Archivio del 30 giugno 2016

Antipolitica o politica come servizio?

L’esito della Brexit, con la sua dimostrazione manifesta del grave limite di Democrazia nell’uso di strumenti del suffragio universale in un mondo sempre più complicato da comprendere nelle sue numerose variabili globali, ha dato la stura a una serie nutrita di riflessioni sulla natura del problema. Anche a una analisi per una volta globale, più ampia della situazione che Brexit si porta dietro.

La democrazia e i suoi strumenti sono una parte del discorso, naturalmente. Con le riflessioni che denunciano una divaricazione fra istruzione pubblica e le conoscenze necessarie per vivere la vita del tezo millennio. Un muro sempre più alto fra i pochi chi del bagaglio culturale sono dotati e si aggiornano e i molti che vivono senza avvedersi del mondo che, a velocità crescente, si fa più complesso e cambia.  I lettori di Città Ideale su questi temi già possono ricordare qualcosa. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento



SetPageWidth