Archivio di luglio 2015

Trivellazioni a Buccinasco PD in confusione: esce solo dall’aula per impedire il voto

Parliamo del consiglio comunale che deve discutere una proposta di odg presentata da Fiorello Cortiana per Coalizione Civica (ne abbiamo parlato VEDI). Presentato al Consigliere presidente il 4 Luglio, per la discussione nel primo Consiglio utile. La proposta è originaria del M5S  e fatta propria nella sostanza. Quindi conosciuta e risaputa.

Quando si arriva a discuterne si trova questa situazione: la minoranza disponibile sul testo proposto, anche a valutare ed accogliere modifiche da condividere. La maggioranza spaccata: UDC, lista per Buccinasco, Rifondazione comunista che sono disposti a discutere e votare. Il solo PD che si mostra diviso, non in grado di esprimere una volontà quale che sia; dichiara di non essere preparato, di aver avuto poco tempo per valutare il documento e altre amenità. Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Bucci +: le minoranze hanno vinto!! Il terreno inquinato resta agli aventi causa

I Cittadini  e i lettori di Città Ideale, in particolare conosceranno la vicenda del gioco delle tre carte combinato da questa amministrazione sull’approvazione del bilancio preventivo 2015. Ci saranno almeno cinque articoli che ne parlano e chi è interessato può facilmente trovarli. Un breve riepilogo: di soppiatto è stata infilata un’aggiunta nella relazione con al quale il Comune accettava il “regalo” dell’area da bonificare.

Un costo che oggi stimano sui 5 milioni (le cifre però sono ancora incerte). Con questa sorpresina nascosta, il bilancio preventivo in approvazione, avrebbe comportato un maggior onere di 5 milioni. Città Ideale si è accorta del grave danno e lo ha denunciato, rendendolo pubblico prima del Consiglio che approvava il bilancio. Il Consigliere Cortiana per Coalizione Civica ha presentato diffida e le minoranze hanno lasciato l’aula  senza votare e denunciando le irregolarità. Leggi il resto di questo articolo »

11 Commenti


Al peggio non c’è limite: infatti…

Fra i partecipi del sito Sei di Buccinasco se…,  su fb, gruppo nel quale si è sviluppata una sensibilità crescente verso la sicurezza, con gli inizi di Luglio è nata la struttura Controllo del Vicinato, di cui abbiamo già avuto modo di parlare.

Una adesione entusiasmante e risultati concreti, efficaci. Il passa parola, l’attenzione, lo scambio di notizie e la reazione attenta del Carbinieri stanno dando risultati concreti e la partecipazione cresce. Una iniziativa che si sviluppa e sta concretizzandosi con una formalizzazione associativa e strutturata che avverrà entro Settembre. Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Consiglio comunale: prima di cominciare già ci sono problemi

Il Consiglio comunale si terrà stasera con inizio alle ore 2030. Per chi fosse interessato, potrà assistere da casa, con lo streaming (se funzionante). La convocazione è stata pubblicata in Albo Pretorio il giorno 15 Luglio, con un documento che reca la data 14 (VEDI). Nella stessa data (15) è stata inviata la comunicazione ai Consiglieri. La convocazione del nostro Presidente del Consiglio comunale non precisa se si tratta si riunione ordinaria o straordinaria, come dovrebbe, ai sensi di Regolamento e leggi, essere indicato, ma non è questo il punto di cui parlare.

Come i lettori di Città Ideale sapranno, il fatidico giorno 14 sono pervenute al Sindaco le dimissioni con effetto immediato del Segretario Generale Patrizia Bellagamba. Questo evento non è inserito nell’odg e al riguardo si possono fare ipotesi: UNO mentre è stata ordinata la pubblicazione, il giorno successivo, il Consigliere presidente non era a conoscenza dell’evento (perché non ancora comunicato dal Sindaco);  DUE l’avvenimento era conosciuto, ma ha nella sua autonomia ritenuto l’evento non di interesse per il Consiglio. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


La scuola: libera fa scandalo. Lasciata sospesa sul filo

L’articolo sulla sentenza di cassazione che ha dato luogo alla riflessione di Città Ideale (VEDI), ha dato motivo perché un nostro lettore Giovanni, abbia ritenuto doveroso dire la sua, da esperto in materia. Giusta e motivata l’esasperazione. Essere partecipe di una scuola paritaria comporta lo stato di un’attività sopportata, giudicata border line da una cultura statalista e monopolista.

Vorrebbero chiuderla, cancellare lo scaldalo di una scuola più efficiente e meritevole, molto meno costosa per lo Stato. Una scuola che rispetta i principi dell’istruzione definiti dal ministero adottandoli entro un progetto deciso da ciascuna. Su questa base selezionando docenti e coinvolgendo le famiglie entro il progetto educativo. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

20 Commenti


IMU (o ciò che verrà a sostituirla) anche per le scuole paritarie

Su richiesta del Sindaco di Livorno (Movimento Cinque Stelle) alla Corte di Cassazione, questa ha stabilito che l’esenzione IMU per le scuole paritarie (asili compresi), non corrisponde alla legge e deve essere pagata. Una notizia importante, molto importante.

In un paese come il nostro, ove si è portati a risolvere tutto alla “romana”, viviamo in mezzo a normative rabberciate che hanno lo scopo di mettere una pezza, non potendo, per ragioni di convenienza politica, affrontare la situazione con modalità coerenti, proprie di uno stato di diritto. No! Da noi si cerca il compromesso pasticciato e si tira avanti. Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Buccinasco e municipio: pasticci che proseguono sembrano gravi

La gestione dell’Albo Pretorio peggio che approssimativa è già stata denunciata da Città Ideale: date di pubblicazione improbabili, allegati che mancano, oppure che sono privi di data (VEDI). Sono capitati casi che hanno costretto chi amministra a ripetere le pubblicazioni. Naturale che l’intento non si limiti alla denuncia:  nel nostro ruolo ci proponiamo di rende note notizie che passerebbero sotto silenzio e non sarebbero conosciute; le nostre valutazioni  sulle medesime.

Quando dalla amministrazione ne vengono correttivi, sistemazioni o comportamenti migliori (qualche volta succede, seppure raramente) ci basta, ne siamo soddisfatti: si tratta di un vantaggio per  la Comunità e ciò ci basta. Non ci interessa un riconoscimento; un grazie qualche volta sarebbe educazione cortese. Non viene ma non ci contiamo; ci interessa molto meno. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Partitocrazia italiana: tentativi di ripartizione di danaro pubblico contra legem

Il Parlamento, come dice la Costituzione, detiene il potere legislativo. Il sistema delle regole non ha mai regolato quale debba essere l’istituzione che determina decisioni legislative sulle quali il Parlamento è in conflitto di interessi (erogazioni ai partiti, aumenti degli emolumenti ai parlamentari, e simili). Abbiamo quindi un Parlamento che, in evidente carenza di norma, può decidere di darsi gli stipendi, di erogare fondi ai partiti e come farlo.

Già questa situazione da repubblica delle banane, dovrebbe mandare a casa tutti per indegnità. Con l’elezione del Movimento Cinque Stelle (M5S) si è presentato un problema rilevante. Il finanziamento dei partiti diventa una anomalia se il primo singolo partito votato, al finanziamento rinuncia. Hanno quindi presentato la legge che permette di finanziare i partiti mediante una scelta dei contribuenti (2 per mille), ma solo dopo il 2017. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Imposta Municipale Unica (IMU), Local Tax, promesse confuse e confusione diffusa

Il livello medio dei nostri sistemi di comunicazione: i nostri media, è davvero modesto se non mediocre. Parliamo di qualità culturale, di competenza economica: sulle radio, le Tv, i giornali stampati e su internet. Per capirne qualcosa occorre andarsi a cercare siti specializzati, ove per altro regna una confusione di posizioni dato che anche qui si fatica a prendere la questione dalla radice. Proveremo a fare un po’ di chiarezza, spiegando la base di partenza, che non viene mai ripresa e riportata.

L’autonomia amministrativa degli enti locali è stata nel 1997 inserita nella Costituzione, perché indirizzo europeo:  gli enti locali devono vivere con propria capacità di tassare. Devono chiedere ai Cittadini i danari per amministrare: i Cittadini toccati nel portafoglio spingeranno chi amministra a far uso prudente ed efficiente delle tasse. I partiti saranno costretti a risparmiare per fare sana gestione se vogliono essere rieletti.

In Italia questo scenario è inviso al sistema dei partiti: abituati a ricevere soldi da Roma, a chiederne un mucchio, a spendere e spandere perché è con la spesa che ottengono il consenso. Con il debito pubblico che abbiamo una condizione insostenibile. Bisognerebbe mandarli tutti a casa con una spinta nel didietro. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento


Il verde, la manutenzione, l’arredo urbano a… non Buccinasco

Abbiamo comuni vicini, dappertutto intorno. Se si fa un giro in bicicletta non ci vuol nulla a spostarsi dalla nostra Buccinasco ai comuni prossimi, quasi senza accorgersene. Invitiamo i lettori a fare un percorso; consigliamo la bicicletta perché se si vuol vedere, non diciamo vivere, la realtà da cui si transita, consente di vedere con sufficiente calma e precisione ciò che ci sta intorno.

Come si presenta oggi Buccinasco, il suo arredo urbano, le sue aree “verdi”, i parchi e le rotonde, le aiuole centrali delle vie, i marciapiedi e quanto altro, lo conosciamo. Le rotonde e l’area prossima al municipio arredata con aiuole e fiori di stagione. C’è di che rattristarsi, fa cadere le braccia vedere come è ridotta la nostra bella e verde cittadina. Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Presidente del Consiglio Comunale: distorsioni e falso patente

D’accordo che i nostri eletti in Consiglio, nella media, non sono culturalmente attrezzati; che nello scegliere il loro presidente non sono andati tanto per il sottile, forse anche perché non competenti nel profondo della funzione e dell’incarico. Quindi se abbiamo un Presidente del Consiglio che deraglia dal suo ruolo, può succedere.

Cominciamo col ricordagli che nel suo social network, se oltre al suo nome ci mette l’incarico nel titolo, quando si esprime deve prestare attenzione all’incarico. Se vuole sottolineare l’incarico, poi deve svolgere la sua comunicazione tenendo conto del ruolo, con l’equilibrio e equidistanza che l’incarico richiede. Questo è il minimo, è rispetto della istituzione, e di se stessa. Non può correre il rischio di essere sbugiardata. Invece ….. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

57 Commenti


Educazione e differenze di genere: a Buccinasco argomento tabù ?

Una serie di decisioni e scelte europee, diciamolo subito: di cui non si sente urgenza e dalla utilità almeno dubbia, sembra stiano entrando nell’insieme degli  argomenti  educativi fin dalle elementari. Alcune scuole, alcuni presidi hanno già proceduto in questo senso. Indicando comportamenti e illustrazioni di genere, spiegando ai bambini il sesso, illustrandolo, esemplificando rapporti e tendenze omosessuali. Un insieme che coinvolge nell’educazione e differenze di genere. Cominciando anche dall’asilo!

Non staremo a descrivere e ripetere ciò che appare ed è illustrato su manuali, stampati in Europa anche in italiano e circolati entro alcune scuole (si sta diffondendo in Italia). La questione è altra è diversa. L’educazione e le tendenze di genere sono questione quanto mai delicata, sulla quale la famiglia ha non solo il diritto ma anche il dovere di essere aggiornata e informata, di esprimersi, di essere formata anche.

L’unica cosa sbagliata, impossibile, pessima, è star zitti e tentare un percorso strisciante di indirizzi che qualcuno ritiene “moderni” o addirittura “superiori”, ancorché non naturali. No!  Forse si può capire l’imbarazzo di alcuni educatori e soprattutto dei nostri amministratori. Il tema è delicatissimo e si preferisce adottare lo schema del “quieta non movere et mota quietare”:  passare sotto traccia lasciando percorrere forme educative che tengono disinformate le famiglie, salvo esprimere spiegazioni dopo, quando le reazioni esploderanno. Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Segretaria Generale e Buccinasco: una ricostruzione possibile nel silenzio che perdura

Cominciamo con alcuni fatti: le notizie devono arrivare alla Comunità, la quale deve elaborarle, farsene una valutazione, e giudicare. In questo buio peggiore di una galleria di cui non si veda ancora l’uscita che è l’attuale amministrazione, che non dice nulla di nulla e da ormai 4 giorni è senza Segretario, diventa un compito dovuto, un dovere verso la Comunità fornire ogni informazione possibile.

Prima notizia: IL GIORNO 14 Luglio 2015 il Segretario Generale Patrizia Bellagamba ha inoltrato al Sindaco la comunicazione di proprie dimissioni con effetto immediato. Non è conosciuta la modalità, che può anche essere informatica (PEC), ma sembra incontrovertibile la dimissione con effetto immediato. Ciò significa che il Segretario Generale non si è avvalsa del preavviso e dovrebbe esserle trattenuto il periodo previsto di preavviso. Una decisione categorica che non fa prevedere ripensamenti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

10 Commenti


Superato il Principio di Peter, prepotenti a nostre spese

Veniamo a conoscenza di un provvedimento valutativo nei confronti di un funzionario del Municipio che tra i molti capaci, certamente più si è distinto nel nostro Municipio. Architetto Gregoria Stano: un servitore dello Stato (se in Italia ancora uno Stato degno di questo nome esistesse ancora). Funzionario che è passato indenne fra vicende che nell’ultimo decennio restano fra le meno felici nella memoria collettiva della Comunità .

Funzionario che, giunto il Commissario Francesca Iacontini , che le carte e le situazioni gestionali certamente ben conosce, dopo aver fatto qualche spostamento opportuno per qualche altro più corrivo  nel venire incontro alle esigenze di amministratori pro tempore, ha velocemente rimestato tutto e creato una funzione apicale nella quale fossero coordinate tutte le funzioni che avevano generato problemi. A questo ruolo di garanzia della legalità il Commissario ha posto l’Architetto Gregoria Stano.

Non deve ritenersi casuale che, appena eletto l’ex Sindaco Carbonera, in precedenza, ha dimissionato l’architetto Minei (un decisionista dalle capacità indubbie ma non di sua fiducia) e spostato a far finta di far qualcosa l’architetto Stano, sostituita con professionista ad hoc a metà servizio con un costo stratosferico. Con questa struttura è stata rivista, approvata e gestita la P.I.I. Buccinasco più (il che è tutto dire). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

3 Commenti


Controllo del Vicinato: ci muoviamo verso la nostra Città Ideale

Che soddisfazione leggere il realizzarsi della Comunità attiva, che cresce, partecipa, solidarizza e quindi risolve. Fin da quanto siamo partiti, dallo stesso nome che ci siamo proposti, può vedersi l’intento che arriva ad un primo, importante, essenziale strumento concreto (VEDI l’articolo de il giorno).

Vedere la partecipazione attiva, la presa di coscienza, la  rinascita del compiere direttamente la propria funzione di detentori del potere  è ciò che fin dal primo articolo di cinque anni fa (08 Agosto 2010), ci siamo posti. Non possiamo che congratularci con noi stessi, esprimere i ringraziamenti e i complimenti al M5S di Buccinasco e ai suoi rappresentanti locali per l’iniziativa.

Buccinasco cambia e questo è un primo concreto nascere di una Città Ideale,  come l’abbiamo pensata. Una Comunità partecipe, matura, cosciente e sana. Eticamente disponibile a darsi senza beneficio personale, solo nell’interesse comune: anche proprio ma in quanto di tutti. L’invito a partecipare ad allargare le adesioni al Controllo di Vicinato, ne è il simbolo: più siamo più siamo Comunità.

Bella come non mai la parola Comunità, quel senso di essere un insieme fra tutti nel quale tutti dobbiamo partecipare per dare e ricevere…. Nasce la Democrazia partecipata. Sta finendo la vecchia democrazia delegata, chiusa nella torre dei mestieranti. Che per coincidenza casuale stanno in silenzio vivendo uno degli ennesimi sconquassi interni (senza che neppure un flebile suono ne avverta i Cittadini: se non fosse per Città Ideale). Un grazie a tutti, ai Cittadini di Buccinasco: società civile, esempio per tutti, altro che Platì del Nord).

2 Commenti



SetPageWidth