Archivio per la categoria ‘Consiglio Comunale’

Buccinasco: con lo SPRAR arrivano 37 nuovi residenti

Fa parte delle politiche di una qualsiasi amministrazione, la possibilità di influire sui flussi demografici, sull’aumento o riduzione dei residenti. In genere si fa costruendo nuove case, come avvenne per trent’anni, come ancora adesso sta facendosi con la realizzazione immobiliare in corso prossima a Spina Azzurra.

Si può fare anche in altro modo, ad esempio accordando la residenza a Cittadini altrimenti nomadi; a Buccinasco ne abbiamo oltre 100, fra cui qualche decina messi in fondo a via Vivaldi durante il mandato Maiorano, oppure altri sei minori non accomagnati  che si disse fuggiti dalla guerra in Siria, salvo poi trovare che sono persone divers, affidate in gestione alla coop Villa Amantea.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

1 Commento


Le mafie, la ‘ndrangheta: manifestazioni e dichiarazioni in Consiglio

Relativa all’anti-stato, una delle regole non scritte, sostenute dal PD e accoliti, sostiene che nell’affrontare l’argomento si deve assolutamente essere uniti e non prestare il fianco a divergenze di opinioni, perché così facendo si aiuta l’anti-stato. Non siamo d’accordo e ci capita spesso di parlarne fuori dal coro.

L’anti-stato a Buccinasco è questione ancora oggi irrisolta. Ancora oggi non chiarita nei suoi rapporti con la società civile e con la società politica di Buccinasco. Non chiarita dagli ineressati e non chiarita dalla magistratura quando se n’è occupata. Eppure trascorsi da far west, dagli anni sessanta agli anni novanta (e anche dopo) ve ne sono stati. Finché non si farà un bell’outing che coinvolga tutti, magistratura compresa, è da temere che non se ne venga fuori.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Ci sono le elezioni: a Buccinasco c’è chi si mette in mostra

Le notizie qui riferite dovremmo considerarle verosimili, ci giungono da fonti attendibili e trovano riscontro in comportamenti delle persone invischiate nei racconti.  Non faremo nomi, per rispetto di chi in qualche modo è coinvolto, coscienti che con questo nostro comportamento riduciamo la risonanza che questi fatti meriterebbero. Ma è ben che se ne parli, che ci si confronti.

Sappiamo tutti che a Buccinasco opera un sindaco il quale è stato eletto in una coalizione entro la quale la sua lista civica è come il topolino con il bue del PD (tre Consiglieri su dieci, beneficiando del premio di maggioranza). Che il rapporto possa essere faticoso è possibile. Anche se nulla trapela vi sono elementi concreti che danno consistenza alle voci (che tali rimangono).

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


STALKING E VIOLENZA IN FAMIGLIA: informarsi, apprendere per superare

L’incontro previsto il prossimo 27 Febbraio è occasione da non perdere. Cittaideale ha avuto modo di assistere a una serata di analoga, di informazione e confronto, svoltasi nella biblioteca di Cesano Boscone. Supportata dal comune, che ha contribuito anche con gli usuali mezzi di informazione, si è registrata una presenza numerosa e attenta, sviluppando un confronto che ha chiarito e informato sulle situazioni che si posono presentare.

Il tema è di grande importanza; la conduzione è svolta da un docente in materia di assoluta competenza, in più occasioni invitato a informare e dibattere anche sulle tv nazionali (ricordiamo almeno un paio di queste sul primo canale RAI). Un evento senz’altro utile, probabilmente prezioso di indirizzi comportamentali e informazioni per affrontare le criticità potenziali prima che si sviluppino superando i limiti del vivere civile.

Queste ragioni ci portano a riportare la comunicazione presentata in Consiglio Comunale dall’Ingegner Caterina Romanello. L’invito a partecipare, a non lasciar cadere questa utile opportunità, è senz’altro da cogliere e far proprio da ogni famiglia di Buccinasco.

Da Dove Nasce la Violenza. Stalking, una relazione da ri-conoscere

Consiglio Comunale – Dichiarazione Consiglio 20 Febbraio 2018

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Sindaco: amministrare significa gestire, saper gestire. Solo questo: basta e avanza

Non faremo nomi, solo testimonianze. Saremo esemplari sul come riteniamo si debba amministrare; saranno i lettori a comprendere. Dunque: succede che per un evento non prevedibile che genera un’uscita a sorpresa nel bilancio preventivo (oppure manca un sufficiente fondo di copertura), si debba far approvare dal Consiglio una spesa fuori bilancio. Vediamo i comportamenti possibili di un sindaco tipo, anche Assessore al bilancio; come a nostro parere si deve comportare.

Sindaco coerente al suo ruolo super partes e alla sua funzione: “devo presentare questa uscita imprevista per un provvedimento dell’autorità giudiziaria che richiede la provvisoria esecuzione su una vicenda non generata da noi ma che riguarda il nostro comune. La cifra è provvisoria e potrà essere annullata dalla successiva decisione in giudizio cui abbiamo dovuto appellarci poiché non ha avuto esito una nostra proposta transattiva. L’importo non era prevedibile avendo il comune ottenuto, nella tornata precedente, una sentenza a noi favorevole. I fondi di bilancio sono insufficienti a coprirne l’importo (oppure: non è possibile coprire questa spesa con i fondi di bilancio esistenti). Chiedo pertanto al Consiglio l’approvazione, con l’impegno a informare dei successivi passaggi, che confidiamo essere al nostro comune favorevoli”.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


I terreni comunali venduti e l’ipotesi di una scuola media superiore

Bisogna parlarne ancora, perché l’impressione che se ne ricava ha un sapore artificioso. Fosse solo un giochino comunicativo per consumare terreno nostro, saremmo in un’area di quasi usuale strumentalizzazione del far politica: aggiungi qualcosa e parli d’altro, in questo modo l’operazione immobiliare sovrastante passa in secondo piano. Più facile che scivoli via l’operazione del mattone perché l’attenzione comunicativa e dei Cittadini passa ad altro.

La faccenda è decisamente complessa; non funziona la furbata di mettere in gioco la scuola media superiore a Buccinasco che: non fa parte del programma PD, neppure della lista Pruiti.  neppure e nei progetti del PGT: La scuola superiore è stata presentata e sostenuta solo dalla lista BucciRinasco, in un contesto compiuto e organico.

Che l’idea sia venuta senza adeguata riflessione lo dimostra il seguito di successive dichiarazioni e aggiustamenti del sindaco: l’Assessore alla partita, il vicesindaco Arboit, finora silente; il protrarsi di quello che sembra un disinteresse, sta assumendo il sapero di muta non condivisione.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Città Ideale trova l’ascolto del sindaco? Nei fatti sembrerebbe di sì

E di qualche giorno addietro  il nostro articolo relativo alla manfrina del sindaco suii terreni verdi di proprietà comunale, posti in vendita per fare cassa (VEDI il 29 Gennaio commentando il Consiglio del 25). Molte delle osservazioni da noi poste trovano tentativi di risposta nel comunicato uscito il 31 (dopo il previsto incontro con la Città Metropolitana).

Si veda il comunicato stampa sul blog del comune (VEDI), che andremo comunque a riprendere. Finalmente ci vengono fatti conoscere i numeri della questione, numeri finora ignoti, indispensabili per partire su un progetto, come molti altri numeri e dati che ancora mancano (la dimensione del comprensorio di zona sul piano occupazionale e delle specializzazioni attese; i pareri tecnici dalle università e dalle imprese; le dimensioni appropriate del plesso sul progetto che si andrà a compiere; e molte altre). Ecco i numeri locali:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Sicurezza: MANCA progetto, metodiche, aree sensibili, costi. TUTTO!

Non è neppure il caso di descrivere: la sicurezza dei Cittadini a Buccinasco fa acqua da tutte le parti, un colabrodo. VEDI l’articolo de ilgiorno. Non consola il fatto che squadre di ladruncoli si divertano in incursioni notturne nelle scuole dei comuni circostanti. Mal comune non è mezzo gaudio.

Il disinteresse verso il tema delle amministrazioni Maiorano Pruiti ha del clamoroso. Sono trascorsi ormai sei anni e siamo andati di peggio in peggio. Se si va a ritroso riguardo al problema sicurezza, possiamo mettere in fila un elenco infinito di interventi, osservazioni, impegni, investimenti, promesse, aumenti di sistemi video, ecc. di cui non si è finora visto nulla di concreto.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Sindaco e compagnia: sono insofferenti ai Consigli…

I Consiglieri del giorno 20, sull’approvazione del bilancio, hanno assistito a una recita preordinata del sindaco e dell’Assessore antimafia:  si sono profusi in una serie di valutazioni totalmente inventate, ma eguali, una di seguito all’altra, per dare credibilità a ciò che hanno sostenuto. Lo hanno fatto in modo preordinato perché si sono pronunciati entrambi dopo l’esaurito dibattito, non lasciando modo a nessuno di poter precisare, spiegare,  dati alla mano.

Un uso sostanzialmente estraneo alla democrazia, che sfrutta in modo capzioso le regole.  Un’azione di cui non possono andare orgogliosi. La proposta del Consigliere Romanello di BucciRinasco riguarda uno stanziamento iniziale di 100mila euro destinato a sostenere le nuove nascite. La proposta indica come prelievi possibili, fra gli altri, il rientro della gestione biblioteca (che costa 135mila euro) o il prelievo parziale  dalle destinazioni associative e ludiche.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Il Sindaco rivendica serietà e coerenza? Provi ad applicarla davvero, prima

La questione del NON CONSUMO DI NUOVO SUOLO, stando al sindaco, in Consiglio Comunale, non è argomento lessicale, ma viene definito da una legge, non abbiamo capito bene ma sembra regionale. L’italiano è una lingua celebrata da tutti gli esperti universitari del mondo per la sua chiarezza.

Se il nostro comune ha in proprietà terreni a verde e ne delibera la vendita a privati perché costruiscano (ovviamente) in italiano, nella nostra lingua come si dice? dove c’è il suolo a terreno verde, si faranno costruzioni: SI CONSUMA SUOLO NUOVO. Il Consigliere che lo decrive viene giudicato poco meno di un mentecatto, perché, dice il sindaco in Consiglio, non conosce le leggi sul consumo di nuovo suolo.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


BucciRinasco: unica alternativa alla politica locale? Oggi sembra così!

Nell’Aula del Consiglio Comunale ieri sera abbiamo assistito a un attacco concentrico, velenoso, offensivo, non decoroso, sostanzialmente antidemocratico verso BucciRinasco e il suo Consigliere Ingegner Caterina Romanello. Si vadano a sentire in streaming le contumelie del sindaco, condite con interpretazioni fantasiose delle nostre posizioni per giustificarle, le contumelie: la pubblicazione documentale arriverà a Natale, quale segno di pace).

Dietro questo comportamento, allineati e compatti tutti i rappresentanti della maggioranza. Viene da chiedersi allora: vi sono ragioni per questa animosità poco civile e ancor meno educata, verso un rappresentante che, ricordiamolo,  si trova in Consiglio a rappresentare 1.300 Cittadini elettori (contro i 900 che hanno scelto il sindaco) ? Ricapitoliamo allora: cosa è successo, perché succedessero queste reazioni:

Tag: ,

Nessun Commento


GLI ORTI COMUNALI E LE BUFALE DI CHI CI AMMINISTRA

Un tema che a questa amministrazione non viene bene. Appena su hanno cominciato a cacciare l’Associazione Orti Ecologici da via degli Alpini. Questa dopo decenni di positiva attività e iniziative, a costo zero per la Comunità, sia verso gli ortisti che giovni studenti e andicappati, è stata costetta a chiudere e andarsene. Sono passati tre mesi: dell’urgenza vantata dal comune per uno sgombero immediato non c’è traccia.

Si potrebbe pensare che sono intervenute difficotà impreviste, ma nulla dicono. Sugli orti poi hanno ricamato una storia fantasiosa. Gli orti costano una fortuna, quanto chiediamo agli assegnatari è ben poca cosa rispetto ai costi di cui dobbiamo farci carico. L’Assessore antimafia che si vanta di sostenere i poveri ortisti con contributi fantasmagoorici, che continuerà a farlo perché gli ortisti vanno sostenuti.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


SIoNO: informazione incompleta che diventa disinformazione?

Sentiamo l’obbligo di avvertire i lettori: non abbiamo pregiudizi o preclusioni verso nessun organo di comunicazione, in particolare ancor meno per il giornalino gratuito distribuito nella nostra area, che ormai da tempo ha alzato il tiro e aggiunto al suo nome il termine Giornale dei Navigli.

Non è un periodo facile per tutta la stampa e perfino per la distribuzione libraria, mentre si accrescono le difficoltà anche nelle edicole. Ne siamo coscienti: questa fase di crisi che, come sempre  è trasformazione che coinvolge tutto il sistema della comunicazione scritta.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Antimafia, Assessore, maggioranza e cittadinanza onoraria

La questione che affrontiamo riguarda la proposta di cittadinanza onoraria a Nino Di Matteo, PM e procuratore a Palermo. La questione che lo ha posto alla ribalta delle cronache nazionali è il processo che ha tuttora in corso, riguarda l’inchiesta sulla trattativa stato-mafia. Un tema delicatissimo, soprattutto poi se sotto elezioni.

Va notata che questa proposta, venuta dal Consigliere Alberto Schiavone in rappresentanza  del Movimento Cinque Stelle, è stata dal Consiglio votata all’unanimità. Quindi dovrebbe aversi nei prossimi mesi  (finora la data non è stata ufficializzata) la cerimonia che, ce lo auguriamo tutti, vedrà la consegna ufficiale dell’onorificenza (perché tale è) a un magistrato tosto, che tira dritto.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

3 Commenti


Promuovere le imprese che vengono a Buccinasco… siamo ai primi passi

Della proposta presentata in Consiglio, davvero senza precedenti a Buccinasco: prima volta dopo la crisi del 2007. Le imprese fino ad allora venivano da sole.  In seguito perché le subentrate gestioni stataliste non si sono dimostrate favorevoli, o non si sono accorte che la crisi richiede un cambio di marcia.

Imprese e capannoni che hanno chiuso; i  posti di lavoro decrescono, aumentano disoccupati, locali o dal capoluogo. La risposta è stata l’elemosina, o al massimo investendo oltre 100mila euro l’anno  su uno sportello lavoro che si aggiunge ai numerosi altri, gratuiti, che sono sul territorio.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti



SetPageWidth