Archivio di giugno 2016

Antipolitica o politica come servizio?

L’esito della Brexit, con la sua dimostrazione manifesta del grave limite di Democrazia nell’uso di strumenti del suffragio universale in un mondo sempre più complicato da comprendere nelle sue numerose variabili globali, ha dato la stura a una serie nutrita di riflessioni sulla natura del problema. Anche a una analisi per una volta globale, più ampia della situazione che Brexit si porta dietro.

La democrazia e i suoi strumenti sono una parte del discorso, naturalmente. Con le riflessioni che denunciano una divaricazione fra istruzione pubblica e le conoscenze necessarie per vivere la vita del tezo millennio. Un muro sempre più alto fra i pochi chi del bagaglio culturale sono dotati e si aggiornano e i molti che vivono senza avvedersi del mondo che, a velocità crescente, si fa più complesso e cambia.  I lettori di Città Ideale su questi temi già possono ricordare qualcosa. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Amministrare e Rendicontare: il nostro sindaco lo fa così

Argomento: si tratta degli immobili non strettamente funzionali, intestati  al Comune di cui per legge, il comune deve descrivere la situazione e spiegare come ne fa uso,  quali sono da alienare, quali da mettere a reddito. Argomento di cui abbiamo parlato non appena visto il documento da discutere e approvare (VEDI), il 12 Giugno. Il Consiglio si è tenuto il giorno 15, tre giorni dopo.

Forse per le domande che ha posto Città Ideale, sull’assenza di qualsiasi criterio di valutazione, ma può essere pure per l’esigenza elementare di pretendere conoscenze specifiche sul tema, la consigliera Cortinovi, cui si è associato De Palo, hanno richiesto al sindaco di fornire dati e cifre. In una parola di Rendicontare. Leggi il resto di questo articolo »

6 Commenti


Sindacati e sistema sfruttamento del Sud. Si accorgono del caporalato?

Città Ideale ha una memoria storica sulla materia. Con il termine caporalato si intende un meccanismo di questo tipo: “caporale” è un personaggio  che trae autorevolezza da rapporti con potenti del luogo (fra questi, sempre la politica locale; quindi l’antistato o entrambi. Segue l’impresa agricola che valuta la credibilità del caporale anche su questi aspetti).

Questa riconosciuta credibilità nei paesi consente di raccogliere richieste di lavoro. Fa uso di pullman e autisti, che raccolgono e consegnano sul campo i lavoranti. L’impresa paga il caporale un tot pattuito (in base a numero e ore). Il caporale retribuisce i lavoranti. Spesso avviene senza contratti, in nero come si dice. Oppure regolarizzando il minimo di giornate necessario (150 giorni). Necessario per aver diritto al sussidio mensile versato dall’INPS  (disoccupazione stagionale agricola). Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Sicurezza di Quartiere:il PD di Trezzano e quello di Buccinasco

A Buccinasco hanno buttato alle ortiche un’occasione d’oro per accogliere e rendere istituzionale la nascita dal basso del CdV (Controllo del Vicinato), contrastandolo perché la promozione era di Cittadini liberi fra i quali parecchi M5S. Sarebbeno arrivati a diffidare (il vicesindaco)  CdV  nazionale dal dare riconoscimento all’organizzazione nascente di Buccinasco. Obbligando così i Cittadini a dare caratterizzazione propria all’iniziativa: SdQ (Sorveglianza di Quartiere).

Cosa mai può combinare il pregiudizio ideologico: “o siamo noi a condurre la danza, con nostri Cittadini da noi nominati, o niente”. Il risultato lo vediamo: i Cittadini sono cresciuti, hanno fatto esprienza e lasciano il segno. Man mano i comuni della provincia (e non solo) stanno adottando il medesimo procedere di SdQ, con un’attenzione prevalente del mondo di M5S, naturalmente. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

4 Commenti


Buccinasco: elezioni e programmi, facciamo che diventino una cosa seria

Con questa riflessione intendiamo proporre un metodo circa i temi, ma soprattutto modi e contenuti, perché i Cittadini siano informati davvero su quanto aspettarsi dai diversi proponenti.  Città Ideale ci prova: Cittadini informati in modo chiaro, esclusi gli slogan a vuoto dal contenuto demagogico,  sarebbero da base per una democrazia più consapevole, in grado di esprimere scelte più convinte, più utili o se si vuole meno improvvisate. Più demorazia sostanziale e meno danni nella gestione.

Scriviamo con in mente il referendum inglese: una democrazia che già nel Settecento (1750)  vedeva la demagogia e il marciume della politica elettorale messo ferocemente alla berlina da William Hogarth (L’immagine di questo articolo e una delle quattro opere sul tema “elezioni”), di questo ci sembra utile riportarne la descrizione (frammentiarte.it): Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

2 Commenti


M4 e le elezioni che si avvicinano: fare pasticci quasi la regola

Visto un esito del quale poco gloriarsi, il nostro sindaco, con un comunicato sul tema  ecco che, sempre nel totale silenzio su come procedere, quali posizioni sostenere, come proporre una ipotesi credibile, quali sono gli orientamenti dei comuni coinvolti (oltre a Buccinasco, Corsico, Cesano Boscone e Trezzano) se ne esce con un Comunicato dell’Ufficio Stampa Comuni Sud Ovest Milano (vero o da presumersi tale?).

Il sindaco, che si porta dietro il vice (non si sa a quale titolo, sembra solo per visibilità), sottoscrive (o fa sottoscrivere), il  ”comunicato” dall’ufficio stampa dei Comuni (che non sono 4 ma 16 e comprendono fra gli altri Assago, Abbiategrasso, Lacchiarella, Casarile…). Mah, chissà se questi comuni sono stati informati. Il comunicato, che quale luogo, prima della data indica: Sud Ovest Milano, non  dice. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Lavori pubblici piano triennale del nulla, a Buccinasco

Questa maggioranza è davvero malata: sta già pensando alle elezioni : è cominciato il piano di comunicazione elettorale, per ottenere consenso e sperabilmente voti.  Proviamo a fare una analisi delle carte che hanno in mano per capire, per dare un senso a ciò che si propongono. Quelle che seguono sono  ipotesi basate sull’attività svolta nei quattro anni.

In positivo le carte che pensano di poter utilizzare sono: le elargizioni negli eventi ludici o sportivi, in qualche caso dagli eventi più o meno culturali. Hanno speso e incoraggiato parecchio, così come hanno elargito aiuti ai residenti dell’area sinti, anche coprendo loro spese e comportamenti border line (e oltre), come ad esempio la corrente elettrica, anche rifacendo i servizi comuni (strutture illegittime). Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Buccinasco più: storia infinita di pasticci. Adesso vengono le favole

Siamo entrati nell’anno preelettorale e bisogna in qualche modo mettere una pezza e vantare soluzioni per accalappiare Cittadini (considerati  come fossero poveri ignoranti da prendere per il naso) (VEDI). Già successo per la M4 (e stanno ancora insistendo con la stessa musica: ne parleremo ancora). Vediamo adesso i viaggi che ci raccontano sindaco e suo vice sulla “conferenza dei servizi”.

Gli enti Arpa e Città Metropolitana  avrebbero (il condizionale è d’obbligo) approvato il progetto per la rimozione dei rifiuti. Attenti alle parole: ciò che è stato approvato è la natura tecnica di un piano di lavoro. Come dire: sta bene, il progetto che avete presentato corrisponde alle esigenze che la legge prevede per rimettere ordine alla discarica a cielo aperto (come dice il comunicato: “gestita dalla ‘ndrangheta”). Leggi il resto di questo articolo »

15 Commenti


Il voto locale di adesso ci insegna qualcosa su Buccinasco l’anno prossimo?

Le riflessioni sono appena cominciate e sui riflessi che a livello nazionale ne verranno.  Da tutti la sensazione di una novità di sistema: Renzi lo chiama cambiamento (a nostro parere ha ragione).  La sconfitta, clamorosa, riguarda la forma partito (e delle ideologie). La si giri come si vuole ma nelle elezioni locali un ballottaggio vinto da M5S  in 19 casi su 20, quale che fosse l’altro, rende evidente il rifiuto del fare politica come condotto ancora oggi.

La tendenza è questa, indiscutibile. M5S è qualcosa di diverso dai movimenti che in tutto l’occidente stanno venendo fuori: in comune hanno il rifiuto della partitocrazia del secolo scorso. Il progetto Casaleggio però ha un contenuto forte che, in questi due tre anni, è divenuto metodo. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

2 Commenti


Buccinasco: monopolio della comunicazione e paranoia

Ormai questa amministrazione Maiorano è giunta all’ultimo giro di boa. Fra un anno a quest’ora le amministrative saranno cosa fatta e sicuramente avremo una nuova amministrazione. L’area che ha amministrato è umano che aspiri a ripetersi, anche se il quinquennio ha dimostrato incapacità ripetute.

Aspirazioni che devono però confrontarsi con la realtà: il non fatto, il degrado degli immobili, l’apparato viario, il verde, la sicurezza, ecc. non possono essere compensati con le mancette alle situazioni di più urgente intervento di sostegno o con erogazioni in 200 e più eventi l’anno alle più diverse forse associativo ludiche. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Buccinasco: i pro tempore ascoltino Francesco con i fatti, non a parole

“C’è il martirio del sangue per i cristiani ma anche il martirio di tutti i giorni, il martirio dell’onestà in questo mondo che si può chiamare paradiso delle tangenti

“oggi manca il coraggio di buttare in faccia i soldi sporchi. È un mondo dove tanti genitori danno da mangiare ai figli il pane sporcato delle tangenti”.

oggi è comune lavorare in nero. Un contratto senza ferie e assistenza sanitaria. Questo si chiama lavoro schiavo e la maggioranza di noi viviamo in questo sistema di lavoro schiavo”

“I profughi fuggono da guerra e sfruttamento. La guerra è l’affare che in questo momento rende più soldi. Ci sono difficoltà anche per fare arrivare aiuti umanitari, ma le armi, invece, arrivano sempre. Non c’è dogana che le fermi. È l’affare che rende di più”.

ha chiesto con forza, anche agli ecclesiastici, di non essere adoratori della “dea tangente, mettendo in guardia dalla “doppia di vita di coloro che donano alla Chiesa ma rubano allo Stato.”

“Agli esattori delle tasse – ha sottolineato il Papa all’inizio del Giubileo straordinario della misericordia – Gesù dice di non esigere nulla di più della somma dovuta. Cosa significa? Non fare tangenti!”

“La società corrotta puzza e un cristiano che fa entrare dentro di sé la corruzione non è cristiano, puzza”

“La sensibilità ecclesiale comporta anche di non essere timidi o irrilevanti nello sconfessare e nello sconfiggere una diffusa mentalità di corruzione pubblica e privata che è riuscita a impoverire, senza alcuna vergogna, famiglie, pensionati, onesti lavoratori, comunità cristiane,

“Io penso ad alcuni benefattori della Chiesa che vengono con l’offerta: ‘Prenda per la Chiesa questa offerta’. È frutto del sangue di tanta gente sfruttata, maltrattata, schiavizzata con il lavoro malpagato! Io dirò a questa gente: ‘Per favore, portati indietro il tuo assegno, brucialo’. Il popolo di Dio, cioè la Chiesa, non ha bisogno di soldi sporchi, ha bisogno di cuori aperti alla misericordia di Dio. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


Nova Terra e la sua missione: LIBERI DI EDUCARE PER EDUCARE ALLA LIBERTÀ

Città Ideale vuol bene a Nova Terra. Non è una novità; un amore che è nato in condizioni che potevano vedersi precarie, addirittura difficili. Venendo a conoscere dall’interno le persone che allora la conducevano e coloro che stavano intorno, l’amore per il lavoro e la loro missione, l’estrema disarmante onestà e apertura verso gli altri anche quando, a chi aveva esperienza, la prudenza avrebbe consigliato comportamenti più rigidi.

La notizia di oggi è una  manifestazione di festa, l’immobile della scuola nella quale Nova Terra aveva di suo investito  per le realizzazioni di completamento e finitura, è stato definitivamente acquistato, superando le criticità che si erano nel tempo manifestate; una per una risolte e appianate, fino al traguardo raggiunto. Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Rapporti nella rete globale: inizia una fase di riflessione

(Massimliano Khemara, 15 Giugno 2016) Addio FB anzi arrivederci. Lascio FB per un po’: mi prendo il classico anno sabbatico. Quando in una bella mattina soleggiata di Maggio esci dall’asilo, dove hai appena accompagnato tuo figlio, e la 1a cosa che fai e’ prendere in mano il cell per controllare le notifiche di FB anziché guardare il cielo per ammirare la radiosa giornata che si presenta, vuol dire che c’è qualcosa che non va…..

Dopo 4 anni nel famoso mondo virtuale ho bisogno di tornare a cose più concrete, più reali, sfogliare le pagine di un libro che non leggo più da 3 anni, fumare una sigaretta senza avere sempre il pensiero al 5o arto che tutti noi ormai abbiamo, dedicare il poco tempo libero (che con 4 figli è sempre poco) ad altro che non sia leggere i social, cose semplici e banali, ma più concrete. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Buccinasco è ferma: trova il tempo per parlare d’altro (Coalizione Civica insieme)

Le questioni che non sono locali, possono essere trattate a Buccinasco: i Cittadini possono dire la loro. Bene chiarire subito, la questione è di contenuto non di legittimità. Lo ha già fatto questa amministrazione su iniziativa di Fiorello Cortiana, riguardo al registro delle unioni civili. Città Ideale venne coinvolta e si impegnò per una deliberazione che distinguesse nettamente il riconoscere la dignità personale,   anziché costituire una sorta di matrimonio (che ha altra e primaria naturale funzione).

Abbiamo appreso ieri dal sindaco che questo registro, a tre anni dalla sua istituzione, è rimasto bianco. Non vi sono iscrizioni. Sappiamo come poi le legge è andata a finire: una battaglia politica per parificare matrimonio e unione omossessuale, travestita da riconoscimento di pari dignità personale. Esperienza che ha insegnato una cosa semplice: chi amministra localmente metta tutto il suo impegno nel gestire al meglio la sua funzione. Il resto conta meno e lo si lasci fare a chi ha competenze e cultura adeguate. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Gestione corretta e puntuale: se manca, non c’è legalità

Legalità e il presupposto di una azione pubblica, di ogni azione.. Legalità è un concetto cui è naturale, ma è anche dovuta l’adesione incondizionata di ogni funzionario pubblico, come di ogni pubblico rappresentate eletto. Fin qui  siamo all’adesione ideale verso un valore basilare del vivere civile, del patto sociale.

Entro la pubblica amministrazione il principio di legalità è valore assoluto su cui non si può transigere in alcun modo, per gli effetti sulla società inevitabilmente seguono a una pubblica amministrazione che dovesse manifestare comportamenti estranei alla legalità. Vediamo, subiamo ogni giorno le conseguenze di una legalità quotidianamente violata, perfino irrisa. Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento



SetPageWidth