Archivio del 20 febbraio 2016

Parroco e Cittadino: a cosa serve il prete nella vita civile. Un esempio

Città Ideale è mossa da questa riflessione da una carenza che avverte da tempo, nel vivere e vedere la realtà civile di una categoria che nei media, nel sentire diffuso, viene avvertita come altra, quasi estranea come se rispondendo alla fede, a ciò che è visto come la chiamata del Padre, rappresenti un mettersi fuori, lasciando la società civile: ciò che ancora nel Manzoni veniva definito “il Mondo”.

Siamo invece convinti che la componente “laica” dell’attività pastorale meriti riflessioni che oggi mancano, che non ci sono. Prendiamo l’esempio da Don Savino Gaudio. Un parroco a Corsico che in tre anni lascia un segno tale da vedere la chiesa piena oltre ogni limite, 60 e oltre i sacerdoti concelebranti, anche più di un vescovo per l’ultimo saluto. Ci soffermiamo però sui Cittadini: la piazza piena una folla mai vista, silente. Un clima compreso, religioso nel modo e nel clima: una partecipazione religiosa certo, ma indubitabilmente civile. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth