Archivio di luglio 2014

Italia e Renzi: dall’Economist il realismo che brucia

Ce li ricordiamo tutti gli articoli sulla rivista Inglese  con l’analisi della demagogia di Berlusconi?  Titoli a tutta pagina da laRepubblica (in primis), a ilCorriere, laStampa e via pubblicando.  I Tg pubblici con decine di minuti a descrivere e commentare la bocciatura del Cavaliere ?   Sembra adesso che in Italia i giornalisti e i media si siano dimenticati dell’Economist . Eppure parliamo della più autorevole rivista globale negli studi economici (parole loro!).

Città Ideale, non rilevando attenzione sui nostri media circa un articolo che parla di Renzi e dell’Italia, trascorsi quindici giorni senza riprese (tranne un blog di Catania), proviamo a riferirne  riprendendo quanto ripubblicato su Internazionale. Non faremo altro che ripetere stralci dello scritto. Visione che è secca e distaccata; proprio per questo più efficace.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

9 Commenti


CITTA’ METROPOLITANA antidemocratica, statalista: la casta non cambia

Questa riflessione di Franco Gatti trae spunto dal nostro articolo del 28 Luglio scorso. A sua volta quest’ultimo è reazione ad uno sfogo analogo di Fiorello Cortiana inviata all’attivo di Coalizione Civica. Il tema sta diventando sensibile:  ci si accorge che questa attuazione Renzi della riforma Monti è centralistica, decisa e strutturata dalla partitocrazia (VEDI IL 15 12 2013 e VEDI IL 06 04 2014) su Città Ideale.

Per chi è programmaticamente anti Renzi è la conferma di un disegno antidemocratico (o che ci va molto vicino). Si tende a trovare in questo percorso metropolitano il filo rosso che traccia l’azione del premier ad occupare tutto. C’è qualcosa di vero, ma noi  siamo tentati a  tenere separate le questioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

Nessun Commento


BUCCINASCO : CONTRO GLI ATTI VANDALICI SOLO CHIACCHIERE E PROMESSE

Questa amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Maiorano, continua a professare ‘tolleranza zero’ contro gli atti vandalici, ma stranamente, individuato l’autore del disastroso incendio dell’area ex-Glicine, non sembra proprio voler mettere in pratica questi intendimenti, con una punizione esemplare. Pare invece voler dimenticare la questione.

Non mi sorprende, questi son solo chiacchiere e promesse , e come al solito quando i nodi vengono al pettine i fatti vanno a farsi benedire, mi raccomando , ricordatevelo bene con chi avete a che fare ;-) (Alberto Schiavone 27 Luglio 2014)

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


La Città Metropolitana a Milano: un percorso di vertice, antidemocratico

Renzi è responsabile della legge operativa che fa partire la Città Metropolitana, con un meccanismo autonominato: le singole Comunità locali tenute del tutto fuori. I sindaci delegati stabiliscono lo statuto valido per tutti allo stesso modo.  L’autonomia della Comunità è valore primario della democrazia. Viene uccisa l’autonomia.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

10 Commenti


BUCCINASCO PIÙ: il Comune ha pagato milioni senza logica e senza controllare

Parliamo di una delle questioni che “rilevano”, linguaggio legalese; in italiano si dice che sono rilevanti, pertinenti,  riguardo alla vicenda Buccinasco più, di quelle in relazione ai fatti di cui ora si deve dibattere visto l’intento del vicesindaco (il Sindaco in materia appare rigidamente applicare i principi Silenzio e Riservatezza, come di cose che non lo riguardassero) di far carico alla Comunità (far pagare a tutti i Cittadini)  le conseguenze  della gestione disastrata di allora.


Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Chi comanda in Comune può fare ciò che vuole? Non è consigliabile

Succede a Buccinasco che vengono emanati regolamenti e disposizioni a ripetizione, relative al personale, per la trasparenza (?)  e soprattutto per attività anticorruzione.  Fra queste disposizioni l’accoglimento degli indirizzi sul turn over del personale e soprattutto dei responsabili nelle aree a rischio (il governo Monti ha emanato una legge facendo diventare un obbligo un indirizzo di gestione aziendale).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Buccinasco più: le favole del vice per non pagare dazio

Cominciamo con la “denuncia” più volte rivendicata dal vicesindaco (e non solo da lui) al corpo forestale, di cui il vicesindaco ancora attesta e si vanta di aver agito con la sua maggioranza ma…. Di cui non sa nulla, nessuno; in comune il documento  non risulterebbe. Non è mai stata esibita, finora, neppure in questi giorni in cui il vice crea un link ma …… si tratta di un verbale della vigilanza urbana.

Leggi il resto di questo articolo »

8 Commenti


Fiorello non si rassegna. Comprensibile ma forse ci vuole altro

Non mi rassegno al nuovo conformismo autoritario. Chi non è d’accordo con le riforme del duo Renzi- Berlusconi viene tacciato dai tanti militonti di passatismo ed immobilismo declinati in diverse salse.

Non ne posso più di queste frasi fatte, vuote di significato. Quattro slogan ripetuti come un mantra. È tutta la vita che sono impegnato nei cambiamenti per allargare i diritti e la democrazia, dal divorzio, all’aborto, ai diritti digitali. Queste riforme, elaborate tra gli altri da quei campioni di democrazia che rispondono ai nomi di Verdini e Calderoli e dalla nota esperta di diritto costituzionale Maria Elena Boschi, non si capisce dove allarghino democrazia e diritto e responsabilità dei cittadini alla partecipazione politica.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


ASB e premio di risultato: richiesta di chiarimenti


La crescita di qualità degli interventi di Coalizione Civica, di Città Ideale, dei Cittadini, si percepisce qui da noi ogni giorno in misura più concreta e palpabile. La domanda di partecipazione alla gestione della Comunità cresce e prende corpo. Diventa per conseguenza sempre meno attendibile la gestione della politica tradizionale, con il gioco delle tre carte per far diventare risparmi di gestione costi che sono stati trasferiti al comune.

Le spiegazioni pevenute al Capogruppo Fiorello Cortiana sono povere e non spiegano molto. Anzi, rendono se possibile più complicata la comprensione. Infatti, da qui, con il contributo determinante del nostro Andrea Dalseno, ecco la comunicazione ove Coalizione Civica chiede chiarimenti. Restiamo in paziente attesa perchè, come sappiamo, in base ai finora non chiari risparmi di gestione, sono stati erogati premi di risultato per cifre ancora non conosciute. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

4 Commenti


Libero mercato e “politica”

Sono un liberale e un liberista. In questo articolo cercherò di spiegare, semplificando al massimo l’analisi, perché credo nella libertà degli individui, nel libero mercato e perché, di conseguenza, la “politica” dovrebbe essere drasticamente ridimensionata e non, come sostengono le principali scuole di pensiero attuali, essere incrementata.

Partiamo da una prima banale osservazione: la teoria del libero mercato ci dice che il mercato funziona, si autoregola (nel lungo periodo), contribuisce, attraverso lo scambio tra individui liberi, alla formazione dei prezzi e, grazie al meccanismo dei profitti e delle perdite, premia gli imprenditori migliori e punisce, ed estromette dal mercato, quelli che fanno le scelte “sbagliate”. Si noti che i termini giusto e sbagliato non sono categorie filosofiche astratte riconducibili a concetti etici universali, ma vanno intesi nell’accezione pratica del giusto o dello sbagliato per i consumatori (liberi) in un determinato contesto e in un determinato momento.

Leggi il resto di questo articolo »

9 Commenti


Legalità e antimafia: parole e fatti e misfatti

Buccinasco, ce lo dicono tutti i giorni quelli della nostra maggioranza, Sindaco e vicesindaco in testa, si propone legalità 100%. Dichiarazioni ripetute e un bollino messo qui e là, rotondo con un risvolto in basso a sinistra, stampato per ogni dove.  Poi esiste il quotidiano, le scelte che si rivelano border line, i silenzi reiterati nonostante la trasparenza dichiarata e adottata (piano trasparenza triennale, giusto un anno fa).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


Turn over del personale: perché Maiorano continua a spiegare?

Che la riorganizzazione (chiamiamola così) sia partita male  e continuata peggio, che sia avvenuta in concomitanza con la gara del verde ottenendo un cambio nel decisore della commissione. Che ora su questa vicenda ci inzuppi la brioche la magistratura, è risaputo. Potremmo dire che è pacifico e Andrea Dalseno ne ha già trattato (VEDI).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

26 Commenti


Italia e debito pubblico: per chi suona la campana?

Città Ideale riporta un’efficace sintesi (chiaramente rivolta a Renzi e al suo governo) sulla situazione che presenta l’Italia oggi, vista dal successore di Olli Rehn alla commissione affari economici, appena nominato. Chiaro l’impianto: in Europa il nuovo commissario non farà rimpiangere Olli Rehn. In Italia si prospetta l’ora ics. Los cinco de la tarde.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Il gap dell’Italia aumenta: le energie rinnovabili penalizzano le imprese

Dobbiamo a Rinaldo Sorgenti,  specialista del settore, una serie di considerazioni di questo periodo che girano intorno ad una piccola finta riforma di Renzi. I media televisivi manco ne parlano e sui giornali vi sono articoli dal contenuto specialistico. Abbiamo riunito per la loro omogeneità gli articoli che ci ha sottoposto L’amico Rinaldo. Richiedono una buona mezz’ora di lettura ma, avendone tempo, vale davvero la pena (VEDI).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Parliamo di Buccinasco più: visto che il vicesindaco inquina…

Il riferimento  è un articolo non firmato su Buccinasco Informazioni (Luglio Agosto, pag 3), nel quale si riporta il succo di una attività che fino ad ora sarà costata 200mila euro o più (tutta a carico del Comune, cioè di noi Cittadini). Non staremo qui a rifare la storia, che tutti conosciamo: partiamo dal presente.

Leggi il resto di questo articolo »

35 Commenti



SetPageWidth