Archivio di settembre 2014

CITTADINI, SICUREZZA E MANOLETE

Chi possa individuarsi dietro il nostro affezionato lettore e scrittore che fa uso dell’alias MANOLETE, i nostri lettori possono immaginarselo. Da quando Città Ideale ha data la convinta partecipazione alla Manifestazione dei Cittadini per la Sicurezza, il nostro manolete si è scatenato in una sequela di commenti che, per il loro contenuto, Città Ideale aveva deciso di cestinare.

Meglio: abbiamo deciso di accantonare perché nel loro insieme, trascorso l’evento, rappresentassero la dinamica sostanziale di un atteggiamento contrastante, litigioso e violento. Si dimostra la preoccupazione e l’intento acceso perché la manifestazione non riuscisse. Se qualcuno avesse avuto dubbi, questa è la certificazione di quanto importante fosse la Manifestazione dei Cittadini per la SICUREZZA.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Uno spettro gira a Buccinasco: 325mila di spesa fuori bilancio

Cominciano con lo spiegare di che si tratta, in termini pratici. L’ente pubblico agisce in base ad un bilancio annuale preventivo e approvato. Questo è seguito dal PEG (Piano  Esecutivo di Gestione) pure approvato dal Consiglio, nel quale, per ogni capitolo di spesa viene stabilito l’importo annuo e la descrizione della spesa. Con questo strumento le spese dell’ente sono già previste e quantificate. Sono possibili  scostamenti, in aumento o riduzione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

24 Commenti


Buccinasco: la SICUREZZA in primo piano, finalmente

I Cittadini hanno fatto la loro parte, in misura consistente, portandosi le loro preoccupazioni e denunciando i danni che sono loro occorsi. Una manifestazione davvero di Cittadini, composta di Cittadini che verso  il sistema dei partiti sono critici, di cui diffidano. Quindi nessuno schieramento, nessuna bandiera. I Cittadini e basta che chiedono SICUREZZA alle istituzioni, cominciando dal loro Sindaco, dai loro amministratori.

Naturale quindi la presenza di liste civiche, di aderenti al movimento cinque stelle, di Città Ideale (una decina i Cittadini vicini, che in noi si riconoscono). Povero e sbagliato il tentativo di incasellare la  manifestazione attribuendola all’uno o all’altro gruppo civico. Ragionare da schieramenti contrapposti è davvero un errore. Politica vecchia, basata sulla divisione (per lo più finta).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

9 Commenti


DOMANI I CITTADINI CHIEDONO LA TUTELA DELLA SICUREZZA

TUTTI ALLA MANIFESTAZIONE IN FAGNANA ALLE ORE 9.00

SOLO CITTADINI, SENZA MANIFESTI O BANDIERE

INIZIATIVA DEI CITTADINI PER I CITTADINI

PER CHIEDERE SICUREZZA E TRANQUILLITÀ

PER LA PROTEZIONE DELLE CATEGORIE DEBOLI

PER LA TRANQUILLITÀ DELLE NOSTRE CASE

Tag:

12 Commenti


Manifestazione sulla sicurezza: il Sindaco ha cose più importanti

Il Sindaco, Giambattista Maiorano, alla richiesta di unirsi alla manifestazione cittadina sulla sicurezza, risponde che ha cose più importanti da fare! Più importanti della sicurezza?

Una intelligente provocazione, piana e ragionevole, che Alberto Schiavone pone al Sindaco invitandolo alla manifestazione dei Cittadini, con la reazione scomposta del Sindaco. potrebbe finire qui, ma una domanda rimane. Perché? Un Alberto Schiavone fantasmagorico manipolatore che, conoscendo l’indole del Sindaco sa bene come farlo uscire dai cancheri.

Oppure la certezza della ragione che viene dall’ideologia oscura il raziocinio, il facile procedimento che da sempre la risposta “giusta”: “noi abbiamo ragione e siamo sicuri; impossibile sbagliare. Quindi chi la pensa diversamente o è contrario è certamente in errore: che sia in buonaa fede o malafede. Diventa un nemico: un nemico da contrastare, da sconfiggere”. Alberto Schiavone non se ne avrà a male se pensiamo che sia quest’ultima la nostra inclinazione circa il motivo l’irragionevole reazione.

I Cittadini vengono divisi in due: dalla parte della ragione chi è con il Sindaco, gli altri sono nemici. Ma.. il tema è la sicurezza e siccome fuori dalla porta i Comunisti non hanno dipinto col sangue la casa, i malviventi è fatale che facciano danni e furti a tutti i Cittadini. Perché su questo movimento che vuole far conoscere lo stato d’animo diffuso di quella che è diventata un’emergenza, non invitare tutti all’unità di una manifestazione che diventa della Comunità.

Un esempio questo del Sindaco che ci insegna quanto sia importante riflettere e dubitare, disposti ad accogliere le ragioni dell’altro, anche del competitore politico, non solo dei Cittadini che, quali azionisti che finanziano la Comunità, hanno sempe ragione. Le loro ragioni sono la linea di comportamento di chi amministra. Sempre!

Tag:

16 Commenti


NEWS NEWS NEWS – DICHIARAZIONE DELLA CITTADINA SERENA CORTINOVI

Sabato mattina parteciperò alla manifestazione pubblica dei cittadini di Buccinasco sulla sicurezza. Per stare vicino alla gente, per ascoltare i problemi del territorio, delle famiglie e dei singoli individui.

Questa Amministrazione non è stata in grado di garantire la popolazione su uno dei diritti imprescindibili di un buon governo: la sicurezza. E’ giusto che i cittadini scendano in piazza per chiedere a gran voce di potere uscire di giorno e di sera in tranquillità , di poter esercitare il proprio lavoro senza paura di furti e rapine, di poter mandare i propri figli in una scuola sicura, che non sia vittima spesso e volentieri di atti vandalici.

Per questo sabato sarò accanto a loro.

Dichiarazione di Serena Cortinovi, Capogruppo Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale-Forza Italia.

Tag: ,

1 Commento


NEWS NEWS NEWS – DICHIARAZIONE DEL CITTADINO FIORELLO CORTIANA

MANIFESTAZIONE PER LA SICUREZZA

” Sabato mattina parteciperò alla manifestazione pubblica dei Cittadini di Buccinasco per la sicurezza.
Credo che sia un dovere di ogni esponente istituzionale dialogare con i cittadini, ascoltare le loro ragioni e le loro preoccupazioni.

La questione della sicurezza poi mette in luce i limiti di organizzazione del bilancio e delle risorse umane da parte dell’amministrazione comunale, nonché l’incapacità dei sindaci dei comuni della cintura sud-ovest milanese di coordinare il lavoro della polizia locale, ognuno chiuso nel suo campanile.

La mobilitazione dei Cittadini mette in luce la volontà di non arrendersi alla depressione pubblica e la voglia di partecipare.

Sta alle istituzioni e ai loro responsabili dare spazi veri e non simulati di partecipazione per la Cittadinanza Attiva, perché la Cosa Pubblica non appartiene solo agli eletti come dice la nostra Costituzione.

Una politica pubblica partecipata, una Comunità responsabilizzata sono un antidoto importante contro la corruzione e la malavita.

Per questo ci sarò.” Fiorello Cortiana

Tag: ,

2 Commenti


SICUREZZA: Sindaco e giunta non parlano ai Cittadini

I CITTADINI CHE DENUNCIANO CRITICITA’ SULLA SICUREZZA NON SONO  NEMICI

Anziché ascoltare, discutere, sentire proposte, chiedere e proporre cosa può farsi, si muovono a rovescio. Le voci giravano già, non volevamo crederci, ma adesso sembra una conferma: sulla MANIFESTAZIONE PER LA SICUREZZA  promossa dai Cittadini Sindaco e maggioranza si sono già posti in contrasto. Con vari post e sui social network.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Buccinasco: tanti i Cittadini che vale la pena di far conoscere

Si tratta di una riflessione su di sé. Le volte che, sarà capitato a tutti, per una qualche ragione che non capisci bene, che un po’ ti sfugge, viene da pensare a ieri. Ad adesso, alla vita e alle cose che ami e  quelle che hai perso. O che ti sono rimaste dentro rispetto alle innumeri altre che no. Ricevo ed è un sentirsi in sintonia, un capirsi che sa di confessione ma è soprattutto condividere qualcosa con coloro che ritieni di capire e che pensi ti capiscano.

Sensazioni e sentimenti che Città Ideale ritiene di far conoscere, perché sono cose di tutta la Comunità, le appartengono. Un ringraziamento all’autore (non citato, di Buccinasco). Un caro lettore e credo di poterlo dire anche se non l’ho mai chiesto: un amico.

QUANDO

Quando ti torna la voglia di scrivere,

Quando il tuo sangue diventa colore e ti senti di fare il dripping. E poi stai guidando,

Quando gli alberi in alto si congiungono e ti sembra di essere in galleria, e magari ti sei alzato di cattivo umore

Quando poi capisci che è solo perché hai il torcicollo e allora sei contento.

Quando certe volte non riesci a pensare e quando, invece, ti sembra tutto facile, tutto già risolto.

Quando senti un odore che ti fa tornare indietro di vent’anni,

Quando sai già che quello che dovranno dirti non ti piace.

Quando scendi le scale e ti arriva un sms e allora ti metti a leggere e inciampi e cadi e capisci che il ginocchio è andato e vai a bere tre grappe per far passare il dolore.

Quando sei a una festa e vuoi andare via.

Quando ti aprono la nuova cassa davanti proprio mentre stavi per metterti in coda. E la volta che da bambino ti hanno regalato il completo da agente segreto ma la penna che sparava era finta.

Quando tuo nonno ti ha portato a vedere il Giro d’Italia.
Quando fuori c’è poca luce e lei guarda dalla finestra e i suoi occhi sono accesi. Poi accendi la tele vuoi vedere un film e dopo ti accorgi che l’hai già visto. E pensi a

Quando ti hanno preso nella tua casa e ti hanno portato via e tu hai avuto l’istinto di portarti dietro il libro di Bolano.

Quando sai che sta morendo,

Quando sai che non torni più indietro,

Quando è tutto inutile,

Quando il meglio ormai è passato e le giornate sono corte.
Quando ti accorgi di quanto ti piacciono i pinguini di Madagascar.

E se ci fosse una soluzione.
Quando hai letto una cosa che avresti voluto scrivere tu, e allora pensi che non l’avresti scritta così bene,

Quando leggi Montale, senti i Led Zeppelin e guardi un quadro di Rothko nella sala della Tate.

Poi devi smettere per un po’ di scrivere perché tua figlia vuole che fai l’ammalato che lei fa la dottoressa.

….. E devi assolutamente lavare le scarpe da tennis.

Che ti chiedi se mai verrai capito.

Nessun Commento


Lavoro, PD e litigi (oppure sceneggiata?)

Su quanto sia inchiodato il rapporto di lavoro in Italia non è il caso di ripetersi abbiamo decine di articoli qui in Città Ideale (direttrice LAVORO). Da quattro anni ma tutti attualissimi, perché non si è fatto nulla. Il problema è e rimane duplice:

UNO Il lavoro manca perché il sistema non è competitivo. Le aziende dalla attività traggono utili risicati in rapporto al rischio, quindi investono poco.  Inoltre la capacità competitiva è bloccata dal debito pubblico, che costringe a tassazioni elevate ed i prodotti si esportano meno di quanto il sistema industriale potrebbe.

DUE Le regole del lavoro sono un ginepraio assurdo nel quale sulla vita d’impresa impera il sindacato, con l’articolo 18. Il cui problema è il reintegro. Una assurdità da sistema comunista. L’impresa non è dello Stato, ancor meno dei sindacati. I capitali immessi e il rischio conseguente sono tutti dell’impresa. Se per mille ragioni l’impresa ritiene che il tal dipendente non è funzionale deve avere il diritto di poter decidere l’esubero. Dovrà pagare, un importo congruo, ma deve poter decidere.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Gli effetti della “politica” nelle aziende

Air France La vicenda Air France è emblematica dei perversi effetti che l’ingerenza “politica” può avere sulle aziende. Ne parla anche Il Sole 24 Ore con un dettagliato articolo (VEDI). Air France ha già affrontato una pesante ristrutturazione con una consistente riduzione del personale, ma, nonostante tutto, continua a perdere un mucchio di quattrini nelle tratte a corto-medio raggio, dove, invece, le compagnie low cost prosperano, crescono di anno in anno e sono arrivate ormai a detenere il 45% della quota di mercato.

Ovviamente i piloti, temendo per le proprie retribuzioni, non ci stanno e iniziano un duro braccio di ferro con uno sciopero serratissimo che si protrae ormai da una settimana. La compagnia cerca una mediazione e offre un stop di tre mesi per affrontare con calma la situazione con i sindacati, i quali, però, non vogliono sentire ragioni e proseguono nello sciopero.

Ed ecco, oggi, il colpo di scena finale: il segretario di Stato francese ai Trasporti, Alain Vidalies dichiara ai microfoni di una radio che «Il progetto Transavia Europe è abbandonato dalla direzione. Il progetto non è sospeso per tre mesi, è ritirato». Non il presidente del CdA della compagnia, ma un membro del Governo annuncia una scelta di strategia industriale?!?

Qualcuno obietterà che, in fondo, lo Stato è il maggior azionista della compagnia, ma è proprio questo il problema. Gli azionisti di una società possono decidere di cambiare il Consiglio di Amministrazione sostituendolo con uno più allineato alla loro visione e possono farlo, giusto o sbagliato che sia, legittimamente perché in ballo ci sono i loro soldi, ma quando l’azionista di maggioranza è lo Stato e a parlare è un membro del Governo ci sono di mezzo solo i soldi degli altri!!! Troppo comodo barattare un facile consenso elettorale immediato quando il prezzo, probabilmente salatissimo, lo pagheranno in futuro i cittadini! Così non va: chi ci mette i soldi, i propri soldi, è libero di decidere, perché se sbaglia ci rimette del suo, ma qui se si sbaglia a pagare sono gli altri e questo è, a mio avviso, intollerabile.

Tag: ,

3 Commenti


I Cittadini promuovono un’iniziativa per la sicurezza: che dice il PD?

Il sindaco naturalmente pratica silenzio e riservatezza, dopo il suo ponderoso articolone sulla nostra Buccinasco Informazioni non ha altro da dire. Incarica il coordinatore PD che, per affrontare l’argomento, sparla. Di Alberto Schiavone senza logica. Di Città Ideale, senza nominarci e gratificandoci di questo giudizio:

La critica, quando costruttiva, serve a tutti. Se provocatoria e distruttiva, ancorché coadiuvata e condivisa con strani alleati anch’essi alla ricerca di facili e demagogiche ribalte, resta fine a se stessa e serve solo a generare ulteriore insicurezza.

Insomma, l’argomento è ostico: per questa amministrazione come per il PD. Non sa come trattarlo e, neppure dopo la promozione di una iniziativa, su sollecitazioni di molti Cittadini,  da parte del  Movimento Cinque Stelle cui Città Ideale ha dato l’adesione, risulta un minimo di riflessione sulla situazione che sta vivendo Buccinasco. Se è giusto accogliere, dare un senso di partecipazione alle preoccupazioni dei Cittadini colpiti, degli esercizi, dei parenti e conoscenti.

Ci si limita alla banalità: non possiamo farci niente e non ci sono soldi. Ecco che una manifestazione di allarme sociale rivolta ai nostri governanti, agli apparati dello Stato, alla richiesta di vicinanza e attenzione dei nostri amministratori si risponde … sparlando.  Facendolo senza la minima attenzione pur di spregiare chi ci mette l’impegno perché vengano risposte giuste ai Cittadini.

Di Città Ideale non parleremo: siamo qui e chiunque può vedere cosa abbiamo proposto e scritto (VEDI e VEDI): aggettivi ed insulti li valutino i lettori.  Quanto a Schiavone, senza logica scrivono la solita recita politichese.  Bene, diciamo allora che il Cittadino Alberto Schiavone ha svolto e partecipato a iniziative politiche diverse. Ha  assunto incarichi senza mai percepire un qualsiasi compenso o rimborso spese. Senza chiedere nulla, solo perché convinto di far bene.

Un Cittadino che partecipa alla vita della Comunità libero come un uccello nel collaborare o andarsene, secondo la sua visione della Comunità e del far politica. Sarebbe davvero bello se persone come lui, numerose, agissero entro qualsiasi movimento politico. Non mossi  da interessi personali, da obiettivi di nomina o rappresentanza, da graduatorie per un beneficio quale che sia, comprese le graduatorie per l’assegnazione di case agevolate.

Commette un errore serio, sbaglia profondamente il PD e i suoi amministratori non raccogliendo la proposta e non facendola propria. UNA MANIFESTAZIONE PER LA SICUREZZA dovrebbe vedere in prima fila il primo Cittadino e tutti gli amministratori anziché banalizzare l’iniziativa, cercare di squalificarla con argomenti.. perdon con metodi che appaiono frusti e privi di contenuto.

Il Sindaco con la fascia tricolore dovrebbe interpretare la richiesta dei Cittadini, dare un senso e una guida nella richiesta di sicurezza. Questo vorremmo e invece questi responsabili lasciano sola la Comunità. Quasi un invito ai malviventi e malintenzionati: accomodatevi pure. Sappiamo che non è così, ci mancherebbe ma questo è il segnale che state dando alla Comunità.

La manifestazione per la sicurezza  è giusta. E’ sacrosanta. Non saranno pochi i Cittadini che aderiscono, ma non è il numero che importa. La notizia di questo evento è: ai nostri amministratori non interessa. Allora prendiamo noi Cittadini in mano la situazione e CHIEDIAMO NOI LA SICUREZZA CHE NEL NOSTRO TERRITORIO mai è stata così trascurata.

SOLO CITTADINI, SENZA MANIFESTI O BANDIERE

INIZIATIVA DEI CITTADINI PER I CITTADINI

PER CHIEDERE SICUREZZA E TRANQUILLITÀ

PER LA PROTEZIONE DELLE CATEGORIE DEBOLI

PER LA TRANQUILLITÀ DELLE NOSTRE CASE

TUTTI ALLA MANIFESTAZIONE SABATO 27 SETTEMBRE PARTE ALLE ORE 9.00

Tag: ,

13 Commenti


Separazione: l’UK la ha evitata, ma un processo è in moto

Non è stato un testa a testa e l’Union Jack continuerà a sventolare con tutte le sue croci e colori. Crediamo che l’Europa possa tirare un sospiro di sollievo perché una separazione non sarebbe stata senza conseguenze in tutto il continente. Fosse venuta adesso la decisione, così improvvisa anche se preannunciata, avrebbe trovati impreparati tutti gli stati dell’UE, con l’eccezione dei balcani (separatisi in stati autonomi dopo una guerra) e cecoslovacchi (separati pacificamente dopo un referendum).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


GLI AMMINISTRATORI MENTONO AI CITTADINI

Quale sindrome masochistica hanno i nostri amministratori per assumere posizioni, fare dichiarazioni, che poi i fatti si incaricano di smentire?  Ma… si tratta di spinta compulsiva ad essere smascherati dalla realtà oppure della  concezione podestarile del loro ruolo, che hanno bisogno di dimostrare superiore alle leggi, alla realtà dei fatti ? Forse un po’ l’uno e un po’ l’altro.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

13 Commenti


Famiglia Renzi, bad company, amicizie bancarie e il resto

Sulla faccenda vi è stato uno sprazzo di comunicazioni, parziali e confuse, anche contraddittorie; poi il silenzio. Fra la numerosa documentazione, consigliamo ai lettori interessati due rendiconti sul CorrieredellaSera a firma Marco Imarisio. Precisi e oggettivi (VEDI e VEDI il seguito). A questi facciamo riferimento per i dettagli. Ci limiteremo al riepilogo sostanziale della vicenda.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth