Archivio di novembre 2014

ATM: acqua da tutte le parti pagando fissi 500mila euro

I lettori di Città Ideale ben conoscono la situazione ATM a Buccinasco. Questa amministrazione, per “merito” del vicesindaco,  ha ottenuto linee ATM a Buccinasco al costo extraurbano (a differenza di Corsico, per esempio). Oltre al biglietto il comune versa (cioè prende i nostri soldi) ogni anno  all’ATM 500mila euro. Condizioni perfezionate nel Luglio 2012 (a due mesi dall’elezione) con la firma del vicesindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

6 Commenti


Integralismo islamico vs Occidente: tema che ci riguarda

Riflessione che viene da un tema affrontato da Ostellino sul Corriere, dal titolo: il califfato a Roma? Non è uno scherzo. L’assunto del presidente onorario del Centro Luigi Einaudi ha carattere storico. Il portato della seconda guerra mondiale, consolidatosi anche durante la guerra fredda, è chela guerra come metodo di soluzione dei conflitti non conviene, genera troppe tragedie entro la società civile e non è “etico”.

In pratica, a parte la permanenza di conflitti localizzati, ha la guerra ha carattere potenzialmente residuale. Vi sono altri e più efficaci strumenti come le sanzioni economiche, il blocco del commercio che per un paese ha carattere strategico, la ricerca di un punto di incontro che prima o poi si può sempre trovare. Concetto forse non teorizzato, ma praticamente adottato, anche a seguito di esiti non proprio fortunati a cominciare dal Vietnam, ma anche in Afganistan e in Iraq.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Il nostro debito, l’Euro e la Lira: ci tengono all’oscuro

Gli argomenti del titolo sono una faccenda tremendamente seria,  oltre che molto complicata. Un paese degno di questo nome, nelle nostre condizioni, investirebbe tempo e spazio per trattare a fondo l’argomento, per informare i Cittadini e nel contempo sollecitare un dibattito ai livelli di competenza che merita l’argomento . Così si può approfondire e si crea una informazione più alta dei Cittadini, orientati verso una scelta che, quale che sia, sarà comunque una correzione della spesa con sacrifici inevitabili. Differenza principale: chi governa dovrà tagliare, ridurre la spesa, razionalizzare.

Domina il silenzio dei media sul tema, salvo fare il megafono di slogan politici che, quando va bene, sono troppo sintetici e superficiali. Così agendo il detentore del potere, i Cittadini non vengono informati. Sono portati a prendere posizioni istintive, emotive, ciascuno con l’occhio alla propria tasca a seconda di come viene presentato il problema dal politico oratore (che ha occhio solo al proprio ritorno di consenso).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

5 Commenti


COMITATO CITTADINO PER LA LEGALITA’ INCONTRA IL DIRETTORE DEL PARCO SUD

Mentre perdura il silenzio assoluto sul tema da parte dei nostri amministratori, il Comitato Cittadino ottiene un primo importante riconoscimento. Ce ne da comunicazione Alberto Schiavone. Sebbene non sarà il Parco Sud che potrà affrontare un problema che è di Buccinasco (e delle forze del’ordine), del nostro Sindaco, della nostra maggioranza “politica”.

L’incontro sarà comunque molto utile per capire davvero e fare il punto della situazione sulla decennale richiesta di chi ci amministra perché i sinti possano costruire case stabili in un’area del parco Sud. Si potrà fare il punto è informare davvero cosa sta dietro a questa probabilmente inutile e impossibile trasformazione di terreno agricolo in costruzioni (sotto la motivazione pietosa di un aiuto ai poveri sinti). Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

18 Commenti


Canone, evasione e partitocrazia: si certifica la vergogna

Ne avranno sentito parlare i nostri lettori della modifica del governo entro il patto di stabilità di applicare il canone Rai in forma automatica, addebitando in bolletta una cifra di 60 o 65 euro sulla sola prima casa. Quasi la metà del canone attuale, che pagheranno tutti coloro che hanno un contratto di luce elettrica. In sé ha una sua logica, perché coloro che pagano il canone sono oggi due utenti su tre o poco più.

Che si debba pagare un canone per la Rai pubblica è tema controverso. In altri paesi europei come Francia, Germania e altri il canone viene pagato (qui però l’evasione è dell’1%, mica come da noi!). In Gran Bretagna non si paga.  Come sempre, chi paga una tassa, copre anche il mancato introito dell’evasione. Chi non la paga si frega le mani, usufruisce del servizio . è autorizzato a pensare: “guarda quei fessi che lo pagano anche per me”.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

21 Commenti


Il Sindaco i Sinti, l’Ordine e il Comitato Civico

Riceviamo da Alberto Schiavone e volentieri pubblichiamo questa lettura burlesca (mica tanto) degli eventi che ci hanno riguardato lo scorso fine settimana. Far uso del riso, satireggiare, aiuta a comprendere discorsi che possono essere non attrattivi, anche se l’interesse è forte e la preoccupazione pure, in tutta la Cittadinanza.

Viene bene l’argomento, perché bisognerà ripetersi, insistere perché il tema venga affrontato finalmente in modo serio e conseguente. Intendiamoci: la paura, la preoccupazione dei nostri politici è reale. Non certo perché i blog e i social network rappresentano un antisistema che abbatte la democrazia e fa ripartire manganelli e olio di ricino, lager e gas.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

8 Commenti


Movimento Cinque Stelle: l’economia non è uno slogan

Città Ideale si pone con interesse particolare al laboratorio civico fondato da Grillo e Casaleggio, sostanziatosi nel Movimento Cinque Stelle che ha avuto uno spettacolare successo di adesioni e voti nelle elezioni del 2013. Siamo convinti sostenitori, non solo osservatori, del progetto di rivoluzione democratica ancorato sulla rete informatica: strumento destinato a marcare la democrazia di questo secolo.

Crediamo che tutti avvertano la vecchiezza, il superamento della democrazia delegata come si è formulata agli inizi del novecento. Il suffragio universale a un popolo poco o nulla istruito. Oggi sempre più simile ai “ludi cartacei” con cui Mussolini negli anni trenta bollava le “recite” dell’elezione. Facile già allora la dedenuncia dei limiti insisti nel sistema della delega che diventa appropriazione del potere, espropriato al “popolo sovrano”. Così chiamato, trattato dal sistema partiti come un insieme di beoti.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Buccinasco Comitato Cittadino per la legalità e Stato di diritto

Contro ogni  previsione catastrofica i Cittadini costituitisi in Comitato si sono riuniti, hanno discusso e deliberato, uscendo con un comunicato (VEDI) da cui emerge con tutta evidenza: la legalità il rispetto di tutti i Cittadini da un lato; la inaffidabilità, i limiti di questa amministrazione. Per contrasto il comunicato del Sindaco alla vigilia dell’incontro, emerge per quell’allarme a vuoto e strumentale che è.

Ha ottenuto una cosa il Sindaco: allarmare le istituzioni; allarmarle a vuoto.  Se aveva qualche credibilità Maiorano, ecco adesso come verrà considerato. Il Comitato Cittadino ha discusso ampiamente, in tutta libertà ed in un clima privo di tensioni o posizioni estreme: come era da prevedersi. La distanza  nella capacità di valutare e intervenire sulle criticità della Cittadinanza si misura anche da questo contrasto fra l’allarme che ha dell’isterico e il sereno discutere dei nostri problemi: i partiti stanno zitti e non fanno nulla. Interviene e li sostituisce la società civile.

La politica a Buccinasco ha cose da nascondere e difendere? Sembrerebbe; non è una bella rappresentazione. La società civile di Buccinasco non è quella degli analfabeti lazzaroni napoletani del settecento. Con pacata fermezza chiede che le istituzioni, che lo Stato si metta a funzionare. Lo Stato di diritto non può adottare il “laissez faire”. Lasciare che nuclei o gruppi di Cittadini abbiano una sostanziale franchigia, dal rispetto del contratto sociale che tutti deve riguardare (con i diritti di tutti ma senza i doveri).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti


Sinti, Amministrazione, Apertamente, Cittadini: a ciascuno il suo

Riceviamo da Apertamente una seconda parte della descrizione dell’attività svolta. Notizie comunque utili per le quali ringraziamo a nome dei lettori. Dobbiamo tuttavia ripeterci: su questo tema Città Ideale chiede che l’amministrazione faccia outing. Facciamo solo negli ultimi cinque anni e ricostruiamo tutto quanto è stato speso dalla collettività.

Indichi per quel periodo quanti sono i residenti e quanti non lo sono e beneficiano delle spese del campo di cui la Comunità si fa carico; ci faccia conoscere le dinamiche (e se possibile le provenienze). Verifichi la corrispondenza dei residenti e le abitazioni (se vi sono famiglie che sostituiscono i residenti che vengono dall’esterno). La frequenza scolastica e l’evasione dall’obbligo, nel periodo indicato.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

3 Commenti


Comitato Cittadino Questione Sinti e Movimento Cinque Stelle

I nostri amministratori sul tema della sicurezza hanno scherzato. Lo hanno preso sottogamba, cercando di deridere e sminuire l’allarme dei Cittadini. In un contesto di crescente microcriminalità proseguono nell’erogare favori ai sinti, a fondo perduto. Senza un serio programma, senza un obiettivo conosciuto, senza una rendicontazione. Con il maggioritario fanno quello che vogliono. Possono farlo ma poi delle reazioni dei Cittadini  le dovranno affrontare: anche queste diventano questioni sociali.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

18 Commenti


Sinti: Amministrazione, Apertamente, i Cittadini : a ciascuno il suo

Apertamente ci fa pervenire un’ulteriore descrizione del suo agire, dei suoi intendimenti. Che possiamo considerare “buone intenzioni”, sorrette da spirito caritatevole, con quanto il termine indica di positivo ma anche di limitato.  Prendiamo atto di uno sforzo che aiuta a comprendere l’attività, ma una puntualizzazione la riteniamo necessaria.

Apertamente non è una associazione qualsiasi. Si caratterizza nel tempo come una emanazione della politica locale, uno strumento per “includere” i sinti a Buccinasco. Così  ritiene. Vive e si serve di strumenti che impiegano danaro pubblico.   Non sotto un controllo diretto dell’ente pubblico, ma ne è soggetta: uno degli infiniti enti e società che compongono la spesa pubblica locale e nazionale.

Se ottiene risultati: le spese possono giustificarsi. Ciò che segue sono gli intenti, eventi e che altro,  si concretizzano perché emanati da enti pubblici (e solo questo la fa vivere). Che siano fondi provenienti da Buccinasco, dalla Regione, o da che altro forziere contenente nostre tasse: sono questioni che ci riguardano.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

11 Commenti


Mandato Maiorano: sempre indimenticabile

Tardarà mucho tiempo en nacer…. L’indimenticabile canto di Garcia Lorca (VEDI) in ricordo di un grande torero morto sull’arena, si può adattare a questa amministrazione. Sia chiaro in veste antitetica: “tardarà mucho tiempo en nacer”: chi in futuro sia peggio. Città Ideale, come suo compito deve illustrare le decisioni che sono interessanti in senso positivo o negativo, per avere un parametro, per far conoscere quanto si muovono verso un miglioramento o si allontanano dall’obiettivo. Ormai ci si può scommettere: che stanno sbagliando, quasi senza eccezioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

9 Commenti


STALKING: il Sindaco comunica come gli fa comodo

La questione della delibera di giunta unanime che si appella contro una sentenza che riguarda stalking all’interno del nostro Municipio, risalente al 2009;  la denuncia per fatti antecedenti senza che la dipendente vessata trovasse una risposta appropriata dalla amministrazione d’allora.  Dopo la  diffusione della notizia di Città Ideale, ha finalmente condotto il Sindaco a spiegarsi.

Non cambia il Sindaco: comincia  e finisce con offese e accuse generiche (perché ciò gli consente di evitare denunce per calunnia). Serve questo per giustificare la sua decisione? No, non serve. Allora perché lo fa? Sbaglia: sarebbe sufficiente spiegare e fermarsi lì. Come gli toccherebbe per il suo ruolo. E invece, ecco cosa dice:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

7 Commenti


SINTI: IL PENSIERO CHE CI PORTA ALL’ OGGI

Se si misurano i contributi che hanno permesso un vivere meno precario, da ApertaMente qualcosa è venuto al vivere civile. Noi Cittadini l’abbiamo pagato. ApertaMente è stato lo strumento che ha colto le esigenze, che ha difeso il vivere dei sinti. Forse inconsapevole ma di fatto  a crearne un ghetto chiuso fatto di costruzioni stabili (il contrario dell’inclusione sociale).

L’argomentare universalista, il rischio del razzismo, l’accomunare Città Ideale alle reazioni emotive basic non incantano più nessuno. C’è un problema di integrazione che non si risolve con la sussistenza (e il ritorno elettorale). Il patto civile è fatto di dare e avere. Diamo pure; ma misurando man mano il ritorno. Sostenere ciò nulla ha di incivile o di razzismo; semmai la proposta di una inclusione vera che superi una carità inconcludente (e interessata).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

16 Commenti


Buccinasco che spreca: tutti se ne approfittano

Ne approfittano proprio tutti, perfino i dipendenti (che non sono diretti, ma assunti attraverso una cooperativa) che lavorano nell’asilo comunale. Ci lavorano da anni, in passato con C.E.S.E.D. che è finita male e che i lettori ricorderanno per i ripetuti articoli (digitare CESED) e una lettera del Sindaco. Ripeteremo una sintesi per giungere all’ultima delibera, del 06 11 2014.

C.E.S.E.D. è coop che non va bene, non paga i dipendenti e fallisce. I sindacati fanno un accordo per trasferire i dipendenti ad una nuova cooperativa nel medesimo luogo e contratto.  Si mettono d’accordo a danni del comune, il quale gestisce la cosa male. Non solo paga le fatture C.E.S.E.D. fino all’ultimo mentre i dipendenti non ricevono lo stipendio ma con l’accordo rischia di doverli pagare due volte (come poi è successo).

Arriviamo alla giunta Maiorano dopo l’elezione, che da un lato subisce le conseguenze di una gestione  superficiale, ma che di suo contribuisce parecchio e, anziché operare per raddrizzare la situazione, va avanti dritto come Costa Concordia contro gli scogli. Arrivano sentenze e decreti ingiuntivi, invitabili dati i presupposti. Resta per altro assurdo il fatto che noi Cittadini si debba pagare due volte i dipendenti.

Chi gestisce deve operare per ridurre il danno o se possibile per rientrare dal rischio. Prima dice che paga poi, per le pubbliche denunce di Città Ideale,  sostiene che replica sul piano giudiziale. Cause a capocchia che hanno l’effetto di un costo stratosferico facendo la fortuna solo dei legali. Ma la gestione resta approssimativa. Inoltre, probabilmente, in giunta non si è d’accordo sull’azione da fare. Tanto che all’ultima delibera di giunta il 22 Ottobre (che propone azioni legali contro i dipendenti), l’assessore al personale è assente e due giorni dopo il Sindaco cambia delega. la toglie a Baldassarre e se la assume lui.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

7 Commenti



SetPageWidth