Archivio Autore

Il bilancio preventivo è passato a Buccinasco: senza maggioranza!

I verbali del consiglio non sono ancora in nostre mani, ma dalla pubblicazione sull’Albo Pretorio si apprende dell’approvazione del bilancio preventivo 2017-2019 (delibera di Consiglio n.6 del 30 Gennaio 2017). I contenuti: ci sarà tempo e modo di leggerli, così come gli interventi sul merito dei Consiglieri di maggioranza e opposizione, sui contenuti. Ciò che appare dalla votazione, è quanto riporta il documento. Qui, per la sua importanza, riteniamo meriti essere riportato:

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Imposta Unica Comunale: serve a finanziare Città Metropolitana e Provincia

Una legge europea obbliga gli stati membri a rendere autonoma la capacità amministrativa degli enti locali. In Italia si arrivò addirittura, con una approvazione che superò il 75% dei voti, a inserire il principio in Costituzione (ART.119) ECCO IL COMMA UNO:

I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni hanno autonomia finanziaria di entrata e di spesa, nel rispetto dell’equilibrio dei relativi bilanci, e concorrono ad assicurare l’osservanza dei vincoli economici e finanziari derivanti dall’ordinamento dell’Unione europea.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Buccinasco la gestione fatta di spese a nostro danno: continua…

Bisogna che a chi amministra la nostra Comunità entri bene in testa che delle decisioni si deve prima di tutto rispondere agli azionisti, che sono i Cittadini. Tutti i Cittadini, di tutti i partiti. La lunga sequela di leggi e regolamenti richiamati, non salva dalla condanna civile chi, rispettando fino alla noia i commi e le normative pedantemente richiamate, agisce in modo incongruo riguardo all’utilità e al corretto impiego dei denari affidati.

Viene utile, per descrivere questo concetto, una recente delibera di spesa (determina 27 del 30 01 2017) relativa a smaltimento di materiale RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche). Nel caso in questione stampanti, PC e altro materiale elettronico non più utile. Affidato a una società parte di un gruppo specializzato (non è il caso di parlarne, anche se qualcosa da dire vi sarebbe), per 1.159 euro. Cifra non rilevante, ma perché spenderla se si può evitare?

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Personale in Municipio: le spiegazioni del sindaco a Città Ideale dimostrano incompetenza

La decisione di assumere 14 persone di cui Città Ideale ha dato conto il 30 Gennaio (VEDI), deve aver colpito nel segno, se il giorno successivo il sindaco si scomoda per descrivere la situazione secondo i suoi criteri, ma lo fa sul sito del PD (VEDI). Informazione destinata al proprio partito, non ai Cittadini, che evidentemente per lui non contano nulla.

La risposta fa uso del criterio attenuativo. Il problema non viene descritto nella sostanza posta da Città Ideale. È cosa assurda che l’amministrazione uscente scarichi sulla nuova amministrazione un costo di 14 dipendenti, assunti a fine mandato. Il problema è questo, e questo problema rimane. Anche dopo le spiegazioni del sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Relazione di chiusura di un’amministrazione senz’altro inadeguata

Inadeguata? I termini potrebbero essere ben più pesanti, ma vogliamo evitare una tenzone sulle offese, bandando ai fatti concreti. Quando gli amministratori presentano il rendiconto di un quinquennio di attività, come hanno fatto ieri notte, si dovrebbero mettere in fila le risorse impiegate, la destinazione, i risultati in termini di miglioramento e crescita della Comunità.

Magari anche i risparmi rispetto alle tornate precedenti sulle stesse categorie. Sui benefici sociali erogati rispetto ai precedenti. Dove si è riusciti e quanto, ad ottenere un migliore impiego delle risorse. Il rendiconto ha inopinatamente visto il forfait del sindaco e una recita della lunghissima descrizione, delegata al neo candidato sindaco (obbligato a difendere ed esaltare la gestione in uscita): VEDI il comunicato, per ora.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


La politica che deve cambiare e le elezioni a Buccinasco

Il futuro ha un cuore antico… un titolo evocativo su un libro di Carlo Levi del dopoguerra (1956) che racconta di un viaggio nell’URSS di Stalin. La guerra era finita da poco e in Europa era forte il peso rilevante in termini di uomini e mezzi, assunto dalla Russia, così come il numero spaventoso delle vittime subite in corso di occupazione tedesca e nelle vicende belliche: 23 milioni di morti.

La guerra fredda era prevalente e la spaccatura fra gli ex alleati non poteva essere meno profonda. Altri tempi però il titolo è rimasto come efficace sintesi dell’utilità della storia per capire il mondo ma anche richiamo a considerare del passato le cose profonde che ci legano al presente e al domani… quel filo rosso senza il quale si rischiano scelte e direzioni approssimative, perfino sbagliate o addirittura passi indietro. Il legame fra futuro e il passato e l la sua necessità è difficile da cogliere nei momenti di frattura della storia, come è il presente.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Assunzioni indeterminate a fine mandato: grave errore e costi salati

Il personale del nostro municipio nel bilancio preventivo ha superato il costo  di 4 milioni. Senza dar conto dell’insieme dei servizi che sono stati esternalizzati nel periodo e per ciò stesso posti al di fuori del costo del personale (la biblioteca, oggi gestita da una cooperativa; lo sportello lavoro, che prevede l’affido a un ente esterno; gli esempi non soli, ora sottomano).

Senza che in questo importo siano (come dovrebbe) considerati i compensi agli amministratori eletti (la Giunta). Oltre alle spese per “consulenze” esterne spesso motivate da insussistenza interna di competenze adeguate. Il lavoro non è fatto solo di dipendenti diretti ma di un insieme che comprende professionisti e tutti i servizi affidati all’esterno. Il bilancio questo valore di spesa non appare in  contesto omogeneo; diventa difficile parificarlo un anno con l’altro.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Globalizzazione cosa succede e le conseguenze possibili

Il processo della globalizzazione ha almeno trent’anni di vita. Fin dall’inizio si è fondato su un accordo di fatto (ma ci saranno senz’altro anche contratti e accordi formali) che ha avuto quali protagonisti gli USA, allora economia leader e la Cina, che stava appena uscendo dallo statalismo totale, per aprirsi al mercato.

Coloro che hanno progettato il processo verso mercati sempre più integrati, hanno avuto cura di conservare il controllo dell’evoluzione nelle loro mani. Soprattutto la Cina, che aveva bisogno di tenere i comandi di tutta l’Asia (Giappone escluso, che se ne va da solo). Gli americani hanno seguito in termini più liberali, convinti che la crescita diffusa avrebbe fatto solo bene agli USA e all’economia mondiale.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Bilancio del comune a Buccinasco: documento oscuro come minimo

Il Consiglio ha approvato il bilancio preventivo per il 2017 e il trienno. Ne abbiamo già segnato alcuni passaggi che stimolano domande, così come l’oscurità di una serie di fenomeni che il bilancio dovrebbe descrivere. Il bilancio è fatto di numeri e i numeri devono essere reali, questo è un principio.

Bilancio però significa ben altro e di più: il bilancio è la periodica fotografia di qualsiasi istituzione, pubblica o privata; società o azienda individuale; ente benefico è attività senza scopi di lucro, ecc. La fotografia del periodo è un’istantanea. Quindi da un lato deve essere la più chiara e precisa possibile, con la più alta “risoluzione” se pensiamo a una fotografia. Certifica com’è andato l’anno in questione.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Conflitto d’interessi in Italia (e Buccinasco). L’Europa ci tira le orecchie

Il tema del conflitto d’interessi a Buccinasco fa venire l’orticaria un po’ a tutti coloro che operano in Municipio. Argomento inserito nel Protocollo della Legalità, ne è stato bellamente espunto e non considerato (sostiene il segretario che non può essere introdotto quale normativa, che già la legge lo prevede.. ecc.) La legge certo prevede il conflitto d’interessi ma non le norme applicative all’interno di ciascuna organizzazione pubblica o privata.

Ogni organizzazione infatti ha proprie sensibilità e criticità potenziali ed in base a queste  deve prevedere un codice etico e di comportamento che faccia da sbarramento, che  le superi. In qualche modo, forse per attenuare il buco che sarebbe rimasto entro le normative rispetto al Protocollo della Legalità, è stato inventato un articolo da introdurre nello statuto:  una barzelletta di  lingua italiana e contenuti. Ne abbiamo già parlato in più di un’occasione qui in Città Ideale (VEDI). Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Sportello comunale lavoro: spese elettorali o che altro?

Questa amministrazione continua a impiegare le risorse dei Cittadini versate con le tasse, per impieghi nominalmente  “sociali”: che vuol dire di nessuna utilità per la Comunità complessivamente intesa, rivolte a cittiadini in ocndizione di criticità di qualsiasi natura, in questo caso il lavoro. Tutto regolare? Non proprio, per diverse ragioni che proveremo a chiarire.

Lo Sportello Lavoro è reparto fantasma entro il comune di Buccinasco (e entro quasi tutti i comuni italiani) fino alla comparsa del mandato Maiorano. Perché la funzione è svolta da una serie di istituzioni pubbliche e private (le aziende interinali, quelle specializzate in ricerca e selezione, i cacciatori di teste, le strutture on line che hanno diverse specializzazioni in modo da poter indirizzare, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Elezioni e programmi elettorali: il PD dove vive?

Cosa ha fatto in cinque anni questa amministrazione è sotto gi occhi di tutti i Cittadini, non è neppure il caso di ripetersi tanto è palese il nulla, il degrado, le strutture scolastiche sempre più precarie, il verde e l’arredo urbano lasciato andare, e via dicendo. Che il PD, che ne ha la maggiore responsabilità, difenda la gestione Maiorano è nello stesso tempo comprensibile e paradossale (non può fare diversamente).

Altra cosa potrebbe essere un programma delle cose da fare, che si proporrebbe il candidato sindaco, guardando avanti: indicando quanto da fare, un progetto di sviluppo nel quale inserire Buccinasco, le sue tappe, le difficoltà prevedibili per affrontarlo. Insomma qualche che si chiama un discorso programmatico fatto di obiettivi, tempi, risultati attesi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

5 Commenti


Commissione parlamentare antimafia: vogliamo essere chiari ?

L’illegalità e il condizionamento mafioso della commissione antimafia (fondata nel 1962 e rifondata ad ogni legislatura) dopo 55 anni di spese dell’organismo (ci piacerebbe conoscere quanto ci costa)  in questi giorni è sulle cronache per un atto gravissimo, inaudito, inaccettabile, che deve essere urgentemente e assolutamente sanzionato: l’uscita di un manifesto sagra dello stocco che reca la firma di un genero di boss della ndrangheta a Corsico.

Per farlo i cinquanta membri o giù di lì si sono spostati a Milano per ascoltare il sindaco di Corsico e chiedergli contezza. Era cosa nota ai commissari che il sindaco era subito intervenuto togliendo il patrocinio e la sagra è stata cancellata.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Municipio; gestione da ribaltare. Cose da non fare sul personale

Non parliamo della struttura disorganizzata, oltre misura, che quest’amministrazione Maiorano ci sta lasciando.   È lì da vedere e lo denunciano anche loro, in ogni occasione utile: in Consiglio, nei blog, su Buccinasco (dis)informazioni. Ultimo, ecco il neo candidato sindaco PD (dichiarato a ilgiorno 18 Gennaio) nel descrivere il suo programma

“dare spazio alle realtà associative sportive, penalizzate in questi anni da una troppo farraginosa macchina burocratica, come le manutenzioni”

Come è facile per i partitocrati attribuire colpe ai sottoposti!… Lo ripeteremo fino alla noia: la responsabilità delle eventuali inefficienze o organizzazioni pasticciate della struttura, è tutta integralmente del manager, soprattutto al termine di un quinquennio di gestione. Firmano le loro colpe, le loro responsabilità.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Credere, tradire, vivere… o meglio crescere nel mutare del mondo

I primi tre verbi formano il titolo di un saggio di Ernesto Galli Della Loggia, docente, storico, editorialista conosciuto. Compie una riflessione autobiografica che si impasta con teorie, valori e temperie della sua vita. Una vita da studioso che si impegna nella formazione e informazione, che si confronta e si misura; Quaderni Storici, il Mulino, le università di ricerca, editorialista di punta al Corriere.

Fa parte della generazione che viene subito dopo le tragedie della seconda guerra, con l’evoluzione che ha stravolto l’Italia, che ha visto la decolonizzazione, le crisi petrolifere, il sessantotto, le BR, strategia della tensione, il craxismo, fino all’indebolimento, la vanificazione delle ideologie, con il rischio di un relativismo scettico che può portare all’indifferenza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , , ,

Nessun Commento



SetPageWidth