Archivio di ottobre 2014

Consiglio 29 Ottobre: da ricordare

Città Ideale è rappresentata in Consiglio dal gruppo Coalizione Civica. Ieri è stata una serata che definiamo bella, addirittura luminosa. Le analisi critiche, le proposte sostenute in questo sito hanno attraversato il Consiglio e  ne hanno condizionato le scelte. Noi riteniamo in positivo, naturalmente. I lettori potranno comprendere che le idee, quando sorrette da argomenti solidi e chiari, vincono e si affermano anche contro le più granitiche resistenze e opposizioni. La società civile con i suoi argomenti ci modifica tutti, anche i nostri consiglieri, anche la Giunta e il Sindaco.

Un Consiglio nel quale sono venute al pettine alcune questioni messe in campo non solo nel mese; costruite nel tempo. Ma anche altre che non erano presenti nell’ordine del giorno e pure sono state trattate. Il Sindaco, per dirne una, ha preso l’occasione della motivazione sull’avvicendamento degli assessori per descrivere una analisi della attività di metà mandato. Tutti sorpresi i presenti, che hanno richiesto copia della sua relazione.

Leggi il resto di questo articolo »

9 Commenti


Statalismo monopolistico e accentratore: Renzi lo consolida

La “nostra” Italia, di noi Cittadini che la finanziamo per tenerla in piedi, è sempre meno nostra, sempre più “loro”: detentori del potere politico che a sua volta gestisce quello economico. Larghe e crescenti fette di aziende statali. Non chiamiamole pubbliche queste aziende, perché le ragioni appena dette le rendono “cosa loro”. Statalismo in Italia significa partitocrazia, “inteso” gattopardo.

Quell’intreccio di politica e affari. Affari che non hanno nulla a vedere col mercato. Vivono di prezzi amministrati (cioè stabiliti per legge). Non sono imprenditoria poiché questi simil-privati portaborse o portatori di interessi più o meno politici o sindacal politici. Trafficanti capaci di mungere tasse e costi pubblici,  che non rischiano nulla. Rappresentano il cancro che corrode il Paese, generando sprechi.  Aumentano il debito.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Il Presidente del Consiglio Comunale è democratico?

La domanda è pleonastica, ma per niente provocatoria quando si convoca il Consiglio Comunale e sistematicamente i documenti per i membri del Consiglio vengono resi disponibili 48 ore prima.  Sempre così, senza eccezioni.  Corrisponde al tempo limite minimo perché i Consiglieri siano informati degli argomenti da trattare, perché si preparino.

Una volta può succedere; che diventi comportamento sistematico allora siamo davanti alla  strumentalizzazione con l’obiettivo che i Consiglieri  siano preparati il meno possibile sugli argomenti per i quali sono chiamati a deliberare. Se poi siamo con l’attuale gestione maggioritaria, che assegna i due terzi dei voti alla maggioranza è comportamento a un tempo provocatorio e un po’ stupido.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Conflitto di interessi e gestione della cosa pubblica

Forse alcuni dei lettori saranno a conoscenza che sul tema del conflitto di interessi è in corso di discussione la presentazione delle legge di questo governo, che rinnova quella di Frattini che ha oltre dieci anni. Non gloriosa la legge attuale per i palesi buchi denunciati allora, resi evidenti in corso d’anni. Troppe le esclusioni e l’elencazione di fattispecie attenuanti, mentre sono ovunque le condizioni che generano una posizione conflittuale, con l’obbligo a dichiarare il conflitto e astenersi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Governo Renzi: statalismo monopolista, centralizzato, che aumenta

Impressionante la tempestiva velocità con cui il giaguaro fatto di politica, apparati, strutture nazionali e locali, individua l’affare per acquisire, accentrarsi, soffocare l’economia privata. La Città metropolitana dovrebbe essere momento di razionalizzazione attraverso una liberalizzazione di attività municipali e società pubbliche, rendendole private e fra loro competitive. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

9 Commenti


Municipio: se non funziona Cittadini e funzionari sono vittime

Cittadino si presenta in comune all’ufficio nel quale ha un preordinato appuntamento. Giunge con 5 minuti di ritardo (causa un precedente appuntamento sempre nel Comune). Il funzionario potrebbe accoglierlo e sbrigare la sua pratica ma… c’è il capo del funzionario che, …. Il racconto segue con quanto è di seguito narrato da conversazioni e.mail.

La comunicazione scritta ha questo di innovativo e importante: scripta manent. Ognuna delle persone coinvolte rimane con il suo detto e i comportamenti descritti.  Una piccola bega forse; in questo caso indicativa di un clima di lavoro poco salubre, di cui a far le spese sono i Cittadini (e coloro che lavorano, quando presi di mira).

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Chi può aver paura della Commissione d’indagine?

La politica dei mestieranti locali adotta schemi di comunicazione fattuali. Succede sovente a livello nazionale e non: è il teatrino della politica. Il partito bianco ieri tifoso del nucleare che diventa verde. Il partito azzurro che propone la gestione competitiva dell’acqua ma poi si allinea all’onda per ragioni di consenso. Insomma si adottano schemi (mai descritti come tali perché il “popolo” non deve essere informato). seguendo gli schemi le motivazioni di una contrarietà ad iniziative dell’altra parte  possono raggrupparsi nelle seguenti:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Stagnazione, lavoro che manca, Stato che spende…. senza futuro

Sembra quasi una scelta obbligata: per smontare questo Stato, per mandarlo a casa, la scelta è una sola: costituire entità autonome distinte. Ciascuna di esse dovrà cavarsela con le proprie gambe. Oppure, se deve chiedere aiuti  li contratta e deve agire in modo da  essere credibile nel restituirli. Una carta di chi è abituato a cercare soluzioni, viene dal sistema del punto e a capo. Ricominciare come se si fosse al big bang del problema e vederne l’evoluzione.

Analisi che obbliga a fare tabula rasa delle convinzioni fino a ieri, per capire la realtà e vedere come può andare a finire. Tutti i problemi odierni del nostro paese: il debito pubblico (la faccenda più grave di cui la politica parla il meno possibile: avete notato?), il lavoro che de localizza (e succede a tutti i paesi  occidentali), la crisi diffusa che contagia i paesi oggi affluenti, la Cina che, ancora qualche anno poi smetterà di essere la locomotiva, con una crescita annua del 4%, a scendere.

Da noi si dovrebbe correre per rimettersi in riga velocemente. Sacrifici seri ma ragionevoli per alcuni anni e poi ci si trova alla pari con i paesi nostri pari. Il gattopardo fatto di politica, baroni, intrallazzatori del pubblico sono lì a bloccare ogni mutamento che metta in discussione il loro strapotere. Il sistema elettorale controllato attraverso i media, che conducono ad un risultato che li conferma. Che resta da fare?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

5 Commenti


Il capogruppo del PD David Arboit nominato assessore dal Sindaco Maiorano

Non se ne sa ancora nulla  perché il nostro primo Cittadino non ne da notizia.
Essendo il numero degli assessori già pieno (un terzo dei consiglieri più il Sindaco: 17/3 = 6 arrotondato)
la nomina di David Arboit dovrebbe comportare l’uscita di un assessore in carica.

Non se ne sa nulla, finora, se non il fatto che oggi, all’odg del Consiglio Comunale previsto per il 29 Ottobre, un punto prevede la surroga di David Arboit, motivata dall’articolo che prevede le immediate dimissioni del consigliere quando assume l’incarico di assessore.
Ancora non noto quindi chi sostituisce e quali deleghe il Sindaco gli assegnerà.
Ci faranno sapere…. (trasparenza docet).

Tag:

6 Commenti


Assessore, polemiche e fatti

Odette Solarna

(Andrea Dalseno 22 ottobre 2014) La recente nomina dell’Architetto Odette Solarna (VEDI) alla carica di Assessore con deleghe all’Urbanistica e all’Edilizia Privata ha scatenato un vero e proprio putiferio (VEDI), ma il polverone che si è levato non contribuisce a chiarire la situazione, anzi aumenta l’opacità di questa Amministrazione, trasparente come un blocco di cemento.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

7 Commenti


Il bilancio del Comune e il program budgeting

Togliamoci subito l’inglesismo: la programmazione di qualità del budget in rapporto alla spesa. Insomma dove e come intervenire per gli obiettivi che ci si deve dare. Il termine lo riprende Carlo Cottarelli nel primo articolo del suo sito personale, d’inizio anno. Si propone   lo scopo è evidente, di rendere pubblico un approccio che non era raccolto dai media e faticava ad entrare in testa ai politici pro tempore (governo Letta).

Perché pubblichiamo questo articolo: andando a leggere il sito, si ha la sensazione di un lascito che il grande tecnico ci ha in questo modo messo a disposizione. Pochi articoli, ma densi di competenza, che rendono evidente la distanza enorme fra una corretta ed efficace gestione delle risorse che le nostre tasse rendono disponibili, e il loro impiego. La mentalità con cui sono gestite ne esce penosa. Ieri e fino a oggi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Comune, gestione e legittimità: qualcosa non torna

Città Ideale ogni giorno si prende cura di leggere gli atti pubblicati in albo pretorio e farne una analisi. Possiamo assicurare il lettore che non adottiamo criteri pignoleschi: capita di frequente notare atti e disposizioni che paiono dubbie, oppure carenti sul piano documentale. Quando si rilevano incongruenze crediamo opportuno che la Comunità ne venga informata. L’opacità del mandato Maiorano (che viene definita trasparenza) è bene che, come si dice, venga messa in piazza.

Questa volta ci tocca parlare della delibera di Giunta che riguarda l’acquisto del diritto di proprietà* da parte di Cittadini acquirenti di appartamenti con la legge 167 (VEDI). La lettura sembra chiara e tutto sarebbe a posto tranne un punticino, che lascia a desiderare:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

7 Commenti


Commissione a Buccinasco e le sue vicende trascorse: occasione per uscirne

La commissione parlamentare di inchiesta è venuta a parlare di Buccinasco quale buona ultima, dopo altre innumeri occasioni in cui Buccinasco è stata oggetto di eventi e notizie che ne parlano di un luogo in cui la ‘ndrangheta è di casa.  Le occupazioni con elicotteri;  gruppi di forze dell’ordine motorizzati vennero nel 1983 (operazione “Nord Sud)  ben prima di altre posteriori.

Libri, articoli, interi blog dedicati al tema parlano di Buccinasco come Platì del Nord , fino all’ultima polemica di un anno addietro, vorrà pur dire qualcosa per la Comunità.  Si possono anche fare spallucce e considerare questa immagine di Buccinasco qualcosa per parlar d’altro che non incide sul quotidiano, come ha sostenuto Alberto Schiavone.  Legittimo.  Ma chiunque può avvertire che disinteressarsene non risolve qualcosa di importante a noi tutti, Cittadini di Buccinasco.

Leggi il resto di questo articolo »

6 Commenti


Economismi e criticità da globalizzazione: rispunta lo statalismo

Il nostro capogruppo PD (di cui si vocifera come candidato Sindaco in pectore se mai questa squadra d’oggi trovasse conferma dagli elettori), coglie al balzo l’economista “di moda” della crisi finanziaria globale (che poi è invece occidentale), il quale propone un neo dirigismo economico. Parla in generale Arboit  ma si riferisce chiaramente al nostro paese. Non si rende conto di vivere in uno degli stati più centralizzati, ad economia pubblica (nel senso di politica)…. Ne propone un rafforzamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Costituzione, autonomia amministrativa, Renzi e gattopardi

Dovendo tagliare le spese per non trovarsi con la troika (gli amministratori europei e FMI che ci amministrano) il governo Renzi ne ha pensata una giusta. Proprio giusta: ha applicato la costituzione nell’articolo che dal 1992 ha introdotto la autonomia amministrativa di Comuni, Province e Regioni. Sembra incredibile che dopo 22 anni arrivi dal governo una proposta del genere. Finalmente lo stato diventa leggero.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

43 Commenti



SetPageWidth