Archivio di dicembre 2015

Sicurezza a Buccinasco: il nulla facendo, impera la piccola delinquenza

La faccenda è seria: sembra quasi organizzata tanto sta crescendo.  Sembra quasi che in Municipio vi sia chi è contento per  il diffuso ripetersi di episodi singolarmente pesantissimi anche se il risultato per i lestofanti è spesso mediocre o nullo. La violazione del proprio domicilio è devastante, soprattutto per persone sole, anziane o deboli, ma anche per famiglie e piccoli; il risultato economico è meno importante.

Il ripetersi di questi eventi fa crescere la Sorveglianza di Quartiere che spesso interviene in tempo utile e quanto meno riduce il danno. Più si estende, maggiore è l’attenzione, migliora il senso di Comunità, ci si sente più uniti, si sta all’erta e si avvertono vicini, conoscenti e 112. Un fatto positivo, molto positivo, che alla lunga avrà ragione di queste squadre organizzate. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

Nessun Commento


Buccinasco e Protocollo della Legalità: che fine ha fatto?

Il tempo passa e siamo ormai al trimestre, nel silenzio più totale. Il Protocollo della Legalità uscito dalla Commissione d’indagine  è stato consegnato al Consiglio, illustrato. Su questo il sindaco ha steso una sua riflessione distribuita ai Consiglieri.  Le comissioni ordinarie hanno il compito di discuterne, mettendo in evidenza i mutamenti necessari (VEDI): finora nessuna riunione è programmata .

Il presidente Cortiana dichiara il Protocollo della Legalità approvato all’unanimità; tre membri (Cortiana, Cortinovi e, dobbiamo ritenere anche Arceri) sono d’accordo. Due membri della maggioranza (Palone e Campese) esprimono precisazioni imbarazzate del tipo: l’abbiamo intesa come una presa d’atto, non una approvazione. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Debiti pubblici degli stati: allarme arancione (globale)

Non siamo ancora all’allarme rosso, ma ci si sta avviando senza rallentamenti. Stiamo parlando della globalizzazione: l’economia globale è sempre meno controllabile dal Fondo Monetario Internazionale; le crisi finanziarie (dei sistemi bancari) nell’ultimo decennio hanno portato all’esplosione dei debiti degli stati (debiti sovrani) sia per salvare i sistemi  che per sostenere la crescita globale, evitando la recessione.

Non solo, anche le economie emergenti hanno fatto esplodere il debito pubblico per sostenere la crescita industriale. Il crollo greco salvato dall’eurozona, cui quest’anno fa seguito quello di Portorico, stanno facendo riflettere: tutti, su un ripetersi del fenomeno. Il debito pubblico globale (la somma dei debiti sovrani) è fuori controllo e nessuno è in grado di individuare un piano di ridimensionamento: l’economia mondiale dovrebbe crescere almeno del  5% l’anno per 10 anni, mentre vi sono segnali di stasi prolungata, di tipo giapponese. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Fuori la politica dalle banche locali!

Quando emergono anomalie di mercato, l’interesse di chi segue l’economia e per conseguenza al mercato presta attenzione, l’interesse di ciò che sta succedendo nel nostro statalismo partitocratico che piglia tutto, emerge con forza. Succede ad Andrea  e non solo; efficace e lo ringraziamo.

La cosa semplice, nel caso di “banchette” (banche di respiro locale), la logica vorrebbe che si lasciassero andare al loro destino, senza cessioni a terzi (come sta succedendo a favore delle grandi banche). Investitori privati che sono intenzionati e conoscono il territorio, partiranno da capo, riassumendo chi è valido e riorganizzando, partendo da zero, senza condizionamenti.

Ciò che si sta facendo è coprire con i nostri soldi gli errori di hi ha sbagliato, salvando tutti. Il dirigismo economico della politica crea danni e salva gli incapaci: davvero non l’abbiamo ancora capito? Lo sanno, quelli col sale nella zucca; ce n’è anche in politica, ma lasciare che i cavalli corrano e far uso leggero della briglia per i politici significa perdere potere. Non ci stanno, e noi paghiamo… Un mondo da rigenerare, una democrazia da rifondare.

BANCA MIA PER PICCINA CHE TU SIA …. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

18 Commenti


Il PD fa outing e parla bene della Stano! Stropicciamoci gli occhi

Leggere e riflettere, andare a riprendersi le cose di un mese addietro, controllare confrontare… Operazione che richiede pazienza, che comporta lavoro e attenzione, oltre a una buona memoria. Però rende. Consente di capire e far sapere.  Allora Città Ideale comincia dagli antefatti.

Il Parco della Musica inaugurato da Carbonera una dozzina d’anni fa, con una spesa consistente, superiore a 100mila euro se non andiamo errati, ha previsto e realizzato una struttura in ferro e altri materiali dalla dimensione enorme in termini di metratura. Struttura che, con quanto ci viene oggi fatto conoscere dall’Assessore alla Cultura, è stata fatta con i piedi. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

21 Commenti


Buccinasco. biblioteca, cultura e servizi comunali

Fra cinque giorni il Consiglio è chiamato a pronunciarsi su una proposta dell’assessore alla Cultura Arboit, proposta firmata il giorno 23 Novembre, di cui nessuno viene fino ad ora informato, non fra i Consiglieri. Non ai Cittadini o sui media del Comune. Dopo venti giorni viene resa pubblica, perché si deve discutere in Consiglio (VEDI).

Sulla biblioteca l’assessore si è dato da fare: ha ottenuto investimenti robusti per l’integrale rifacimento della biblioteca (rimarrà chiusa per due mesi o più) rinnovato arredi e strutture informatiche, a disposizione dei Cittadini. Ne ha parlato anche lui, evidentemente soddisfatto  di quanto sta realizzando adesso: una pagina sui social network per rendere più funzionale il rapporto con i Cittadini (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti


Parità scolastica: a Buccinasco la legge non vale?

Dalla famosa legge di Giovanni Berlinguer (fratello, non omonimo del passato segretario PCI) che risale al 2000, la scuola in Italia ha ricevuto il riconoscimento che le scuole di gestione non statale, che adottano i programmi ministeriali e sono sottoposti ai controlli conseguenti, assumono la qualifica di paritarie. Eguali a tutti gli effetti, non ultima la possibilità di scelta a pari condizioni da parte delle famiglie.

A Buccinasco non è così, anzi!  è stato così fino al 2012. Il commissario nel 2012 ha statuito una regolazione provvisoria lasciando agli amministratori la scelta definitiva. Infatti, uno dei primi interventi del mandato Maiorano è stata la convenzione con la materna paritaria di Romano Banco. Penalizzante rispetto alla normazione provvisoria del commissario, viene così meno il principio della parità, della libertà di scelta. Dopo tre anni, la convenzione deve rinnovarsi e dovrà essere definita entro i primi mesi del 2016, per consentire alla famiglie di scegliere. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

9 Commenti


Consiglio, vicepresidente di maggioranza: dissidi silenti

Avevamo raccontato del Consiglio di Ottobre nel quale la maggioranza doveva eleggere il proprio vicesindaco dopo le improvvise dimissioni di Pansini. Sul tema la maggioranza non fece alcuna comunicazione, nessun dibattito. Certamente incontri devono essere avvenuti. Si tratta di un incarico formale, più un riconoscimento dell’esperienza ed equilibrio; una indicazione del tipo: se domani dovessimo designare un nostro presidente del Consiglio comunale, questo potrebbe essere il nostro candidato.

Viene indicato il punto all’odg, il Consigliere oggi presidente non fornisce spiegazioni, dei capogruppo della maggioranza nessuno ha dichiarazioni da fare.  In silenzio si va ai voti (vota la sola maggioranza presente, trattandosi del loro vicepresidente); escono ) voti per Arceri, dell’UDC, due voti a altrettanti consiglieri del PD, dispersi . Non c’è la maggioranza assoluta, viene meno la nomina, bisogna ripetere. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

31 Commenti


Città Metropolitana: la politica dal basso cerca di muoversi

Argomento importante la Città Metropolitana, la cui attuazione è destinata a modificare in termini significativi l’autonomia delle Comunità oggi metropolitane ma soprattutto  dei comuni che compongono la provincia. Si tratta di poteri che si spostano e in questi casi la partitocrazia (non la politica, che è altra cosa, più nobile) è impegnata in un intenso tira e molla, nel quale ciascuno lotta per avere pezzi di potere dalla propria parte.

Finché non si condividono gli equilibri fra le diverse componenti della partitocrazia succede che si sta fermi. Qui a Milano abbiamo ben presente l’estenuante tira e molla  che ha riguardato l’EXPO. Con la componente di appalti taroccati e pezzi dell’antistato, giunti fino all’estremo. Dietro ognuno di questi appalti si possono leggere in filigrana (spesso anche con foto ad alta risoluzione) i mandanti politici che hanno avuto in Sala il regista di fiducia. Per questo va bene a molti, se non tutti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Gestione e Consiglio Comunale: cosa non funziona?

Il Consiglio del 30 Novembre a Città Ideale proprio non è piaciuto; i lettori già l’avranno capito. Argomenti tutti con aspetti carenti, in base ai quali i Consiglieri non sono posti in grado di deliberare con coscienza. In questi giorni ne abbiamo parlato.  Andando indietro di qualche giorno  i lettori che fossero interessati avranno la possibilità di verificare, concordare o anche farsi idee diverse (riteniamo difficile).

Per concludere questa tornata, dobbiamo  parlare dell’approvazione delle aliquote ex IMU ora con nome modificato in IUC (da Imposta Municipale Unica a Imposta Unica Comunale: che fantasia i parlamentari). Come sappiamo sulla prima casa l’imposta viene meno. Non staremo a ripetere l’illogicità di questa scelta, che produce un passo indietro nella autonomia impositiva del Comune, aumentando il potere di condizionamento del governo, che deve integrare le risorse al Comune.

Non staremo neppure a fare paragoni rispetto ad altri comuni, che renderebbero il discorso più complesso e pedante. Intendiamo limitarci alla proposta che l’assessore al bilancio presenta al Consiglio (VEDI). Prima osservazione, subito evidente. Mancano gli allegati, manca l’importo atteso relativo al totale dell’imposta IUC e la sua ripartizione per le categorie di immobili (seconda casa, affittate, sfitte, e altri immobili). Quindi i Consiglieri sono chiamati a decidere senza avere nozione di quanti siano gli effetti in termini economici. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Sindaco, sinti, case mobili e codice penale

Dobbiamo una spiegazione ai lettori, dovendo ritornare su questioni che coinvolgono i sinti. Succede frequentemente e, diciamo, ciò può far comodo a chi non si trova d’accordo con Città Ideale, per sbrigativamente accusarci di razzismo, insensibilità, l’essere prevenuti verso Cittadini deboli, poveri, senza difese.

Chi ci segue da tempo confidiamo che abbia già chiara la posizione di Città Ideale, che riteniamo utile ripetere, per sciogliere ogni dubbio al riguardo. I Cittadini italiani sono tutti eguali nei diritti e nei doveri: sinti  compresi ovviamente. I sinti sono etnia mobile per definizione; non amano case stabili e per millenni si sono spostati secondo le stagioni, gli eventi, l’attività da fare. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

15 Commenti


Partitocrazia eguale autocrazia: alle spalle di elettori. Consiglieri e Assessori

Succede a Peschiera Borromeo, ma potrebbe capitare in ogni dove, anche nella nostra Buccinasco. Un emergente del PD un anno fa diventa sindaco di una giunta giovane che scarica i vecchi apparati, costituendo una nuova amministrazione, con il 60% dei voti. Tutto a posto, tutto va bene, ma sono in ballo operazioni grosse, magari anche valide (naturalmente i dubbi ci sono), ma decise e costruite con un procedere che vede il sindaco trattare con gli interessati (costruttori e ex esponenti) e decidere (VEDI).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Negli “errori volontari”, al sindaco segue il suo vice

Andrea Dalseno con il presente articolo prosegue nella sua partecipazione attiva a Città Ideale, evento che, al piacere di un proficuo rapporto che nel tempo si sostanzia di amicizia e apprezzamento reciproci, ci piace associare alla poco meditata accusa di falsità ricevuta dal sindaco nel Consiglio comunale che qui viene commentato. Lo ringraziamo, come ringraziamo altri commentatori e collaboratori, allargando ai lettori abituali l’invito a contribuire.

Siamo ogni giorno più convinti della utilità, del contributo alla partecipazione alla vita della nostra Buccinasco che viene da Città Ideale. L’allargamento delle voci e dei contributi, quale che sia l’orientamento e la posizione specifica affrontata, non può che essere di aiuto per tutti. Andrea sta collaborando da Malta, ove oggi esercita la sua attività, il che dimostra la semplicità di strumenti informatici che rendono oggi possibile il vivere la comunità. ma leggiamo l’articolo, come sempre pertinente. Buona lettura

Che PEC… ato

(Andrea Dalseno, 02 Dicembre 2015) Come recita un vecchio adagio, la miglior difesa è l’attacco e così il nostro inarrivabile vice, probabilmente per pararsi le terga e occultare la propria incompetenza, si lancia in un’intemerata invettiva, in larga parte falsa e infondata, contro Coalizione Civica rea soltanto di aver candidamente detto che “il re è nudo“.

Quale sarebbe il problema? Che Coalizione Civica ha chiesto di emendare il nuovo regolamento comunale prevedendo che, qualora un consigliere ne facesse esplicita richiesta, il Comune deve attivarsi e fornire una casella PEC per ricevere le convocazioni del Consiglio comunale e che potrà essere utilizzata unicamente per finalità istituzionali! Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

3 Commenti


Gender e la scuola… il perché di un segnale che deve venire dai Cittadini, dai Genitori, dalle Famiglie

Oggi non parliamo di Buccinasco. Intendiamo porre attenzione a un fenomeno che nel sistema dei media è trascurato, che passa sotto traccia. Non riguarda solo l’Italia, anzi. In Europa sta prendendo piede con maggiore spinta, su una pretesa continuità del pensiero “laico” (che poi di laico ha molto poco, se non il suo significato di non credente, non religioso).

Domani 4 Dicembre è indetta una manifestazione nazionale (VEDI) promossa da associazioni di genitori molto preoccupati per il diffondersi nelle scuole l’ideologia gender (termine inglese dal significato poco conosciuto) che sostanzialmente è traducibile come ideologia di genere il cui contenuto è:

l’idea che l’identità sessuale della persona non sia radicata nel suo essere maschio o femmina e non si sviluppi intorno a questa fondamentale realtà biologica, ma che consista nella momentanea e assolutamente autonoma autopercezione di sé, che permetterebbe a ciascuno di “sentirsi” (e dunque essere ed essere riconosciuto dalla società in quanto) uomo, donna o appartenente ad una serie sterminata di altre “identità di genere”… Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Le case mobili per i sinti: il sindaco fa il tonto?

Su proposta di Città Ideale, Coalizione Civica ha presentato interpellanza al sindaco perché ci facesse sapere lo stato della situazione e soprattutto se vi fosse attenzione sulle case mobili acquistate dal Comune e in proprietà della Comunità: se rimanessero in luogo e se ne controllasse lo stato (VEDI l’articolo con l’interpellanza).

Il sindaco ha fatto pervenire la risposta (VEDI) all’ultimo secondo e in Consiglio non se ne è parlato. La minoranza non ha inteso (non ha fatto in tempo) chiedere spiegazioni e porre le questioni che sorgono, che sono diverse e importanti. Proviamo a porle noi, intanto: ci farà sapere? Crediamo di no perché l’imbarazzo è evidente. Nel merito: il sindaco certifica che, tranne una  dai pagamenti regolari (ma lo verifichiamo noi, lui non lo dice),  le altre 5 non sono pagate regolarmente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

7 Commenti



SetPageWidth