Archivio per la categoria ‘Amministrazione comune’

Buccinasco può essere Città Ideale: bisogna cambiarne la testa d’oggi

Un Consiglio durato poco più di un’ora, quasi una passerella ad anticipare panettone e brindisi di Natale, delle feste di fine anno. Legittimo e condiviso l’augurio per tutti, paradigma dell’augurio a tutti i Cittadini. Di cui il Consiglio, bene ricordarlo, è la rappresentanza civile e politica. Prima però si è consumato il piccolo Consiglio in tono minore, entro il quale vi è stata la trattazione, ad esempio, di un argomento che dovrebbe essere banale: il collegamento fra via Meucci e la rotonda a fine via Lomellina.

Questo collegamento (circa 150 metri di strada) non si è riusciti a farlo da almeno 15 anni; sempre in ballo, sempre inserito nei PGT più volte decaduti. Ripreso e approvato dall’attuale mandato Maiorano, nel 2013. Il terreno interessato riguarda due proprietà, della quale una che non dubitiamo possa definirsi “per bene”. L’altra molto meno. La prima disponibile da sempre alla cessione, l’altra oggetto di una vicenda ingarbugliata.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


BucciRInasco: punto di riferimento per i Cittadini e il Bene Comune

Ilgiorno ci ha cercato e siamo pubblicati. Semplice e diretta la descrizione, che del resto conferma quanto ormai è un anno, BucciRInasco su facebook pubblica e discute. Una posto serio ove si propone, ci si misura, confronta. Insomma si trasmettono idee per un domani di Buccinasco. Ciò che Buccinasco può e deve diventare, con i Cittadini prendono nelle loro mani il Bene Comune e costruiscono il futuro della Comunità (VEDI).

DALLA SICUREZZA AL SOCIALE: LA SOCIETÀ DEVE SVOLTARE

(20 Dicembre  2016 di FRANCESCA GRILLO. Ilgiorno Sud Milano) – Buccinasco –  Il nome, semplice e immediato, sintetizza il significato, il progetto. «BucciRinasco», una Buccinasco che ha voglia, e possibilità, per rinascere, cambiare, con spunti innovativi senza dimenticare il passato, quando «era davvero una bella città», dicono dalla lista civica.

«BucciRinasco» non è solo ideologia e voglia di cambiamento, ma seria volontà di scendere in campo, di fare qualcosa. Tra pochi mesi Buccinasco torna alle urne e chi vuole prendere il posto del sindaco Maiorano inizia a tirare fuori la testa e a presentarsi ai cittadini.

«BucciRinasco è un gruppo civico, fatto da persone comuni, ognuno con le proprie competenze e idee – spiega Simone Bicocchi, portavoce della lista –. Alla base, però, c’è un’idea collettiva: cambiare la città, renderla più vivibile, più a portata dei cittadini, progettando, insieme, un modo per uscire dalla crisi».

Un’opportunità, insomma, che «tutti possono sfruttare. BucciRinasco aggrega e non esclude. Le porte sono aperte per tutti quelli che hanno a cuore il futuro della città e la vogliono risvegliare dal lungo sonno di questi anni, partendo dai temi che più stanno a cuore: sicurezza, ambiente, scuole e sociale».  Porte aperte a tutti, nessuna bandiera politica: «La differenza la fanno le persone. Fondamentale la presenza anche di professionisti e tecnici che possono portare esperienza e soluzioni concrete alle criticità del territorio», raccontano. I

l futuro sindaco potrebbe essere uno dei protagonisti della lista? «Ci interessa una squadra coesa, competente; i nomi verranno, non mancano. Non sappiamo ancora come scenderemo in campo – precisa Bicocchi –. Se dovessimo trovarne uno in linea con le nostre idee, indipendentemente dal partito di appartenenza, allora daremo il nostro appoggio.

Per noi sono importanti i valori condivisi, i progetti, l’etica, l’unione. Senza condizionamenti, senza padrini». In due parole? «Ci piace definirci fabbrica di idee», conclude Bicocchi.

Tag: ,

4 Commenti


La campagna elettorale è partita e Maiorano tira sassate contro il PD!

Un lettore ci sottopone un blog della zona che ci è sfuggito: VEDI. Riporta  un’intervista al sindaco condotta efficacemente da Cosimo De Leo, il 29 Novembre. Abbastanza lunga, che vale la pena di far conoscere a coloro che ancora non l’avranno letta. Il metodo del comunicare del sindaco non si differenzia: parte da racconti “aggiustati” a quanto gli fa comodo per darsi ragione e giustificare. Con una sorpresa davvero rilevante:

DomandaSpesso ha denunciato il clima ostile che sin dal primo giorno della sua elezione ha investito la sua giunta. Qualche esempio?

Maiorano: “La prima denuncia nei miei confronti è stata presentata appena quindici giorni dopo il mio insediamento avvenuto attorno al 29 maggio e anche se avessi voluto non avrei avuto il tempo di combinare guai. Il 23 luglio le denunce erano già sei di cui cinque anonime”,

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Protocollo della Legalità? Com’è finito e qualche domanda che resta

Per rispondere a questa domanda con compiuta conoscenza di causa si dovrebbe ascoltare lo streaming di un Consiglio Comunale, per così dire straordinario, tenutosi il 12 Dicembre (VEDI Consiglio Comunale sedute in streaming) e trascriverlo. Sul tema si tratta di ottanta minuti entro cui si sono discussi cinque punti (16 minuti cadauno) che riguardano il tema. Data la delicatezza del tema ci sembra prudente attendere il verbale trascritto ufficialmente.

Ciò che rileva nel merito è quanto segue: non ci sono pervenuti gli atti dal gruppo Coalizione Civica; non sono depositati entro la direttrice Consiglio Comunale le documentazioni degli atti in deliberazione; non sono pubblicate (ancora) in Albo Pretorio le deliberazioni approvate. Neppure è pubblicata la trascrizione del Consiglio.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Elezioni che si avvicinano: vecchia politica e vecchi metodi

Già nel 2012, alle precedenti elezioni  si poteva vedere il cambiamento profondo della Comunità. Il peso maggiore, con oltre 25 anni di ritardo, veniva dalla fine della guerra fredda che rendeva obsoleto il partito come forma rappresentativa nelle Comunità locali. L’attuale sindaco aveva addirittura esposto come catenaccio sul suo blog elettorale: I PARTITI HANNO IL DOVERE DI CAMBIARE.

La questione che pone quella frase riuarda altro: la forma partito come struttura nazionale, mentre ciò che qui si tratta è l’inutilità logica del partito nazionale nel definire ed eleggere i concittadini cui affidare la responsabilità di gestire nell’interesse del Bene Comune i 135 milioni di nostre tasse, che loro versiamo per la Comunità.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Bando del ristoro di Parco Spina Azzurra: interessi espliciti dei pro tempore?

Fra le distribuzioni di danaro dalla Regione e dalla Città Metropolitana ve ne sono che, attraverso percorsi tortuosi, arrivano a possibili candidati a gestire il posto di ristoro. Soldi nostri (100mila o 180mila?)  che vanno a iniziative per giovani, questa denominata “il futuro ha posti liberi” (VEDI).

Ha avuto una prima presentazione in Cascina Fagnana chiamandosi con un’altra sigla LHUB (VEDI) nella cui foto si possono distinguere vicesindaco, Assessore al lavoro e giovani, presidente del consiglio comunale. Quest’associazione LHUB (o qualcosa del genere), poi genera una seconda (oppure cambia nome) in Associazione BuccinascoGiovane (VEDI) che diviene partecipante de “il futuro ha posti liberi”. Chi sono i rappresentanti di BuccinascoGiovane? Nulla risulta sui siti.  Il solito tam tam da familismo amorale fa girare il nome della figlia di un ex sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

4 Commenti


Bene Comune o attività sottomessa al Sindaco?

Saremo troppo pignoli? Può essere, la funzione è didattica: il tema è sempre l’impiego di beni comuni, della Comunità, impiegati in modo improprio, purtroppo sempre a danno dei Cittadini che le loro tasse mettono a disposizione della Comunità stessa. Che i pro tempore di turno impiegano, spendono.

Questa volta il tema è la costruzione presso il laghetto Spina Azzurra, che necessitava  di un’opera di risistemazione straordinaria. Questi pro tempore, giunti ormai all’ultimo giro, hanno speso 40mila euro dei nostri soldi per compiere la sistemazione. Adesso hano aperto una gara per assegnare la conduzione. Il bando è semplicemente bolscevico!

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Buccinasco e Segretario Generale: se ne vanno tutti. Cosa succede?

Il sindaco Maiorano sarà sfortunato, oppure non riesce a creare quel rapporto di fiducia professionale necessario e indispensabile fra chi ha la responsabilità dell’amministrazione è chi ha il compito di verificare e certificare le regolarità degli atti compiuti dall’amministrazione e la corrispondenza alla legge. Non abbiamo statistiche ma crediamo non siano molti i comuni in Italia che in cinque anni abbiano avuto un turn over di 4 (quattro segretari) e un quinto dovrà essere ora nominato, per concludere il mandato quinquennale.

Riepiloghiamo velocemente: subito dopo l’elezione, non è trascorso un mese (o poco più) e a Luglio 2012 il Segretario presente, nominato dal Commissario Iacontini. Alfredo Scrivano lascia l’incarico. Adesso si trova a Pioltello. Con Ottobre viene nominata una Segretaria (già conosciuta dalla gestione Carbonera) Patrizia Bellagamba. Che all’improvviso nel 2014 lascia per andare a Segrate.

Ci si mette qualche mese e arriva il terzo Segretario, Diego Carlino. resiste due anni ma adesso, la notizia non è ancora pubblica: anche questi  avrebbe  comunicato di lasciare, per prendere il medesimo posto a Pioltello (37 mila abitanti). Adesso il sindaco Maiorano dovrà trovare il sostituto.

Intendiamoci, avvicendamenti sono possibili, ma il Segretario lo sceglie il sindaco. In pratica è un suo uomo di fiducia. Selezionare una persona così di peso, richiederebbe anche un accordo sul contenuto e sulla durata, oltre che sulla affidabilità.

Resta una serie di fatti che, in chiave investigativa, potrebbe rientrare negli accadimenti che ingenerano spunti investigativi. Vista la funzione di controllo e di regolarità, tutte queste persone che se ne vanno (non mandate via dal sindaco) la domanda sarà: vuoi vedere che circa la regolarità delle procedure e degli atti vi siano aspetti possibili per cui si preferisce non far parte dei decisori?

Magari non è così grave, può essere solo insoddisfazione ambientale o perfino la ricerca di un posto di maggior prestigio, utile sul piano della carriera, ecc. Resta un turn over che non depone bene per l’amministrazione attuale (di questo peso, poi…). La gestione del Municipio non è delle migliori, nonostante le ripetute riorganizzazioni, per mettere al loro posto le persone giudicate a loro piu “affidabili”.

Tag:

Nessun Commento


Civici o politici nazionali? Senza idee chiare può diventare un problema

Le liste che hanno carattere civico sono promosse da Cittadini della Comunità; la radice del loro impegno civico è la loro Comunità, le persone che vi vivono, con cui sono cresciuti e convivono. Questo è lo scopo costituente e l’insieme degli interessi che sono al fondo del loro agire. Queste sono definibili LISTE CIVICHE.

Sono LISTE CIVICHE perché non sono soddisfatte e non si riconoscono nel sistema di partiti nazionali, come questi agiscono, condizionati sotto quelle bandiere.  Rispettano ma nella political ocale ritengono un limite i presupposti ideologici;. Si propongono a tutti i Cittadini in quanto tali, senza badare a come la pensano circa destra o sinistra, alla ricerca di onestà e capacità per una amministrazione sana, che  curi il Bene Comune, lo migliori, lo faccia crescere.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


BUCCINASCO DISINFORMAZIONI: regalo di Natale

Città Ideale, con la sua analisi delle decisioni che assume questa amministrazione, agisce come un ruscelletto di montagna. Scorre apparentemente calmo, senza scosse e sembra non avere riscontri: vengono letti e entrano a far parte crescente di un sentire comune i “margini di miglioramento” di quanto deliberato, insieme a ciò che si potrebbe fare e viene tralasciato.

L’ostracismo che questa amministrazione ci vorrebbe assegnare, imponendosi di non colloquiare, non replicare, viene superato dai fatti. Ecco allora che a Città Ideale si deve rispondere. Come? Facendo uso del bollettino della Comunità (da noi Cittadini pagato) in uso esclusivo della maggioranza. La replica però non è nel merito: si ripropone replicando inesattezze già dette nei comunicati stampa: ripeti una cosa, anche sbagliata, che se insisti diventa verità (disinformazione sistemica, appunto).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Marciapiedi, alberature e polemiche elettorali

La questione riguarda una delibera relativa  alla sistemazione di alcuni marciapiedi. In cinque anni non è stata fatta alcuna manutenzione, probabilmente neppure nei mandati precedenti, per conseguenza la situazione è quella che ci troviamo oggi: parecchi sono sconnessi, il manto di copertura è presente a macchia di leopardo, con buche più o meno serie, rischi di inciampi e cadute, ecc.

Siamo sotto elezioni e al termine del mandato qualcosa la nostra amministrazione deve far vedere che fa. Quindi a inverno ormai pieno, si comincia. Nessun comunicato, nessuna indicazione delle strade interessate, niente circa entità e durata dei lavori per i vicini; via all’appalto lavori e si va. Non è il massimo per un rapporto con i Cittadini, ma sappiamo che questa amministrazione agisce così.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Sicurezza: i dati aggiornati dal Ministero: conferme ma anche pericoli

Sarebbe normale ma da noi è straordinario che si possano avere e documentare i dati italiani, divisi per categoria, per Città Metropolitana, in un decorso di dieci anni; mentre a Buccinasco  questi dati, più volte sollecitati, non sono conosciuti. Avranno troppo da fare i nostri della Polizia Locale, non hanno un PC, oppure non c’è nessuno che sappia compilare un foglio excel aggiornandolo.  Questi i reati per numero nei principali capoluoghi

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


La giunta compera 2.373 pali della luce da ENEL Sole. Un affare?

La delibera di giunta n.194 del 16 11 2016 non riporta il numero di pali rilevati da ENEL Sole S.p.A.  Indica solo l’importo complessivo: 129mila euro. Ma torniamo indietro e chiariamo: dal documento del PRIC (Piano Regolatore Illuminazione Comunale) approvato il Febbraio 2014, 140 pagine, risulta che i pali in proprietà ENEL Sole S.p.A. sono 2.373.

Su questi pali, dice sempre il documento PRIC su questi pali ENEL Sole S.p.A., paghiamo, da una vita,  un noleggio cadauno di 30 euro l’anno. Fanno 71.190 euro di noleggio.  Il valore di riscatto, periziato da un ingenere di Roma, porta a 129mila euro, che riguarda pali e corpo illuminante. Ma… I corpi illuminanti sarebbero da cambiare con altri più efficienti (minor consumo).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


La gestione del personale in Municipio: un problema serio

Ogni volta che riguardo all’area risorse umane questa infelice gestione Maiorano si muove suscita perplessità. Come minimo si rimane perplessi soprattutto se, riguardo alla gestione delle risorse umane, si parla con persone dotate di  esperienza e competenza.

Siamo nell’ambito della Pubblica Amministrazione e sappiamo quali incrostazioni stataliste e burocratiche si sono ingigantite negli anni, tuttavia a pagare il funzionamento  del Municipio siamo noi Cittadini. L’efficienza e la qualità di una gestione ben fatta avrebbe effetti consistenti. Il costo del personale e addentellati non è lontano dai 3,5milioni ogni anno. Sarebbe bene che questo impiego fosse ottimizzato.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Funzionari pubblici, concorsi e selezioni: un’esperienza illuminante

Nel Municipio di Buccinasco abbiamo assistito a un esame orale per la scelta di un funzionario di categoria D (o qualcosa del genere). Sono passati nella memoria spezzoni di film di commedia all’italiana, ma anche no, che trattano della materia (uno epocale il Dentone di Sordi, un concorso in RAI).

La connaturata preminenza della norma, il cui rispetto è richiamato per le cose più assurde da burocrati che non si rendono conto di essere fuori dal mondo; le domande nozionistiche insulse rispetto alla funzione che si deve ricoprire; la attribuzione del ruolo in quanto “vincitore di un concorso”, elemento che diventa predominante, che mette in secondo piano le capacità oggettive di esercitare la funzione, l’impegno, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

28 Commenti



SetPageWidth