Archivio per la categoria ‘Istruzione’

Evento musicale a Buccinasco apre la stagione teatrale: da ripetere!

Riceviamo una relazione che ben volentieri pubblichiamo. Un successo di pubblico quasi straordinario, considerato il programma. Evidentemente il bisogno della buona musica era ed è sentito. L’organizzazione registica ha dato i giusti spazi e contribuito non poco all’interesse, al successo della manifestazione.

Auguriamoci che questa bella riuscita sia da viatico a una maggiore considerazione per queste serate, che dia ai  docenti e profesionisti di casa nostra occasioni nuove che arricchisono la cultura musicale. Magari anche allargandola alla musica strumentale. Ai tanti giovani che si iscrivono ai corsi, devono essere date occasioni di farsi conoscere, per crescere, per affrontare i brividi del primo incontro con un pubblico di casa, che aiuti a rompere il ghiaccio.

Pubblico in visibilio sabato 14 ottobre in Auditorium Fagnana per il Gran Galà di apertura della stagione culturale 2017-2018 del nostro comune

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Buccinasco: la stagione teatrale apre con un gran gala di grande musica

Una novità musicale, un po’ venuta meno in questi anni a Buccinasco. La musica classica, operistica e strumentale ha per noi un valore unico, irripetibile. La musica per come è nata e cresciuta e si è sviluppata in tutto il mondo della chiesa cristiana dei primi secoli, mantenuta poi nei chiostri monacali. Sviluppatasi quindi nelle corti signorili con una crescita degli strumenti e delle vocalità, fino al pianoforte… dalle corti passata ai teatri pubblici dal Settecento, è tutta un’esperienza e costruzione avvenuta in Europa.

La cultura Occidentale della musica è tutta nostra: oggi riempie il mondo. Strumenti e canti classici, le opere, le arie, le canzoni sono il grande dono culturale che la cultura europea ha fatto nascere; dono che ha conquistato il mondo. Dobbiamo esserne coscienti e orgogliosi, anche perché in questo sviluppo continentale durato oltre mille anni, l’Italia occupa un posto grande, primario.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Istruzione permanente a Buccinasco: iniziative e loro ottimizzazione possibile

Uno degli attuali ministri, che non gode di buon gradimento sulla stampa e sui social: Valeria Fedeli, lei,  il tema dell’istruzione permanente lo ha affrontato e lo sostiene.  Non gode di grande stima il ministro, cui si addebita una formazione inadeguata (scuola magistrale) ma soprattutto un curriculum sindacale entro la CGIL,  alla segreteria nazionale della P.A. per ben 35 anni (1982).

Che un sindacalista di mestiere specializzato nell’istruzione, ove ha trascorso una vita, faccia il ministro della struttura statale dal maggior numero di dipendenti pubblici, è una delle curiosità che dimostrano il minestrone nel quale i poteri dello Stato convivono nella medesima scodella. Formano un impasto che rende tutto grigio (quando va bene). Non è questo il tema però. Partiamo da una sensibilità che il ministro ha espresso recentemente, su cui non si fa nulla; a nostro parere perché viene agitata per richiedere nuove assunzioni pubbliche. Del resto qual’è il sindacalista-politico che non reciti, giornalmente, il rosario della carenza di personale, chiedendo assunzioni ? dobbiamo ancora trovarlo.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Migranti e integrazione: lo jus soli ma anche la scuola

Non ricordiamo il politico di maggioranza, ma ieri in un TG ha, sorridendo, questi dichiarato che prima delle elezioni l’attribuzione della cittadinanza a chi ha avuto la ventura di nascere in Italia, sarà legge. Perché, ha sostenuto, è una questione di civiltà. Civiltà legata alle elezioni: cioè a far diventare elettori tutti i nati in Italia, indipendentemente dalle origini (questo viene chiamato jus soli).

Quanto la questione etica funzioni, uno straccio di piano di integrazione reale,  gli obiettivi indispensabili che i nuovi italiani devono raggiungere per essere italiani davvero, davvero eguali a noi, il politico fantarone che sbandiera l’etica non lo dice (e non viene mai detto, mai sostenuto).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


NEET, Buona Scuola e i problemi del nostro futuro: ne parla il Ministro a Rimini

Naturale che il Ministro dell’istruzione in carica sostenga la legge chiamata Buona Scuola a suo tempo. Ne difende gli indirizzi in un’intervista a ilsussidiario.net (VEDI), il giorno successivo nel convegno di CL a Rimini (VEDI ilfattoquotidiano). L’aspetto notabile, in positivo, è la considerazione sui “neet” (acronimo inglese che significa: giovani che non studiano, non lavorano e non lo cercano), di cui in Europa abbiamo il record per il maggior numero percentuale (VEDI ilsole24ore).

Insomma la Buona Scuola è finora bloccata da veti sindacali e dalla contrarietà della grandemaggioranza dei docenti. Un blocco sociale conservativo dell’esistente, che rifiuta maggiori poteri al dirigente scolastico e la possibilità di assumere. Il sistema per cui i concorsi sono nazionali, con l’assegnazione fatta a punteggi, su cui nessuno può farci niente. I premi ai docenti spalmati a pioggia su tutti.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


La scuola pubblica è pubblica è basta. I Cittadini hanno diritto al pari trattamento

Con le elezioni la faccenda c’entra di traverso. La serata promossa da Nova Terra (cui va il merito), ha certamente l’intento di sensibilizzare la Comunità sul tema del pari trattamento, in periodo dal carattere locale pre-elettorale, perché Cittadini, in particolare coloro impegnati nella vita della polis, del problema scuola tengano conto.

Quindi il motivo, in sé  immanente (valido sempre e sempre attuale) ha un che di funzionale alla propria causa, visto che Nova Terra è scuola pubblica paritaria che dal comune non riceve nulla, che deve pagarsi da sola, con le rette dei genitori. Perfino i contributi alle scuole i pro tempore in uscita li hanno erogati solo alla scuola statale (pubblica, nella quale i genitori hanno già il diritto all’istruzione gratuita).

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


L’ECONOMIA A SCUOLA: UN AIUTO PER L’ITALIA

Città Ideale riceve questo invito: si tratta di un voto da esprimere in favore dell’Istituto Bruno Leoni che realizza, senza spese per scuole o studenti, corsi di formazione in economia. “700 studenti ne hanno già avuto beneficio. Città Ideale aderisce e invita tutti, a sostenere questa meritevole iniziativa (VEDI anche IBL economia nelle scuole).

VOTA E FAI VOTARE PER IBL SU ilmiodono.it

Anche nel 2016 è possibile sostenere le idee per il libero mercato

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Istruzione del terzo millennio: l’economia e un’iniziativa davvero utile

Ieri 06 Ottobre è uscito il primo numero di venti dispense che si propone di informare i Cittadini sul tema dell’economia, facendone una materia di istruzione che purtroppo è spesso tralasciata se non del tutto mancante dal nostro sistema di istruzione. Il merito della iniziativa va tutto a ilsole24ore che la vende con il quotidiano, praticamente senza costo. Un’uscita settimanale, ogni Giovedì, fino al 16 Febbraio 2017.

L’economia alla portata di tutti

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Società civile nei nostri comportamenti quotidiani

Ricevo da un amico caro la descrizione di un’esperienza personale di questi giorni, che con la sua trasparenza e onestà personale, riflettere e fa riflettere su aspetti della vita di Comunità che con crescente frequenza ci capitano davanti e lasciano l’amaro in bocca. Tanto da far dire a noi stessi:  ma è davvero questo il modo di vivere e comportarsi a Buccinasco?

Uno sfogo che ci sembra contenere componenti riservate. Per questa ragione, pur essendone autorizzati, preferiamo velare nomi e aspetti personali (VEDI). Fatto sta che i temi che sono proposti li crediamo tutt’altro che banali o di poco conto, anzi. Una riflessione crediamo sia opportuna per i nostri lettori, anche utile.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Unioni civili e demografia: cultura laica che si riduce agl’insulti

Sarà forse conseguenza di talk show nei quali i partecipanti vengono solleticati perché facciano sfoggio di maleducazione greve; oppure i social network ove l’obbligo a risolverla a battute porta a comportamenti analogamente incivili e pesanti; mah! Chissà da dove viene la diffusione sempre più esplosiva fatta di insulti che si leggono di questi tempi (forse a mancanza d’idee, a testa che denuncia spazi vuoti).

Cominciamo con una nostra (di Città Ideale e dei lettori) vecchia conoscenza anonima sifaperdire, che così commenta l’articolo che descrive il civile comportamento del sindaco Errante, forse prendendosi cura di difendere l’insostenibile posizione di una Presidente del Consiglio Comunale che non c’entra nulla ma garantisce per il sindaco, parlando di tutta Buccinasco (VEDI):

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Biblioteca: siamo al termine del pecorso: 300mila euro e passa

Esisteva a Buccinasco una biblioteca, che il comune ha gestito in autonomia, con un costo di struttura propria implementato negli anni. Per fermarci al mandato Maiorano, la biblioteca ci è costata 145mila euro nel 2015 (27mila libri; 25mila iniziative; 35mila fondazione Perleggere; 56mila personale).  Con il 2016 si cambia: il personale viene giudicato impreparato, trasferito al municipio. Doveva avvenire da Gennaio ma succederà da Luglio (salvo ulteriori ritardi).

Il piano di rinnovamento della biblioteca, non si sa ancora quanto è costato. Certamente parecchio: attrezzature e arredi diversi, rifacimenti d’impianti e locali, facciamo spese straordinarie per 150mila euro? Si è poi parlato di un investimento in strutture informatiche straordinarie che ci fornisce sempre la Fondazione Perleggere. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

5 Commenti


Scuola pubblica d’infanzia: il parere dei destinatari del contributo

Riporteremo quanto trascritto nell’ultima ora, circa le affermazioni in Consiglio, dei nostri Cittadini in assembla degli eletti. Dichiarazioni che dopo parecchie riunioni a due con Assessore e Sindaco ci si attende siano ben pesate. Il Consiglio è sede istituzionale: non siamo in una riunione di partito, in un convegno qualsiasi.

Il sindaco: si è svolta una trattativa seria, nella quale non sono mancati momenti di tensione, ma si è giunti a un punto di condivisioen ampio, praticamente sul 97% del contenuto. Queste reazioni di stasera non si comprendono, il dissenso lo giudichiamo marginale. Se no devo pensare che oppure sono venuti qui degli interlocutori inetti. Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Istruzione pubblica, la materna e le spese. Facciamo le cose seriamente

Tirare la corda perché non si riconosca legittimità alla SCUOLA PUBBLICA PARITARIA, considerando ciò che il comune eroga un “sostegno economico”, cui si da il significato di una spesa anomala che si potrebbe anche eliminare e tutto sarebbe regolare. Non si tratta di carità, non si tratta di benevolenza, o accondiscendenza, come hanno fatto i rappresentanti della maggioranza in Consiglio, sventolando 430mila euro “che vi diamo”, il primo comune in Italia come supporto alle scuole private.

La visione è distorta parecchio, e si adottano tutti i trucchetti della recita politica, ora in chiave elettorale, propri del mestiere del far politica. il problema è molto semplice e sulla questione di fondo si deve rispondere: la Scuola Materna Parrocchiale Romano Banco fa parte del SISTEMA PUBBLICO d’ISTRUZIONE? La legge dice si, e dice anche che, proprio per questo, stabilisce che ai genitori deve essere accordata la pari opportunità di scelta. Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

8 Commenti


Buccinasco. biblioteca, cultura e servizi comunali

Fra cinque giorni il Consiglio è chiamato a pronunciarsi su una proposta dell’assessore alla Cultura Arboit, proposta firmata il giorno 23 Novembre, di cui nessuno viene fino ad ora informato, non fra i Consiglieri. Non ai Cittadini o sui media del Comune. Dopo venti giorni viene resa pubblica, perché si deve discutere in Consiglio (VEDI).

Sulla biblioteca l’assessore si è dato da fare: ha ottenuto investimenti robusti per l’integrale rifacimento della biblioteca (rimarrà chiusa per due mesi o più) rinnovato arredi e strutture informatiche, a disposizione dei Cittadini. Ne ha parlato anche lui, evidentemente soddisfatto  di quanto sta realizzando adesso: una pagina sui social network per rendere più funzionale il rapporto con i Cittadini (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

6 Commenti


Gender e la scuola… il perché di un segnale che deve venire dai Cittadini, dai Genitori, dalle Famiglie

Oggi non parliamo di Buccinasco. Intendiamo porre attenzione a un fenomeno che nel sistema dei media è trascurato, che passa sotto traccia. Non riguarda solo l’Italia, anzi. In Europa sta prendendo piede con maggiore spinta, su una pretesa continuità del pensiero “laico” (che poi di laico ha molto poco, se non il suo significato di non credente, non religioso).

Domani 4 Dicembre è indetta una manifestazione nazionale (VEDI) promossa da associazioni di genitori molto preoccupati per il diffondersi nelle scuole l’ideologia gender (termine inglese dal significato poco conosciuto) che sostanzialmente è traducibile come ideologia di genere il cui contenuto è:

l’idea che l’identità sessuale della persona non sia radicata nel suo essere maschio o femmina e non si sviluppi intorno a questa fondamentale realtà biologica, ma che consista nella momentanea e assolutamente autonoma autopercezione di sé, che permetterebbe a ciascuno di “sentirsi” (e dunque essere ed essere riconosciuto dalla società in quanto) uomo, donna o appartenente ad una serie sterminata di altre “identità di genere”… Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti



SetPageWidth