Archivio di gennaio 2015

Lo stile PD nel trattamento di iscritti (e personale, ove comandano)

Buccinasco non è un’isola infelice, riguardo al PD. La mentalità diffusa ha un carattere nazionale ed è quindi quasi naturale il ripetersi di comportamenti vessatori, che hanno il sapore di un avvertimento rivolto a tutti perché non si “disturbi il manovratore” (che si tratti del coordinatore o il gruppo locale che conduce il partito). Davvero deve preoccupare.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

3 Commenti


Bilancio 2015 e 150mila euro. Regalati a chi?

Nel settore del “sociale” o “assistito”, nel bilancio preventivo 2015, su un totale di 2milioni erogati) noi Cittadini ci troviamo un importo nuovo, non previsto l’anno scorso. 150 mila euro con la voce: Prestazioni occasionali buoni lavoro. Qualcosa abbiamo sentito nelle spiegazioni date in commissione. Non è che si sia capito molto. In ogni caso si tratta di una nuova spesa per la nostra Comunità. Cercheremo di dare una descrizione dell’impiego che potrà aversi. Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Bilancio preventivo 2015: prime noterelle (c’è da piangere)

In una commissione dalla presenza nutrita di giunta e Consiglieri (13 presenti Sindaco compreso, un solo Cittadino per Città Ideale, senza diritto di parola, che ha dovuto restituire i tabulati e documenti al termine della riunione). Naturalmente abbiamo cercato di prender nota con cura, ma già questo procedere, queste regole segnano una partitocrazia delegata che può tutto, cui i Cittadini non hanno diritto di riflettere e documentarsi adeguatamente. Quasi un invito a lasciar perdere. Ricordiamo cosa dicono i principi contabili cui sono obbligati ad attenersi:

Cittadini. I cittadini, anche organizzati nelle diverse forme associative, e gli organismi di partecipazione, hanno il diritto di disporre di un documento che permetta loro di comprendere quali sono i concreti indirizzi dell’amministrazione (in termini di servizi, della loro efficacia e dei loro costi), i livelli di pressione fiscale programmati e realizzati dall’ente locale, i risultati delle politiche pubbliche sul territorio;

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


NEWS NEWS NEWS aggiornamento anticorruzione

Dobbiamo rilevare un comportamento, non il primo, di comunicazione impropria, sostanzialmente inefficiente, che il Comune deve emettere per obbligo di legge ma lo fa in modo  da possibilmente evitare proposte e suggerimenti dei Cittadini, su una materia di grande importanza come la trasparenza e la gestione dell’anticorruzione…. Solo superficialità o disattenzione? vogliamo sperarlo. Intanto Città Ideale  ritiene necessario che al disposto di legge che chiede la comunicazione, la raccolta e la diffusione delle proposte venga data la giusta visibilità. L’importanza delle procedure anticorruzione, in questo periodo, non solo a Buccinasco, crediamo sia fuori discussione. Ecco copia della comunicazione che è stata con urgenza inoltrata al Sindaco e al Segretario Generale

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°     °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

8 Commenti


Grecia (e Italia); ciò che non si dice

La Grecia non è l’Italia. Perché non è un paese capace di generare ricchezza sufficiente a finanziare lo stato sociale. Manca di una adeguata base industriale: quindi non le è possibile procedere come dovrebbe fare l’Italia: tagliare il costo dello Stato per rivitalizzare la capacità competitiva e ripartire. La Grecia è destinata a rimanere un paese in bilico; se non arrivano investimenti decennali che dovrebbero venire dall’Europa (o da altri). Tuttavia la situazione in cui si trovano i paesi è molto simile.

In Grecia si aveva uno stato “ipertrofico” – i dipendenti pubblici sono moltissimi in rapporto alla popolazione che lavora – e si ha una base fiscale insufficiente per fornire i servizi sociali richiesti in un Paese democratico e ricco. La Grecia all’interno spendeva molto più di quanto incassasse – spesa pubblica meno entrate fiscali – e all’esterno spendeva più di quanto incassasse – importazioni meno esportazioni. I capitali in arrivo dall’estero in sottoscrizione del debito pubblico hanno finanziato per quasi un decennio sia il deficit pubblico sia il deficit commerciale. I capitali arrivavano nella supposizione che non si aveva un rischio valutario, dal momento che la drachma era stata sostituita dall’euro. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Shoah: la storia e il presente

L’Europa e il genocidio: i cinque o sei milioni di morti con l’unica colpa di essere di religione ebraica (la componente etnica dopo 2mila anni di diaspora crediamo pesi meno). Siamo colpevoli: tutti anche se certamente meno dei tedeschi nazisti, ma la vicenda ci tocca dentro. Un monito che dobbiamo reiterare perché a questi percorsi non si torni. Noi italiani non poco, perché in quegli anni essere ebreo è stato una colpa, dalle conseguenze pesantissime.

Dobbiamo ricordare la shoah come fatto orrendo ma anche come nostro mea culpa. Un dovere per noi e gli europei di domani riflessione e ricordo  nobile, fatto concentrandosi sulla vicenda storica. Vi possono essere modi più dinamici del solo ricordo, ancorando la vicenda alle molte situazioni che ancora oggi sono assimilabili, sparse per il mondo, anche nel Medio Oriente. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

4 Commenti


Finanza, economia e lavoro nel terzo millennio

La riflessione viene da un commento di lunghezza straordinaria di Arboit (800 parole)che replica ad uno spunto di Flavio Turin (che richiama la funzione vitale della finanza quale mediatore fra chi ha capitali e chi ne ha bisogno). Un commento di due pagine che è quasi un “saggio”, quello di Arboit (assessore PD alla cultura). Su cui proveremo a confrontarci (a proposito: siamo esclusi dal partecipare a una discussione entro i siti del PD. Qual’è il problema?). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

15 Commenti


I giovani: impegno sociale e la politica oggi

Ci motiva sull’argomento una lettera di auto-presentazione del più giovane consigliere (PD)  di Buccinasco, entrato per sostituirne altro, divenuto assessore. Un Consigliere a 24 anni! Oggi quasi un miracolo; ben diverse le condizioni mezzo secolo fa, quando la vita lavorativa iniziava dopo le medie inferiori o addirittura prima.  Al di là dell’anagrafe che oggi rende adulto il 18enne, mentre allora la maggiore età era compiuta a 21 anni.

Riflessioni che paiono esterne al tema: gioventù e impegno sociale; a ben penarci non è proprio fuori tema. Intanto: non si nota la contraddizione sociale fra una giovane età anticipata e una maturità ed autonomia sostanziale che continua a protrarsi, sempre più spesso vicino i trenta (ed oltre): nell’uomo come nella donna. Nell’anteguerra un terzo dei matrimoni vedevano sposa una giovane ancora teenager, sotto i vent’anni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

11 Commenti


Buccinasco più: inquinamenti mafiosi e pastrocchi

SCONCERTANTE L’ANNULLAMENTO DELLA SENTENZA CERBERUS

“L’ANNULLAMENTO DA PARTE DELLA CORTE DI CASSAZIONE DELLA SENTENZA CERBERUS RIGUARDANTE LA ‘NDRANGHETA SUSCITA IN NOI UN PROFONDO SCONCERTO. LE SENTENZE CERBERUS E PARCO SUD HANNO MESSO IN LUCE LA PRESENZA DELLA MALAVITA ORGANIZZATA NEI COMUNI DELLA CINTURA MILANESE CON UNA CAPACITÀ DI PRESSIONE E COMPROMISSIONE PESANTE. LA CONDIZIONE DI LEGALITÀ COSTITUISCE UNA PREMESSA PER OGNI RILANCIO DELLO SVILUPPO DENTRO LA RECESSIONE STRUTTURALE. OGNI SPERANZA DI UNA POSITIVA CODA DOPO L’EXPO PER LA CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO RISIEDE NELLA CERTEZZA DEL DIRITTO IN CONDIZIONI DI LEGALITÀ. QUESTO VALE PER GLI IMPRENDITORI E PER GLI AMMINISTRATORI, QUESTO QUALIFICA IL PATTO CIVILE TRA I CITTADINI E LE ISTITUZIONI. DA PARTE NOSTRA CONTINUERÀ CON SERENITÀ IL LAVORO DELLA COMMISSIONE DI INDAGINE E LA MESSA A PUNTO DI INDICAZIONI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI FINALIZZATE AD EVITARE LE CRITICITÀ E LE AMBIGUITÀ CHE HANNO RIGUARDATO ANCHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE IN RELAZIONE ALLE VICENDE RILEVATE NEI PROCESSI CERBERUS E PARCO SUD.”    FIORELLO CORTIANA  -   PRESIDENTE COMMISSIONE DI INDAGINE BUCCINASCO

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

5 Commenti


Città metropolitana, ATM e costi per i Cittadini

Venerdì 23 a Buccinasco una “assemblea pubblica” ove si tratta della mobilità. Invitati i Cittadini i quali si dovrebbero sorbire la presentazione di un assessore di Milano, cui seguiranno assessori del  ramo di Buccinasco, Corsico, Cesano, Cusago, Trezzano, Assago e Zibido(VEDI il manifesto)  Poi i Cittadini potranno far domande. Preparazione: nessuna, materiale illustrativo e temi di discussione: nessuno.

Ad esempio sarebbe interessante per ciascuno dei comuni interessati una descrizione delle diverse condizioni contrattuali con ATM: ore di corse giornaliere, contributi fissi dal comune ad ATM, numero delle corse. Verrebbe fuori il diversissimo trattamento che ciascuno dei comuni è riuscito a spuntare in un contratto uno a uno, ciascuno per suo conto. Buccinasco farebbe la figura peggiore (per la sua Comunità), quella più favorevole per ATM.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Mandato Carbonera, condizionamenti ambientali, e indagine

Il consigliere nominato dal PD entro la commissione di indagine l’ha fatta fuori dal vaso. Ha partecipato ad una seduta della commissione, che ha ovviamente carattere riservato per la naturale tutela e tranquillità dei lavori fino alla loro conclusione, e questa gentile signora se ne  esce sul sito del suo partito con il certificato di chiusura.: tutti assolti, tutti bravi gli amministratori pro tempore (compresi l’attuale Sindaco e vicesindaco).

Un consiglio accorato, nell’interesse delle persone d’allora, di cui ha stima: nel loro interesse. Se intende che si faccia un processo in piazza su tutti gli atti e i documenti del tempo, faccia un’altra uscita del genere e sarà un disastro per le persone che intende proteggere. Città Ideale segue una linea d’azione che tutela riservatezza, che ha rispetto dei ruoli e salvaguarda l’istituzione locale e il buon nome di Buccinasco, messo a dura prova  da quella gestione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento


Autocrazia del sistema partitico: si votano l’irresponsabilità

Questo periodo partitocratico, nell’incoscienza del sistema dei partiti, ci sta portando all’olicarghia dei segretari dei partiti. Un sistema al tramonto che, come è sempre successo, sta degradando ogni giorno, recando danni ai Cittadini e al Paese, fino a quando non si arriverà all’esplosione. Guardiamo cosa ci dice la stampa sugli emendamenti relativi alla nuova legge della P.A. inseriti all’ultimo momento nella legge che riguarda la P.A., in discussione in Commissione.

Detto in termini semplici: l’emendamento proposto dal relatore Giovanni Pagliari (PD), scritto dal Ministro Marianna Madia (PD), “sembra” stabilire (a quanto si legge dai giornali) la totale irresponsabilità della malagestione politica.

UNO  si assume che il funzionario pubblico è unico responsabile degli atti da lui sottoscritti e la amministrazione politica è irresponsabile per questi atti.

DUE   i funzionari pubblici non possono essere resi responsabili degli atti da loro compiuti adempiendo ad un indirizzo politico.

Conseguenze: se c’è una colpa del funzionario questa è sempre sua e i politici sono irresponsabili. Se il funzionario sostiene di aver agito adempiendo ad un indirizzo politico, questi è irresponsabile. Il politico cessa quindi di essere responsabile di mala gestione, per danni erariali. Il funzionario ha un percorso che a sua volta lo rende irresponsabile riuscendo a sostenere che ha agito su indicazione del politico.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento


Buccinasco – SPORTELLO DEL LAVORO – spreco e storture

Il legame percepito fra il consorzio Solco del quale qualche giorno fa  abbiamo abbiamo ricostruito la storia e i legami fra un “selezionato fornitore di servizi sul personale” nella forma di società consortile e un sovrastante consorzio da cui la prima dipende in modo organico. Questi legami sono riscontrabili. Città Ideale li ha identificati.

Ecco allora il fornitore di servizi un consorzio nella forma di ONLUS, che ha sede a Torino ma amministrazione a Roma, guarda caso presso il consorzio Solco. Come è stata selezionata dal comune? L’assegnazione del primo appalto, della durata di 15 mesi, viene considerata soddisfacente, come può vedersi dai commenti  positivi apparsi su Buccinasco Informazioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Scuole a Buccinasco: Cittadini penalizzati e razzismo statalista

Lentamente si sta diffondendo l’idea che le scuole sono un servizio per i Cittadini: servizio che deve essere garantito dallo Stato, lo dice la costituzione. Servizio cui i Cittadini devono accedere in condizioni eguali per tutti. La legge sostiene che è così dal 2000, da 15 anni!; il sistema si compone di scuole pubbliche, che siano di gestione statale o a  realtà ed enti privati. In maggioranza di matrice religiosa (ma non solo).

Lo ha capito perfino l’assessore che segue l’istruzione: pensiamo sia lui l’estensore di un articolo su Buccinasco Informazioni (VEDI, pag 4) non firmato, dove sta scritto letteralmente:

La popolazione scolastica di Buccinasco Non ha subito importanti variazioni: complessivamente comprende 3.311 studenti, uno in più dell’anno scorso; fra questi, 871 frequentano la scuola dell’infanzia, i bambini della primaria sono 1.497 e i ragazzi che frequentano la scuola secondaria di primo grado sono 943. Questi numeri comprendono anche le scuole paritarie Nova Terra e materna Don Stefano  Bianchi.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Buccinasco, progetto lavoro, soldi buttati e mafia capitale

Città Ideale ha messo a fuoco una situazione di spreco consistente: Sportello del Lavoro. Attività che nei comuni gestiti da progressisti si sostituiscono (a pagamento) per svolgere attività private gratuite sul mercato, incomparabilmente più efficienti (le cosiddette aziende interinali): VEDI. Lo sportello lavoro l’anno scorso si è avvalso di una  agenzia esterna con un costo di 60mila euro. Da un mese ha aperto una gara ad un costo raddoppiato, in due anni.

Soldi buttati: uno slogan forse troppo secco, ma reale. Ciò che conta è capire poi dove vanno a finire i soldi delle nostre tasse; in questo caso. Fossero solo inutili, sarebbe grave ma c’è dell’altro, che è emerso in questi giorni, che a Buccinasco è sfuggito. Andiamo al sodo: l’anno scorso lo sportello lavoro è stato affidato a una società con sede a Catania e a Roma. Esaminata la società venti giorni fa, è risultato un collegamento, che adesso non si vede più.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

21 Commenti



SetPageWidth