Archivio per la categoria ‘scuola istruzione’

Statalismo e monopolio in versione Buccinasco: adesso tocca alla musica

Lo confessiamo: sulla scuola civica di musica noi di Città Ideale abbiamo un chiodo fisso. Simbolo di spreco di risorse, nostre tasse mal destinate, affidate in gestione a una associazione (si fa per dire), di quelle vicine all’amministrazione. Un regalino da 40mila euro e passa ogni anno mentre la gestione diretta della scuola civica nei trent’anni precedenti non ci è costata nulla o quasi…

La scuola civica vera, quella “civica” perché davvero comunale, per trent’anni se la è cavata da sola: utilizzando strutture comunali. Cosa che succede anche ora, ma con un supporto di 40mila euro. Si potrebbe pensare che queste cifre servano perché i corsi vengono rivolti gratuitamente agli aspiranti musicisti e cantanti. Non è così, perché i corsi costano, e costano abbastanza (VEDI, dal sito comunale).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Il disastro delle scuole comunali e il bilancio: piove a dirotto

Il discorso meriterebbe un trattato dal titolo:

TECNICHE DI SPRECO: LE SCUOLE COMUNALI DI BUCCINASCO

Ieri si è tenuto il Consiglio, nel quale si è avuta l’impressione di assistere a un primo esempio di gestione M5S-PD (con l’astensione su bilancio, scuole, e quant’altro). Nostra impressione, speriamo di esserci sbagliati. Quanto alla minoranza i temi trattati hanno avuto rilievo consistente. Qui oraparleremo delle infinite manutenzioni del sistma scolastico.

Il Consigliere Imberti per la Lega ha presentato un’analisi e una mozione sulla scuola ponendo all’odg una votazione che, dopo aver esposto 4,3milioni di spese in corso, dopo aver descritto la situazione esistente con le sue criticità e miserie,  impegni sindaco e Giunta a eseguire e mettere ordine (VEDI). Un lavoro ben fatto, che onestamente descrive la situazione: merita la lettura.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Scuola di via degli Alpini: paghino i responsabili!

La gestione dei beni pubblici a Buccinasco fa acqua da tutte le parti: non è una battuta purtroppo. Sono anni che le scuole a proprietà e gestione comunale (cioè fatti e pagati con le nostre tasse) si trovano nella cronaca locale, con sequenze impressionanti di cattivo stato, gestione approssimativa. Segue il ripetersi dei medesimi guasti nello stesso luogo, più volte.

L’Amministrazione sta facendo investimenti incredibili relativi a manutenzioni non fatte per decenni, che ora richiedono interventi radicali, quasi un rifacimento. Eppure Buccinasco è città recente, le scuole più datate risalgono a trent’anni fa o poco più. Stiamo parlando di immobili, fatti per durare un secolo almeno… immobili pagati con le nostre tasse (ricordiamolo sempre).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

3 Commenti


I terreni comunali venduti e l’ipotesi di una scuola media superiore

Bisogna parlarne ancora, perché l’impressione che se ne ricava ha un sapore artificioso. Fosse solo un giochino comunicativo per consumare terreno nostro, saremmo in un’area di quasi usuale strumentalizzazione del far politica: aggiungi qualcosa e parli d’altro, in questo modo l’operazione immobiliare sovrastante passa in secondo piano. Più facile che scivoli via l’operazione del mattone perché l’attenzione comunicativa e dei Cittadini passa ad altro.

La faccenda è decisamente complessa; non funziona la furbata di mettere in gioco la scuola media superiore a Buccinasco che: non fa parte del programma PD, neppure della lista Pruiti.  neppure e nei progetti del PGT: La scuola superiore è stata presentata e sostenuta solo dalla lista BucciRinasco, in un contesto compiuto e organico.

Che l’idea sia venuta senza adeguata riflessione lo dimostra il seguito di successive dichiarazioni e aggiustamenti del sindaco: l’Assessore alla partita, il vicesindaco Arboit, finora silente; il protrarsi di quello che sembra un disinteresse, sta assumendo il sapero di muta non condivisione.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Biblioteca comunale: paghiamo tutto noi. Ma i libri “obsoleti” vengono distrutti

Una questione di non piccolo conto sul piano culturale e della diffusione della lettura, questa determinata dal responsabile settore istruzione del Municipio con atto n.15 del 16 Gennaio apparsa poi in Albo Pretorio. Si tratta del rinnovamento annuale dei volumi e documenti della biblioteca, che i nostri amministratori, affidano a una struttura para pubblica denominata Fondazione per Leggere.

In poche parole, il Municipio delle scelte culturali dei nostri Cittadini non se ne cura. Affida il tutto alla “Fondazione per Leggere” (ente composto di soli comuni partecipanti), che decide cosa comprare, presenta il conto al Municipio, che paga facendo uso delle nostre tasse. I libri quindi non sono stati scelti da Buccinasco, sembra di capire; quel che è certo è che questi libri sono nostri: stanno nel Comune ma sono dei Cittadini.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


SIoNO: informazione incompleta che diventa disinformazione?

Sentiamo l’obbligo di avvertire i lettori: non abbiamo pregiudizi o preclusioni verso nessun organo di comunicazione, in particolare ancor meno per il giornalino gratuito distribuito nella nostra area, che ormai da tempo ha alzato il tiro e aggiunto al suo nome il termine Giornale dei Navigli.

Non è un periodo facile per tutta la stampa e perfino per la distribuzione libraria, mentre si accrescono le difficoltà anche nelle edicole. Ne siamo coscienti: questa fase di crisi che, come sempre  è trasformazione che coinvolge tutto il sistema della comunicazione scritta.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Dicembre e Natale: eventi tutti belli. Ecco quello che ci piace di più

Dicembre e il Natale sono occasione tradizionale per eventi e occasioni di incontro che hanno l’anima dello stare insieme, in pace, volendosi bene. Buccinasco si trova in una condizione davvero straordinaria per numero di occasioni, tutte nella nostra località. Città Ideale nel mare di queste, è lieta di parlare di una in particolare che riteniamo straordinaria. Cerchiamo di motivare il perché.

Una questione forte, è il nostro amore per la Musica classica, strumentale e vocale; lirica o cameristica. Una scuola particolare ci vede attenti: queste sono le ragioni. Intanto la scuola e il corpo docente si compone di professionisti locali, di grande qualità. Scuola di musica vuol dire apprendimento, insegnamento ai principi dell’armonia nelle sue forme più evolute.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Piano allo studio a Buccinasco. Approvate le delibere: misero spettacolo

Lo sanno benissimo il vicesindaco e la sua maggioranza (sindaco compreso, anche se non  ha speso una parola per difenderlo), che con la richiesta di sospensione del Piano Diritto allo Studio, richiesta dal Consigliere Caterina Romanello si sono trovati spiazzati, proprio colti sul fatto in una decisione ingiusta che penalizza i Cittadini di Buccinasco che si servono delle scuole pubbliche parificate. Lo sanno tanto bene, così come hanno capito tutti i Cittadini (pochi) presenti direttamente alla sceneggiata che ne è seguita.

Hanno combinato un’ingiustizia  palese. Lo hanno fatto scientemente, pianificandola, come hanno fatto negli anni precedenti col mandato Maiorano. Possono ammetterlo? Potrebbero, così come potrebbero mettere riparo all’errore: sbagliare può succedere a tutti. E’ qui che le persone di giudizio si distinguono e ammettono, si correggono. Nella maggioranza sembra che di persone di giudizio non si trovi traccia. Il che sembrerebbe impossibile: forse qualcuno c’è, ma per paura o convenienza non si fa avanti (effetti del pensiero unico?).

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


A tutta la maggioranza: BUTTATE NEL CESTINO L’IDEOLOGIA!

Nel Consiglio di Giovedì fra le diverse questioni emerse dalle posizioni di BucciRinasco così efficacemente presentate da Caterina Romanello, ve ne è stata una che ha suscitato un putiferio scomposto fra  i Consiglieri della maggioranza, proteste e urla che hanno costretto il Presidente del Consiglio a minacciare la sospensione del Consiglio. Vale la pena ripercorrerla, perché questo mondo fatto ancora di arcaico statalismo ideologico, si aggiorni e dimetta i preconcetti sbagliati fin qui percorsi.

L’argomento riguarda la Scuola d’Infanzia pubblica condotta da una coop parrocchiale, convenzionata. Raccontiamo l’antefatto. A estrarre dal cappello l’argomento è un Assessore (anche vicesindaco…), che replica alla richiesta di sospendere la delibera sul Diritto allo Studio, dai contenuti palesemente squilibrati, contrari ai principi di legge.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

12 Commenti


Scuola: Piano di diritto allo studio è fuori dalla legalità

Il piano di spese dell’anno scolastico in corso è stato presentato Martedì 14 ai Consiglieri, per la discussione in Commissione il giorno 16. Ventidue pagine con descrizioni interessanti. In particolare per le iniziative che aumentano contenuti e quantità di tempo che impiegano.

Manca un raffronto con gli anni precedenti, indicando e motivando le ripetizioni, le novità,  il costo unitario diretto (paga  il Comune) e quello che deriva da finanziamenti  sovraordinati (regione o ministero).  Manca l’indicazione se queste ore impegnate nelle attività ulteriori rientrano nell’orario scolastico normale o sono ulteriori (in totale oltre 1.700 ore). Dovrebbero essere  ore che vengono sottratte all’istruzione standard. Questi corsi scolastici autonomi che fanno parte del Piano per il diritto allo studio (VEDI).

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Mensa e la gestione pubblica in chiave statalista: la libertà e il rispetto dei Cittadini viene dopo

La questione della mensa a Buccinasco è una delle diverse cose mai compiute: generano questioni  che anno dopo anno portano problemi. Genitori e famiglie che si lamentano. Una cosa che ci sembra  maturata in particolare con la gestione Maiorano,  diventando sistemica.

Eppure la gestione Maiorano ha introdotto una gestione economica più efficiente, trasferendo in capo al gestore delle mense il rapporto economico fra famiglie e gestore. Si è così ottenuta una sensibile riduzione amministrativa (non informatizzata) ma soprattutto tutto l’apparato contabile negli incassi. Basti pensare al problema che ha avuto Errante  a Corsico che si è trovato con crediti più o meno piccoli che superavano il milione di euro (una benevolenza da neosocialismo umanitario acchiappa voti).

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Parte l’anno scolastico e si comincia con le manutenzioni urgenti (e noi paghiamo)

Come è andato l’anno scorso lo sanno tutti a Buccinasco. In particolare le mamme e i bimbi per numerosissimi incagli cui si è intervenuti d’urgenza, spesso dopo giorni e giorni, ogni volta con assegnazioni spot. Inizia il nuovo anno, anzi in antemprima, a pochi giorni dalla partenza, ed ecco che nell’asilo Petrarca ci si accorge di un guasto al sistema di irrigazione per cui si deve intervenire d’urgenza (VEDI).

Una cosa da poco se si vuole ma indicativa di un modo di gestire le nostre cose, pagate da noi e da noi mantenute, con i nostri soldi, che fa venire un moto di stizza. Cos’è successo da quanto ci racconta la delibera di spesa (1.772,66 euro)?  Semplicemente si è scoperto che, attivando l’impianto di irrigazione, è venuto a galla un guasto con una perdita robusta.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


I giacimenti poco conosciuti di Buccinasco: la musica

Buccinasco è davvero una Città Ideale: una potenzialità ideale alla quale guardare. Su cui riflettere, per farne conoscere le peculiarità, le tante risorse che sono lì da mettere in ordine, farle conoscere, scoprirle. Cose che giacciono;  aspettano solo di essere scoperte. Dai laghi al tanto verde Cittadino, al parco Sud, ai quartieri residenziali di pregio. Anche alla solidarietà che esprime, alle competenze poco conosciute. Alla non trascurabile presenza di persone di vaglia.

Parliamo di una di queste, svelata Venerdì sera, patrocinata dal comune, una serata rievocativa e commemorativa di un Cittadino come tanti di noi, ma speciale, illustre. Ha vissuto a  Buccinasco per oltre vent’anni, avendone la residenza, con la  famiglia. Ma la sua vita ha avuto come scenario e luogo il mondo intero: l’Europa come il Sud e Nord America, come l’estremo oriente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Spese per investimenti: per le scuole pubbliche siamo allo sfascio

Parole di vicesindaco nella relazione sul bilancio preventivo triennale. Partiamo dall’inizio: 2012. Se andiamo a vedere i bilanci, da allora il mandato Maiorano ha messo in programma lavori di sistemazione delle scuole pubbliche, classificando le opere come manutenzioni straordinarie. Ogni volta la quasi totalità dei lavori, di anno in anno è slittata all’anno successivo, perché sono venute meno in particolare le entrate straordinarie (da nuove costruzioni messe a preventivo).

Slittamenti che sono conseguenza del fallimento del PGT progettato e approvato. A consuntivo si può ben dire che è abortito il tentantivo di imporre a Buccinasco una visione teorica che prescinde dalle condizioni di mercato e dell’economia, nazionale e soprattutto locale. Slittamenti che, ce lo conferma il vicesindaco (pro tempore, in uscita), poseguiranno e saranno a carico delle gestioni future.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Un fenomeno dei nostri tempi che può far riflettere

“Completamento automatico delle parole”, leggendo la definizione molti dei lettori andranno col pensiero al proprio smartphone, che agevola e velocizza la scrittura. Uno dei ormai quotidiani miracoli dell’economia digitale sempre più spinta, innovativa, che ci obbliga al continuo aggiornamento. Una riflessione di Veronique Greenwood, (saggista e divulgatrice su Scientific American) ce ne fa una storia e ne da  una riflessione per l’evoluzione.

Il completamento automatico dello scrivere è nato con gli ideogrammi cinesi e le macchine da scrivere manuali negli anni cinquanta (2450 caratteri) che ciascuno poteva personalizzare a seconda dei testi e degli usi prevalenti. In Occidente il problema di una velocizzazione della scrittura attraverso il “completamento automatico delle parole” inizialmente dedicato all’agevolazione di persone disabili.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento



SetPageWidth