Archivio di ottobre 2015

Buccinasco più e Guido Rossa: quante spese!

Parlare di Bucci + fa venire i sudori freddi. Certamente a noi che dobbiamo seguire la situazione. Città Ideale ha il merito di aver bloccato uno stanziamento di spesa inserito nel bilancio preventivo 2013 per le sistemazioni a carico della Comunità. così intendevano proporre in Commissione bilancio. Una nostra nota tempestivamente inoltrata ai Revisori dei conti, nella quale si è sostenuto che non è possibile inserire a bilancio come entrate o spese (nel nostro caso come spese) cifre che non erano sicuramente obbligate e quantificate nella loro dimensione. Il suggerimento di considerare i 5 milioni una partita di rischio, non una obbligazione, venne accolta.

I sudori freddi vengono poi ai Cittadini malcapitati che nell’avventura Bucci + si sono trovati per aver acquistato uno o più appartamenti, senza una attenta lettura della convenzione e delle obbligazioni conseguenti. Non tutti sono proprio Cittadini malcapitati, perché ve ne sono che, entro il cerchio magico che allora vedeva avvolti costruttori, cooperative (che hanno di fatto solo compiuto mediazione immobiliare), politici pro tempore e loro sodali o vicini, una conoscenza più di dettaglio la hanno avuta senz’altro. Anche questi ultimi hanno i sudori freddi, forse un po meno il costruttore, andato in fallimento. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

5 Commenti


MM a Buccinasco: Cittadini ignari e amministratori poco degni

Riceviamo da un lettore e ringraziamo per l’immagine davvero interessante…. Si tratta di un progetto, ci vorranno anni perché diventi operativo, ma già hanno iniziato i lavori. Una fretta non molto logica, che legittima qualche sospetto.  Peccato che non si abbia l’intera alternativa disponibile. L’enorme area FS che sta al di là del Naviglio. Un raffronto sarebbe utile.

Questo progetto non prevede gli spazi e le aree circostanti per l’eventuale fermata del PUMS, anche questo un indirizzo del piano urbano come ci ha fatto conoscere il lettore Roberto, che qui riportiamo:

il PUMS (Piano Urbano Mobilita’ Sostenibile) di Milano nel punto Analisi costi e benefici catalogato con numero 5.2.4 Prolungamenti MM4 a pag. 41 parla del Deposito previsto a Buccinasco e fortunatamente lo cataloga come sito vantaggioso per una eventuale fermata MM4 in corrispondenza del Deposito stesso che costerebbe soli 26 Milioni di euro contro i 90 di una fermata tradizionale. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

22 Commenti


Scuola, libri scolastici e tablet: la scuola paritetica è avanti

Quando si andava a scuola cinquant’anni fa, e ancora prima, perfino ai tempi del libro Cuore di De Amicis, gli scolari portavano un elastico (o una cordicella per i meno fortunati) con i libri delle lezioni del giorno. Altri, dalle famiglie più formali, una cartellina di cartone pressato, colore finta pelle; borchie brunite agli angoli.   I più abbienti, quelli del ceto medio (o che a questo aspiravano), oltre al grembiulino brillante (setoso anziché di cotone) si distinguevano per una cartella di vera pelle, spesso nera. Ma le quantità erano quelle: a malapena un chilo.

Il problema delle famiglie oggi, quando i loro bimbi arrivano al primo giorno di scuola, è l’enorme quantità di libri e altro materiale che devono comperare, ma non solo: quanto è voluminoso e pesante portarsi a scuola.    Inevitabile l’introduzione dello zaino, sempre più voluminoso, con scolari ad un tempo dall’atteggiamento fiero per nozioni e cultura che si portano sulle spalle ma anche dalla postura distorta in avanti per compensare lo squilibrio che ne risulta. Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Consiglio Comunale fra guerra fredda, girandole, oscurità

Un Consiglio prevedibile nei suoi passaggi. Cominciando dalle dimissioni dell’ex Consigliere il quale, differentemente da altri casi intervenuti: non ha dato motivo al Consiglio delle sue dimissioni, non ha espresso neppure un saluto al Consiglio. La Consigliera presidente ha dichiarato di aver ricevuto la comunicazione, ritenendo di non doverla leggere (dicendo che non l’aveva tra le carte). Il capogruppo del PD ha riferito trattarsi di impegni familiari e di lavoro.

La subentrante Sturdà ha manifestato la sua sorpresa per l’improvvisa notizia. Insomma una decisione non priva di fretta, dalle motivazioni non convincenti. L’ennesima girandola fra assessori, consiglieri e segretario (part time con Melegnano). Per quest’ultimo si spera che i 146mila euro annui previsti nel 2015 come costo di Bellagamba, si riducano in misura adeguata. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

14 Commenti


Stasera il Consiglio: DI COSA NON SI PARLERA’ ?

Deve essere accaduto qualcosa per cui una interpellanza di Coalizione Civica non risulta presentata nel materiale inviato ai Consiglieri. Sarà un caso fortuito ma l’argomento è di una importanza assoluta per la Comunità, i Cittadini di Buccinasco. Non ne parlerà il Consiglio ?   Noi di Città Ideale affrontiamo allora il contenuto e lo illustriamo.

I lettori ricordano la approvazione pasticciata del bilancio preventivo 2015, nella cui parte illustrativa è stato inserita (di nascosto) l’acquisizione al Comune, per cessione gratuita dal fallimento, del terreno inquinato di Bucci più.   Città Ideale ha scoperto l’artificio denunciandolo prima della discussione in Consiglio.      Con quel che ne è seguito: l’assenza di Consiglieri della maggioranza; un emendamento della stessa maggioranza che propone, una clausola sospensiva che subordina la decisione al parere positivo della Corte dei Conti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

10 Commenti


Sorveglianza di Quartiere e Controllo del Vicinato: Buccinasco fa eccezione

Bisogna tornare sul tema,  perché l’assessore alla cultura si sta impegnando a compiere l’inversione del senso di marcia: da detrattori e contrari ai Cittadini che si sono proposti l’autogestione della sicurezza facendo uso delle segnalazioni di vicinato, passare a fare agli amministratori  che lo hanno voluto e lo vogliono. Per fare questa performance da saltimbanco, devedimostrare che dice laverità, anche contro la palmare evidenza.

Preferirebbe, il nostro (e la sua congrega) che nessuno ne parlasse e gradualmente, facendo uso della disinformazione erogata goccia a goccia, il contrario della realtà  nell’immaginario collettivo venisse almeno parzialmente insibuato, almeno fra i più fedeli della sua area. La realtà di come sono andate le cose, oltre a Città Ideale, al sito fb Sei di Buccinasco se… e arrivato l’ultimo numero del SIoNO che descrive i fatti e conclude con un trafiletto. Due righe al fulmicotone, che qui meritano di essere riportate: Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


PD a Buccinasco: guerra per bande, con problemi per tutti

Naturale che i problemi del PD sono interni al PD. Da fuori il PD è un problema quando i Cittadini ne colgono le insufficienze di programma e politiche rispetto alle esigenze del paese, visto che ne sono la forza di maggior peso (almeno in questo periodo). Buccinasco è realtà diversa, se vogliamo minore, rispetto ai temi nazionali.  Anche qui la Comunità tutta è però interessata e subisce le conseguenze di ridotte capacità.

Non che il PD sia un tema di interesse qui in Città Ideale, salvo il ruolo sopra indicato. Faccia ciò che vuole e vada dove vuole. Siccome però è il perno su cui si àncora la maggioranza della attuale amministrazione, ciò che accade in casa loro, a Buccinasco, non è solo questione loro, ma interessa tutti i Cittadini, la Comunità. Che deve, giustamente, esserne informata: non lo fanno, non se ne curano. Ci pervengono notizie diverse,  non documentabili, anche se non proprio anonime; attendibili, che qui illustreremo: i lettori le prendano con il beneficio d’inventario. Leggi il resto di questo articolo »

31 Commenti


Laghetto Santa Maria: sono incapaci o ci prendono in giro?

I lettori già conoscono. La questione la facciamo emergere il 20 Giugno. Prima fruibile ai Cittadini il lagnetto Santa Maria: percorribile a piedi o in bicicletta, per una convenzione del mandato Carbonera.  Lasciata scadere, tutta l’area è ora privata e chiusa. La commissione ambiente fa una seduta al volo, con un avviso pubblicato il giorno prima, per cui i Cittadini sono lasciati fuori (VEDI).  Viene infine posta all’odg l’approvazione di ampliamenti costruttivi tecnici in deroga alle regole del Parco Sud, promettendo una prossima approvazione di nuova convenzione.

La cosa in termini gestionali è illogica, come Città Ideale fa rimarcare: se i privati, che legittimamene hanno diritto di impiegare le loro proprietà entro le regole, hanno bisogno di una approvazione di Consiglio per ottenere agevolazioni per la loro attività, rendano prima nero su bianco la firma di una convenzione. Prima che l’amministrazione dia loro parere positivo su ampliamento del loro business. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


‘Ndrangheta, corruzione e Buccinasco Deformazioni

Chi glielo fa fare al sindaco Maiorano? Dopo il clamoroso errore dei primi di Settembre, rimediato con l’effetto sorpresa di un manifesto esposto all’improvviso in Consiglio comunale a fine mese, magnificare la sua adamantina anima antimafia parlando di “volgare campagna di denigrazione”.  Chiama così le giuste,  reiterate denunce e proteste dei Cittadini perché correggesse il suo chiamarsi fuori dal 100 comuni contro le mafie.

I Cittadini che hanno denunciato il fragoroso silenzio: suo, di tutta la sua amministrazione e della sua maggioranza, durato quasi un mese.  Questi Cittadini, come ha fatto Città Ideale,  sono meritevoli della stima di tutti perché hanno portato fuori la nostra Buccinasco e i suoi Cittadini da un silenzio degli amministratori, più che imbarazzante.  Unici che ne hanno difeso la dignità.  Amministratore poco degno è lui. Sge poi volta frittate la situazione peggiora.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


MM4 con fermata a Buccinasco? improbabile. Serve a fare ammuina

Il PD a Buccinasco sembra in catalessi. Non riesce più a pubblicare sulla rete un comunicato ufficiale.   Che, con tanto di simbolo, esce sul sito del vicesindaco, fatto insieme a per Buccinasco (VEDI): uscito nei loro siti, con tanto di simbolo del PD, ma non nei siti del PD.  Neppure su fb del PD, che riporta quanto  pubblicato dal vicesindaco, a cura di una “compagna”.   Eppure è un comunicato comune delle due liste PD e per Buccinasco.    Sarà una dimenticanza ? O c’è qualche imbarazzo ?

La notizia del comunicato riguarda qualcosa di molto simile a una bufala.    Il percorso della MM4, che dovrebbe essere completata, se va bene, entro il 2020, con capolinea a San Cristoforo.   L’incongruo è un deposito che  andrà a farsi su un terreno di confine Milano/Buccinasco.    Un progetto che non sta in piedi e rappresenta un enorme spreco di risorse pubbliche dato che il percorso da San Cristoforo è un duplicato della linea FS Porta Genova  -Abbiategrasso – Mortara. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

78 Commenti


Istruzione, giovani e computer: quanto manca al cambiamento? quale la strada?

Riflessione che viene da una nota di Tullio De Mauro (esimio linguista, è stato anche ministro dell’istruzione, famiglia di area sinistra) competente comunque. Settimanalmente tiene una rubrica su Internazionale che quale direttore ha il figlio, rubrica che ha quale fulcro la scuola e l’istruzione, non limitata all’Italia. La questione affrontata in questo caso riguarda lo strumento per apprendere: oggi il personal computer.

Ricordiamo a sei anni il banco con a destra il buco ove era inserita la tazzina di vetro contenente inchiostro. La penna difficile da tenere (per il mancino poi, costretto all’uso della destra), mani e foglio subito macchiati, la carta assorbente presto zuppa, inservibile.  Lo strumento per apprendere era questo; l’impegno manuale e lo sforzo per il percorso dell’apprendere a leggere, scrivere e far di conto. Non è così oggi.

Si usano ancora carta e biro; ancora si passa dalle tabelline mandate a memoria; la scrittura in stampatello (anziché il corsivo)  ove ripetere lo scritto e impararne il suono. Siamo però in una fase di passaggio verso la sostituzione con il computer: lo strumento che, è certo, diventerà il supporto dell’apprendere.  Quanto abbiamo coscienza di questo cambiamento?  Quanto il sistema docente padroneggia l’insegnamento mediante il computer?

Questo ci propone la breve riflessione. Anche con le conseguenze sociali che si porta dietro. Più si ritarda l’integrazione del computer come strumento dell’apprendere primario, maggiore diventa l’handicap per gli “allievi culturalmente deboli”, come li definisce l’autore. Le famiglie che più sono dotate di cultura e sensibilità, sono in grado di tamponare le carenze della scuola, evitando gli eccessi. Il soggetto debole viene di fatto emarginato con perdite di potenzialità; esclusione sociale molto più probabile.

Non sappiamo quale sia oggi la situazione nella scuola primaria (ma anche secondaria); l’impressione però è che molto ci sia da fare, a cominciare da applicativi dedicati al primo insegnamento, alla formazione esperta e compiuta dei docenti, alla informazione aggiornata alle famiglie. Una riflessione che riguarda l’oggi. A cominciare dalle famiglie, per i loro figli.

TRE ERRE PER UN PC

(09 Ottobre 2015 – Tullio De Mauro) C’è relazione tra un uso del computer e sviluppo delle competenze linguistiche e matematiche?  L’OCSE ha cercato una risposta raccogliendo dati in 31 paesi. Il computer in sé non è un apriti sesamo. Nel metterne a frutto  l’utilizzo pesano fattori culturali e sociali di partenza.

La Frankfurter Allgemaine  Zeitung e altri giornali tedeschi sottolineano un dato: allievi culturalmente deboli usano il computer essenzialmente per giocare e l’uso prolungato non solo non si traduce in passi avanti nelle conoscenze e competenze ma è sospettabile di effetti negativi evitabili solo se chi insegna è capace di fare intendere agli alunni come sfruttare in modo intelligente le risorse tecnologiche a disposizione.

In Francia gli esperti traggono una conclusione: invece di investire per far crescere il numero di computer nelle scuole, i governi farebbero meglio a investire per far crescere la capacità di insegnare e apprendere competenze di base; insomma leggere, scrivere e far di conto. Le tre “r” dell’inglese: reading, writing, arithmetics, necessarie per sfruttare il pc.

Nei paesi dell’OCSE  96 alunni su cento hanno un pc, ma solo il 70 per cento lo usano per studiare. Chi fa uso del pc con moderazione tende ad avere risultati un po’ migliori di chi non l’usa mai. Pessimi i risultati di chi l’usa troppo (anche a parità di condizioni sociali).

Combattere le disparità familiari e innalzare la qualità degli insegnanti restano condizioni non eludibili di una scuola davvero buona.

Tag:

2 Commenti


Caserma dei Carabinieri: un po’ di chiarezza sul buio

Il sito fb Sei di Buccinasco se… esce con una comunicazione sorprendente e affascinante.  Finalmente questa ondivaga gestione Maiorano avrebbe deciso: faremo la caserma.  Dopo essersi per due anni opposta in ogni modo a qualsiasi ipotesi di realizzare una caserma per i Carabinieri che archiviasse la provvisoria sistemazione. Ripiego, invenzione della precedente giunta sinistra (Carbonera), che azzerò il progetto Lanati di una caserma specifica per la quale aveva ottenuto un assenso dalla proprietà (Cantoni ).

NEL SILENZIO DI CHI AMMINISTRA CERCHIAMO DI FARE IL PUNTO

Intanto: non si tratta di un passo formale e definitivo ma di una scelta “aggiustata”, cui l’amministrazione è stata costretta dalle normative (complesse, legate a progettualità che devono contemperare le numerose esigenze funzionali  previste da uno standard obbligato). È di qualche mese addietro la deliberazione di Giunta di elevare di un piano l’attuale “provvisoria” sistemazione Carbonera (ormai dieci anni di provvisorietà) da adibire a spazi ulteriori per abitazioni, con esclusione di maggiori spazi funzionali. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

9 Commenti


Sicurezza per i Cittadini: Maiorano fa flop, come volevasi dimostrare

Siamo ormai divenuti abitudinari nel constatare che le nostre proposte, le nostre critiche, i nostri suggerimenti  a questa amministrazione trovino poi quasi puntuale riscontro nella evoluzione dei fatti che seguono. Essendo fermamente ancorati al dubbio, alla verifica costante delle situazioni che si presentano, che fanno emergere aggiustamenti o rettifiche, questa quasi automatica conferma che si trascina da tempo ci preoccupa.  Per noi ma soprattutto per la situazione della Comunità, per i Cittadini.

La serata divisiva per creare l’alternativa all’iniziativa dei Cittadini: Sorveglianza di Quartiere, non va bene, è spontaneistica (definizione che, per le adesioni raccolte, dovrebbe essere positiva, ma forse non lo capiscono). Si sono ritrovati nei soliti cinquanta, forse qualcuno in più visti familiari e parenti di esponenti della maggioranza: in pratica l’attivo di sinistra onnipresente a qualsiasi manifestazione sinistra o sedicente progressista. Era scontato, il commento del vicesindaco ne rappresenta il rammarico: Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


Renzi , le elezioni a primavera: leggi elettorali di spesa

Città Ideale è portata a valutare i comportamenti in chiave predittiva rispetto alle finalità vero cui procede il politico di turno.      Comportamento che i media, i giornalisti, hanno dimenticato o quasi.    Nella generalità dei casi si limitano a diffondere ciò che ha detto il politico Tizio, cosa ha risposto Caio, Cosa ha deciso il ministro o il premier.     Circa gli effetti, le motivazioni e gli intenti del politico giornalisti mandano il cervello in soffitti e ripetono a pappagallo la valutazione del politico medesimo.

Cosa pensa il pennivendolo-pappagallo? Quale è la sua valutazione? Quali le altre posizioni politiche e come le colloca?     Un vuoto pneumatico riguardo al pensiero.     Questa non è informazione; questo non è  servizio verso i Cittadini e il paese.      Verrà il tempo in cui di questo livello appiattito del fare informazione, dell’occupazione partitica del potere se ne dovrà parlare. Oggi tutto tace; è molto triste.     Adesso parliamo del far politica del premier. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Sorveglianza di Quartiere: i Cittadini protagonisti per la loro sicurezza

La questione sicurezza a Buccinasco è vede oggi interessati i nostri amministratori pro tempore.     Hanno lasciato passare due anni prima di prendere in considerazione il fare qualcosa. Perché vederli muovere è stato necessario che i Cittadini prendessero in mano direttamente la questione individuando la soluzione possibile.     L’indole cocciuta di cui sono dotati, li porta a remare contro, a dividere.

Parleremo allora di come è, di come funziona praticamente; dell’importanza che ha l’adesione massiva e per contro, del danno che vi sarebbe mettendo in piedi una struttura concorrenziale. Illustreremo quindi una serie di eventi ricorrenti, di  criminalità, piccola e meno, entro la Comunità, dando illustrazione degli effetti positivi che derivano dall’adesione e partecipazione attiva alla Sorveglianza di Quartiere.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

6 Commenti



SetPageWidth