Archivio per la categoria ‘Amministrazione comune’

Pro tempore in uscita che si rimescolano (sviluppi da seguire)

Ciò che, si fa per dire, passerà alla storia come mandato Maiorano, si può dire archiviato: con gli ultimi contratti continuano a spendere, impegnando la futura amministrazione a subire scelte e costi da questa compagine decisi, relativi agli anni 2017, 2018, 2019. Non gli è bastato il consumo integrale delle nostre tasse senza nulla fare oltre l’ordinario (quello fatto, perché ce n’è parecchio rimasto indietro)…

Archiviato non solo il sindaco, che non si ripresenta (lui dice per ragioni d’età), ma anche l’intera compagine si sta archiviando. Si sta assistendo ad un sorta di “liberi tutti”, sciolti i legami e ciascuno se ne va per conto proprio. Questo aspetto ci sembra passato quasi sotto silenzio e crediamo sia bene renderne edotti i lettori, per una riflessione sulle ragioni e sul dopo.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Le divisioni di parte sono nel nostro DNA: dobbiamo cambiare. Anche a Buccinasco

Sono ormai dieci giorni che impazza la scissione nel PD: fra il sorpreso e frastornato di tutti giornalisti, politici e Cittadini. Nulla è eterno e anche il percorso dell’ex Partito Comunista d’Italia fondato nel 1921, passato per successivi adeguamenti, per non morire, per adattarsi al mutare della realtà, sempre più divergente dall’ideale marxismo leninismo.

Adattarsi per finta, allo scopo di mantenere le cose come stanno: cambiare perché tutto resti come prima. E’ un percorso dei reggenti di tutti i tipi, praticato in Italia, mantenuto con una coerenza che potrebbe definirsi ferrea. La realtà, l’evolversi dei tempi si incarica poi di forzare cambiamenti fino allo strappo, a volte violento come una rivoluzione. Il PD sta arrivando a questa fase; forse non si dividerà adesso ma è questione di tempo. Non molto, il tempo che resta.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Spese fuori termine prive di motivazioni logiche: facciamo l’analisi?

Dobbiamo affrontare l’ennesima decisione di questi pro tempore in uscita che, a pochi mesi da fine mandato, stanno riempiendo di spese gli anni successivi al loro incarico. Circa la legittimità non ci pronunciamo e non ci interessa. Ammesso che sul piano normativo la fattispecie non sia contemplata, si tratta di azioni improprie: chi amministra non può decidere spese (e relativi contratti, appaltatori o esecutori). È cosa ingiusta e fa pensar male.

Quale motivazione può mai esserci che giustifica l’amministrazione uscente? L’urgenza, non c’è: si può prorogare, si può attendere, si può trovare una soluzione tampone. La volontà determinata di condizionare la gestione nuova che subentra, facendo trovare costi e procedure che è possibile non siano condivise? Un cattivo comportamento, costoso per la Comunità e il suo funzionamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Percorso elettorale: le scelte che i Cittadini hanno di fronte

Il rito delle elezioni e le caratteristiche del voto. Il voto per il comune mantiene la condizione del ballottaggio (quella che la corte costituzionale ha bocciato per la proposta nazionale del governo Renzi). Quella nazionale è un’altra storia, focalizziamoci su casa nostra e le prossime elezioni. Vi sono due problemi che complicano la scelta, che è bene chiarire (le approfondiremo).

Una è il voto disgiunto: votare su una lista e esprimere il voto a candidato sindaco di altra lista. I voti sono entrambi validi. Negli enti locali ha poco senso, perché non si tratta di scegliere un partito ma la lista che esprime il sindaco. Pare illogico votare per un sindaco e quindi per una lista che sostiene un altro candidato. Tuttavia si può fare.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Spese fuori controllo: continuano decisioni di spesa fuori mandato

Città Ideale sta diventando un disco che suona troppo spesso la medesima musica: le spese che questa giunta continui con decisioni di spesa che riguardano gli esercizi a venire, dopo il termine del mandato, si ripete e dobbiamo oggi descrivere una  nuova situazione appena decisa (determina di giunta n.51 pubbliata il 6 Febbraio).

Si tratta di 46 postazioni di lavoro informatiche che si è deciso di: fornitura, installazione e manutenzione hardware e software. Decisione d’oggi ma da spalmare gradualmente negli anni 2017, 2018, 2019. Unico fornitore di struttura, installazione, manutenzione nel periodo. Una scelta automatica tramite CONSIP (ente del Ministero dell’Economia per l’acquisto di sistemi informativi).

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Spese illogiche sul verde: il sindaco fa il burocrate raccontando favole

Ne abbiamo parlato noi di questa spesa ulteriore del verde, relativo a opere tutte previste nell’appalto: potature di alberi e sistemazione di alberi abbattuti da eventi naturali. Non faremo elenchi e non citeremo gli estremi del capitolato d’appalto che al riguardo sono chiarissimi. Su una spesa ulteriore di 140mila euro il Consigliere Domenico De Palo ha presentato un’interpellanza della quale pure abbiamo già parlato.

Pubblicata (nella serata tarda del 03 Febbraio) l’interpellanza in Albo Pretorio (non prima) unitamente alla risposta del sindaco con atto n. 7 delle Delibere di Consiglio; i lettori possono farsene la loro valutazione. Non facciamo polemiche sul contenuto, ma intendiamo affrontare il metodo sostanzialmente irritato, offensivo distorto; in una parola non democratico con cui il sindaco affronta questioni poste dai Cittadini e dai Consiglieri che li rappresentano.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti


Buccinasco la gestione fatta di spese a nostro danno: continua…

Bisogna che a chi amministra la nostra Comunità entri bene in testa che delle decisioni si deve prima di tutto rispondere agli azionisti, che sono i Cittadini. Tutti i Cittadini, di tutti i partiti. La lunga sequela di leggi e regolamenti richiamati, non salva dalla condanna civile chi, rispettando fino alla noia i commi e le normative pedantemente richiamate, agisce in modo incongruo riguardo all’utilità e al corretto impiego dei denari affidati.

Viene utile, per descrivere questo concetto, una recente delibera di spesa (determina 27 del 30 01 2017) relativa a smaltimento di materiale RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche). Nel caso in questione stampanti, PC e altro materiale elettronico non più utile. Affidato a una società parte di un gruppo specializzato (non è il caso di parlarne, anche se qualcosa da dire vi sarebbe), per 1.159 euro. Cifra non rilevante, ma perché spenderla se si può evitare?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Personale in Municipio: le spiegazioni del sindaco a Città Ideale dimostrano incompetenza

La decisione di assumere 14 persone di cui Città Ideale ha dato conto il 30 Gennaio (VEDI), deve aver colpito nel segno, se il giorno successivo il sindaco si scomoda per descrivere la situazione secondo i suoi criteri, ma lo fa sul sito del PD (VEDI). Informazione destinata al proprio partito, non ai Cittadini, che evidentemente per lui non contano nulla.

La risposta fa uso del criterio attenuativo. Il problema non viene descritto nella sostanza posta da Città Ideale. È cosa assurda che l’amministrazione uscente scarichi sulla nuova amministrazione un costo di 14 dipendenti, assunti a fine mandato. Il problema è questo, e questo problema rimane. Anche dopo le spiegazioni del sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Assunzioni indeterminate a fine mandato: grave errore e costi salati

Il personale del nostro municipio nel bilancio preventivo ha superato il costo  di 4 milioni. Senza dar conto dell’insieme dei servizi che sono stati esternalizzati nel periodo e per ciò stesso posti al di fuori del costo del personale (la biblioteca, oggi gestita da una cooperativa; lo sportello lavoro, che prevede l’affido a un ente esterno; gli esempi non soli, ora sottomano).

Senza che in questo importo siano (come dovrebbe) considerati i compensi agli amministratori eletti (la Giunta). Oltre alle spese per “consulenze” esterne spesso motivate da insussistenza interna di competenze adeguate. Il lavoro non è fatto solo di dipendenti diretti ma di un insieme che comprende professionisti e tutti i servizi affidati all’esterno. Il bilancio questo valore di spesa non appare in  contesto omogeneo; diventa difficile parificarlo un anno con l’altro.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Conflitto d’interessi in Italia (e Buccinasco). L’Europa ci tira le orecchie

Il tema del conflitto d’interessi a Buccinasco fa venire l’orticaria un po’ a tutti coloro che operano in Municipio. Argomento inserito nel Protocollo della Legalità, ne è stato bellamente espunto e non considerato (sostiene il segretario che non può essere introdotto quale normativa, che già la legge lo prevede.. ecc.) La legge certo prevede il conflitto d’interessi ma non le norme applicative all’interno di ciascuna organizzazione pubblica o privata.

Ogni organizzazione infatti ha proprie sensibilità e criticità potenziali ed in base a queste  deve prevedere un codice etico e di comportamento che faccia da sbarramento, che  le superi. In qualche modo, forse per attenuare il buco che sarebbe rimasto entro le normative rispetto al Protocollo della Legalità, è stato inventato un articolo da introdurre nello statuto:  una barzelletta di  lingua italiana e contenuti. Ne abbiamo già parlato in più di un’occasione qui in Città Ideale (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Municipio; gestione da ribaltare. Cose da non fare sul personale

Non parliamo della struttura disorganizzata, oltre misura, che quest’amministrazione Maiorano ci sta lasciando.   È lì da vedere e lo denunciano anche loro, in ogni occasione utile: in Consiglio, nei blog, su Buccinasco (dis)informazioni. Ultimo, ecco il neo candidato sindaco PD (dichiarato a ilgiorno 18 Gennaio) nel descrivere il suo programma

“dare spazio alle realtà associative sportive, penalizzate in questi anni da una troppo farraginosa macchina burocratica, come le manutenzioni”

Come è facile per i partitocrati attribuire colpe ai sottoposti!… Lo ripeteremo fino alla noia: la responsabilità delle eventuali inefficienze o organizzazioni pasticciate della struttura, è tutta integralmente del manager, soprattutto al termine di un quinquennio di gestione. Firmano le loro colpe, le loro responsabilità.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


SINTI E ENEL a Buccinasco:paghiamo tutto noi? vogliamo la verità

Per occasioni di lavoro ci è capitato di avere a che fare con un tecnico dell’ENEL che ci ha descritto ciò che è a sua conoscenza relativamente a Buccinasco nel rapporto e consumo di energia elettrica che riguarda il campo sinti posto nella rotonda di via Lavoratori. Riferiamo quanto abbiamo appreso, avvertendo che non siamo in grado di riscontrare le notizie.

Cominciamo con il rapporto economico di fatto (non sappiamo se supportato da un contratto): dell’energia prelevata ai contatori (si tratta di cifre non trascurabili: soprattutto d’inverno il riscaldamento è elettrico), il 50% viene supportato dal comune, l’altra metà dovrebbero pagarla gli utenti Sinti. In base a quale disposizione emanata dall’amministrazione? Non è dato sapere, ma ci viene descritto, e ribadito, che questa è la situazione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


PD, un candidato minore per far vincere Pruiti o Carbonera? Anche no

David Arboit è persona conosciuta a Buccinasco; da Consigliere e Assessore, ma anche prima. Lasciamo stare le varie posizioni assunte nel tempo, visto che da oggi i gruppo locale del PD lo candida come sindaco entro la più ampia coalizione del Centrosinistra che procederà alla consultazione  con le primarie (VEDI il comunicato). Personaggio che quindi si può valutare per la attività politica condotta in questi due ultimi anni.

La vicenda che di gran lunga ha maggior spessore riguarda la lottizzazione Pasin poi dal nome mutato in Green Park, di cui Città Ideale in più occasioni ha dovuto occuparsi (VEDI in Città Ideale cercando Pasin, Arboit). Colpisce che un Assessore in Consiglio, nel motivare un suo comportamento in deliberazioni nelle quali si è trovato in conflitto di interesse, abbia descritto passaggi non corrispondenti al vero. Pubblicamente, in Consiglio, senza che nel luogo siano seguite precisazioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

4 Commenti


Buccinasco e la sua Comunità: prima di tutto viene l’unità

Veniamo da molte stagioni in cui le divisioni negli orientamenti personali sono state occupate dai partiti. Ognuno ha le proprie inclinazioni, i propri convincimenti: tutti legittimi sul presupposto del reciproco rispetto dell’altro. Questa è la democrazia, oggi malmessa se non compromessa, ma stiamo attenti che  non si rischi di gettarla nel cestino (nel cercare di migliorarla) senza avere chiara un’alternativa condivisa che rispetti la libertà di pensiero.

Le diverse sensibilità e orientamenti in una Comunità prima che una divisione sono una ricchezza che viene dal confronto: approfondire i pensieri altrui, misurarsi, cercare di cogliere la parte che può convincerci (ce n’è sempre; il male assoluto è utopico, come il bene assoluto).  Nella visione nazionale ha avuto una sua ragione la “battaglia delle idee”, base e supporto per il formarsi di partiti d’orientamento classista.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Buccinasco: 2017 si programma il nostro futuro

La primavera prossima sono in programma le elezioni per il rinnovo del sindaco e del Consiglio Comunale. Finora nessuno ne parla, tranne Città Ideale e BucciRInasco. Quanto meno del progetto; una discussione sulle diverse visioni di Buccinasco: quali prospettive dare, quali le urgenze e le criticità da superare e come portarle avanti, ecc. Peccato: sarebbe cosa utile in ogni caso, individuare le tematiche che i Cittadini sentono come importanti e urgenti.

Un trascorrere del tempo che sembrerebbe una totale disattenzione da parte delle realtà locali di partiti nazionali e associazioni. Tutti tacciono e tengono le carte coperte, soprattutto nel PD, che oggi esprime i pro tempore in scadenza, che dovrebbe mettere in cantiere le primarie per scegliere il sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento



SetPageWidth