Archivio per la categoria ‘Padri della Patria’

Un grande italiano ci ha lasciato: ricordiamolo

Non è mai stato una persona pubblica, Bernardo Caprotti. Nato nel 1925, ci ha lasciato ieri, il 30 Settembre, a 92 anni. Ha fatto da sempre l’imprenditore in azienda cotoniera di famiglia, associato da Nelson Rockefeller nell’iniziativa che si propone di introdurre in Italia la grande distribuzione. Ne diventa il proprietario acquistando man mano tutte le quote.

Non ha mai accarezzato la politica, da cui si è tenuto distante, sempre, fra i pochissimi in Italia, convinto assertore della priorità del far impresa, di essere autonomo e valere per la sua funzione, senza il bisogno di favori. Esselunga è la sua vita, ciò che lascia al paese; ci auguriamo tutti che il management e gli azionisti proseguano nel suo solco e nel suo ricordo.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

13 Commenti


Un grande italiano da non dimenticare: Paolo Baffi

Nacque a Broni il 4 Agosto 1911… centocinque anni fa. Entrato in Bankitalia nel 1936, nel 1945 fu nominato da Luigi Einaudi (allora Governatore) Capo dell’Ufficio Studi. Nel 1975 subentrò a Guido Carli  quale Governatore di Bankitalia. La conoscenza sui media viene da vicende politiche, raccontate in modo semplicistico. A Città Ideale piace ricordare ai lettori questo Italiano, un grande di cui andare fieri.

“Sventurata la terra che ha bisogno di eroi” questo aforisma che Brecht fa dire a Galileo, di cui si intuisce la sostanziale profonda verità, si attaglia sempre di più all’Italia come è venuta deperendo fra i suoi rappresentanti in etica e morale. Paolo Baffi è stato un eroe nel suo ruolo; è stato un grande nel recuperare credibilità a Bankitalia, nella dirittura professionale e etica con cui ha condotto l’istituto di emissione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

1 Commento


NovamusicaBuccinasco alla ribalta

 

 Le cinque giornate di Milano . . .  in Concerto !!!

 

Domenica 23 Marzo  2014 – CTS OLMI – Baggio – via Betulle 39

(PATROCINIO DEL CONSIGLIO DI ZONA 7 – BAGGIO)

 

INGRESSO GRATUITO

 

SI ESIBISCONO GLI ARTISTI di

NovamusicaBuccinasco

BARBARA FASOL soprano

ANDREA BRAGIOTTO tenore

WALTER RUBBOLI  basso

LUIS BARAGIOLA  al pianoforte

 

spettacolo scritto e raccontato da DANIELE RUBBOLI

 una felice, splendida iniziativa che ricorda le Cinque Giornate di Milano (18 – 22 Marzo 1848) inserite dal musicologo, esperto di musica lirica e regista lirico Daniele Rubboli in questo pomeriggio musicale. 

Daniele Rubboli, basta leggere il programma, ha inserito l’evento con le classiche e patriottiche arie milanesi e lombarde, anche il clima di arie d’opera del tempo e della musica che si respirava in quel mondo in Europa. Il tremendo rivoluzionario quarantotto che vide sollevarsi praticamente tutte le città europee da Vienna, Parigi, Berlino, Budapest a molte altre.

Il programma intende fornire il clima che si respirava nei salotti, nelle strade come nei teatri d’opera, dandocene il racconto in musica. Con la musica le parole raccontano, in modo più efficace ed emozionale che rimane dentro.   Degli artisti parliamone, anche se da molti conosciuti e apprezzati: docenti di NovamusicaBuccinasco in grado di esprimere ad un livello pregevole le loro doti, accompagnati al piano dal maestro argentino Luis Baragiola: un orgoglio per la nostra Buccinasco. Un grazie e un BRAVI!  a tutti per un sicuro successo e partecipazione

 Programma

Ore 15.30

 

1.  Il canto degli italiani: Fratelli d’Italia                                  TUTTI

2.  Alla Scala: Elisir d’amore: Benedette queste carte       (Barbara Fasol)

3.  Elisir d’amore: Una furtiva lacrima                                   (Andrea Bragiotto)

4.  Al Regio di Parma: Il Barbiere di Siviglia: La calunnia (Walter Rubboli)

5.  Mentre G. Verdi: I Lombardi alla prima crociata (Terzetto )     TUTTI

6. In Austria; VALZER di Jh. Strauss Figlio  solo pianoforte   (Luis  Baragiola)

7.   In Francia…: Offenbach, couplet da Orfeo all’Inferno        (Barbara Fasol)

8.   In Italia, nei salotti: Donizetti: Il Trovatore in caricatura   (Walter Rubboli)

9.    Luigi Arditi, Il Bacio                                                              (Barbara Fasol)

10.    In Francia anche: Martini, Plaisir d’amour                     (Andrea Bragiotto)

11.     In Austria anche: Strauss, Il Pipistrello,aria di Adele        (Barbara Fasol) 

12.     Per le strade: Addio mia bella addio                                        (Walter Rubboli)

13.     Attila, G. Verdi: Cara Patria                                                      (Andrea Bragiotto)

14.    Partire Partirò partir bisogna                                                     (Walter Rubboli)

15.    La Bèla Gigogin                                                             TUTTI

16.  Frou Frou sulla nascita della bicicletta in quell’epoca     (Walter Bubboli)

17.        MARCIA DI RADETZKY solo pianoforte                          (Luis  Baragiola)

18.        FINALE: La Bandiera dei tre colori                               TUTTI

Eventuale BIS  : La Bèla Gigogin                                                   TUTTI

4 Commenti



SetPageWidth