Archivio per la categoria ‘Verde pubblico’

PD, nel silenzio pratico del sindaco, che fa senza spiegare, dopo un anno il PD dice la sua

La dichiarazione del PD di Buccinasco esce sul blog (VEDI)  senza indicazione dell’autore: una firma del collettivo: La redazione. Questa firma ha un significato: il PD di Buccinasco è tutto d’accordo sul contenuto.  Il che fa generare il dubbio che si voglia irregimentare una condizione nella quale  le voci che non concordano ci devono essere.

Cominciamo con la prima, appena meno recente, dell’ex  responsabile Morano, il quale, papale papale, dice  che azzerare il viale alberato era la cosa giusta da fare: sporcavano le macchine, toglievano la luce, ecc. Lui ci ha vissuto per vent’anni; convinto di ciò che afferma. Sembra di poter concludere che  Morano non faccia parte della “redazione”e che la “redazione” sia intervenuta per smentirlo.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


I sinti sono un problema per l’amministrazione… che investe mezzo milione per loro

I sinti a Buccinasco (anche a Buccinasco), sono un problema per chi amministra. Nella buona sostanza sono un pozzo senza fondo per i nostri Cittadini. Perché i sinti sono nostri concittadini, divenuti tali a seguito di una successione di residenze regalate dalla nostra amministrazione (in sospetto di pratica sotto-elettorale). Fatto sta che di questo gruppo di Buccinasco; oggi un centinaio residenti (nel 1983 furono resi residenti i primi sette); prima a Buccinasco non ce n’era.

Se in ormai 40 anni sono diventati cento, se le amministrazioni succedutesi hanno concesso la residenza, una ragione ci sarà. Quale? Un mistero: i nati a Buccinasco, fra i residenti dovrebbero essere pochissimi. Però Buccinasco se li coccola, gli ha attrezzato un campo (in tedesco lager, un ghetto recintato). A nostre spese ha installato servizi igienici e servizi comuni diversi, sistemi di allacciamento, copertura delle morosità elettriche ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


ALBERI VIA SALIERI, IL SINDACO DICE…

La vicenda merita un approfondimento, un’analisi. La faremo con quanto risulta, ma anche con ciò che circola negli ambienti prossimi al Municipio. Fonti attendibili, che non potremo citare, non solo perché hanno vivamente pregato di non farlo: rispetteremo questa condizione, perché abbiamo ben in mente cosa successe a suo tempo a un funzionario che pretendeva fossero rispettate le regole formali.

Il sindaco sulla vicenda ha espresso le sue considerazioni in corso di Consiglio (che si possono sentire nel sito istituzionale del comune). Non bastando ha ritenuto di dover ripetere la descrizione di quanto avvenuto. Riprenderemo la sua posizione per come risulta dal suo scritto, commentando i diversi aspetti, con le notizie raccolte.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

6 Commenti


Via di Vittorio…. Come sta andando?

Un caro amico che risiede sulla via ci aggiorna su come stanno procedendo le opere di sistemazione della via, dopo l’abbattimento dei 118 alberi che formavano il viale… oggi deserto. Giusto interessarsi al procedere dei lavori con le osservazioni che il nostro interlocutore ci sottopone, facendole conoscere ai lettori.

Man mano vedremo come si realizzerà l’opera (dal costo stratosferico). Qualche sorpresa viene sottolineata…  e ringraziamo di tutte le segnalazioni che verranno da altri residenti. Grazie di questo primo contributo, intanto, anche a nome di chi ci legge.

I lavori di riqualificazione di Via Di Vittorio procedono…

Dalle finestre di casa osservo che le nuove aiuole sono carine. Vedremo quando ospiteranno alberi e quanti anni questi ci metteranno per diventare frondosi ed ornamentali come i precedenti, che avrebbero potuto essere sostituiti gradualmente anziché in blocco (come se tutti fossero improvvisamente diventati un pericolo immediato).

Osservando meglio noto che le aiuole ospitano i pali della luce, che non sono stati rimossi. Di conseguenza la sede stradale non è stata allargata di un millimetro. Come la mettiamo con le dichiarazioni della giunta di qualche mese fa, che spiegavano che l’intervento in via Di Vittorio si rendeva necessario perché la sede stradale non rispettava le norme per la circolazione degli autobus e quindi se ne imponeva l’allargamento così da rispettare la normativa?

Mah! il tempo passa e chi ha avuto ha avuto e chi ha dato, o dovrà dare in futuro; lo farà, da bravo, Pantalone (cioè noi Cittadini, ndr). (A.C. 27 Ottobre 2018)

2 Commenti


Rifiuti e raccolta differenziata: che il sindaco presenti il rendiconto, per cortesia

Prima i nostri amministratori hanno realizzato i contratti che rinnovano i costi della TARI (Tassa Rifiuti) su cui sono ripartiti fra i Cittadini i costi della gestione rifiuti (la raccolta vera e propria, oltre la piattaforma ecologica, cui i rifiuti vengono dai Cittadini conferiti e ripartiti ). Prima hanno predisposto il piano di progetto, hanno deciso di fare contratti quinquennali (senza motivare la maggiore durata); tutto senza coinvolgere i Cittadini, senza informare.

Sui due contratti Città Ideale ha compiuto due distinti esami la settimana scorsa mettendo in evidenza le questioni non chiare, gli aspetti contrattuali dubbi (a cominciare da una durata stabilita senza motivazioni, il che ci pare di dubbia trasparenza e fors’anche da migliorare sul piano normativo). Ecco che, trascorsa una settimana, se ne esce un comunicato dell’Ufficio Stampa che descrive…. nulla di ciò che ci interessava.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

Nessun Commento


Sindaco che perde consensi. Sperimenta scoop comunicativi, come gli fa comodo

Le strategie della comunicazione sono spesso tortuose, a prima vista non comprensibili. Anni e anni di tv, media diversi, giornali, e ormai da qualche anno social network. Tutto fa comunicazione, tutto aiuta o fa danno riguardo un fatto che ci riguarda. Per un uomo pubblico, la questione ha carattere ormai essenziale; non si può farne a meno.

Quindi ciò abbiamo scritto nel titolo non è una notizia. Come per i giornali, vende la notizia che l’uomo morde il cane, non viceversa. La sequenza di notizie reattive messe in atto da municipio per dre giustificazione dello scempio di via Di Vittorio, anche mobilitanto persone vicine, con la sponda decisa del PD, non  attenua le critiche oppure allargare il consenso all’operazione,   anzi genera maggiore contrarietà. I Cittadini contrari aumentano ogni giorno.

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Viale alberato Di Vittorio: a che punto siamo e dove andremo?

I documenti che riguardano il progetto esecutivo di via Di Vittorio, (che come progetto è formulato assieme ad altri interventi  di minor peso, in altre quattro strade).  Il complesso ha un costo base di 800mila euro, di cui 500mila relativi a via Di Vittorio. Studio pubblicato il 20 12 2017 determina n.722, con gli allegati.

Sorpresa: il progetto esecutivo non riguarda l’alberatura esistente ma il ridisegno della stada, accessi, parcheggi e aiuole. Lo studio professionale (Capitanio di Bergamo), ha cura nella descrizionedel progetto esecutivo di escludere cosa venga fatto prima (abbattere gli alberi e sradicare) e cosa verrà piantanto dopo. Operazioni che non sono nel progetto e non sono prezzate (costi ulteriori, a parte). Ecco cosa dice il progetto esecutivo:

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Referendum acqua: qualcuno si ricorda l’acqua gratis per tutti?

Città Ideale, conti alla mano, ha sostenuto la gestione degli acquedotti affidata a aziende diverse, permanendo l’acqua di proprietà pubblica. Siamo nel 2011. La gestione è proseguita pubblica, con qualche appalto monopolistico per lo più a aziende municipalizzata. Economia statalizzata autentica, di stampo sovietico.

Il sindaco Pruiti, allora solo consigliere, sostenne il mantenimento della statalizzazione. Propaganda sballata e fasulla, basata sull’acqua gratis, quando i costi non sono dell’acqua ma del mantenimento e aggiornamento degli impianti di distribuzione. Sono passati 7 anni e paghiamo ogni anno all’Europa 700 milioni di sanzioni perché siamo fuori regola con sprechi e sistemi fognari (ma il referendum ha detto che va bene così).

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Propaganda ad versus: uno stile un marchio una politica che deve cambiare

Il tema di un viale alberato a Buccinasco, certo il più notevole della nostra cittadina, azzerato di punto in bianco per poi ripiantarci alberi (dove si potrà), nonostante l’Agosto incipiente interessa  i Cittadini, contrari o perplessi per una scelta incomprensibile. Ecco che il PD di Buccinasco (7 Consiglieri più due assessori, man non il vicesindaco e con l’esclusione del sindaco e del suo gruppo, in questo caso) se neesce con un comunicato che intende giustificarsi.

Non avessero essi stessi serie perplessità, si cercherebbe una descrizione piana, un invito a ragionare a capire. Non è questo il caso, nel comunicato PD di Buccinasco (lo si trova sui network). A noi piace che ci si rifletta invece e invitiamo a leggere. Il comunicato parte con un’affermazione preliminare dell’ineffabile assessora (si auto definisce così) Rosa Palone:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Abbiamo un sindaco che si ritiene podestà (con 80anni di ritardo) e ordina ciò che gli pare

Una questione banale, che più banale non si può: la via della Musica, stradina ciclopedonale attivata all’epoca di Carbonera  il quale aveva ottenuto la possibilità di averne in uso il tragitto (sito su area privata) per dieci anni. A cura e spese del comune. decennio terminato nel 2015 e non sistemato.

Il duo Maiorano Pruiti è specialista nel lasciar perdere queste opportuità civiche, salvo pretendere chissà che. Ricordiamo un percorso analogo, che riteniamo molto più interessante e fruibile, riguardante il lago Santa Maria, con l’intera circonferenza fruibile in ciclopedonale. Dotata anche di un “percorso vita”, ha consentito per tutto il periodo la libera fruizione ai Cittadini.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Quando distruggere il viale alberato di via Di Vittorio? Nel buio feriale del solleone di ferragosto

Gli inteventi di abbattimento riguarderanno gli alberi adulti, per un numero complessivo di 118 esemplari di altezza compresa fra è 6 e 16 metri, a chioma espansa, siti su strada

Pagina due del progetto di servizio pubblicato in Albo Pretorio con il quale si indice una gara a inviti per l’abbattimento di tutti gli alberi (? 118 fanno 59 per lato) siti sul viale Di Vittorio. Con una gara unica al costo di 47.580 euro complessivi (oltre a tonnellate di legna pregiata, che sul mercato è richiesta).  La giustificazione dello scempio?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


P.A. e impresa privata: le regole sono diverse

Ci è capitata una storiella di questo periodo, accaduta a Buccinasco. La storiella ha per tema il verde, le piante… in particolare le piante di alto fusto, magari di pregio e comunque piante dl carattere cittadino, ornamentale. I Cittadini interessati  all’ambiente, in particolare, sono attenti e notano quando questo tipo di piante viene  abbattuto.

La perdita è sentita come una ferita; un vulnus personale e collettivo. Normale che si sia risentiti di fatti che si sentono comuni, parte della Comunità.  Che ci si trova ad assisere senza alcna informazione. E’ giusto, bello, che queste reazioni si manifestino.  Interventi che testimoniano una società civile, attenta all’ambiente.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Buccinasco e gli orti: come siamo messi? Non sono in grado di dircelo!

I lettori ricorderanno che il neo sindaco Pruiti, appena eletto e quasi prima di sedersi sulla sedia, ai primi di Luglio uscì intimando di lasciare tutto vuoto e nudo entro 15 giorni all’associazione  che gestiva da decenni i locali  nel sistema orti di via degli Alpini, svolgendo anche a un’indispensabile funzione di presenza e controllo. Poi si accordò una proroga, e così, da Settembre tutto chiuso e vuoto.

Motivo di questa urgente, urgentissima esecuzione, la condizione irregolare in cui si trovava l’associazione: la convenzione era da tempo scaduta. Era scaduta perché non rinnovata da Maiorano, che non ha risposto alle ripetute richieste dell’associazione.  “Irregolare” dopo decenni di attività per colpa esclusiva dell’amministrazione. Quindi il sindaco Pruiti, rigoroso nel rispettare la regolarità, ha preteso la chiusura immediata mandandoli a casa.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Ambiente, i costi e i benefici. Una tassa può essere conveniente

Parliamone anche qui, perché la questione dell’ambiente rientra fra quelle dall’importanza sempre più rilevante. Il nostro pianeta è troppo antropizzato, in parole povere, siamo in troppi: abbiamo superato i 7 miliardi e, questione di uno o due decenni arriveremo a 10 miliardi. Non disperde prodotti industriali non riciclabili diventa un obbligo imprescindibile.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

3 Commenti


Gli orti comunali a Buccinasco: un esemplare metodo per sprecare nostri soldi

Ogni centesimo che la nostra amministrazione impiega nella sua gestione proviene direttamente dalle tasche di noi residenti. Bene ricordarlo sempre, perché capita sovente che se ne dimentichino i nostri gestori pro tempore. Non sono somme a loro disposizione: devono pianificare le spese, raccogliere il consenso, informare preventivamente sulle decisioni e infine: rendicontare.

“…. in un’ottica di supporto al reddito familiare. La volontà dell’amministrazione è proseguire a erogare” (parole di Assessore nel Consiglio del 23 novembre)

Che in passato  ci sia stato qualche primo Cittadino attento alla spesa, aspetto fondamentale della gestione in municipio, i Cittadini con più esperienza lo ricordano. La professoressa Francesca Arnaboldi, il sindaco Guido Lanati con la sua lista civica. Finiti quei tempi… quelli di adesso poi, stanno diventando addirittura prevaricatori.  Ad esempio l’Assessore antimafia e, sembra, anche dei servizi alla persona, sostiene che questi costi non li devono rendicontare.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti



SetPageWidth