra (1956) che racconta di un viaggio nell’URSS di Stalin. La guerra era finita da poco e in Europa era forte il peso rilevante in termini di uomini e mezzi, assunto dalla Russia, così come il numero spaventoso delle vittime subite in corso di occupazione tedesca e nelle vicende belliche: 23 milioni di morti.

La guerra fredda era prevalente e la spaccatura fra gli ex alleati non poteva essere meno profonda. Altri tempi però il titolo è rimasto come efficace sintesi dell’utilità della storia per capire il mondo ma anche richiamo a considerare del passato le cose profonde che ci legano al presente e al domani… quel filo rosso senza il quale si rischiano scelte e direzioni approssimative, perfino sbagliate o addirittura passi indietro. Il legame fra futuro e il passato e l la sua necessità è difficile da cogliere nei momenti di frattura della storia, come è il presente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Assunzioni indeterminate a fine mandato: grave errore e costi salati

Il personale del nostro municipio nel bilancio preventivo ha superato il costo  di 4 milioni. Senza dar conto dell’insieme dei servizi che sono stati esternalizzati nel periodo e per ciò stesso posti al di fuori del costo del personale (la biblioteca, oggi gestita da una cooperativa; lo sportello lavoro, che prevede l’affido a un ente esterno; gli esempi non soli, ora sottomano).

Senza che in questo importo siano (come dovrebbe) considerati i compensi agli amministratori eletti (la Giunta). Oltre alle spese per “consulenze” esterne spesso motivate da insussistenza interna di competenze adeguate. Il lavoro non è fatto solo di dipendenti diretti ma di un insieme che comprende professionisti e tutti i servizi affidati all’esterno. Il bilancio questo valore di spesa non appare in  contesto omogeneo; diventa difficile parificarlo un anno con l’altro.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Globalizzazione cosa succede e le conseguenze possibili

Il processo della globalizzazione ha almeno trent’anni di vita. Fin dall’inizio si è fondato su un accordo di fatto (ma ci saranno senz’altro anche contratti e accordi formali) che ha avuto quali protagonisti gli USA, allora economia leader e la Cina, che stava appena uscendo dallo statalismo totale, per aprirsi al mercato.

Coloro che hanno progettato il processo verso mercati sempre più integrati, hanno avuto cura di conservare il controllo dell’evoluzione nelle loro mani. Soprattutto la Cina, che aveva bisogno di tenere i comandi di tutta l’Asia (Giappone escluso, che se ne va da solo). Gli americani hanno seguito in termini più liberali, convinti che la crescita diffusa avrebbe fatto solo bene agli USA e all’economia mondiale.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Bilancio del comune a Buccinasco: documento oscuro come minimo

Il Consiglio ha approvato il bilancio preventivo per il 2017 e il trienno. Ne abbiamo già segnato alcuni passaggi che stimolano domande, così come l’oscurità di una serie di fenomeni che il bilancio dovrebbe descrivere. Il bilancio è fatto di numeri e i numeri devono essere reali, questo è un principio.

Bilancio però significa ben altro e di più: il bilancio è la periodica fotografia di qualsiasi istituzione, pubblica o privata; società o azienda individuale; ente benefico è attività senza scopi di lucro, ecc. La fotografia del periodo è un’istantanea. Quindi da un lato deve essere la più chiara e precisa possibile, con la più alta “risoluzione” se pensiamo a una fotografia. Certifica com’è andato l’anno in questione.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Conflitto d’interessi in Italia (e Buccinasco). L’Europa ci tira le orecchie

Il tema del conflitto d’interessi a Buccinasco fa venire l’orticaria un po’ a tutti coloro che operano in Municipio. Argomento inserito nel Protocollo della Legalità, ne è stato bellamente espunto e non considerato (sostiene il segretario che non può essere introdotto quale normativa, che già la legge lo prevede.. ecc.) La legge certo prevede il conflitto d’interessi ma non le norme applicative all’interno di ciascuna organizzazione pubblica o privata.

Ogni organizzazione infatti ha proprie sensibilità e criticità potenziali ed in base a queste  deve prevedere un codice etico e di comportamento che faccia da sbarramento, che  le superi. In qualche modo, forse per attenuare il buco che sarebbe rimasto entro le normative rispetto al Protocollo della Legalità, è stato inventato un articolo da introdurre nello statuto:  una barzelletta di  lingua italiana e contenuti. Ne abbiamo già parlato in più di un’occasione qui in Città Ideale (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Sportello comunale lavoro: spese elettorali o che altro?

Questa amministrazione continua a impiegare le risorse dei Cittadini versate con le tasse, per impieghi nominalmente  “sociali”: che vuol dire di nessuna utilità per la Comunità complessivamente intesa, rivolte a cittiadini in ocndizione di criticità di qualsiasi natura, in questo caso il lavoro. Tutto regolare? Non proprio, per diverse ragioni che proveremo a chiarire.

Lo Sportello Lavoro è reparto fantasma entro il comune di Buccinasco (e entro quasi tutti i comuni italiani) fino alla comparsa del mandato Maiorano. Perché la funzione è svolta da una serie di istituzioni pubbliche e private (le aziende interinali, quelle specializzate in ricerca e selezione, i cacciatori di teste, le strutture on line che hanno diverse specializzazioni in modo da poter indirizzare, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Elezioni e programmi elettorali: il PD dove vive?

Cosa ha fatto in cinque anni questa amministrazione è sotto gi occhi di tutti i Cittadini, non è neppure il caso di ripetersi tanto è palese il nulla, il degrado, le strutture scolastiche sempre più precarie, il verde e l’arredo urbano lasciato andare, e via dicendo. Che il PD, che ne ha la maggiore responsabilità, difenda la gestione Maiorano è nello stesso tempo comprensibile e paradossale (non può fare diversamente).

Altra cosa potrebbe essere un programma delle cose da fare, che si proporrebbe il candidato sindaco, guardando avanti: indicando quanto da fare, un progetto di sviluppo nel quale inserire Buccinasco, le sue tappe, le difficoltà prevedibili per affrontarlo. Insomma qualche che si chiama un discorso programmatico fatto di obiettivi, tempi, risultati attesi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

5 Commenti


Commissione parlamentare antimafia: vogliamo essere chiari ?

L’illegalità e il condizionamento mafioso della commissione antimafia (fondata nel 1962 e rifondata ad ogni legislatura) dopo 55 anni di spese dell’organismo (ci piacerebbe conoscere quanto ci costa)  in questi giorni è sulle cronache per un atto gravissimo, inaudito, inaccettabile, che deve essere urgentemente e assolutamente sanzionato: l’uscita di un manifesto sagra dello stocco che reca la firma di un genero di boss della ndrangheta a Corsico.

Per farlo i cinquanta membri o giù di lì si sono spostati a Milano per ascoltare il sindaco di Corsico e chiedergli contezza. Era cosa nota ai commissari che il sindaco era subito intervenuto togliendo il patrocinio e la sagra è stata cancellata.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Municipio; gestione da ribaltare. Cose da non fare sul personale

Non parliamo della struttura disorganizzata, oltre misura, che quest’amministrazione Maiorano ci sta lasciando.   È lì da vedere e lo denunciano anche loro, in ogni occasione utile: in Consiglio, nei blog, su Buccinasco (dis)informazioni. Ultimo, ecco il neo candidato sindaco PD (dichiarato a ilgiorno 18 Gennaio) nel descrivere il suo programma

“dare spazio alle realtà associative sportive, penalizzate in questi anni da una troppo farraginosa macchina burocratica, come le manutenzioni”

Come è facile per i partitocrati attribuire colpe ai sottoposti!… Lo ripeteremo fino alla noia: la responsabilità delle eventuali inefficienze o organizzazioni pasticciate della struttura, è tutta integralmente del manager, soprattutto al termine di un quinquennio di gestione. Firmano le loro colpe, le loro responsabilità.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Credere, tradire, vivere… o meglio crescere nel mutare del mondo

I primi tre verbi formano il titolo di un saggio di Ernesto Galli Della Loggia, docente, storico, editorialista conosciuto. Compie una riflessione autobiografica che si impasta con teorie, valori e temperie della sua vita. Una vita da studioso che si impegna nella formazione e informazione, che si confronta e si misura; Quaderni Storici, il Mulino, le università di ricerca, editorialista di punta al Corriere.

Fa parte della generazione che viene subito dopo le tragedie della seconda guerra, con l’evoluzione che ha stravolto l’Italia, che ha visto la decolonizzazione, le crisi petrolifere, il sessantotto, le BR, strategia della tensione, il craxismo, fino all’indebolimento, la vanificazione delle ideologie, con il rischio di un relativismo scettico che può portare all’indifferenza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


SINTI E ENEL a Buccinasco:paghiamo tutto noi? vogliamo la verità

Per occasioni di lavoro ci è capitato di avere a che fare con un tecnico dell’ENEL che ci ha descritto ciò che è a sua conoscenza relativamente a Buccinasco nel rapporto e consumo di energia elettrica che riguarda il campo sinti posto nella rotonda di via Lavoratori. Riferiamo quanto abbiamo appreso, avvertendo che non siamo in grado di riscontrare le notizie.

Cominciamo con il rapporto economico di fatto (non sappiamo se supportato da un contratto): dell’energia prelevata ai contatori (si tratta di cifre non trascurabili: soprattutto d’inverno il riscaldamento è elettrico), il 50% viene supportato dal comune, l’altra metà dovrebbero pagarla gli utenti Sinti. In base a quale disposizione emanata dall’amministrazione? Non è dato sapere, ma ci viene descritto, e ribadito, che questa è la situazione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Buccinasco, il verde (tanto), la trasparenza (manca), i costi (non finiscono mai)

Dobbiamo ancora tornare sul verde, un tema che questa amministrazione pro tempore ha gestito in modo per lo meno sfortunato. Ormai siamo alla conclusione sia dei pro tempore che dell’appalto (finisce il 31 Marzo). In questo periodo per entrambi conclusivo, si rende evidente il tentativo di “sistemazione” della condizione precaria, sposata con l’esigenza di più o meno piccoli favori elettorali.

Nonostante le problematiche denunciate, l’appalto ulteriore per opere già spesate parte della convenzione in corso procede a tappe forzate. Il 9 Gennaio si è proceduto all’invito delle aziende selezionate dall’amministrazione, ma anche a opere di ordinaria pulizia e manutenzione del verde, che vengono affidate a persone mediante voucher (altre spese per decine di migliaia di euro).

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


PD, un candidato minore per far vincere Pruiti o Carbonera? Anche no

David Arboit è persona conosciuta a Buccinasco; da Consigliere e Assessore, ma anche prima. Lasciamo stare le varie posizioni assunte nel tempo, visto che da oggi i gruppo locale del PD lo candida come sindaco entro la più ampia coalizione del Centrosinistra che procederà alla consultazione  con le primarie (VEDI il comunicato). Personaggio che quindi si può valutare per la attività politica condotta in questi due ultimi anni.

La vicenda che di gran lunga ha maggior spessore riguarda la lottizzazione Pasin poi dal nome mutato in Green Park, di cui Città Ideale in più occasioni ha dovuto occuparsi (VEDI in Città Ideale cercando Pasin, Arboit). Colpisce che un Assessore in Consiglio, nel motivare un suo comportamento in deliberazioni nelle quali si è trovato in conflitto di interesse, abbia descritto passaggi non corrispondenti al vero. Pubblicamente, in Consiglio, senza che nel luogo siano seguite precisazioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Un fenomeno dei nostri tempi che può far riflettere

“Completamento automatico delle parole”, leggendo la definizione molti dei lettori andranno col pensiero al proprio smartphone, che agevola e velocizza la scrittura. Uno dei ormai quotidiani miracoli dell’economia digitale sempre più spinta, innovativa, che ci obbliga al continuo aggiornamento. Una riflessione di Veronique Greenwood, (saggista e divulgatrice su Scientific American) ce ne fa una storia e ne da  una riflessione per l’evoluzione.

Il completamento automatico dello scrivere è nato con gli ideogrammi cinesi e le macchine da scrivere manuali negli anni cinquanta (2450 caratteri) che ciascuno poteva personalizzare a seconda dei testi e degli usi prevalenti. In Occidente il problema di una velocizzazione della scrittura attraverso il “completamento automatico delle parole” inizialmente dedicato all’agevolazione di persone disabili.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Uso politico dell’antimafia Corsico e Buccinasco? preoccupante fino al ridicolo

La malavita organizzata in Italia è cosa seria, serissima, tale da occupare forse il 15% dell’economia complessiva del paese (oltre 100miliardi l’anno). Per questo le istituzioni che hanno il compito di vigilare sul fenomeno, poste in atto dal sistema politico (divenuto partitico), devono esserlo altrettanto e non devono dimenticarselo.

La Commissione Parlamentare Antimafia opera dal 1962: 55 anni compie quest’anno. Si compone di 25 deputati e altrettanti senatori (fra questi 8 di M5S. In questa legislatura presieduta da Rosy Bindi). Un detto che gira in parlamento dice che quando non si vuole risolvere un problema si istituisce una commissione parlamentare. Riguardo a questa commissione la risposta sono i 55 anni d’attività.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

2 Commenti



SetPageWidth