Archivio del 3 luglio 2015

Rom o Sinti: perché parlar d’altro anziché affrontare cosa non funziona ?

E’ un impegno di tutti, della società, che il vivere nomade senza un impegno in attività lavorative, cercando il sostentamento proprio o familiare con modalità “estemporanee”,  per qualsiasi società una questione su cui impegnarsi perché si arrivi a modificare  questa “cultura” per la parte non integrata nel vivere civile e nei codici di comportamento. Giungere ad un integrazione entro i valori che stabilisce la costituzione, è un impegno della società.

Ci fa scrivere su questo tema, già altre volte affrontato, una comunicazione pervenutaci da Apertamente, di cui parleremo. Questa associazione:  non sappiamo quanto delle nostre tasse, locali e nazionali, finisce a lei nel supportare le iniziative di integrazione, perché non ne parla; il Bilancio comunale non tratta analiticamente l’argomento). Apertamente riporta un articolo apparso il 12 Giugno su Repubblica,  a firma Curzio Maltese, che tiene decenni delle rubriche (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Italia ed Europa: approfittiamo dell’esempio di cosa succede alla Grecia

Invitiamo i lettori a non farsi ingannare sulle criticità che sta presentando la situazione greca. Vista da Bruxelles la Grecia è una specie di Italia in sedicesimo (molto più piccola). Eccesso di spesa pubblica mal impiegata (pensioni e dipendenti pubblici), quasi nulli gli investimenti strutturali per lo sviluppo;  mantiene un tenore di spese correnti insostenibile continuando a indebitarsi.

Paese con una evasione fiscale intollerabile; condita da corruzione e esportazione di capitali dalla provenienza non sempre pulita. Elementi tutti che devono essere affrontati se si vuole rimettere in sesto le casse e la capacità di reddito; che il sistema partitocratico locale non riesce ad affrontare seriamente. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti



SetPageWidth