Archivio di gennaio 2016

Globalizzazione: quando la crisi può diventare globale

L’interdipendenza fra i singoli stati che si allarga alle aree continentali, è l’evoluzione dell’economia, della scienza triste, che sembra lasciare la briglia a scelte innovative e sperimentali, ma che poi riporta, obbliga tutti a toranere con i piedi per terra. Le variabili da affrontare, vista l’interdipendenza  sono sempre più complessi. Anche andando su siti specializzati vengono esaminate questioni parziali; manca la riduzione a sistema.

Non siamo ancora in grado di impadronici delle complessità trattandole dal punto generale, per poi scendere ai comparti sottostanti o alle categorie economiche specifiche. Non solo le strutture globali che più potrebbero essere deputate (ONU, FMI, OCSE, ecc.) tendono a parcellizzare le questioni in funzione degli interessiche più sono all’interno presenti, ma nelle loro funzioni tendono a non vedere il problema che sta sopra. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento


DEMANSIONAMENTO E MOBBING: arriva il primo step. Altri seguiranno

Siamo a Cologno Monzese, non a Buccinasco quindi (ma arriverà anche qui. È certo). La questione che il tribunale ha risolto riguarda un evento fotocopia di cui Città Ideale si è già occupata (VEDI). Fotocopia per molti aspetti di una vicenda che ci riguarda. A cominciare dal colore politico dell’amministrazione, anche questa del PD.

Ilde Facchi, questo il nome del funzionario di Cologno, si trova a trattare questioni  su un bando di gara, che ritiene non corrispondenti alle norme. L’amministrazione tira dritto; a lei non resta che denunciare alla magistratura (ricordiamo sempre che è suo dovere, ne è tenuta, perché diversamente assume un ruolo di corresponsabile). La magistratura procede, scoppia lo scandalo e il funzionario viene allontanata dal suo ufficio  e messa in un angolo. Leggi il resto di questo articolo »

6 Commenti


Costituzione e referendum: tentiamo qualche chiarimento

La corsa al referendum che si terrà entro l’anno (Ottobre o Novembre), per approvare o respingere la riforma della Costituzione del governo Renzi, votata dal parlamento, sarà uno dei terreni più ricorrenti del dibattito politico; prevedibile. Si sono già costituiti i comitati per il NO, promossi da studiosi e costituzionalisti di area “progressista”.

Prima che monti il can can  nelle diverse partite che si accendono, proviamo a fare qualche considerazione. Cominciamo dall’inizio: è da cambiare la nostra Costituzione? Negarlo sarebbe sbagliato. L’equilibrio dei poteri pensato 70 anni fa conteneva un errore: la ripetizione delle funzioni Camera e Senato. Inoltre il condizionamento che limita la gestione al governo, modificata in senso più decisionista. Fin qui tutto pacifico, o quasi. Il problema è il modo: come ci si è arrivati e cosa si propone. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Gestione del personale in un ente pubblico: cosa si deve evitare

Eviteremo di personalizzare l’analisi su Buccinasco che, non possiamo negarlo, è la fonte da cui viene lo spunto di questo discorso di sistema, generale. L’aspetto di questa gestione che ci interessa è una delle variabili nella vita di ogni struttura operativa associata, pubblica o privata; industriale o di servizi, religiosa o perfino militare: le inevitabili regole interne stabiliscono ambiti e limiti di ciascuno.

Ognuna delle strutture, gestendo uomini, deve affrontare il tema dei contrasti interpersonali: non eliminabili. Le regole arrivano fino ad un certo punto, generale. I contrasti verticali: chi sta sopra e chi sta sotto, sono predefiniti: chi sta sopra ha ragione; chi sta sotto esegue.  Così espresso il concetto è troppo semplice, anzi sbagliato. Affrontarlo qui però ci porterebbe molto lontano. Leggi il resto di questo articolo »

6 Commenti


Furto notturno in biblioteca (senza allarme; migliaia di volumi a rischio)

Quanto è successo sta man mano venendo fuori, dopo le reticenti dichiarazioni dell’Ufficio Stampa del sindaco, che qui ci piace riportare a futura memoria:

Nella notte tra sabato e domenica qualcuno si è introdotto nella struttura scassinando la porta blindata al piano terra da dove è possibile accedere alla sala dove erano custoditi i dieci nuovi computer recentemente acquistati dall’Amministrazione comunale e abilitati per entrare nel circuito della Fondazione per Leggere.

“Qualcuno che si è introdotto, che ha scassinato la porta blindata”? Ecco invece quanto ci segnala un lettore che si è interessato e così riferisce: Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Furto con scasso di 10 PC: se l’incapacità diventa colpa

D’accordo che parlare sempre di errori marchiani, oppure decisioni insensate e costose sta ormai venendo a noia, tanto è frequente; d’accordo. Al peggio non c’è un limite, oppure al limite c’è sempre un peggio: scelga il lettore a piacere.  Dobbiamo parlare di un’operazione sfortunata…. Sono davvero tartassati dalla iella questi amministratori, si comprino (coi loro soldi) un cornetto di corallo e lo tengano sempre con sé, a contatto di pelle, strofinandolo con frequenza.

La biblioteca fino a ieri a fatica disponeva delle sedie. Ci hanno investito, hanno realizzato una rete e l’Assessore alla Cultura sta rinnovando tutto, prima di cedere la gestione a un esterno (così costui, per dieci anni, gestirà senza dover spendere in manutenzioni). Fra queste cose ordina dieci computer che arrivano a Dicembre e lui felicemente lo comunica, promettendo scintille per il futuro. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

10 Commenti


Riciclo e del contratto AMSA sui rifiuti: molto da cambiare

Questo è il primo di uno dei non desueti temi sull’argomento. Premessa indispensabile è la scadenza prossima del triennio della convenzione sottoscritta con AMSA, che in sintesi ricapitoliamo. UNO La pulizia delle strade (con raccolta di quanto disperso); DUE la raccolta dei rifiuti e lo smaltimento; TRE il trasporto dei rifiuti dalla piattaforma ecologica allo smaltimento. Non sono ricompresi nel canone e rimangono, pertanto, a carico del Comune i costi di recupero/smaltimento dei seguenti rifiuti:

- frazione secca non recuperabile (indifferenziata);

- frazione organica (umido);

- scarti vegetali;

- RAEE;

- Pile e accumulatori.

Per contro, tutte le frazioni recuperabili, che hanno quindi valore eonomico, sia raccolte già separate presso il domicilio o presso la piattaforma ecologica, divengono di proprietà dell’AMSA. L’aspetto nel capitolato è così rilevante che il comune, nella gara, lo cita in forma sottolineata: Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Ufficio Elettorale e prossime elezioni: vogliamo occupare anche questo?

Diciamo che nella gestione delle liste elettorali, questa maggioranza  è sfortunata. Quando sono venuti la responsabile dell’area era una persona su cui nessuno ha mai avuto nulla da dire,  nella conduzione e nella delicatissima gestione dell’ufficio elettorale. Ufficio  che per sua natura non ha a che vedere con rischi di corruzione o possibilità di compromessi con l’antistato.

Una persona giusta al posto giusto, esperta, disponibile e capace. Nel turbillon delle “riorganizzazioni” sarebbe convenuto lasciarla al suo posto: un presidio sicuro, una garanzia per tutti. Forse non ci hanno pensato, poco avvedutamente hanno messo la funzione entro i cambiamenti. Solo i cattivi maldicenti possono sostenere che lo spostamento da quell’incarico deriva da una autonomia e rispetto del ruolo?  Sarebbe stato poco probabile ottenere condiscendenza su pretese che avessero solo il sospetto di essere ai limiti e magari oltre le regole. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Amministratori, favori preelettorali , bilancio e civismo a Corsico

Corsico ha un sindaco che per Città Ideale è un amico. Lo ammetiamo candidamente e tale rapporto condiviso lo manteniamo e, anzi, oggi ne siamo se possibile ancor più sicuri e confortati. Con la sua lista si è presentato entro una coalizione ove l’area moderata e di destra è prevalente. Situazione che sembra contrastare con il back ground delle esperienze sindacali  di Filippo Errante.

Si tratta invece di una delle ormai numerose dimostrazioni della spinta dei Cittadini a scegliere persone conosciute, meno disposte a turarsi il naso per dare il voto ai partiti ideologici. Soprattutto localmente conta sempre di più la persona. La proposta di una politica di servizio viene premiata. Non succede sempre che poi l’eletto nella sua azione metta sempre davanti il servizio  ai Cittadini; in questo caso possiamo dire il contrario, senz’altro per quanto visto finora. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

48 Commenti


Antistato, voto di scambio e Democrazia

L’Italia è un paese sotto attacco dall’antistato, ha cominciato a esserlo dal 1948, per certe aree del Sud nelle quali politici privi di senso dello Stato cominciarono a costruire rapporti con l’antistato quale strumento di lotta politica. Operazioni che allora furono “giustificate” dall’emergenza delle guerra fredda;  rapporti di vicinanza condizionati dai rapporti internazionali dell’epoca. Ovvero utilizzando questo tipo di “giustificazioni” per intrattenere relazioni con l’antistato.

Iniziò così un rapporto sostanziale quanto sottotraccia fra politica (che fece uso di alcuni apparati dello Stato come mediatore osmotico) sempre millantando lo stato di necessità e opportunità “costretto” da forze esterne… Gli anni passarono; nel tempo le relazioni individuarono l’insieme dello  scambio nelle diverse forme. Perché a un favore chiesto o offerto deve corrispondere il do ut des. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


2016: anno della resa dei conti bancaria ? Può essere….

Dal primo Gennaio per le banche europee è entrato in vigore il bail-in (Le perdite delle banche dovranno coprirsi con risorse proprie o private, escluso lo stato, oppure no). Normativa complessa che a noi italiani sa subito di qualcosa di truccato; la nostra fiducia al riguardo della gestione pubblica è talmente bassa, che la politica se la merita.

Già entrata in funzione, quindi operante. Vediamo di chiarire, in modo comprensibile, quali sono i cambiamenti, cosa possono rischiare le nostre operazioni. Situazione di una complessità consistente, mentre la cultura italiana diffusa sull’economia è prossima allo zero assoluto. Intanto alleghiamo lo studio di un esperto (Diego Valiante, il 2 Gennaio)  su ilsole24ore (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Il troppo stroppia, anche a Buccinasco. Spese sempre utili?

Questa considerazione ci viene sollecitata da tempo. Tutti si saranno resi conto di un uso sempre più massiccio di sponsorizzazioni, contributi, supporti e altre utilità che la nostra Comunità sta erogando verso un insieme di iniziative dal contenuto in prevalenza ludico o sportivo. Quando si affrontano questioni sociali o culturali siamo a livelli da standard  pubblico/statalista, con un contenuto che lascia trasparire  l’occasione di impiego para-pubblico.

Ai primi di Gennaio il sito della nostra Comunità esce con l’elenco delle iniziative di Gennaio (VEDI).  Ventidue iniziative: che siano tutte dal contenuto culturale può anche darsi.  Forse dovrebbero avere un percorso che dia un segnale. Se poi il titolo è un programma: PRIMI EVENTI DI GENNAIO… a fine mese quanti saranno stati, forse il doppio? Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

6 Commenti


Enti locali e controlli: siamo messi male. Cosa si potrebbe fare a Buccinasco

Che il sistema dei controlli negli enti pubblici sia un colabrodo lo si può derivare dalla lettura quotidiana dei giornali, dalle radio o dai TG, tanto frequenti sono le vicende che richiamano l’insufficienza dei controlli, interni od esterni. Quanto ai controlli esterni abbiamo un Collegio dei Revisori, il quale ha funzioni parziali alle quali non possono ricorrere i Cittadini, neppure i gruppi presentatisi alle elezioni, neppure i gruppi consiliari.

Non è possibile di fatto, perché nel settore trasparenza del sito comunale manca l’indirizzo e l’accesso. Chi intendesse rivolgersi al Collegio dei Revisori deve rivolgersi al Segretario Generale o al Sindaco. In sostanza, la funzione esecutiva ha il controllo preventivo di ogni osservazione inoltrata a chi ha il compito di revisionare l’operato dell’amministrazione. La mancanza di un recapito formale, pubblicizzato, destinato al Collegio dei Revisori, riteniamo sia una prima seria carenza che ostacola le funzioni di controllo esterno. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Italia e segnali d’allarme: il 2016 fa balenare rischi seri

…. non si dimentichi che si è operato in un Paese che ha perso un quarto della produzione industriale,   si dovrà fare presto una vera bad bank che ne tenga conto SENZA REGALI,    proprio per consentire alle banche di finanziare l’economia sana,   si dovrà farlo giocoforza senza chiedere permessi europei preventivi


Questa dichiarazione è contenuta nell’editoriale del primo dell’anno de ilsole24ore.  Un editoriale che come al solito, non viene ripreso da alcuno. Eppure il suo contenuto è autorevolissimo. La firma è del Direttore del giornale, il contenuto, la fonte, è quasi per intero proveniente da Bankitalia, come può confermare chiunque frequenti i media e per mestiere debba farne l’analisi, rincorrere le motivazioni (VEDI).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


I Cittadini che diventano protagonisti: democrazia vera

Buccinasco si è lasciata indietro un anno nel quale poco o nulla c’è da ricordare per quanto compiuto dai nostri amministratori. Viceversa un evento è nato e si è sviluppato nel corso dell’anno, con la autocostituita associazione volontaria dei Cittadini che, a tutela della comune sicurezza, ha promosso una forma associata, condivisa, di controllo partecipato, col fine di tutela della sicurezza.

Questa iniziativa, ha visto fra i promotori Cittadini in prevalenza attivi nel Movimento Cinque Stelle, ma non solo. Città Ideale è stata fra i sollecitatori e i supporters convinti, di questa forma di democrazia diretta.  Motivo questo per cui i responsabili eletti della Comunità dovessero contrastarla?  Non si capisce perché: avrebbero potuto incoraggiarla e supportarla, come abbiamo compiuto noi. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth