Archivio di marzo 2015

Libertà di Lavoro e di Impresa = Democrazia. Oppure lo stato padrone ?

Le riflessioni di Andrea Dalseno all’articolo uscito ieri sugli LSU meritano una attenzione e riflessione, per l’importanza che anno riguardo al titolo che gli abbiamo attribuito. Uno dei compiti, dei doveri che ci vengono dallo stato attuale e dalla globalizzazione, è riflettere e aggiornare le nostre abitudini mentali, le convinzioni di un secolo trascorso (che non ritornerà). Pensare alle generazioni che vengono e che verranno. Un dovere importante.

L’articolo precedente riguarda il Lavoro nelle sue declinazioni assistenziali: il welfare. In Italia fatto per i furbi, pensato dal sistema partitocratico imperante allo scopo di lasciare tutto come sta, distribuire danari a pioggia per mantenere il consenso. Eppure tutto il sistema: Lavoro – Reddito di cittadinanza deve essere totalmente ripensato, perché la quantità di lavoro non è destinata a crescere.

Welfare non significa carità, assistenza, intervento a chi è in difficoltà. Si tratta di un livello più alto: un aiuto a chi sta attraversando un periodo critico, perché lo superi. l’area ampia e indefinita nella quale è impalpabile il giusto e il troppo. L’incoraggiamento a sollevarsi dall’assistenza senza limite a chi si adagia. Lo stato padrone è nato dall’idea di assistere tutti, decidere per tutti. Inevitabile la trasformazione in monopolio: Cittadini trattati da minus habens, incapaci di decidere da soli. Non più protagonisti ma soggetti.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Lavori Socialmente Utili: una presa in giro che adesso riguarda anche Buccinasco

In tutta Europa esiste una controprestazione alle erogazioni per persone in difficoltà occupazionali secondo le quali, sono previste forme di lavoro,  in qualche modo compensativo del l’erogazione che viene dallo Stato (dalle tasse pagate dai Cittadini). Non è solo questo, naturalmente: i paesi del centro Europa intendono salvaguardare le casse pubbliche; evitare occasioni di lavoro irregolare, il cosiddetto lavoro nero.

Insomma, chiunque può capire che se eroghi risorse a una persona in età da lavoro, che resta a casa senza una occupazione, in buona salute, se lo lasci a casa a cercarsi un lavoro, cosa può succedere è inevitabile: lo sviluppo di un accordo fra il cassintegrato e l’impresa disponibile perché il lavoro avvenga, pagato in nero, perché così entrambi hanno utilità. L’impresa paga meno il lavoro e fa concorrenza sleale a chi è corretto. Il cassintegrato che lavora in nero guadagna di più portando via il lavoro a chi è disoccupato reale. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Corruzione a casa nostra: bastano poche regole certe

Se si va vedere il sito del nostro comune, troviamo che oltre la metà è colmo di richiami alla trasparenza, al controllo, ai principi anticorruzione, ecc. se un Cittadino qualsiasi vuole capirci qualcosa deve diventarne un esperto di norme, richiami alle leggi, compatibilità, e altro. Il che è più di un esempio ma certifica che il nostro insieme di regole denuncia una diffusione di comportamenti  illeciti e la sostanziale inefficienza delle norme che lo contrastano.

Sul piano nazionale sul tema vengono alla mente due episodi: il Presidente del Senato Pietro Grasso, ex responsabile antimafia, appena entrato al Senato, il 15 Marzo 2013, deposita la proposta di legge sull’anticorruzione, su cui il Parlamento ancora discute.  L’altro è l’intervento dell’ambasciatore USA John Phillips alla scuola superiore di Pisa che ha affrontato l’argomento (VEDI Città Ideale),passato sotto silenzio dai media. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Casa dell’acqua: pubblica e gratis, ma quanto ci costa!

Capita troppo spesso nella gestione amministrativa di Buccinasco che quando si ha occasione di andare a vedere un qualsiasi argomento si trovino condizioni pasticciate, non corrispondenti a quanto viene dall’informazione ufficiale o dai comunicati stampa. Nel 2014, dopo sei mesi nei quali la casa dell’acqua non ha funzionato (nei quali la nostra amministrazione nulla ha detto e fatto) siamo andati a vedere cosa sta succedendo.

Comunicati stampa del nostro Sindaco? nulla. Il nostro vicesindaco? Lui aveva addirittura proposto l’apertura di una seconda casa dell’acqua, passata ne dimenticatoio in attesa di tempi migliori, visti i costi. Insomma cosa è successo? Visto un po’ in giro, senza informazioni ufficiali, ecco l’interpretazione di Città Ideale. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

6 Commenti


Buccinasco, Municipio e Personale: allo sbando – si buttano soldi

A Buccinasco abbiamo appena lasciato a casa un ingegnere con un profilo professionale soddisfacente e di tutto rispetto. Contratto a termine replicato per un totale  di sette anni e passa. Altri li facciamo turnare in omaggio a prudenze anticorruzione, fatte raddoppiando i centri decisionali  (esattamente il contrario di ciò che si dovrebbe, come aveva ben organizzato il Commissario Iacontini). Una struttura solida e autonoma, efficiente e capace, oggi scombussolata e priva di riferimenti. Rimane la pretesa del consenso automatico, da robot, alle volontà di chi amministra (e, ci dicono, del segretario).

Una struttura composta da funzionari ricchi di titoli: ingegneri, architetti e competenze di professionisti. Anche iscritti all’albo. Non si conosce quali siano le motivazioni di scelte di cui adesso parleremo; devono essere ritenuti poco capaci, poco affidabili o iper oberati di lavoro nel loro ruolo e impossibilitati a svolgere compiti relativi a lavori straordinari testé deliberati con l’approvazione del bilancio (sub judice, a causa di una approvazione borderline: un voto espresso in conflitto di interessi, sia pure non riguardo a queste opere). Leggi il resto di questo articolo »

16 Commenti


Globalizzazione e il che fare: rimbocchiamoci le maniche

La globalizzazione è un tema non sufficientemente trattato nei media, sembriamo una delle statuine giapponesi sedute che si guardano l’ombellico. Oggi il mondo sta girando, cambiando vorticosamente e noi sembriamo troppo schiacciati sulle questioni del quotidiano, su problemini di casa (tutti problemini mentre quello di gran lunga più grosso: lo stratosferico debito pubblico, viene accantonato). Pure le conseguenze della globalizzazione ci riguardano da vicino.

Rinaldo Sorgenti della globalizzazione coglie un fattore di potenziale grande sviluppo, e lo esemplifica con efficacia. I paesi avanzati stanno passando dalla crescita alla stabilizzazione e lo fanno a fatica. Per ora si indebitano sempre più. L’occupazione fatica a reggere perché i produttori ad alta intensità occupazionale sono destinati a diventarlo gli emergenti, dato il costo ridotto del lavoro.

Hanno però una grandissima opportunità i paesi avanzati: realizzare le infrastrutture, le grandi opere di base che fanno crescere le economie più povere, che permettono loro di diventare produttori. C’è un mare di investimenti, di occupazioni di lavoro e progettazioni da compiere. I capitali ci sono ed oggi sono ancora impiegati in speculazioni finanziarie. Fino a quando arriverà l’ennesima mega bolla e scoppierà il sistema d’oggi.(titolo della redazione, ndr). Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Lettera aperta dal Municipio: Je suis…Bucci

Doveva succedere, prima o poi era inevitabile. Siamo nel 2015 e il nostro municipio, composto da 120 dipendenti, viene gestito come fossimo un secolo addietro. Una amministrazione progressista…. del piffero.

Pieni di etica, di sociale, di redenzione;  di quant’altro di nobile impulso a parole ci si possa inventare, questi d’adesso sono all’epoca delle zolfatare siciliane dell’inizio Novecento. Non c’è lo zolfo, ma la “spuzza” (come la chiama un grande uomo) si sente,  eccome!

Sanno benissimo che i funzionari preparati e capaci sono portati a meglio tutelare la propria professione. Meno propensi a mettere in gioco la dignità personale. Costoro non vanno bene, non si sa mai come reagiscono se si chiede loro qualcosa di “delicato”. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

9 Commenti


Musica a Buccinasco: il Comune finanzia eventi. La Scuola la fanno le associazioni

La riflessione viene da una notizia davvero simpatica e positiva, cui fa piacere dare il risalto dovuto. Ricordiamo il massacro della Scuola Civica di Musica, con trent’anni di positiva attività, di crescita e risultati per i frequentatori e per Buccinasco. Vissuta in autonomia, con le rette che hanno coperto quasi totalmente l’intera struttura. I contributi del Comune saltuari o molto modesti: arrivata anche a chiudere in attivo.

Poco dopo il suo insediamento la giunta ha deciso di smontarla, facendo un appalto deliberato un mese prima, senza alcuna informazione per la direttrice Fiorenza Ronchi e i docenti. Costretti a “cercare casa” e ricostruirsi in poco tempo, trovandola entro le strutture Nova Terra, avendo un successo perfino insperato,  con oltre 200 iscritti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , , ,

Nessun Commento


Buccinasco più e la delibera nascosta: una storia miserevole

Coalizione Civica ha richiesto i documenti il 02 Marzo: la ventilata richiesta di parere alla Corte dei Conti, l’originale del P.I.I.  sottoscritto in particolare. Ricordiamo che, né il 02 né la sera dopo, il Sindaco o l’assessore  hanno illustrato la richiesta di parere nei suoi contenuti. Il Consiglio ha dovuto decidere al buio, senza essere informato nei contenuti o nei motivi del ricorso. Quanto sia regolare lo decideranno le istituzioni che Coalizione Civica ha coinvolto.

I documenti sono stati consegnati a Fiorello Cortiana, a seguito di reiterati solleciti, il giorno 13 Marzo. Dai documenti si scopre come questa amministrazione ha amministrato la faccenda, che riepiloghiamo in termini essenziali.  Attenti alle date, perché sono importanti e illuminanti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


L’ex Sindaco Carbonera si difende e… offende

Il sito, sempre quello del vicesindaco, è utilizzato dall’ex Sindaco per autodifesa. La solita, cui sono state infinite volte replicate le medesime domande da politici e Cittadini; senza avere risposte. Il signore in questione sostiene che avrebbe nel 2005 fatto una denuncia: a chi?  la ha fatta come Cittadino ? (nel comune non risulterebbero denunce fatte dall’ente nel 2005).

Come mai dopo la sua denuncia nessuno si è mosso tranne, con comodo,  un intervento del corpo forestale (?!).  Che, loro si,  hanno fatto denuncia all’ARPA;  arrivati con la frittata già cotta e bruciata. Nessuna risposta ai quesiti, nessuna spiegazione. Restiamo sempre in attesa.  Citiamo ora per trasparenza: Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

13 Commenti


Globalizzazione: auspica i miglioramenti e aspettati il peggio

La riflessione sulla inadeguatezza dell’umanità rispetto al correre della globalizzazione. Il rimanere indietro, con un fossato che tende a allargarsi fra i movimenti trasversali di culture e lingue dalle quali si è meno isolati, più conviventi. Qui su Città Ideale abbiamo cercato di mettere a fuoco la distanza culturale fra le urgenze del mondo che cambia e comportamenti, fedi, usi e costumi preservabili, ma soggetti al  confronto con gli altri, i “diversi”.

La reazione di difesa e chiusura rispetto al “contagio” o l’aggressione verso l’altro per prevalere. Pure il mondo non potrà non percorrere questo processo. Non sarà una cosa semplice ne facile: sarà anzi una crisi evolutiva di lungo periodo. Ce lo ricorda Andrea con un contributo importante: vero. sono le criticità con le quali confrontarsi comunque. Il richiamo di Città Ideale vuole descrivere il processo in essere e quanto distanti siamo ancora oggi nell’adeguarsi. Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Globalizzazione: l’Uomo è impreparato e le tragedie proseguono

La globalizzazione nella quale siamo immersi, che sta procedendo a tappe forzate, ci rende ogni giorno più coscienti di vivere entro una specie di corte lombarda, di cascina della bassa, ove ci si conosce tutti e si è interdipendenti l’un l’altro. Una convivenza che ci obbligava a capirci, a far la tara su ciò che non si condivide, qualche lite per questioni da poco. Allora si andava senza scossoni.

La società umana, sulle conseguenze della globalizzazione è impreparata. Intanto sono ancora pochi coloro che ne hanno coscienza. I paesi più avanzati, con più cultura, con la multi etnicità che tende a crescere, possiedono strumenti più adatti al cambiamento, ma ancora in modo parziale, con rallentamenti; non mancano anche passi indietro. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Buccinasco mondo alla rovescia: va a cercarsi fuori i dirigenti inquisiti

La notizia non è di adesso, risale all’estate 2013. Un dirigente di area PD, del comune di San Giuliano Milanese, non apprezzato dalla nuova amministrazione, sia pure essa di marca PD, era messo in un angolo a girare i pollici. Del medesimo, ne aveva avuto un’immagine problematica il commissario Iacontini quando gestiva San Giuliano e la valutazione espressa sul personaggio su piazza non era delle migliori.

Aveva però una qualità per i nostri amministratori di Buccinasco: l’area politica di appartenenza. Questa è di per se una garanzia, per i segretario, per il Sindaco, per la giunta. In uno stesso giorno di Luglio ecco che il dirigente di San Giuliano presenta la domanda a Buccinasco; Buccinasco esprime parere favorevole; San Giuliano e Buccinasco sottoscrivono congiuntamente un accordo per “comando” del dirigente da San Giuliano a Buccinasco, con mantenimento dello stipendio da dirigente, i premi  e i rimborsi spese. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

30 Commenti


Politicanti allo sbaraglio si divertono al circo: i trasporti

Giusto il giorno dopo del Consiglio che ha deliberato l’approvazione di un bilancio senza il numero minimo dei consiglieri in condizioni di votare,  l’impavido Sindaco fa uso del suo (a nostre spese) ufficio stampa per far si pubblicità a ruota libera. Parla di approvazione del bilancio che è sub judice, e spara regali e cotillons ai Cittadini (sperando che ci credano): VEDI. Lasciamo perdere sulla approvazione, che è venuta il giorno dopo sollecito PEC di Fiorello Cortiana, a dieci giorni compiuti: su cui le sorprese non mancheranno.

Del comunicato vogliamo riflettere su una spesa assurda nei trasporti ATM, che viene gabbata per un’idea, un contributo sociale agli studenti. Si tratta di 100mila euro se basteranno. Oggi i Cittadini di Buccinasco, oltre ai biglietti extraurbani, versano ogni anno all’ATM qualcosa come 500mila euro. Con questa pensata veramente poco sensata, siamo a 600mila: 50mila euro mese. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Intendono coprire le loro magagne a nostre spese. Rimasti soli, parlano d’altro

Che questa maggioranza poco robusta abbia bisogno di un tutore nonostante non si tratti più di arbusti o piantine nel giardino, lo si vede tutti i giorni. Purtroppo per noi. Che dietro le quinte, ma neanche poi tanto, vi sia il tutore cui tutta la maggioranza più o meno fa riferimento, lo si coglie nei momenti topici, quando è necessario esserci: stiamo parlando di Maurizio Carbonera.

Al di là di interventi di supporto scritti, quasi solamente sul sito del vicesindaco (nel PD non ci sovviene), sempre sulla questione alla quale è particolarmente interessato. L’opera che ha caratterizzato la sua amministrazione: Buccinasco più. Progetto da lui rivoluzionato, che ha affidato alla gestione di un architetto: insediato da lui. Architetto che ha progettato il P.I.I. approvato dal Consiglio; firmato da un architetto del suo studio. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

20 Commenti



SetPageWidth