Archivio per la categoria ‘Pubblica Amministrazione’

Identità digitale: a cosa serve. Perché Buccinasco deve averla

Vi sono argomenti importanti, anche vitali se guardiamo al nostro futuro prossimo, che sono bellamente “dimenticati” dal sistema dei media, non parliamo poi dei partiti, dei candidati alle prossime elezioni. Uno di questi è l’identità digitale. Definizione che ha carattere non semplice, riconducibile a un principio fondamentale: rendere certo il rapporto nella rete wifi fra i soggetti pubblici e privati, imprese e enti.

Il limite, finora mai affrontato seriamente, di una rete che consente contatti con tutti in tutto il mondo è la certezza dell’identità e la riservatezza dei dati, limitata ai soli contatti ricercati: oggi imposibile. Wifi finora è una piazza nella quale c’è tutto e il suo contrario; quindi viene meno la credibilità dell’interlocutore, la sicurezza nei rapporti quando è indispensabile come: pagamenti, richiesta e rilascio di documenti pubblici, transazioni, partecipazioni a gare, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

Nessun Commento


Consiglio Straordinario sulla SICUREZZA! Lo chiede BucciRinasco

Il Consiglio Comunale del 25 Gennaio, ha parlato di…. ordinaria gestione del Municipio … dimenticandosi di affrotnare il tema più importante e urgente che ci troviamo qui a Buccinasco. in apertura di Consiglio Caterina Romanello ha chiesto la parola per fare una dichiarazione di metodo. L’assenza dell’argomento SICUREZZA! Nonostante le quotidiane criticità che ogni giorno i Cittadini si trovano ad affrontare.

Non affrontare questo tema per parlare di altri argomenti, anche importanti forse, ma certamente più lontani rispetto al sentire dei Cittadini. Con scelte di questo tipo si realizza il distacco fra Amministrazione e Cittadini: il sindaco ha mostrato disinteresse, non rendendosi conto che lui è il primo nella responsabilità di questa assenza, del distacco rispetto ai problemi concreti di Buccinasco. Riportiamo l’interrogazione, perché merita il rilievo e l’approvazione dell’iniziativa da parte dei lettori.

Ingegner Caterina Romanello – Gruppo BucciRinasco
Dichiarazione Consiglio 25 Gennaio 2018

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Sprechi e efficienza: sanità e programmi elettorali

Un giorno sì e l’altro pure non manca il politico candidato che illustra l’efficienza del sistema sanità all’italiana, ripetendo il ritornello che, in rapporto al totale della spesa pubblica, l’Italia è il paese che investe una quota  percentuale minore, mentre viene considerato il più generoso nel coprire i servizi sanitari; il cosiddetto SSN (servizio sanitario nazionale).

per l’Italia sale al 7%, dice il rapporto. Il Ssn è un “datore di lavoro” di massimo peso nella Penisola, tanto che nel 2015 gli occupati nel comparto sono stati 1.796.000. Ma a questo dato ufficiale i ricercatori stimano di dover aggiungere 3-400mila lavoratorori “‘neri o grigi’ che si annidano soprattutto nell’area della cura alla persona”. Tutto compreso, dunque, nel settore lavora quasi un occupato su dieci nel Paese.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

Nessun Commento


Whistleblowing. Il pubblico funzionario da oggi è garantito

Una legge arriva finalmente a dare la dovuta protezione ai funzionari o dipendenti pubblici che “soffiano il fischietto” (segnalano alle strutture sovraordinate fatti o ipotesi di illeciti a loro conoscenza). Ieri la Camera ha  votato in via definitiva la legge che determina questa protezione garantendo anonimato e copertura da interventi in qualche modo punitivi nei loro confronti.

Una procedura che negli USA è legge, pensate un po’, fin dal 1863, assicurando anche a chi “soffia sul fischietto”  una percentuale di quanto recuperato dallo Stato. Quanto sia importante un agire severo e conseguente contro i reati che colpiscono la P.A. e perfino ovvio.  In quasi tutti i paesi europei esiste la normativa che protegge  le denunce da Cittadini e da dipendenti che informano su decisioni, atti, comportamenti che recano danno a tutti (VEDI: whistleblowing nel mondo).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Nel silenzio del Municipio, la storia la racconta Nando Dalla Chiesa

Parliamo di via Nearco: la villetta confiscata al boss, confisca che è a mezzo servizio. Un piano rimane alla proprietà, il resto assegnato al comune, che la concede gratis alla Coop sociale Villa Amantea. Fino a ieri anche l’Assessore antimafia  e tutti, a cominciare dall’ex sindaco, ci dicevano che si trattava di sei profughi siriani, minori non accompagnati.

Sul perché di questa confisca a metà nessuno ci ha mai spiegato bene chi l’avesse deliberata, chi l’avesse decisa. Fino a ieri: adesso ce ne racconta la vicenda, in un articolo stile libro Cuore, il professor Nando Dalla Chiesa, su ilfattoquotidiano (VEDI). da leggere, perché interessante, anche per le novità contenute.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Quattro cosette che un sindaco demerito dimentica (o forse no)

Antefatti: UNO in piena campagna elettorale il “demerito”, in un evento presso i sinti, se ne uscì accusando BucciRinasco come congrega di delinquenti , qualcuno lo ricorderà. DUE dopo l’evento sul viale alberato Di Vittorio, è stato sentito parlare con altri su simili espressioni, nei confronti di un esponente di BucciRinasco. Richiesto di spiegazioni, ha cambiato discorso. La notizia gira sui social e, evidentemente, ha ritenuto di “giustificare” i termini utilizzati nelle due occasioni.

Sempre il medesimo poco dopo esce con una sua  “considerazione” che di fatto ha il senso di  un attacco violento all’imprenditore, quasi a giustificare il suo comportamento poco civile. Un modo trasversale di “suonare la tromba” senza aprire la bocca. Qui riprenderemo la questione, senza fare nome, per raccontare le cose (i fatti, non le interpretazioni dei medesimi).

Leggi il resto di questo articolo »

6 Commenti


Pubblica Amministrazione incartapecorita. Proviamo a cambiarla? Buccinasco se ne frega, e assume

Un articoletto in fondo pagina a Corriere Economia, il 3 Ottobre, ci informa di un’iniziativa congiunta del Corriere e dell’Università Bocconi ma anche del Comune di Milano: una competizione aperta agli studenti di tuti gli atenei. La trasformazione digitale della P.A. I progetti migliori verranno presentati il primo Dicembre  al   Pavaglione Unicredit (faccio uso del termine italiano tuttora in uso a Bologna e non solo, non comprendo l’inglesismo pavilion) di Piazza Gae Aulenti.

Sorprendente la presenza di un ente pubblico P.A. come il comune di Milano, in una iniziativa del genere.  Assenti ministeri; ma le università pubbliche dove sono?È risaputo da chiunque si occupi di organizzazione che nel mondo pubblico in Italia con oltre 3 milioni di addetti, l’eccesso di personale ha una misura che va da un quarto a un terzo del totale (dal 25% al 33%), se non oltre.

Leggi il resto di questo articolo »

8 Commenti


AI CORROTTI IL 416 BIS? Confindustria deve avere coraggio, ma anche l’Assessore antimafia a Buccinasco

In Parlamento, per una volta, è riuscita a passare (27  settembre)una legge che, riguardo al connubio mafia/partitocrazia/imprese, ha messo a fuoco un meccanismo che mette a fattor comune la mafia dai colletti bianchi con il sistema che rende praticabile il riciclo del danaro sporco oltre agli affari diretti che coinvolgono la P.A. Una sorpresa che è anche un azzardo, sarà da seguire nella sua evoluzione.

Le spinte perché la “corruzione” (nelle sue tipologie: imprese e area politica) non sia considerata penalmente entro il 416bis saranno enormi, insistite e di varia natura. I ministro della giustizia Orlando sarà subissato di pressioni, consigli, messaggi, saggi e trattati perché faccia un passo indietro. Come sempre alla approvazione della legge, devono seguire le disposizioni attuative…. Senza le quali la legge c’è ma è come se non ci fosse. Sarà così anche in questo caso?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


‘ndrangheta a Buccinasco: Piazza Affari del Nord lo spiega la DIA

Il giornalista del Corriere (Cesare Giuzzi)  autore dell’intervista a tutta pagina nella quale campeggia il titolo Buccinasco Platì del Nord, intervista ove si riporta l’affermazione del sindaco che la coalizione Nicolò Licata sindaco (ex maresciallo dei carabinieri in quiescenza) ha ricevuto i voti della ‘ndrangheta a Buccinasco. Da noi seriamente contestata (VEDI)

Proprio lui, quello che ci ha fatto la lezioncina su facebook per confermare lo slogan e la pervasività dell’anti-stato a Buccinasco, dichiarandosi disponibile a discuterne. Invitato qui a dibatterne e dimentico, assente (da Luglio. Sarà ancora in ferie?),.Vedremo di stanarlo noi, visto che ci ha gratificato di queste espressioni:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

7 Commenti


Pubblica Amministrazione italiana: ci distinguiamo nel mondo

Ilsole24ore pubblica una rubrica giornaliera chiamata “infodata”, nella quale sono proposti numeri e comparazioni che spesso, molto più di tanti discorsi e osservazioni,  danno l’idea più convincente che viene dalle cifre.  Quasi sempre si scoprono aspetti interessanti, resi più chiari, di fenomeni complessi. Un aiuto a capire, spesso utile.

Ciò che questa volta ci colpisce è la comparazione dell’efficienza della burocrazia di un paese, messa a confronto con gli altri. L’Italia ha una P.A. considerata inefficiente e sovradimensionata: detto così è però un giudizio generale, un’impressione che somma il ripetersi di esperienze personali diffuse;  fatti, comportamenti che raccontano i media.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


La corruzione: un tema che oggi non si può eludere

Interessa anche Buccinasco? Le sue elezioni amministrative? Lasciamolo decidere ai lettori; per ora riteniamo utile parlarne qui. Non fa parte del programma elettorale, di nessun programma elettorale. Sarebbe assurdo che una qualsiasi coalizione dovesse assicurare gli elettori che non praticherà la corruzione: che non sarà collusa o concussa.

Ne parliamo anche perchè ce ne invoglia Piecamillo Davigo (uno del team mani pulite degli anni Novanta), con un suo libricino IL SISTEMA DELLA CORRUZIONE:  da poco uscito, con un veloce passaggio in TV a mezzo giorno (?), quasi nessuna recensione. Basta questo per capire che non è gradita l’analisi compiuta dal magistrato (oggi presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati) dal sistema che oggi tutto avvolge e domina.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Democrazia partecipata che non c’è: non è stata voluta

La chiamano, nel titolo, DISCIPLINA DELLA PARTECIPAZIONE POPOLARE. Di fatto regolamenta i modi con cui i Cittadini (quelli che pagano, gli azionisti) possono e sono autorizzati a chiedere informazioni, a formulare proposte, a interloquire con la P.A. (con i nostri concittadini eletti, che hanno l’onere di gestire le nostre risorse). Già il termine è indicativo del metodo.

Si tratta soprattutto di contenere, limitare, subordinare le modalità con cui ci si può avvicinare alla gestione della nostra Comunità. Noi dobbiamo pagare, loro sono “il potere”; al massimo, nel rigoroso rispetto del Regolamento che hanno appena approvato (all’unanimità del Consiglio) concedono che si suggerisca e siano loro a decidere cosa fare.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Berlino: Stampa e Cittadini sono giudici severi; l’Italia assolve e perdona quasi tutto

Un articolo di sei anni fa. Andando a rileggere quanto pubblicato si trovano sorprese. In primis lo scrivere migliorabile, poco chiaro, o perfino con qualche errore che sono portato a giustificare con la fretta, Con il 2017 si entrerà nel settimo anno di Città Ideale e la memoria sempre in linea, necessariamente dovrà ridursi. Sarà romanticismo residuo, sentire che parecchi dei post conservano la loro validità, a distanza di anni? Eccone uno che riteniamo possa meritare la rilettura, scritto il 03 Febbraio 2011….

Quattro esempi recenti  che devono far riflettere

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , , ,

8 Commenti


Ex sindaco scacchi e altro: informare sull’esito è un dovere

Loris Cereda non lascerà un segno indelebile nella vita della Comunità di Buccinasco, almeno riguardo al mandato per il periodo che ha condotto.  La faccenda che copre ogni  altra fu un intervento da squadre anticrimine di serial tv, avvenuto di notte, con elicotteri e mezzi militari diversi. Non è il caso di ripetere la storia.

Vicenda che ha visto tutti gli altri incolpati (o quasi) a patteggiare o a trovare poi soluzioni sminuenti o positive sul piano penale. Loris Cereda no! Non raccontò ciò che gli inquirenti e i giudici da lui volevano: non ammise colpe e subì conseguenze quali arresti preventivi e infine, sulla questione di Buccinasco più, rimane unico colpevole (finora, è da sperare).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

7 Commenti


Elezioni si avvicinano a Buccinasco: molti si fanno notare in negativo

Vengono in mente le stampe delle elezioni del Settecento inglese, allora basate sul censo (chi non pagava tasse non aveva diritto al voto). Candidati allegrotti e alticci, elettori altrettanto sbragati, scambio di banconote, ecc. Già allora, la nascente democrazia moderna non si distingueva molto dagli oratori ateniesi del 550 A.C. che promettevano salsicce. Insomma è un difesso costitutivo del voto per delega, c’è sempre stato.

Ciò non vuol dire che nel terzo millennio si debba continuare facendo uso dei medesimi deplorevoli metodi. Oggi la democrazia ha la possibilità di superare queste miserie. Anzi, le deve superare se non vuole suicidarsi. Il far politica di mestiere, per farsi gli affari propri o manovrando per essere eletti al fine di eseguire affari altrui è giunto al suo traguardo, anzi al binario di testa. Deve alzare l’asticella e, grazie alla più elevata cultura media dei Cittadini, trasformasi in espressione reale della volontà popolare.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti



SetPageWidth