Archivio per la categoria ‘politica’

Italia, elezioni e default dei partiti: non la scampiamo stavolta

Anche nei periodi peggiori l’Italia (almeno quella del dopoguerra) ha sempre avuto dalla sua la fortuna di scamparla. Poi venne un premier fiducioso di un’Italia di pochi (Ciampi) che l’ha ingabbiata nell’euro 17 anni fa: un sistema nel quale la svalutazione può essere solo la massima compatibile con la continuità del valore (2% l’anno).

Ciampi, cosciente di un sistema paese che lui (e l’élite economica) rifiutava: quello della svalutazione competitiva che scarica sui prezzi al consumo, che attribuisce ai sindacati un ruolo (finto) di difesa del potere d’acquisto. Che favorisce un fare impresa che ha la valvola di sfogo di bankitalia che stampa moneta, svalutando; insomma i nostri mali del secondo dopoguerra. Tutto questo modo di far girare l’economia sarebbe stato sconfitto dall’euro.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Pre-giudizi e memoria che fa flop (capita che si accoppiano)

Un post per fatto personale….. Non è che sono passati molti anni dalle storie che per l’occasione Caimi, un Cittadino “preconfezionato PD”  racconta sulla mia persona. Cose alle quali non si può che rispondere con il sorriso sulle labbra, tanto sono distorte e strumentali.

A memoria mia, da “accusato”, questo tipo di racconti, usuali a Buccinasco, sono classificabili nel familismo amorale. Quel modo di trasmettere “storie” verbalmente facendo circolare fandonie o distorsioni che, insistite, determinano una realtà virtuale, non scritta ma conosciuta col passa parola, destinata a diventare concreta in assenza di una smentita forte.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

5 Commenti


Elezioni a Buccinasco: il Papa Francesco ci indica una strada

Un dibattito che si svolge oggi 15 in Vaticano (casina Pio IV), verrà presentato anche un libro “Corrosione” scritto da un cardinale ghanese Turkson, cui Francesco ha ritenuto di scrivere una prefazione argomentata, tanto che il titolo dell’incontro è diventato: DIBATTITO INTERNAZIONALE SULLA CORRUZIONE (VEDI L’osservatore Romano).

I contenuti della prefazione Francesca sono utili a tutti e per tutti: Francesco è davvero un felice provocatore, anche su argomenti economici che forse non sempre padroneggia, ma su cui pone a noi tutti questioni che riguardano gli indirizzi, il che fare di noi uomini, cominciando dagli statisti. Come guardare ai problemi del presente e quali risposte dare.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Liberazione – Quarantacinque di Pier Paolo Pasolini

Quaranta cinque

Trascinando i piedi nella polvere  -   ciechi di stanchezza,

vanno via i Tedeschi,                     -   pecore nella nebbia.

Vanno tra le macerie                      -   tra le acacie bagnate,

Trascinando i fucili nel fango,          -   per le strade più nascoste.

Sul borgo una campana               -   batte il Mattutino,

E i giorni ritornano                 -   com’era prima.

Sui borghi le campane       -   suonano a festa,

Per le corti ben spazzate,     -   per la fresca campagna,

Dove sciami di bambine,       -   con la treccia che gli luce,

Per gallerie di venchi,     -   vanno allegre alla messa.

E dietro i ragazzetti,       -   appena confessati,

Coi calzettoni bianchi,     -   e i biondi capi ben tosati.

Lunedì, Lunedì di Pasqua  !   -   quando corrono ridendo

I più bei giovincelli         -   sul ponte del Tagliamento,

Con le loro biciclette       -   e le magliette bianche,

Sotto i blusoni inglesi,     -   che sanno di arance!

Un poco ubriachi cantano,     -   alla mattina presto,

E sulle loro sciarpette       –   gli gela il fiato la bora,

Giù per Codroipo, Casale     -   per le praterie

Piene di posteggi         -   e di compagnie,

Di gente che gioca, grida,     -   tutt’intorno alla pianale,

Dentro i fiammanti spacci   -   del primo ballo dell’anno.

Il Signore ci ha vestiti     -   di allegria e di pietà,

una corona di amore       -   ha messo sul nostro capo.

Il Signore ha voluto       -   abbassare rupi e monti,

Colmare le vallate,         -   fare eguale tutto il mondo,

Perché il suo popolo       -   contento cammini

Per la quieta terra,     -   del suo quieto destino.

Il Signore lo sapeva       -   che nel nostro cuore,

Dietro il nostro scuro,                        -   c’era il Suo splendore.

VIVA LA LIBERAZIONE

VIVA L’ITALIA

nb: la visione distorta della Liberazione ci fa ritenere obbligato, cosa dovuta, riproporre questa poesia di Pier Paolo Pasolini. Nel 1945, con il fratello Guido da poco ucciso dai partigiani “rossi”. Illustra il senso di pieno recupero per tutti, perfino per i vinti tedeschi che se ne vanno, della vita civile e libera: parla di Liberazione, non di Resistenza….

Tag: , ,

18 Commenti


25 Aprile: ci siamo liberati dalle tante Malga Bala

Una vicenda tragica, una delle tante vicende tragiche che hanno colpito il paese nei due anni di guerra civile mischiata alla guerra mondiale in corso. Si tratta di un evento passato sotto silenzio perché non può iscriversi nella storiografia gloriosa dei partigiani liberatori (in questo caso titini). Vittime sono stati dodici carabinieri oggetto di un’agguato di partigiani Jugoslavi volti a fare pulizia etnica.

Carabinieri che sono poi stati condotti a Malga Bala e lì finiti uno a uno in modo orrendo. Bestiale, come si può leggere da questa memoria, dovuta a un Carabiniere testardo fino al riconoscimento ottenuto dal Comando dell’Arma dei Carabinieri. Ci sono voluti 65 anni perché si arrivasse, il 14 Luglio 2009 a conferire a tutti e dodici le Medaglie d’oro al Merito “civile”. Alla memoria…. dopo 65 anni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Sistema coop e suoi riflessi sul sociale: pesanti criticità. Si deve cambiare

340 licenziamenti di soci lavoratori alla Unieco, che si aggiungono a altri persi man mano. Normale vita di un’impresa, che di coop ha la forma ma non la sostanza. Si tratta di una delle decine e decine, centinaia di coop che fanno parte del sistema Lega coop, Unipol, banchette locali, ecc. avrebbe dovuto far parte del sistema anche una banca nazionale (l’obiettivo BNL è fallito, subentrava MPS, ma questa ha compiuto operazioni poco economiche e molto politiche che l’hanno portata al dissesto, da cui ancora non è fuori).

Un polmone finanziario importante resta Unipol, secondo gruppo assicurativo in Italia, ma non è sufficiente. Così come, sui livelli raggiunti dal sistema coop, si sta rivelando in tutta la sua inefficienza il connubio coop PD. La qualità dei manager è, dovrebbe essere. come quella richiesta al gatto: mangiare topi. Fare il suo mestiere senza condizionamenti; non essere gradito e carezzevole per la segreteria del partito.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Comincia la democrazia diretta, finalmente! Grazie a M5S!

GianRoberto Casaleggio, scomparso un anno fa, nel 2012 venne invitato al Forum Ambrosetti a villa Olmo, sul lago di Como, per illustrare la sua visione della politica nell’epoca della rete globale. La rete globale è strumento che consente a tutti di conoscere e partecipare alle decisioni: concetto semplice anche se la sua applicazione pratica e funzionale richiede affinamenti e progressione.

I sistemi di democrazia delegata (o rappresentativa) finora hanno fatto finta che non ci fosse questa possibilità di contatto permanente e in tempo reale fra i Cittadini e gli amministratori. Che fosse possibile rendere a tutti conosciuto ciò che bolle in pentola e si decide in municipio. E’ evidente che una gestione politica nella quale le informazioni sono liberamente disponibili a tutti, comodamente sullo smartphone o nel terminale del computer di casa, riduce il potere decisionale della politica, lo condiziona in modo via via crescente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Antimafia argomento pre elettorale: che miserie a Buccinasco?

Antimafia come bandiera autoincensante dei pro tempore in uscita. Che si dimenticano le leggi sull’antiriciclaggio, oggi fattore determinante degli affari dell’antistato, per riciclare danaro nero o grondante sfruttamento, pizzo, sangue: sono stati costretti a correre d’improvviso applicando nel 2016 una norma antecedente al 2000, e altre succedutesi.

Però nei cinque anni di mandato di manifestazioni antimafia, a voglia… ne hanno  fatte e ci hanno speso denari (nostri), anche per iniziative scolastiche più o meno ludiche, quando l’agomento dovrebbe far parte della ordinaria e primaria funzione educativa: la società civile, lo stato e le sue regole, il contrasto a comportamenti siversi dalla legalità. In questo mese di Marzo siamo in pieno programma pro tempore in uscita.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Corruzione, lobby e traffico d’influenze illecite

Riguardo al “traffico d’influenze illecite” i lettori avranno già sentito il termine in questi giorni per una vicenda che ha diversi aspetti curiosi: l’appalto in questione è di dimensioni assurde: oltre due miliardi. L’ente che lo aggiudica è CONSIP, struttura che dipende direttamente dal MISE (ministero dell’economia). L’appalto non è ancora partito (non è stato aggiudicato). Fra le persone che di questo reato vengono indagate vi è Tiziano Renzi, padre dell’ex Presidente del Consiglio.

I media sono tutti centrati sull’ultimo aspetto indicato; non abbiamo notato qualcuno che abbia spiegato, il reato dandone motivazioni e storia.  Ci proverà Città Ideale, cercando di inquadrare la questione. Come al solito in Italia siamo in ritardo, messi davvero male rispetto alle norme che ci sono sollecitate dall’Unione Europea, già dal 1999 (ormai vent’anni fa). La questione riguarda la normativa legata alla lobby.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Elezioni a Buccinasco: quali le variabili in campo? PD

Cominciamo con chi ha il peso maggiore entro la composizione dei pro tempore in uscita. Le questioni legate alla campagna elettorale prossima sono diverse. La principale è legata  ai tempi, la data influenza in modo diverso le diverse liste partecipanti, in positivo o negativo. Le elezioni locali sono determinate da una decisione del Ministero degli Interni; questa è inevitabilmente condizionata da valutazioni politiche nazionali.

Facciamo qualche ipotesi? Sarebbe logico che le elezioni locali e nazionali, quando prossime, fossero unificate in un’unica data. Diverse volte lo si è fatto, anche per una ragione di “trascinamento” della valenza nazionale del logo e di appartenenza. L’elettore che vota per i suoi rappresentanti a Roma e, nello stesso momento, sceglie il proprio sindaco, è portato a unificare la scelta.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


La politica che deve cambiare e le elezioni a Buccinasco

Il futuro ha un cuore antico… un titolo evocativo su un libro di Carlo Levi del dopoguerra (1956) che racconta di un viaggio nell’URSS di Stalin. La guerra era finita da poco e in Europa era forte il peso rilevante in termini di uomini e mezzi, assunto dalla Russia, così come il numero spaventoso delle vittime subite in corso di occupazione tedesca e nelle vicende belliche: 23 milioni di morti.

La guerra fredda era prevalente e la spaccatura fra gli ex alleati non poteva essere meno profonda. Altri tempi però il titolo è rimasto come efficace sintesi dell’utilità della storia per capire il mondo ma anche richiamo a considerare del passato le cose profonde che ci legano al presente e al domani… quel filo rosso senza il quale si rischiano scelte e direzioni approssimative, perfino sbagliate o addirittura passi indietro. Il legame fra futuro e il passato e l la sua necessità è difficile da cogliere nei momenti di frattura della storia, come è il presente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Commissione parlamentare antimafia: vogliamo essere chiari ?

L’illegalità e il condizionamento mafioso della commissione antimafia (fondata nel 1962 e rifondata ad ogni legislatura) dopo 55 anni di spese dell’organismo (ci piacerebbe conoscere quanto ci costa)  in questi giorni è sulle cronache per un atto gravissimo, inaudito, inaccettabile, che deve essere urgentemente e assolutamente sanzionato: l’uscita di un manifesto sagra dello stocco che reca la firma di un genero di boss della ndrangheta a Corsico.

Per farlo i cinquanta membri o giù di lì si sono spostati a Milano per ascoltare il sindaco di Corsico e chiedergli contezza. Era cosa nota ai commissari che il sindaco era subito intervenuto togliendo il patrocinio e la sagra è stata cancellata.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Credere, tradire, vivere… o meglio crescere nel mutare del mondo

I primi tre verbi formano il titolo di un saggio di Ernesto Galli Della Loggia, docente, storico, editorialista conosciuto. Compie una riflessione autobiografica che si impasta con teorie, valori e temperie della sua vita. Una vita da studioso che si impegna nella formazione e informazione, che si confronta e si misura; Quaderni Storici, il Mulino, le università di ricerca, editorialista di punta al Corriere.

Fa parte della generazione che viene subito dopo le tragedie della seconda guerra, con l’evoluzione che ha stravolto l’Italia, che ha visto la decolonizzazione, le crisi petrolifere, il sessantotto, le BR, strategia della tensione, il craxismo, fino all’indebolimento, la vanificazione delle ideologie, con il rischio di un relativismo scettico che può portare all’indifferenza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento


Uso politico dell’antimafia Corsico e Buccinasco? preoccupante fino al ridicolo

La malavita organizzata in Italia è cosa seria, serissima, tale da occupare forse il 15% dell’economia complessiva del paese (oltre 100miliardi l’anno). Per questo le istituzioni che hanno il compito di vigilare sul fenomeno, poste in atto dal sistema politico (divenuto partitico), devono esserlo altrettanto e non devono dimenticarselo.

La Commissione Parlamentare Antimafia opera dal 1962: 55 anni compie quest’anno. Si compone di 25 deputati e altrettanti senatori (fra questi 8 di M5S. In questa legislatura presieduta da Rosy Bindi). Un detto che gira in parlamento dice che quando non si vuole risolvere un problema si istituisce una commissione parlamentare. Riguardo a questa commissione la risposta sono i 55 anni d’attività.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

2 Commenti


M5S e la situazione in divenire: problemi e opportunità

La situazione che adesso è scoppiata a Bruxelles è altra questione: possibile, provocata da un candidato europeo fellone dell’area “liberal”. Lui che fa la figura del quaquaraquà. Tuttavia certe prese di posizione semplificate, precedenti, riguardo all’Europa e all’euro si rivelano nella loro troppo semplice comunicazione sparata. Le dimensioni di M5S devono considerare il livello della complessità e dare luogo a indirizzi adeguati che ne tengano conto.

Sono crisi di crescita, che devono aiutare, perché riescano nell’utilità occorre capirle, scavalcare la siepe e proseguire. La credibilità rimane forte, anche dopo questi problemi; quindi nessun allarme ma non disattenzione. Ciò detto è indispensabile pensare alla tornata elettorale nazionale e ci si deve arrivare con un agire che trasmette serietà e etica.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth