Archivio di gennaio 2016

Buccinasco: cosa succede nel mondo dei blog e della rete?

Città Ideale è per la trasparenza, per far conoscere, rendere pubbliche le vicende quando queste si ritiene bene che si sappiano. Nel caso in questione a esserne coinvolta è Città Ideale. Parlare di sé stessi a noi genera qualche imbarazzo; in questo caso  riteniamo di dover informare i lettori e i Cittadini.

Città Ideale si serve del browser wordpress, come è visibile dal sito. Facciamo uso di  una versione che ha qualche anno perché finora quella con cui siamo partiti ci va bene. Ogni tanto abbiamo l’impressione che i nostri contenuti interni siano visibili a qualcuno (preumiamodi Buccinasco); impressione che viene da combinazioni fra nostre pubblicazioni e comportamenti della politica locale, quasi a anticipare l’articolo in uscita con una iniziativa che viene dal Municipio. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

5 Commenti


Bilancio preventivo: parliamo dei servizi alla persona

Il bilancio è la rappresentazione di come sono andate le cose: quanto si è speso per ciascuna di esse, quanti e che tipo di servizi sono stati erogati per ciascuna categoria.In una società privata con più soci, chi amministra sente come obbligo primario essere chiaro con gli azionisti.sono loro che investono, che rischiano, che hanno diritto di sapere delle scelte, della loro utilità, delle scelte meno felici e di come si intende mettevi mano.

Il bilancio pubblico comprende gli obblighi di legge. L’esame e le relazioni verso i Cittadini (quelli che ci mettono i soldi) possono essere diversi e vanno messi a disposizione di Cittadini e Consiglieri: un obbligo. Se questo è vero per una società privata, possiamo immaginare quanto sia importante per un Comune, il nostro Comune che ogni anno impiega 30 milioni di nostre tasse. Gli amministratori hanno il dovere di essere trasparenti, chiari. Devono consentire ai Cittadini di capire. Un impegno che deve essere punto d’onore rispettare: per chi amministra fondi altrui, in questo caso di tutti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Buccinasco e ‘ndrangheta: se ne è parlato Radio Popolare

Informati da un conoscente della serata all’auditorium di Radio Popolare in via Ollearo (zona Mac Mahon) per il giorno 25 01 alle ore 21, nel ciclo di “lezioni antimafia” coordinato dalla Scuola di Formazione Antonino Caponnetto. Giunta alla sesta lezione, dopo Nando Dalla Chiesa,  Armando Spataro, Giuliano Turone, tocca a Martina Panzarasa che, dalla sua esperienza fa lezione dal titolo:

La ‘ndrangheta mette radici alle porte di Milano. Il caso di Buccinasco, la “Platì del Nord”

Le aspettative, dato il tema, non facevano prevedere novità, ma la giovane docente, che con Dalla Chiesa ha firmato il libro che nel 2012 ha creato reazioni scandalizzate dai nostri pro tempore,, con le polemiche che ne sono seguite, ha condotto un discorso serio e informato. Ci siamo andati perché Radio Popolare ha ascolti prevalenti nell’area “sinistra” e ci interessava capire come andava a parare. Discorso ben costruito e onesto. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Città Ideale non ha capito nulla di quanto affermato dall’Assessore?

Può succedere? Chiunque può equivocare su quanto viene detto, capire fischi per fiaschi,come si dice. può capitare anche a Città Ideale. In questo caso però non si tratta di una parola ma di cifre, di rapporti percentuali, di stanziamenti, di cui all’articolo uscito stamani che adesso dobbiamo rettificare.

Ce ne costringe l’onestà nei confronti dei lettori oltre che verso noi medesimi. La materia del bilancio non è questione da normale bega politica: qui si tratta di numeri che rappresentano l’impiego delle tasse versate. La precisione è obbligatoria e dobbiamo essere puntuali, andando a riprendere scritti e documenti. Francamente siamo perplessi, molto perplessi. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Bilancio preventivo 2016: basta la parola. Cittadini non informati (e zittiti)

La cronaca della commissione bilancio svoltasi giovedì scorso avrebbe meritato una sceneggiatura, un regista.  I lettori dovranno contentarsi della ricostruzione che, modestamente, con esito meno efficace e emotivo, cercheremo di rendere.  Per chi si avvicina alla gestione di un ente comunale sarà una bella esperienza su quanto ci troviamo; la materia con cui abbiamo a che fare.

Cominciamo con le presenze nella Commissione Bilancio. Complessivamente un quindicina i “politici”, esterni alla commissione Benedetti, Arboit, Maiorano, De Palo e altri. Due Cittadini: Saccavini e l’ex sindaco Carbonera. Brillano per l’assenza gli eletti di per Buccinasco. Verrà il tempo che spiegherà questa composizione. L’assessore prende la parola e… descrivendo il bilancio preventivo, si riferisce a quanto sul bilancio ha scritto in questi giorni Città Ideale, denunciando genericità e  scarsa trasparenza dei documenti presentati. Leggi il resto di questo articolo »

8 Commenti


Giorno della Memoria: PROVIAMO A PARLARNE?

Legge 20 luglio 2000, n. 211 “Istituzione del “Giorno della Memoria” in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000

Art. 1. 1. La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Art. 2. 1. In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Famiglia e unioni civili: un po’ di chiarezza, per cortesia

Viviamo in un tempo nel quale la comunicazione deborda, è priva di autocontrollo, spinta dall’esigenza di far notizia (per ottenere il pane di cui vivere: la pubblicità), spara titoli e contenuti emotivi, che vellicano reazioni istintive quanto indignate. La ricaduta sui social network ad un tempo ne è l’immagine e il risultato. Sparate ancor meno trattenute da conoscenza e cultura generale, basic. Come è d’uso dire, da bar sport.

Non tutti i temi sono alti, è ovvio; non tutte le notizie devono lasciarci freddi (avendo l’avvertenza, e la preparazione, di sceverare il contenuto proprio, dall’enfasi o dal giudizio che li avvolge e li contorna; bisogna anche  decodificare il contenuto, considerato il rischio di bufala): basta pensare alle quotidiane vicende corruttive, allo sperpero di danaro proveniente dalle nostre tasche. Sulle unioni civili occorre calma e logica, diritto e valori che la Comunità deve condividere. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Centomila euro per la sicurezza finiti in una ciclofficina (vuota)!

Ovunque si metta mano e si rifletta sulle decisioni di chi amministra Buccinasco, ogni volta, si trovano soldi spesi male.  Utilizzo distorto, scarsa o nulla efficacia nella spesa. Il tutto condito con l’irresponsabilità di un procedere (Nessuno che risponda). Questo esempio sembra un’allucinazione: lo andremo a descrivere passaggio per passaggio. Le disposizioni che richiamiamo, si possono rintracciare tutte nell’Albo Pretorio. La faccenda ha questa sequenza:

(Governo Berlusconi) 2008 legge 133/08 art 68 comma 18. “Per l’anno 2009 è istituito nello stato di previsione del Ministero dell’interno un apposito fondo, con una dotazione di 100 milioni di euro, per la realizzazione, sulla base di apposite convenzioni tra il Ministero dell’interno ed i comuni interessati, delle iniziative urgenti occorrenti per il potenziamento della sicurezza urbana e la tutela dell’ordine pubblico” Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti


L’appalto del verde: sta subentrando la rassegnazione? Teniamo accesa la fiaccola

Vediamo un po’ come sta procedendo, facendo un punto e aggiornando la situazione. Ce ne dà l’occasione un intervento di Domenico De Palo, consigliere di Coalizione Civica, pubblicato sull’ultima pagina di Buccinasco Informazioni, che qui ci piace riprodurre, sottolineando l’equilibrio e il rimpianto per la Buccinasco di ieri, che sembra un ricordo.

Casualmente andato in stampa in Buccinasco Informazioni senza indicazione del nome e del gruppo. Può succedere, una ragione in più per farlo conoscere. Vedere elencate pe criticità potenziali, soprattutto cosamanca e come una attenzione adeguata può contribuire a rendere attrattiva Buccinasco, con i lsuo arredo urbano, ci indica una strada da percorrere.

BUCCINASCO. E’ TEMPO DI POTARE

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Riscaldamento nei locali pubblici a Buccinasco: tragedia non organizzata

Del dramma ripetuto che riguarda il fenomeno riscaldamento nel nostro comune i Cittadini ne sono a conoscenza per le scuole che in questi tre mesi si sono succeduti dappertutto, senza risparmiare una scuola sembra, e in più occasioni entro la medesima scuola. Fenomeno fuori norma, che fa emergere pasticci nel sistema di fornitura e manutenzione.

Un sistema pubblico che si compone di più luoghi, deve dotarsi di apparati efficienti e robusti, che privilegino la durata e la garanzia di continuità, su tutto.  Sono da privilegiare sistemi di caldaia normalizzati (dello stesso tipo), perché la manutenzione ordinaria (la piccola manutenzione) possa essere assunta in proprio formando l’operaio che sarà  in grado di intervenire direttamente e presto. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Giorno della Memoria e i sinti: Città Ideale (e Buccinasco) non ci sta

Non ci stiamo no, a questa presa in giro, con un uso strumentale di un evento fra i più tragici dell’era moderna intercorso per un ventennio in Europa, sviluppatosi in Germania e proseguito, in seguito perseguito in Italia. La storia, soprattutto la memoria di questa tragedia dell’uomo, non si può usare per polemiche di bottega.

Ancora meno nel corso di una ricorrenza che dovrebbe far riflettere sul modo tragico di affrontare la diversità entro gli umani; soprattutto e su tutto sulla conseguenza di un portato culturale escludente che ha tracciato l’Europa nei confronti del popolo ebraico. Ciò che qui viene combinato non è storia: così non si informa, non si chiarisce, non si indirizza verso i valori non razzisti. Anzi si crea superficiale confusione. Interessata!

Questa Memoria a Buccinasco non assolve i nostri pro tempore sui sinti senza fissa dimora: cui hanno assegnato la residenza, per cui hanno impiegato somme considerevoli in una quindicina d’anni.  Noi italiani non abbiamo responsabilità, o  colpe verso i sinti italiani, che in Italia non sono stati oggetto di persecuzione. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Bilancio biblioteca. Quanto ci costa e cosa ci da

I servizi che presta il comune, facendo uso delle tasse che pagano i Cittadini, non generano reddito, oppure ricevono entrate minori rispetto alle spese assunte. Situazione normale, abbastanza diffusa in Italia, in misura  anche molto superiore rispetto ad altri paesi avanzati. Vi sono servizi e interventi della Comunità che hanno il compito di attenuare criticità e di equilibrare i costi di cui i Cittadini singolarmente dovrebbero farsi carico.

L’ambiente sociale sano, o comunque dalle criticità gestibili, senza che si giunga a degradi che possano uscire dal controllo. Obiettivo: la pace sociale. Un valore ragionevole, addirittura valido economicamente subirne il costo. Entro misura e giudizio, perché coloro che pro tempore amministrano non diventino un ente benefico o un istituto di beneficenza: devono operare con la prudenza necessaria per allocare risorse al semplice tamponamento delle criticità emergenti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

11 Commenti


Il bilancio del Comune: qualche domanda, una proposta di metodo

A cosa serve il bilancio annuale? La prima risposta che viene, la più logica, è: capire se le spese assunte nell’anno sono coperte dalle entrate, o se viceversa abbiamo sforato. Quindi per ciascuna categoria di spesa conoscere quanto pesa in termini di costo e quali entrate procura. In un ente pubblico il problema non è solo economico poiché eroga servizi alla Comunità, servizi  che sono coperti dalle tasse dei Cittadini.

Il bilancio che fa Buccinasco, è stabilito da una congerie di norme e non si differenzierà molto da quanto compiono altri, riguardo alla sua struttura. Lo Stato ha l’esigenza di conoscere quanto costa e deve disporre regole che consentano accorpamenti di dati e la loro analisi secondo categorie: quanto costa il personale, quanto la raccolta rifiuti,quanto la scuola, ecc. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Bilancio 2015: le scuole vengono per ultime

Nel bilancio preventivo 2015 (quello approvato in modo fortunoso a Marzo), erano previsti lavori di “manutenzione straordinaria” e di completamento opere riguardanti edifici scolastici per 2,5 milioni. Li elenchiamo di seguito:

  • 400.000 euro – Sistemazione seminterrato asilo Robarello
  • 400.000 euro – sistemazione seminterrato scuola via degli Alpini
  • 1.150.000 euro – manutenzione straordinaria scuola via Mascherpa
  • 500.000 euro – manutenzione straordinaria scuola via Emilia Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Rozzano: aziende pubbliche e ricadute per i Cittadini

A Buccinasco abbiamo la nostra azienda a controllo comunale (ASB) che ora limita la sua attività alla gestione farmacia; il comune ha investito per crearne altre. Ora una seconda deve partire. Per una valutazione corretta dell’investimento effettuato (circa 1milione) assunto finora dal comune, si vedrà fra un anno o due. I conti ASB sono in ordine, finora.

Si ricordi comunque che, una controllata 100% totalmente interna ai conti del comune, dovrebbe obbligare  il bilancio consolidato, che annulla le partite fra le parti(se la controllante non fosse un ente pubblico). Ciò non avviene e, può portare a situazioni gravemente distorte del bilancio dei comuni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

2 Commenti



SetPageWidth